Suggerimenti 7 per ridurre le dimensioni del database di WordPress

Articolo scritto da:
  • WordPress
  • Aggiornato: Sep 08, 2014

Seriamente per velocizzare il tuo sito web ospitato da WordPress?

Quindi probabilmente hai sborsato soldi per un design privo di ingombri o codici che riducono il tempo di caricamento del tuo sito.

E se sei come il tipico webmaster, divorerai avidamente i fogli di lavoro, gli ebook e i webinar che ti insegnano ad aumentare la velocità del sito.

Ma si scopre che potresti non aver bisogno di pacchettizzare un po 'di pasta.

Perchè lo chiedi?

Perché riducendo la dimensione del tuo database WordPress può ridurre significativamente il tempo di caricamento del tuo sito e migliorarne la velocità.

Non è un segreto che i motori di ricerca danno molto importanza per la velocità del sitoe che il tempo di caricamento del tuo sito web può influire sulle classifiche di ricerca in una piccola percentuale. Questo non significa in particolare che un sito Web più veloce aumenterà il tuo posizionamento, ma aiuta i crawler ad accedere facilmente alle tue pagine web e offrire ai visitatori un'esperienza migliore.

E più grande è il tuo database WordPress, più tempo ci vorrà per rendere le pagine per chi visita il tuo sito web. Quindi è essenziale per voi ripulisci il tuo WordPress database e ridurne le dimensioni. Nel tempo, il database potrebbe contenere record non utilizzati, voci e tabelle ridondanti che è possibile rimuovere in modo sicuro senza influenzare altri elementi del sito. Questo aiuterà a rimuovere il tempo di caricamento sul tuo server e migliorare le prestazioni del tuo sito.

Sei curioso di sapere come ridurre le dimensioni del tuo database WordPress? Quello che segue sono sette passaggi per ridurre le dimensioni del database di WordPress che possono essere messe in pratica all'istante:

1. Elimina i plugin indesiderati

1

Sapevi che ci sono oltre i plugin 20,000 WordPress? La facilità con cui è possibile installare un plug-in è una benedizione e una maledizione allo stesso tempo. Il tuo database soffrirà sempre di problemi di plugin, dato che ogni plugin, anche se disattivato, aggiunge più codice per WordPress da caricare.

Così fai il tuo database, e il tuo sito, un favore ed elimina tutti quei plugin che non hai usato da un po '. Questo può essere fatto facilmente attraverso la sezione plugin nella dashboard di WordPress.

2. Elimina commenti spam e codici indesiderati

2

Ci dovrebbero essere commenti e post nella tua cartella spam e cestino: questo è il disordine inutile che devi rimuovere. Dovresti inoltre eliminare tutte le revisioni dei post che sono rimaste come bozze e i nuovi post sono stati pubblicati.

È possibile utilizzare il Plugin WP-optimize per portare a termine il lavoro con un solo clic. Allo stesso tempo, puoi utilizzare Clean Options per il plugin WordPress per trovare tabelle non utilizzate nel tuo database e pulirle.

3. Utilizzare le query MySQL

Il plugin Akismet aumenta la dimensione del database in molti casi a causa della tabella chiamata wp_commentmeta. Installa il WP plugin db manager > esegui le seguenti due opzioni di query: possono essere eseguite dal dashboard di WordPress (ma eseguirle separatamente):

ELIMINA DA wp_commentmeta WHERE comment_id NOT IN (SELEZIONA comment_id FROM wp_comments);
ELIMINA DA wp_commentmeta DOVE meta_key COME '% akismet%';

L'installazione di WordPress potrebbe essere leggermente diversa, quindi non dimenticare di controllare il nome della tabella prima di applicare le query sopra. Le seguenti query SQL sono anche utili per ridurre le dimensioni del database:

DELETE FROM wp_postmeta WHERE meta_key = "_edit_lock"; DELETE FROM wp_postmeta WHERE meta_key = "_edit_last";

4. Comprimi le immagini

4

La compressione delle immagini può ridurre notevolmente la quantità di dati presenti nel database. Puoi usare la compressione gzip per ridurre le dimensioni delle risorse basate sul testo come CSS, JavaScript e HTML.

È inoltre possibile utilizzare il WP Smush.it plug-in che comprimerà le immagini quando ne caricate di nuove nella libreria multimediale, eliminando i metadati dai file JPEG, convertendo le GIF in PNG indicizzati, eliminando i colori non utilizzati dalle immagini indicizzate e ottimizzando la compressione JPEG. WP Smush.it girerà silenziosamente dietro le quinte.

5. Disattiva salvataggio automatico

WordPress salva le modifiche apportate ai post ogni 2 minuti e li archivia come revisione. Tutte le revisioni di un singolo post vengono salvate come voci separate nel database, il che rende il database drasticamente grande.

Se stai scrivendo post lunghi, disattivare la funzione di salvataggio automatico è una soluzione praticabile. Aggiungi il seguente codice al tuo file functions.php tra i tag php di chiusura e di apertura:

function disableAutoSaveCompletely () {wp_deregister_script ('autosave'); } add_action ('wp_print_scripts', 'disableAutoSaveCompletely');

6. Ottimizza il database di WordPress

Il database è il luogo in cui tutto è archiviato: commenti, impostazioni, pagine, post, plugin e codici. Un database gonfiato significa che ogni volta che una pagina viene ricaricata, può essere necessario più tempo per la ricerca e la visualizzazione delle informazioni.

Questo è il motivo per cui è necessario ottimizzare il database. utilizzando Manager WP-DB or WP ottimizza il plugin è un ottimo modo per ripristinare, riparare, ottimizzare e fare il backup del database.

7. Utilizza i plugin della cache

Plugin di cache come W3 Total Cache crea una versione statica delle tue pagine per i visitatori che visitano per la prima volta. È quindi possibile accedere al database per generare la tua pagina quando qualcuno la visita per la prima volta.

Con un plug-in di cache, la pagina generata viene archiviata sul server, quindi quando un utente visita una pagina per la volta successiva, la stessa pagina viene pre-generata e il database non viene chiamato.

Adottare le seguenti misure per ottimizzare il database di WordPress. Noterai risultati immediati.

A proposito di Dan Virgillito

Dan Virgillito è un blogger professionista e consulente per la strategia dei contenuti che ama lavorare con start-up, aziende e organizzazioni non profit e aiutarli a raccontare meglio la loro storia, coinvolgere i fan e trovare nuovi modi per guidare il business attraverso i contenuti. Puoi imparare di più sul suo lavoro e metterti in contatto con lui tramite il suo sito Web. Connessione con Dan su Google+ / Dan Virgillito e Twitter / @danvirgillito

Collegare: