GoDaddy vs Hostgator

Vai papà

Hostgator

La nostra valutazione
Pianificare in revisione DeluxeBaby Cloud
Prezzo prima dello sconto $10.99 / mese$11.95 / mese
Prezzo (12-mo) $ 10.99 / mese$ 11.95 / mese
Prezzo (24-mo) $ 9.39 / mese$ 8.95 / mese
Sconto speciale Di tanto in tanto, vendite di flash casuali, controlla il sito web per le offerte in corso.Sconto iscrizione - Risparmia fino a 45%
Codice Promo (Attivazione link)(Link attivo)
Sito web https://www.godaddy.comhttps://www.hostgator.com

sommario

Professionisti
Prestazioni del server solido - Tempo di disponibilità hosting> 99.99%
Server veloce - TTFB inferiore a 50ms per gli utenti degli Stati Uniti
Sconto speciale - 45% più economico per i nuovi utenti
Migrazione gratuita del sito per i nuovi utenti
Documentazione di supporto completa
La scelta di hosting dei blogger più popolare basata sul nostro sondaggio 2014 e 2016
CONTRO
Costi di rinnovo costosi - Il prezzo salta 40% dopo il primo termine
Servizio di hosting illimitato limitato da vari vincoli di utilizzo del server
Occasionalmente lungo tempo di attesa per il supporto di chat live
Ubicazione del server solo negli Stati Uniti
SCOPRI DI PIU'

Caratteristiche essenziali

Trasferimento dati Illimitatounmetered
Capacità di memoria IllimitatoIllimitato
Pannello di controllo CpanelCpanel
Reg. Dominio extra $ 11.99 / anno per dominio .com, i prezzi variano per altri TLD.$ 12.95 / anno per dominio .com
Reg. Dominio privato $ 9.99 / anno$ 14.95
Programma di installazione di script automatico Programma in-houseMojo Marketplace
Lavori Cron personalizzati
Backup del sito $ 2.99 / mo / sitoCodeGuard - $ 2 / mo
IP dedicato €€€€ / mese€€€€ / mese
SSL gratuito €€€€ / mese
Costruttore di siti integrato
SCOPRI DI PIU'
Visita onlinehttps://www.godaddy.comhttps://www.hostgator.com

GoDaddy vs Hostgator: chi è il vincitore?


Vincitore: Hostgator

  • Prestazioni di hosting migliori - Uptime sopra 99.95%, TTFB <50ms per la porta di test USA
  • Nome di dominio gratuito per i nuovi utenti
  • Migrazione gratuita del sito per il primo utente
  • Il piano di hosting condiviso inizia da $ 2.75 / mese (36 mesi)

HostGator e GoDaddy sono entrambi nomi molto riconoscibili nel settore del web hosting. Infatti, entrambi fanno uso di mascotte fumettistiche che ricordano i tempi funky in cui lo spazio web veniva venduto a giovani e sfigati nerd. Oggi i vecchi, non così eccitati, stanno acquistando lo spazio web, ma questa è una storia completamente diversa - significa solo che il business è diventato grande.

Ricominciato negli 90, GoDaddy ha fatto molta strada e oggi è valutato in centinaia di milioni di dollari. La sua attività spazia su tre aree principali: dominio, web hosting e Applicazioni aziendali. Nel solo web hosting, detiene quasi il 20% della quota di mercato globale.

HostGator d'altra parte è altrettanto lungo nel dente, iniziando nei primi 2000s ma finendo per essere comprato da Endurance International Group in 2012. Oggi rimane uno dei capisaldi dell'industria del web hosting ed è un concorrente forte (anche se più piccolo) per GoDaddy.

The Nuts and Bolts

I piani di GoDaddy sono convenienti e per meno di $ 2.30 al mese ottieni specifiche molto decenti sull'hosting. Vanta anche un uptime di 99.9% - che non è il migliore ma è ancora in linea con gli standard del settore.

Ciò che gli conferisce un leggero vantaggio nel settore è l'ampia gamma di servizi. Oltre a ospitare, è il più grande registrar di domini al mondo e ha persino un mercato di dominio per chi è interessato a quell'area. Mette insieme tutti i suoi servizi in un'esperienza ben semplificata.

HostGator d'altra parte ha dimostrato di offrire prestazioni server molto solide e, in effetti, l'ho visto arrivare a 99.99% uptime occasionalmente. Combina questo con un incredibile tempo di risposta del server sub-50ms (dal loro server basato negli Stati Uniti) ed è sorprendente che qualcuno scelga un host web diverso da loro.

Nel servizio clienti, devo dire che GoDaddy ha il vantaggio anche con le dimensioni della sua attività. Se dovessi indovinare perché, il mio pensiero tornerebbe al fatto che HostGator è ora di proprietà di EIG, che non ha un record di sterlina nel settore del servizio clienti.

C'è anche un lato negativo di GoDaddy, dal momento che le sue dimensioni significano che si concentra fortemente sulla commercializzazione. Gli utenti di GoDaddy avranno familiarità con le forti tattiche di upsell che l'host impiega quando cercano di rinnovare i loro pacchetti. Capisco dove potrebbe essere un po 'fastidioso - quanti servizi ha davvero bisogno di un ragazzo che ospita un sito Web, dopotutto?

Sebbene entrambi questi host non siano negli elenchi host ufficiali consigliati da WordPress.com, HostGator ha anche la particolarità di fare molto bene i sondaggi degli utenti. Si è aggiudicato il primo posto tra i marchi in due sondaggi condotti da WHSR.

Verdetto: dipende dalle tue esigenze

In qualità di top dog del settore, GoDaddy ha le dimensioni e il sostegno finanziario necessari per offrire agli utenti tariffe molto competitive per farli rapidamente salire a bordo. Ciò significa che è un'ottima alternativa rapida per i siti più piccoli che cercano di iniziare.

Le aziende più grandi possono anche decidere di dargli una possibilità semplicemente a causa della gamma di servizi che offrono. Ad esempio, le loro applicazioni aziendali possono offrire alle aziende l'accesso a elementi di cui potrebbero aver bisogno, come Office 365 e servizi completi di email marketing.

In termini di prestazioni effettive, tuttavia, penso che HostGator abbia un leggero vantaggio e ha dimostrato di offrire una soluzione di hosting stabile a molti livelli da molto tempo ormai. Non aspettarti troppo in termini di servizio clienti e starai bene.







Quale host Web confrontare?

Non sai da dove cominciare? Ecco tre suggerimenti "da non perdere":

Guarda anche:








Divulgazione: WHSR riceve commissioni di riferimento da società di hosting elencate su questo sito. Le nostre opinioni sono basate sull'esperienza reale e sui dati effettivi del servizio di hosting. Si prega di leggere la nostra politica di revisione per capire come valutiamo un host web.