Blogging for Dummies: come iniziare un blog nel 2022

Aggiornato: 2022-04-28 / Articolo di: Jerry Low


Quindi vuoi aprire un blog?

Questa è la parte 1 della mia guida al Blogging 101 per coloro che sono seriamente intenzionati ad avviare un blog e forse a guadagnarsi da vivere. In questo articolo, esamineremo i passaggi necessari per configurare un blog funzionante utilizzando WordPress.

Una volta terminato, ricordati di controllare anche:
Trovare la nicchia giusta per il tuo blog
Cose che puoi fare per migliorare il tuo blog
Come aumentare il traffico del tuo blog
Modi pratici per guadagnare dal tuo blog

Aprire un blog è facile.

Certo, potrebbe diventare molto complicato nella fase successiva; ma in generale, il blogging è fattibile per tutti coloro che hanno un computer con una connessione a Internet.

Se sei nuovo nel mondo dei blog, ti guiderò attraverso tutte le basi per creare un blog online per scrivere il tuo primo post su questa pagina. Ecco i sei passaggi da seguire:

  1. Registra il dominio del tuo blog
  2. Registrati per un account di web hosting
  3. Punta il DNS del tuo dominio al tuo host
  4. Installa e accedi a WordPress
  5. Progetta l'aspetto del tuo blog
  6. Aggiungi funzionalità al tuo blog

Entriamo nei dettagli di ogni passaggio.

1. Registra il tuo nome di dominio

Il tuo dominio è il nome del tuo blog. Non è qualcosa di fisico che puoi toccare o vedere; ma semplicemente una serie di personaggi che danno al tuo sito web un'identità, come il titolo di un libro o di un luogo. Il tuo dominio "dice" ai tuoi visitatori che tipo di blog stanno visitando.

Puoi scegliere e registrare i tuoi nomi di dominio tramite a registrar di domini.

Vai papà, NameCheap, Librarsi sono alcuni di quelli popolari.

Personalmente, utilizzo NameCheap per gestire le registrazioni dei miei domini principalmente perché di solito sono più economici e offrono protezioni della privacy del dominio gratuite. Ma qualsiasi altro registrar di domini rispettabile dovrebbe andare bene.

2. Registrati per un host web

L'hosting web è il luogo fisico in cui memorizzi il contenuto del tuo blog: parole, temi del blog, immagini, video e così via. Possedere un web hosting, lo affittiamo da società che configurano e gestiscono server di web hosting.

Ci sono diversi tipi di web hosting nel mercato e ci sono un sacco di cose da considerare quando scegliendo un host web. Non tratterò questi dettagli in questo articolo: se sei curioso, senti di fare clic su quei collegamenti per saperne di più.

Per i nuovi blogger, inizia in piccolo con un hosting condiviso conveniente.

Hostinger ($ 1.99 al mese) e Hosting A2 ($ 2.99 al mese) sono economici, affidabili e offrono funzionalità sufficienti per la maggior parte dei blog. Li consiglio vivamente per i principianti.

Hostinger è uno degli host web più economici in circolazione, specialmente durante il periodo di registrazione della luna di miele. Nonostante sia una società di hosting economica, offre tantissime funzionalità di hosting premium adatte ai nuovi blogger> Ordina qui.

3. Punta il DNS del dominio del tuo blog sul tuo host

Successivamente, dovrai aggiornare il Domain Name System (DNS) registra presso il registrar del nome di dominio (dove hai registrato il tuo dominio al passaggio n. 1) per puntare al server dei nomi DNS del tuo hosting web. I dettagli del server dei nomi DNS del tuo hosting web ti vengono solitamente inviati via email quando prima ti iscrivi al tuo hosting.

DNS sta per Domain Name System e viene utilizzato per indirizzare qualsiasi utente in entrata verso l'indirizzo IP del server. Quindi, quando un utente inserisce il tuo nome di dominio (es. esempio.com) nel proprio browser, i record DNS recupereranno l'indirizzo IP del tuo host web e serviranno il tuo blog all'utente.

Esempio: per modificare il DNS del tuo dominio su NameCheap, vai su Elenco domini > Gestisci > DNS cliente.

Se hai bisogno di aiuto, ecco le istruzioni dettagliate sull'aggiornamento del DNS del tuo blog su Namecheap.

4. Installa WordPress sul tuo host web

Per iniziare a bloggare, dovrai prima installare un "software di blogging" nel tuo host web.

Ci sono molti “software di blogging” nel mercato odierno, ma WordPress è di gran lunga il sistema più popolare. È gratuito, popolare, ben sviluppato, ampiamente supportato dalla comunità open source e adatto ai principianti. Statisticamente, oltre il 95% dei blog negli Stati Uniti è realizzato con WordPress e ci sono oltre 30 miliardi di blog girano su WordPress.

WordPress può essere installato manualmente sul tuo host web; o installato automaticamente utilizzando l'app di installazione con un clic. Entrambi i metodi sono abbastanza semplici e possono essere eseguiti facilmente.

Installazione manuale di WordPress

A colpo d'occhio, ecco i passaggi che devi fare:

  1. Scarica l'ultimo pacchetto WordPress qui.
  2. Crea un database per WordPress sul tuo server web, così come un utente MySQL che ha tutti i privilegi per accedervi e modificarlo.
  3. Rinominare il file wp-config-sample.php in wp-config.php.
  4. Apri wp-config.php nell'editor di testo (blocco note) e inserisci i dettagli del tuo database.
  5. Inserisci i file WordPress nella posizione desiderata sul tuo server web.
  6. Esegui lo script di installazione di WordPress accedendo a wp-admin / install.php nel tuo browser web. Se hai installato WordPress nella directory principale, dovresti visitare: http://example.com/wp-admin/install.php; se hai installato WordPress nella sua sottodirectory chiamata blog, ad esempio, dovresti visitare: http://example.com/blog/wp-admin/install.php
  7. E tu sei finito.

Installazione con un clic di WordPress

La maggior parte dei blogger non installa il proprio WordPress manualmente.

Con il supporto di servizi di installazione con un clic come Softaculous (disponibile con la maggior parte degli host web), il processo di installazione è molto semplice e può essere eseguito in pochi semplici clic.

Per riferimento, le immagini seguenti mostrano dove puoi trovare la funzione di installazione automatica su di te Hostinger Pannello. Per installare WordPress, fai semplicemente clic sull'icona cerchiata e segui le istruzioni a prova di manichino: il tuo sistema WordPress dovrebbe essere attivo e funzionante in meno di 5 minuti.

Le cose potrebbero sembrare diverse per diversi host web, ma il processo è fondamentalmente lo stesso. Quindi non preoccuparti se non stai usando uno di questi host che sto mostrando qui.

Hostinger Programma di installazione automatica di WordPress
Esempio: puoi installare WordPress sul tuo host web in pochi clic utilizzando Hostinger Installatore automatico (visita Hostinger qui).

Accedi alla tua pagina di amministrazione di WordPress (sistema di backend)

Dopo aver installato il tuo sistema WordPress, ti verrà fornito un URL per accedere alla tua pagina di amministratore di WordPress. Nella maggior parte dei casi, l'URL sarà qualcosa del genere (dipende dalla cartella in cui hai installato WordPress):

http://www.exampleblog.com/wp-admin

Vai a questo URL e accedi con il tuo nome utente e password preimpostati; e da lì, sarai ora nel back-end (dashboard) del tuo sito WordPress - questa è la parte del blog a cui solo tu come amministratore puoi accedere.

A proposito: è una buona idea aggiungere ai segnalibri l'URL di accesso wp-admin di WordPress poiché verrai qui molto spesso.

crea nuovo blogpost
Creazione di un nuovo post in WordPress.

L'ultima versione di WordPress al momento in cui scrivo è la 5.9.3, che utilizzerai per impostazione predefinita WordPress Gutenberg come editor di blocchi. Gutenberg offre molta flessibilità alla piattaforma WordPress. Ciò è particolarmente utile per i principianti poiché molte cose come l'impostazione dei colori di sfondo e altro non richiedono più codifica. Il sistema a blocchi aiuta anche nella gestione del layout degli articoli.

Per scrivere e pubblicare un nuovo post, vai alla barra laterale sinistra, fai clic su "Post"> "Aggiungi nuovo" e verrai indirizzato alla schermata di scrittura. Fai clic su "Anteprima" per visualizzare in anteprima come appaiono le cose sul front-end (cosa vedranno i tuoi lettori), fai clic su "Pubblica" una volta completato il post.

Hola! Ora hai pubblicato il tuo primo post sul blog.

5. Progetta l'aspetto del tuo blog con temi predefiniti

Ora che abbiamo il WordPress nudo pronto, è tempo di fare un tuffo più profondo. Come tutti i Content Management System (CMS), un blog WordPress è composto da 3 elementi principali:

  1. CMS Core - il sistema che abbiamo installato in precedenza utilizzando l'auto-installer,
  2. Temi - il "front-end" del tuo blog, qui è dove controlli l'aspetto del tuo blog, e
  3. plugin - componente aggiuntivo che ti offre controllo e funzioni sul tuo blog (ne parleremo più avanti)

Per progettare o personalizzare le prospettive di un blog, tutto ciò che dobbiamo fare è personalizzare un set di file PHP e CSS che di solito si trovano nella directory / wp-content / themes /. Questi file sono separati dai principali sistemi di WordPress e puoi cambiarli tutte le volte che vuoi.

La maggior parte dei singoli blogger non crea i propri temi blog da zero. Piuttosto, ciò che molti di noi fanno è scegliere un tema già pronto (o un tema grezzo) e personalizzarlo in base alle nostre esigenze. Ci sono un numero infinito di bellissimi temi WordPress su Internet: una semplice ricerca su Google ti porterà a milioni.

Se questa è la prima volta che crei un blog WordPress, il mio suggerimento è iniziare con un tema già pronto e modificarlo lungo il percorso.

Ecco dove puoi ottenere progetti WordPress già pronti:

  1. Directory ufficiale dei temi WordPress (gratuita)
  2. Temi WordPress progettati da professionisti ($ 50 – $ 800)

Esamineremo ciascuna opzione di seguito.

Directory ufficiale dei temi di WordPress (gratuita)

Directory dei temi di WordPress (Visita Qui).

La directory dei temi di WordPress è dove puoi ottenere tutti i temi gratuiti di WordPress. I temi elencati in questa directory seguono standard molto rigidi forniti dagli sviluppatori di WordPress, quindi, secondo me, questo è il posto migliore per ottenere progetti di temi gratuiti e senza bug.

Temi WordPress progettati da professionisti (a pagamento)

Un altro modo per ottenere temi WordPress di alta qualità è iscriversi a WordPress Theme Club o pagare per un tema professionale.

Se è la prima volta che senti parlare di Club tematici, ecco come funziona: paghi un importo fisso per iscriverti al club e ricevi vari design offerti nei club. I temi offerti nel Club tematico sono generalmente progettati professionalmente e aggiornati regolarmente.

Temi eleganti, Studio Presse Temi artigianali sono tre Club di temi WordPress che consiglio.

Ci sono molti più altri là fuori - alcuni club si rivolgono anche a un settore particolare, come agenti immobiliari o scuole; ma ne tratteremo solo tre in questo articolo.

Temi eleganti

Eleganti temi Divi: sono disponibili più di 800 layout e design predefiniti, clicca qui per vedere le demo dei temi reali.

Sito web: ElegantThemes.com / Prezzo: $ 89/anno o $ 249/vita

Elegant Themes è probabilmente il club di temi WordPress più popolare del settore. Con oltre 750,000 clienti soddisfatti, il sito a tema offre Divi Builder con oltre 800 layout e design predefiniti tra cui scegliere. Ti consente anche di scaricare plug-in premium che miglioreranno il tuo business online. L'abbonamento a Tema Elegante è abbastanza conveniente. Puoi accedere a tutti i temi su siti illimitati per $ 69/anno. Se desideri utilizzare anche i plugin, devi pagare $ 70/anno. Se ami i temi eleganti, potresti anche acquistare il piano a vita con un pagamento una tantum di $ 199.

La mia esperienza con Elegant Themes è stata complessivamente positiva e non ho alcun problema a raccomandarli.

È conveniente e facile da usare e le opzioni di personalizzazione sono praticamente infinite. Che tu sia un blogger occasionale o un uomo d'affari con esperienza, Elegant Themes non è solo un ottimo modo per migliorare il fascino estetico del tuo sito Web, ma aiuta anche a rendere il tuo sito navigabile e più user-friendly, che è buono per attirare più traffico e dare impulso al business.

StudioPress

temi di studiopress
Temi WordPress presso Studio Press.

Sito web: StudioPress.com / Prezzo: $ 129.95/tema o $ 499.95/vita

Se sei un utente WordPress di lunga data, probabilmente hai sentito parlare di StudioPress. È popolare per il suo Genesi quadro, il minimalista e SEO- framework WordPress amichevole per tutti i temi di StudioPress.

StudioPress offre prezzi flessibili in base alle tue esigenze. Il Genesis Framework con un tema figlio è disponibile per un pagamento una tantum di $ 59.99. Il tema premium, che include il Genesis Framework, costa $ 99 ciascuno. Se vuoi accedere a tutti i temi, puoi pagare $ 499.

Temi artigianali

siti già pronti
Siti già pronti offerti da Artisan Themes.

Sito web: ArtisanThemes.io / Prezzo: $ 129 – $ 389/tema

Temi Artisan non è il tuo solito club di temi WordPress. Invece di scaricare temi con layout predefiniti, questo club dei temi ti consente di creare un tema da zero utilizzando più di 20 moduli (inviti all'azione, display affiancati, elementi del portfolio, ecc.).

Puoi liberare moduli sui temi. Due dei suoi temi più funzionali e contemporanei sono Indaco e moduli. A differenza di altri siti a tema WordPress, puoi acquistare i temi singolarmente solo per $ 129 ciascuno.

Siti già pronti è perfetto per le persone che non vogliono il fastidio di personalizzare un tema WordPress. Scegli semplicemente il tema che meglio descrive la tua attività in modo da poterlo impostare in pochi minuti. Puoi utilizzare i siti Ready Made solo se hai installato il tema dal negozio come specificato.

6. Aggiungi funzionalità del blog con plugin

Un plug-in è un'applicazione aggiuntiva che viene eseguita su WordPress e aggiunge nuove funzionalità e funzionalità a un blog WordPress. Ci sono quasi 60,000 plugin gratuiti in Directory ufficiale dei plugin di WordPress.org in questo momento e altre decine di migliaia disponibili in altri mercati.

I blogger utilizzano il plug-in per aggiungere ogni tipo di funzione al proprio blog WordPress. Ad esempio, puoi:

Se è la prima volta che usi WordPress, ecco alcuni plugin essenziali (e gratuiti) per iniziare:

Plugin per la sicurezza e le protezioni antispam

Plugin per WordPress Akismet

Per la sicurezza e la protezione antispam, dai un'occhiata AkismetVault PressWordFenceiThemes Sicurezza.

Akismet è uno dei plugin più vecchi che vengono forniti con il tuo WordPress per impostazione predefinita. Questo plugin aiuta a controllare tutti i tuoi commenti rispetto al suo servizio per vedere se sono spam. Raccoglie tutto lo spam e ti consente di rivederlo nella schermata di amministrazione dei "commenti" del tuo blog.

Vault Press, d'altra parte, è un servizio di scansione di sicurezza e backup in tempo reale progettato da Automattic. Questo plug-in offre la funzionalità di backup e sincronizza tutti i post, i commenti, i file multimediali, le revisioni e le impostazioni del dashboard sui server. WordFence e iThemes Security sono plugin che combinano tutte le funzionalità di sicurezza di WordPress necessarie. La funzione principale di questo plugin è di rafforzare la sicurezza di un blog senza doversi preoccupare di funzionalità in conflitto o di perdere qualcosa sul tuo sito o blog.

Plugin per le prestazioni del blog

W3 plug-in WordPress cache totale

Hai bisogno di una serie di plugin per l'ottimizzazione delle prestazioni velocizza il tuo blog. Per fortuna puoi coprire la maggior parte di queste ottimizzazioni con plugin gratuiti.

Per la memorizzazione nella cache - W3 Total Cache, WP-Optimize, LiteSpeed ​​Cache, Prestazioni rapide, così come Autoptimize sono le opzioni ben note. Un plug-in per la cache è un must nel mondo dei blog moderni: migliora notevolmente l'esperienza dell'utente aumentando le prestazioni del server, riducendo il tempo necessario per il download e aumenta la velocità di caricamento della pagina.

Per la rete di distribuzione dei contenuti (CDN) – CloudFlare offre un plugin gratuito che integra tutto in pochi clic.

Inoltre, se il tuo blog contiene molte immagini, considera l'aggiunta EWWW Image Optimizer. È un ottimizzatore di immagini con un clic in grado di ottimizzare i file di immagine nella tua libreria. Ha anche la funzione di compressione automatica delle immagini per ridurre le dimensioni delle immagini durante il caricamento. Ottimizzando le immagini, puoi ridurre i tempi di caricamento della pagina e ottenere risultati più rapidi prestazioni del sito.

Plugin per l'ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO)

Yoast plugin SEO per WordPress

Sebbene WordPress sia una piattaforma di blogging SEO-friendly, c'è molto altro da fare migliora il tuo blog Punteggio SEO e classificarsi meglio nei motori di ricerca.

SEO per WordPress sviluppato da Yoast e All In One SEO pacchetto sviluppato da Michael Torbert sono due aggiunte molto buone (entrambe sono gratuite!) nell'elenco dei plugin del tuo blog.

Plugin per i blocchi di Gutenberg

Blocchi Gutenberg personalizzati

Con l'introduzione dell'editor Gutenberg in WordPress 5.0, i blogger possono ora creare contenuti utilizzando un editor basato su blocchi. Per impostazione predefinita, WordPress offre una serie di blocchi di contenuti di base come un paragrafo, un'immagine, un pulsante di invito all'azione, uno shortcode e così via. Aggiungendo plugin Gutenberg Block, puoi aggiungere elementi più coinvolgenti (ad esempio - FAQ, fisarmonica, profilo dell'autore, carosello, click-to-tweets, blocchi GIF, ecc.) Al tuo blog.

Impilabile, Blocchi Definitivie CoBlock sono tre plugin Gutenberg Block facili e gratuiti da provare.

Considerazioni finali: la creazione del tuo blog è il passaggio n. 1

Quindi ecco qua: il tuo primo blog. Come ho promesso - facile facile.

Ma creare il tuo blog è solo il primo passo. Una volta che il tuo blog è pronto, devi iniziare a crescere e migliorarlo. L'utilizzo del giusto set di dati, la scelta degli strumenti migliori e l'applicazione della migliore strategia hanno tutti un impatto sul successo del tuo blog.

Per continuare il tuo viaggio, dai un'occhiata all'altra mia guida di questa serie.

Un po' di più: perché leggere la mia guida al blog?

Ho fondato questo sito, Web Hosting Secrets Revealed (WHSR), nel 2008, e grazie anche all'ottima accoglienza da parte della comunità dei blog, siamo andati sempre più rafforzandosi.

Da allora, WHSR è cresciuto fino a diventare uno dei siti leader della Rete per i consigli di web hosting e ho attratto al marchio alcune delle voci più forti del blog contemporaneo, che hanno tutte alimentato il loro contributo in questo libro e nel sito, rendendo è la risorsa di riferimento per chiunque inizi il percorso di blogging auto-ospitato.

Con questa guida senza fronzoli, ti fornirò alcune delle soluzioni più veloci, facili da capire e soprattutto efficaci per i tuoi problemi di blog - selezionati dalla mia esperienza e dalle menti delle persone che amano ciò che fanno.

"Io" nella scena dei blog

Pagina del profilo dell'autore del mio problogger
My pagina del profilo dell'autore su Problogger.net - Ho pubblicato regolarmente sul sito tra il 2014 e il 2017.
Parlando all'evento locale di WordPress
Parlando al Meetup di WordPress a Kuala Lumpur, 2019.

Quindi... il blog vale ancora oggi?

La frase "ne vale la pena" può essere molto soggettiva. Il blogging è qualcosa di estremamente versatile, possibilmente utile per fare soldi, per la promozione aziendale o semplicemente per occupare il tuo tempo. Ad essere completamente onesti, il vero valore del blogging dipende dall'individuo.

1. Fare soldi online

Ci sono molti modi in cui i blog possono guadagnare denaro e oggi le opportunità per i capaci sono ancora maggiori. I consumatori oggi guardano sempre più agli influencer come a una fonte di informazioni affidabili. Anche le aziende se ne sono accorte.

Reti food blogger sono stati guadagnando migliaia di dollari ogni mese.

I marchi hanno dimostrato la loro disponibilità a lavorare a stretto contatto con blogger famosi. Ad esempio, Somersbys ha lavorato con blogger polacchi nel loro file recente campagna di marketing. Il risultato è stato un successo sia per il brand che per i blogger.

Come un altro esempio di questo WPX Hosting ha designato Matthew Woodward di SEO Bloggers come la loro "mascotte ufficiale" per la promozione del prodotto. Le tue opportunità risiederanno nella nicchia che hai scelto, così come nella forza del tuo pubblico.

2. Promozione aziendale

Molte aziende commettono l'errore di pensare che un sito ufficiale di bell'aspetto sia sufficiente per a presenza digitale. Tuttavia, le prove hanno dimostrato che le aziende che pubblicano blog ottengono, in media, 55% in più di visitatori e 434% in più di pagine indicizzate nei motori di ricerca.

Più pagine indicizzate significa una maggiore possibilità di posizionarsi bene nella ricerca, con conseguente maggiore volume di traffico. Più visitatori hai, più alto sarà il tuo volume di conversioni. In effetti, molti marketer B2B sono convinti che il blogging sia il tipo più importante di contenuto online.

3. Solo per divertimento 

Tutti hanno bisogno di un hobby e se non prendi le cose troppo sul serio, puoi praticamente bloggare senza alcun costo. Ci sono un certo numero di decenti hosting web gratuito provider, molti dei quali forniranno anche un sottodominio gratuito da utilizzare.

Anche se vuoi qualcosa che funzioni un po 'meglio, questo può essere ottenuto per meno di $ 100 all'anno. Non solo puoi condividere le informazioni con un vasto pubblico, ma c'è anche un'alta probabilità che acquisirai competenze di supporto: editing di immagini, SEO e altro ancora.

Strumenti utili per il blog che ci piacciono

Anche se online esistono utili strumenti gratuiti e servizi web, il problema è raccoglierli tra tutte le altre cianfrusaglie o/e strumenti obsoleti. Per risparmiare tempo, ecco un elenco di strumenti utili che utilizziamo sempre in WHSR.

scrittura 

  • Dopo la Scadenza - Controllo avanzato dello stile e della grammatica.
  • Grammarly - L'assistente di scrittura web più popolare.
  • Hemingway App - Scrivi breve e in grassetto con questo strumento.
  • Libertà.a - Blocca i siti Web che distraggono in modo da poterti concentrare sulla scrittura.
  • zimbello - Strumento di scrittura senza distrazioni.
  • Evernote - L'unico strumento che necessita di presentazioni.
  • Controllo grammaticale - Controllo grammaticale gratuito da Writer.com

Modifica immagini

  • Fotor - Modifica e progetta bellissimi strumenti di immagini per post sui social media, poster, inviti, ecc.
  • canva - Progetta belle immagini e post sui social media.
  • Cartoonizzare - Crea, modifica e personalizza istantaneamente la tua foto in un'opera d'arte.
  • Design Wizard - Crea belle immagini utilizzando modelli gratuiti e immagini già pronte.
  • JPEG Mini - Riduci le dimensioni dei file .jpeg.
  • Piccolo PNG - Riduci le dimensioni dei file .png.
  • Skitch - Prendere appunti sull'immagine.
  • Pic Monkey - Premiato strumento di modifica delle immagini.
  • Pik to Chart - Semplice strumento di creazione infografica.
  • Pixlr - Strumento di modifica delle immagini.
  • Favicon.io - Il miglior generatore di favicon di sempre.

Foto Stock & Immagini

Riferimenti e ricerche 

Social media, marketing e SEO

Web Analytics e produttività 

Test di velocità del sito Web 

  • Bitcatcha - Controlla la velocità del sito da 10 posizioni.
  • Test pagina web - Controlla la velocità della pagina web in dettaglio.
  • GT Metrix - Verifica e monitora la velocità di caricamento della pagina web in dettaglio.

Domande frequenti nel blog

Quanto costa avviare un blog?

I costi stimati per l'avvio di un blog che include un nome di dominio e un web hosting sono inferiori a $ 100 all'anno (meno di $ 10 al mese). Questo costo è basato su un blog self-hosted (usando WordPress). La suddivisione del costo sarebbe: $ 15 all'anno per un nome di dominio .com e circa $ 60 all'anno per la tassa di web hosting.

Come vengono pagati i blogger?

Per avere un quadro migliore di come vengono pagati i blogger, li ho classificati in 2 tipi: uno è dove si tratta direttamente con i clienti o gli inserzionisti, mentre l'altro è dove ti iscrivi a un programma offerto da un'azienda o da una rete. Quando hai a che fare direttamente con clienti o inserzionisti, hai un maggiore controllo sui prezzi. Puoi guadagnare denaro vendendo contenuti premium (sito di appartenenza), pubblicità diretta, vendendo il tuo prodotto e ancora di più.

Come avviare un blog gratuitamente?

Esistono numerose piattaforme in cui è possibile avviare un blog gratuito oggi, tra cui WordPress.com, Tumblr o Blogger. Per creare un blog gratuito, tutto ciò che devi fare è iscriverti e puoi iniziare a pubblicare i tuoi contenuti.

Qual è il trucco dietro una piattaforma di blogging gratuita?

Niente viene gratis nel nostro mondo. Ci sono una serie di svantaggi con una piattaforma di blogging gratuita. Ci sono regole stabilite da ciascuna piattaforma che devi osservare. Il nome di dominio del tuo blog sembra essere un sottodominio come "nomeblog.wordpress.com" o "nomeblog.tumblr.com". Ci sono funzionalità, plug-in e selezione di temi limitati che puoi apportare al tuo blog. Ultimo ma non meno importante: di solito, le piattaforme gratuite limitano l'opportunità di monetizzare il tuo blog. Ti consiglio vivamente di iniziare il tuo blog utilizzando un WordPress.org self-hosted (come quello che ho trattato in questa guida). Oltre a superare i limiti del blog gratuito, la crescita potenziale del tuo blog è illimitata.

A proposito di Jerry Low

Fondatore di WebHostingSecretRevealed.net (WHSR) - una recensione di hosting fidata e utilizzata dagli utenti di 100,000. Più di 15 anni di esperienza in web hosting, affiliate marketing e SEO. Collaboratore di ProBlogger.net, Business.com, SocialMediaToday.com e altro.