24 Regole d'oro per i social media marketing e blogger

Articolo di Jerry Low. .
Aggiornato: Lug 15, 2019

Che tipo di regole di marketing funzionano su tutti i principali social network, nonostante i diversi ecosistemi e tutti i cambiamenti che subiscono ogni anno?

Buona domanda.

Questa guida cerca di rispondere con un elenco delle più importanti regole di social marketing che puoi utilizzare nella tua strategia (e ce ne sono 24), oltre a un elenco di strumenti utili che puoi utilizzare per semplificare il lavoro per te e il tuo team .

Come regola generale, ricorda che il marketing dei social media è incentrato sul coinvolgimento delle persone, quindi il fattore umano è ancora il numero uno.

Tienilo sempre in vista.

Le piattaforme prese in considerazione per questa guida sono:

  • Facebook
  • Instagram
  • LinkedIn
  • Pinterest
  • Snapchat

Ma credo che tu possa facilmente estendere queste regole a qualsiasi altro social network, da Ello a DeviantART.

In bocca al lupo! :)

Regole essenziali: cosa funziona nel social media marketing?

Ci sono "regole" di marketing che funzionano per tutti i social media e, per estensione, anche per altri canali che potresti usare, come forum, chat e mailing list.

Alcune altre regole sono specifiche della piattaforma e non possono (o sarebbe piuttosto difficile) applicare a tutti i media che potresti utilizzare per le tue attività di marketing.

Le "regole" 24 in questa guida tentano di raccogliere strategie e mentalità su cui lavorare tutti i principali social network, ma non tutte le regole si adatteranno perfettamente, quindi troverai una riga dopo ogni regola che indica a quali reti si applica la regola.

Regola #1. Avere un piano (Duh!)

Questo è il fondamento di ogni strategia sui social media: conosci la tua nicchia, conosci il tuo pubblico, conosci che cosa utilizzerai il social network per raggiungere il tuo obiettivo - poi registra un account.

Potrebbe sembrare ovvio, ma spesso non lo è. Questo è il punto di partenza per il tuo piano di social media marketing, che puoi strutturare solo dopo aver avuto chiaro in mente cosa vuoi fare e con chi vuoi parlare.

Studia il tuo pubblico di destinazione

Chi sono? Di cosa hanno bisogno che non siano già disponibili altrove? Come puoi migliorare la loro vita, lavoro o hobby e rendere le cose più facili per loro? Capisci il tuo pubblico.

Quindi, in poche parole, le cose che devi chiarire prima di creare un account social sono:

  • La tua nicchia
  • Il tuo pubblico di destinazione
  • Il tuo scopo
  • I tuoi obiettivi (incluso il ROI previsto)

E questo è vero per tutti i social network, dal più professionale LinkedIn al nuovo ed effimero SnapChat.

Tuttavia, data la natura dell'ecosistema SnapChat, è meglio creare piani a breve termine basati su eventi che si verificano in una determinata settimana, quindi concentrarsi sul coinvolgimento (vedere #7 in questa guida).

Usa i social media come una miniera d'oro, non una discarica per ritroso e promozione gratuita. Queste piattaforme esistono per il dialogo, quindi non concentrarti solo sulla tua voce, ma ascolta anche le voci dei tuoi follower e di altri esperti che utilizzano le reti.

Trova discussioni e post in cui gli utenti parlano del tuo marchio: è un buon punto di partenza.

Si applica a:

Facebook, Instagram, LinkedIn, Pinterest, SnapChat, Twitter

Regola #2. Costruire collegamenti

Le relazioni sono il fulcro di ogni sforzo di marketing sui social media e devi passare del tempo a parlare con le persone per costruire una presenza positiva.

Quando fai crescere le connessioni, alla fine crei una rete attorno al tuo nome e alla tua attività.

Questo funziona per ogni piattaforma sociale e riassume come segue:

  • Concentrandosi sulla costruzione di relazioni con gli utenti nella stessa nicchia prima di provare a generare traffico tramite la promozione
  • Coinvolgere gli altri con i loro contenuti prima di condividere i tuoi
  • Usando la tua esperienza per aiutare ovunque tu veda una necessità o una domanda

Le collaborazioni sono la forza trainante che aiuta la tua rete a crescere. Raggiungere fuori e ottenere parlando con influencer chi ha il seguente e gli interessi che stai cercando: se vendi il trucco, trova blogger e Youtuber interessati a sponsorizzare i tuoi prodotti o intervistarti.

Ma non concentrarti solo sul colpire i grandi influencer nella tua nicchia - coltivare relazioni con piccoli nomi che portano valore e competenza, così come le qualità umane, e che sono disposti a mettersi in contatto e collaborare.

L'impegno è fondamentale in qualsiasi piattaforma sociale: più coinvolgi il tuo pubblico e crei relazioni positive, più saranno disposti a condividere i tuoi contenuti (e non solo su un social network).

Si applica a:

Facebook, Instagram, LinkedIn, Pinterest, SnapChat, Twitter

Regola #3. Messaggi privati ​​/ chat

Prima di promuovere i tuoi contenuti o inviare inviti ai tuoi nuovi contatti, utilizza il sistema integrato di chat e messaggistica che la piattaforma social fornisce e crea un rapporto personale con le tue connessioni (vedi #1 in questo articolo).

L'approccio migliore è presentarti e poi chiedere informazioni loro, non riguardo a cosa puoi fare per loro. Quest'ultimo potrebbe sembrare un passo per i servizi, quando vuoi semplicemente connetterti a livello umano e conoscere meglio i tuoi interlocutori.

Mostra un genuino interesse, fai domande.

Guadagna la loro fiducia.

Ad esempio, puoi condividere le tue opinioni su qualcosa di interessante nel loro profilo o chiedere a cosa stanno lavorando.

Quando l'altra persona si interessa a te e inizia a fare domande su ciò che fai, puoi dire loro di più sulla tua attività e suscitare il loro interesse. Anche se non sono direttamente interessati ai tuoi servizi, potrebbero parlare degli altri di te (passaparola) e diventare fan.

Come

Su LinkedIn, puoi utilizzare InMail per entrare in contatto con persone esterne alla tua rete, ma essere estremamente selettivo sul profilo che scegli come target per evitare che il tuo messaggio venga scambiato per spam (ed essere uno spreco di tempo).

Twitter fornisce messaggi privati ​​(Messaggi direttio DM) per conversazioni individuali o di gruppo, che non sono più soggetti ai limiti dei caratteri 140 come i tweet - Twitter ha introdotto la modifica in 2016 ed è una grande novità per il marketing, poiché puoi tenere conversazioni più ricche (puoi aggiungere immagini, GIF ed emoji ai tuoi messaggi) e attiva le notifiche push.

Si applica a:

LinkedIn, Facebook, Twitter, Pinterest

Regola #4. Contenuto visivo

È un bisogno del nostro secolo, molto più che l'ultimo - i contenuti visivi (statistiche, infografiche, citazioni di ispirazione, ecc.) Primeggiano sul materiale solo per testo, più astratto.

Il nostro cervello impiega solo 150 millisecondi per elaborare un simbolo e 100 millisecondi in più per attribuire un significato ad esso (source).

I social media ti offrono l'opportunità di aggiungere molta narrativa visiva - ad esempio, le immagini di Instagram con marchio possono potenzialmente diventare virali e attirare molto impegno.

Instagram, Pinterest e SnapChat sono sicuramente le piattaforme più visivamente orientate, ma non sottovalutate la potenza delle immagini su tutti gli altri principali social network. Twitter, ad esempio, ti consente di utilizzare immagini e infografiche di grandi dimensioni per attirare i tuoi follower a fare clic sul link del contenuto nel tweet, dove possono leggere di più sull'argomento (meglio se usi la stessa immagine anche nel post, quindi costruisce continuità).

E non si tratta solo di contenuti: rendi il tuo profilo foto amichevole e professionale (per avere un impatto e creare fiducia, poiché questa è la prima cosa che gli utenti vedranno sul tuo profilo) e il logo della tua pagina dovrebbe essere visivamente attraente per il tuo pubblico target (es. gatti se stai prendendo di mira i proprietari di gatti).

Inoltre, per Pinterest, rendi i tuoi post del blog "pinnabili": usa canva o altri programmi di modifica delle immagini per creare intestazioni di immagine per i post del tuo blog che soddisfano i criteri di dimensione dell'immagine di Pinterest.

Pinterest è anche il posto migliore per pubblicare le tue infografiche (che Pinterest è un'impostazione molto naturale per) e le schede visive sugli argomenti rilevanti per la tua nicchia.

Bacheca Pinterest denominata "Infografica" gestita da Mashable (source).

Le carte indice possono anche essere utilizzate efficacemente su Instagram e Facebook, e sono utili per ospitare domande e risposte basate su immagini, presentare idee e chiedere ai follower feedback, annunciare un nuovo prodotto o servizio.

Se il social network ti permette di caricare file - come LinkedIn sotto ogni esperienza lavorativa, e la funzione professionale virtuale di LinkedIn - aggiungi grafici, infografiche e qualsiasi immagine tu ritenga rilevante.

Infine, non dimenticare di utilizzare la stessa immagine principale per lo stesso post su tutti i social network, per renderlo facilmente riconoscibile e assicurarti che le immagini e i video che aggiungi ai tuoi post siano pesantemente marcati per essere efficaci. Questo è particolarmente vero per Instagram, dove non è possibile utilizzare i collegamenti live nei post, quindi aggiungere URL, nomi di marchi e CTA alla grafica (stile infografica) è essenziale.

Inoltre, approfitta dei tuoi altri canali social per condividere e ripubblicare le tue immagini e i tuoi video su Instagram. Sarai in grado di aggiungere collegamenti in tempo reale sui tuoi altri canali, aumentando così la tua visibilità e ottenendo più conversioni per i tuoi contenuti speciali.

Maggiori informazioni sul contenuto visivo in #11, dove parlo di integrazione di video nel tuo piano di marketing sui social media.

Si applica a:

Facebook, Instagram, LinkedIn, Pinterest, SnapChat, Twitter

Regola #5. Titolo che attira l'attenzione o Bio

Vuoi attirare l'attenzione giusta dalle persone giuste e dare un'immagine definita di te stesso, cosa fai e cosa ti spinge a farlo; ancora di più visto che, come la foto del tuo profilo, il tuo titolo e / o biografia sono le prime cose che gli utenti vedranno sul tuo profilo e, come sai, contano le prime impressioni.

Allo stesso tempo, vuoi evitare qualsiasi tipo di formula click-bait e arrivare dritto al punto - di cosa ti occupi? Cosa offri?

Fai ciò che fai, non su di te: le persone cliccano perché c'è qualcosa per loro nella tua pagina, e saranno curiosi di sapere cosa puoi fare per loro.

Su piattaforme come Twitter e Instagram, dove ogni personaggio conta, assicurati che la tua biografia contenga la tua dichiarazione di missione (qual è la tua nicchia? Chi vuoi aiutare? Come?).

Esempio di vita reale: profilo Twitter di Bill Slwaski - frasi concise e buon uso degli hashtag (source).
Esempio di vita reale: profilo di Michael Kors Instagram - Buon uso di CTA (source).

Questo è il primo passo per posizionarti come leader di pensiero nella tua nicchia o nel tuo settore sui social media: vuoi essere la persona giusta per quando le cose si fanno difficili.

Si applica a:

Facebook, Instagram, LinkedIn, Pinterest, Twitter

Regola #6. Profilo sociale

Qui è dove vuoi essere almeno un po 'personale, perché chi lo legge vorrà conoscere la tua voce e la tua mentalità.

Usa la prima persona e uno stile colloquiale: suonerai più umano e darai ai lettori l'impressione di ascoltare una persona reale che si presenta in modo amichevole.

Come

Su Facebook, il tuo profilo personale è una risorsa importante, perché funzionerà come la tua porta per trovare persone con cui confrontarti e per farli accedere, così come ottenere l'accesso a gruppi di nicchia (gli amministratori controllano spesso il tuo profilo per vedere chi sei e cosa tu fai).

Per Instagram, Twitter e Pinterest, data la scarsa disponibilità di personaggi nella biografia e nessun profilo, un paio di parole chiave sulla tua personalità e visione faranno il loro lavoro.

Ricorda solo che questo è uno strumento di vendita e non un'autobiografia. Il tuo obiettivo è quello di impressionare e ispirare abbastanza per ottenere un seguito genuino che coinvolgerà, amerà e acquisterà.

Su Twitter, puoi anche ottenere questo risultato accompagnando un Tweet a penna con la tua biografia.

Esempio di vita reale: profilo Twitter di Erik Emanuelli - impressione istantanea con bio concisa e foto di copertina (source).

Ultimo ma non meno importante, se un profilo di social network viene fornito con diversi campi da riempire, riempia il maggior numero possibile (nei tuoi stessi termini per quanto riguarda la protezione della privacy).

Si applica a:

Facebook, Instagram, LinkedIn, Pinterest, Twitter

Regola #7. Coinvolgimento (commenti, risposte, eventi)

I principali social network in tutto il mondo a partire da gennaio 2017, ordinati per numero di utenti attivi (in milioni) (source).

Tutte le piattaforme social consentono di commentare e non c'è modo migliore dei commenti per creare una community intorno ai tuoi contenuti o farsi conoscere dagli altri utenti condividendo le tue opinioni su loro contenuto.

È così che fai crescere un pubblico e generi traffico di qualità.

Fai domande nei tuoi post per incoraggiare gli utenti a pubblicare un commento, e attivamente uscire e commentare il contenuto di altri utenti. Fai quei commenti premurosi, non "Bel post! :-) "brevi (e privi di significato).

L'engagement è molto più vitale su una piattaforma come SnapChat, dove la durata della vita dei contenuti è così breve da rendere impossibile pianificare in anticipo come sugli altri social media, quindi la priorità è rimanere disponibili per l'interazione e rispondere rapidamente ai mutevoli interessi degli utenti - in altre parole, vai reattivo invece di proattivo, e intrattieni il tuo pubblico.

Come

Pianifica almeno 20 minuti ogni giorno per leggere e rispondere alle domande e ai feedback più pressanti del tuo pubblico. Anche se i social media non sono stati progettati per agire come sistemi di supporto dei biglietti, è possibile utilizzarli come tali, in particolare su Twitter, che rende facile gestire i tweet come domande e risposte e puoi facilmente reindirizzare gli utenti alle risorse disponibili sul tuo sito web.

Assicurati che i tuoi follower sappiano che possono ricevere assistenza sui tuoi canali social in caso di emergenza o quando non hai accesso alle e-mail.

Su Facebook, puoi creare un Evento attorno a qualsiasi cosa di nuovo nella tua attività desideri coinvolgere i tuoi fan e amici. Puoi crearne uno nel tuo gruppo, pagina o dal tuo profilo, ma gli eventi di pagina e di gruppo avranno la massima copertura, specialmente se i numeri (fan, membri) raggiungono le migliaia.

Condividi l'evento sulla tua pagina aziendale e promuovilo anche sul tuo blog per ulteriori informazioni.

Inoltre, rispondi alle notifiche non appena puoi quando sei online, ma non stressarti di essere sempre attivo. I tuoi fan, i tuoi contatti e i membri del tuo gruppo riceveranno comunque un avviso quando rispondi al loro feedback, quindi non preoccuparti e segui la pianificazione dei social media.

PS Non comprare seguaci. Mai. Risolverà la fiducia degli utenti, ed è difficile da recuperare. L'estensione mirata è la tua alternativa sicura.

Si applica a:

Facebook, Instagram, LinkedIn, Pinterest, SnapChat, Twitter

Regola #8. Generosità

La generosità può assumere molte forme.

Su LinkedIn, puoi essere generoso con un collega professionista che conosci per essere competente in una determinata area con una raccomandazione o un'approvazione.

Su Facebook, potrebbe condividere e taggare i tuoi amici con quel post potente che la tua pagina non-profit preferita ha appena condiviso.

Su SnapChat, condivide storie autentiche (attorno ai valori fondamentali del tuo marchio) che portano cambiamenti positivi e ispirano i giovani utenti della piattaforma.

Azioni simili sono possibili anche sulle altre principali piattaforme sociali.

Come imprenditore, marketer e blogger, puoi fare la differenza e fare la differenza significa creare un'immagine positiva di te e del tuo marchio nella mente delle persone.

Tutto ciò che serve è essere genuinamente umano.

Si applica a:

Facebook, Instagram, LinkedIn, Pinterest, SnapChat, Twitter

Regola #9. Pubblicare ottimi contenuti

Ciò si traduce in contenuti di valore, un aggettivo che potrebbe significare cose diverse per un pubblico diverso.

Conosci meglio il tuo pubblico. Sai di cosa hanno bisogno i tuoi lettori, utenti, clienti. La tua missione è utilizzare la tua azienda o il tuo blog per aiutarli a raggiungere i loro obiettivi.

I tuoi post sociali dovrebbero riflettere questa missione, e indipendentemente da quanti personaggi ti è permesso trasmettere il tuo messaggio, fallo nel migliore dei modi.

SnapChat rende difficile la pubblicazione di "contenuti eccezionali" a causa dell'ecosistema della piattaforma: i messaggi sono effimeri, sono completamente persi dopo le ore 24 e non è possibile accedere a una cronologia successiva.

Puoi contrastare questo ostacolo pubblicando messaggi autentici invece di quelli accuratamente costruiti e puoi sfruttare le opportunità di promozione incrociata tra tutti i tuoi canali social. Inoltre, i tuoi CTA dovrebbero trasmettere un tale senso di urgenza che gli utenti si sentiranno in dovere di agire proprio adesso, o perderanno l'opportunità.

In altre parole, dato che il contenuto è temporaneo su Snapchat, si ottiene solo un minuto o meno per essere memorabili e si attiva l'azione dell'utente, quindi i tuoi post devono essere qualcosa che gli utenti non possono assolutamente permettersi di perdere: brevi, interessanti, no-fluff.

Tuttavia, i post social non riguardano esclusivamente il social media marketing: le piattaforme LinkedIn e Twitter offrono anche due grandi opportunità per pubblicare i tuoi contenuti:

  • Piattaforma editoriale di LinkedIn (Pulse)
  • Piattaforma media di Twitter

Pubblicare (o sindacare) i tuoi post su queste due piattaforme può aiutarti a creare autorità se pubblichi i contenuti che la tua rete vuole (e ha bisogno) di vedere.

Ma non puoi permetterti di essere squallido se vuoi utilizzare le piattaforme per il content marketing: i post che pubblichi devono essere di alta qualità, molto simili a quello che fai sul tuo blog, e affrontare i punti critici del tuo target di riferimento.

Come

Passa un po 'di tempo a scegliere l'immagine perfetta e scrivi il titolo perfetto per il tuo pezzo. Vuoi che i tuoi post Pulse e Medium siano eccezionali come i post del tuo blog, utili per il tuo settore o la tua nicchia, e condivisibili - solo più brevi.

È così che ottieni visibilità e autorità, specialmente su LinkedIn. Infatti, se pubblichi regolarmente, coinvolgerai la tua rete e le loro reti estese, che vedranno i loro aggiornamenti. Ciò significa più visualizzazioni di profilo, connessioni e coinvolgimento nei commenti.

Tieni presente che i tuoi post di Pulse devono esistere per promuovere i contenuti del tuo blog, non solo per condividere le conoscenze del settore con la community di LinkedIn. In definitiva, vuoi aumentare il coinvolgimento su entrambi i profili e il tuo blog, non solo uno dei due.

In tutte le piattaforme, cerca di non disdegnare contenuti controversi (a meno che tu non abbia delle buone ragioni per evitarlo). Ogni nicchia arriva con angeli e demoni, ed entrambi sono necessari per mantenere vive le cose, quindi partecipa al dibattito e esprimi gentilmente la tua posizione, discuterla a fondo, anche se i tuoi follower inizialmente si surriscaldano - alla fine si raffredderanno e tutti i soggetti coinvolti andranno via con una maggiore conoscenza dell'argomento.

Anche i giorni a tema (ad esempio l'International Day of Peace su Facebook) sono ottimi per partecipare, poiché i tuoi post sono garantiti per innescare almeno un certo impegno da parte dei tuoi follower.

Alla fine, i tuoi contenuti dovrebbero creare interazione e suscitare discussioni approfondite.

Si applica a:

Facebook, Instagram, LinkedIn (Pulse), Pinterest, Twitter

Regola #10. Offrendo grandi incentivi

Su Instagram, Pinterest e SnapChat, puoi facilmente presentare un nuovo prodotto o servizio ai tuoi follower e quindi pubblicare una data di lancio. Su Twitter, se si utilizza un prodotto o un servizio per invogliare le iscrizioni alle newsletter, twittarlo regolarmente (ad es. Mensilmente).

Inoltre, è una buona idea fornire accesso e contenuti esclusivi per i tuoi follower su uno specifico canale social, ovvero gli utenti possono ottenere solo omaggi su Facebook e solo su Instagram attraverso la tua pagina Facebook e l'account Instagram, non altrove.

Questa strategia aiuta anche a distribuire i tuoi follower sui vari canali social che gestisci e a incrementare i tuoi numeri e il coinvolgimento per canale. Le curiosità annuali di NameCheap su Twitter sembrano funzionare per il registrar, che distribuisce domini, servizi o persino denaro o coupon speciali ai vincitori di curiosità.

Ricorda di rendere i tuoi incentivi specifici per il pubblico: ad esempio, dal momento che gli utenti di SnapChat rientrano nella fascia di età 18-24, ha senso offrire omaggi al college e non piani di pensionamento!

Come regola generale, ricorda che il modo migliore per convincere gli utenti a prendersi cura dei tuoi contenuti è di porre un limite ad essi - creare scarsità per suscitare interesse e convincere i "fan" a unirsi alla tua comunità.

Si applica a:

Facebook, Instagram, LinkedIn, Pinterest, SnapChat, Twitter

Regola #11. Integrazione di video

Quando si tratta di contenuti, non fermarti ai post di blog e ai media scritti - dei video sono anche un'ottima risorsa di marketing.

Gli utenti di 90% dicono che i video dei prodotti sono utili nel processo decisionale (source).

Instagram ti consente di registrare e condividere videoclip 60-second, in modo da poter mostrare ai follower piccoli "gusti" di quello che fai.

Facebook ha una funzione di caricamento del video per il profilo e le pagine e puoi vedere in diretta i tuoi follower. SnapChat offre anche un'opzione di livestreaming.

Una buona strategia per SnapChat e Facebook è quella di utilizzare il livestreaming per sviluppare la fiducia del marchio.

Su SnapChat puoi vivere in streaming un giorno di lavoro nella tua azienda, così gli spettatori sanno come vanno le cose e si collegano a un livello più personale con il tuo marchio e le persone del tuo team, migliorando anche la fiducia.

Puoi promuovere i video di YouTube, Vine e Vimeo usando Twitter, perché gli utenti possono riprodurre un video direttamente dal tweet, invece di dover fare clic sul link per visualizzarlo in una nuova finestra.

Si applica a:

Facebook (Live), Instagram (videoclip), SnapChat (livestreaming), Twitter

Regola #12. Pagina di attività

Siamo su Facebook - visita e come noi!

Le pagine di business non sono meno importanti del tuo profilo, anzi, sono un ottimo strumento gratuito per coinvolgere i tuoi fan e le persone della tua nicchia o del tuo settore negli aggiornamenti specifici riguardanti il ​​tuo blog, non solo te stesso.

Puoi registrare una pagina per la tua azienda su Facebook e una pagina aziendale su LinkedIn.

Una pagina aziendale ti consente di:

  • interagire con i tuoi follower nelle conversazioni sui tuoi contenuti
  • essere la risorsa preziosa per i tuoi follower
  • promuovere i tuoi prodotti e servizi per un seguito fedele
  • condividere eventuali collaborazioni o aperture di lavoro presso la vostra azienda
  • fornire collegamenti al tuo sito web che generano traffico sociale

Tieni presente che, tuttavia, una pagina di attività ti porterà risultati solo se la aggiorni regolarmente e in modo coerente e che i contenuti che condividi nella pagina devono essere orientati alla conversione per generare traffico sul tuo sito web.

Anche la promozione della pagina è importante: usa il sistema Post Boost di Facebook e la pubblicità, mentre LinkedIn ti offre un'opzione di targeting per raggiungere un pubblico specifico in base a dati demografici e altri filtri.

Ulteriori informazioni sulla pubblicità nella regola #24.

Si applica a:

Facebook, LinkedIn

Regola #13. Link di affiliazione (ma gestisci con cura)

A partire da maggio 2016, Pinterest consente nuovamente i collegamenti di affiliazione - dopo aver annunciato il divieto di ID di aff in febbraio 2015 per combattere lo spam e gli abusi - in modo da poter continuare a condividere i collegamenti nuovamente come Pins.

Così, Facebook è totalmente chiaro con i link di affiliazione (ma non lasciare che ti coglie spam nel Newsfeed, link ingannevoli e 'incoraggiamento' per Mi piace e ricondivisi, o agiranno contro di esso), proprio come Instagram (dove i collegamenti non sono live, ma vengono comunque visualizzati come testo che gli utenti interessati possono copiare / incollare nei loro browser).

Tuttavia, tieni presente che i social media, proprio come i motori di ricerca, combattono la loro stessa guerra allo spam in diversi modi, quindi se vuoi giocare sul sicuro nel caso in cui le regole potrebbero cambiare in futuro, aggiungi uno strato di contenuto tra i social rete e il tuo link di affiliazione; cioè, scrivi un post di recensione, aggiungi elementi visivi e testimonianze e promuovi quel post.

E se hai ancora intenzione di condividere link di affiliazione direttamente sui tuoi canali social (se il social network li consente), renderli almeno sparsi ed efficaci.

Ricordati di concentrarti innanzitutto sulla creazione di una solida community intorno al tuo brand: i tuoi follower saranno più comprensivi con i tuoi link aff se conoscono il tuo valore per primi e saranno più desiderosi di aiutarti con gli acquisti di affiliazione.

Come ultima nota (di cautela) sempre, sempre rivelare i tuoi link di affiliazione. Le regole FTC si applicano ai link di affiliazione piace a qualsiasi altra forma di link a pagamento.

Si applica a:

Facebook, Instagram, Pinterest, Twitter

Regola #14. Collegamento o collegamento al tuo blog e altri canali social

Utilizza i tuoi canali di social media per generare consapevolezza e interesse su un altro tuo canale con meno strumenti promozionali disponibili. Ad esempio, puoi utilizzare Facebook e Instagram per promuovere in modo massivo le tue offerte SnapChat, dal momento che SnapChat elimina tutti i contenuti dopo 24 ore dalla ricezione.

La promozione incrociata funziona come un fascino come quello. Alcune piattaforme, come Facebook e Twitter, consentono anche la connessione tra le reti (usando OAuth o un altro protocollo), o altri tipi di integrazione per il cross-post automatico dei contenuti, quindi approfittane a tutti i costi.

Per quanto riguarda il link al tuo sito web o blog, Instagram ti regala solo un link live nella bio e vorresti combinarlo con un CTA forte per incoraggiare gli Instagrammers a cliccarlo. Ciò significa che devi inserire il CTA accanto al link (nella biografia) e che un link generico alla tua home page non è una buona idea: uno dei tuoi post è una scelta migliore, soprattutto se segui il post della tua analisi suite (o un servizio gratuito come bit.ly).

È una buona idea menzionare il link anche nei post, anche se non sarà live secondo le impostazioni di Instagram.

Altri social network facilitano il collegamento al tuo sito Web o blog dal tuo profilo e post e puoi sperimentare un po 'per vedere cosa funziona meglio per il tuo marchio.

Si applica a:

Facebook, Instagram, LinkedIn, Pinterest, SnapChat, Twitter

Regola #15. Comunità e gruppi

Unisciti a gruppi e comunità - con almeno membri attivi 500 +, ma preferibilmente 1k + - e rispondi al maggior numero possibile di thread esistenti.

Nello specifico, fai attenzione ai gruppi che possono indirizzare il traffico mirato al tuo profilo e al tuo blog, ovvero gruppi correlati alla tua nicchia o all'industria. Ottieni maggiori possibilità di mettere il tuo nome di fronte alle persone giuste, siano essi influencer o potenziali acquirenti.

I gruppi Mastermind sono anche fantastici per condividere e ottenere informazioni quotidiane su come migliorare il tuo blog e le pratiche commerciali. Inoltre, partecipa alle sessioni di domande e risposte relative al settore in cui puoi condividere la tua esperienza e creare potenti connessioni.

Dedicare almeno 10 minuti ogni giorno per interagire con le tue comunità, fornendo consigli e supporto quando necessario. È meglio investire di più nel coinvolgimento quando si inizia: 1 ore a 30 minuti al giorno, quindi è possibile ridurre gradualmente il tempo di coinvolgimento fino a diventare un nome che la comunità apprezza e apprezza.

Una nota di cautela: evita l'auto-promozione finché non ti sei fatto un nome e quando inizi a condividere il tuo contenuto (in base alle regole del gruppo), fallo con parsimonia e condividi sempre il contenuto che è prezioso per i membri del gruppo e non vendendo direttamente i tuoi servizi.

Come alternativa, unisciti a gruppi promozionali, creato appositamente per tutti i membri per promuovere il lavoro degli altri, partecipare ai concorsi e collaborare in vari modi per aumentare il traffico dei blog. Per esempio, Instagram Posse è uno dei più grandi (9K + membri) e community di promozione Instagram più attive su Facebook, creato per consentire agli utenti di aiutarsi a vicenda a crescere nel coinvolgimento e nel conteggio dei follower attraverso i Pod di commento, le sfide 30-day e le critiche degli account.

Tuttavia, fai attenzione ai requisiti e alle regole di ogni community: ad esempio, Instagram Posse ha regole contro l'autopromozione, le richieste "seguimi" e le sollecitazioni commerciali, in cui altre community permetteranno l'auto-promozione, ma avrai comunque seguire le regole degli amministratori.

Si applica a:

Facebook, LinkedIn

Regola #16. Schede e gruppi di contenuti per gli ospiti

Oltre a far parte dei gruppi degli altri, e quando crei una rete in centinaia o migliaia, puoi creare le tue comunità, Anche.

Schede ospite su Pinterest, gruppi aperti su Facebook: tu la chiami. Permetti al tuo pubblico di esprimere i propri pensieri, idee, suggerimenti: quando li coinvolgi, faranno domande e interagiranno con i tuoi post.

È fondamentale impegnarsi attivamente con i membri che si uniscono al / i tuo / i gruppo / i e rispondere alle loro domande fornendo informazioni utili e preziose, ancor meglio se si tratta di consigli e competenze unici provenienti direttamente dalla tua esperienza, in modo che non possano trovarli altrove.

Puoi anche utilizzare gruppi e community per promuovere in modo incrociato i tuoi post, ma assicurati di non farlo così spesso da oscurare i post dei membri del tuo gruppo e cambiare la percezione del gruppo in quella di un muro di spam.

Si applica a:

Facebook, LinkedIn

Regola #17. I tuoi contatti sociali

Quando un social network ti offre un'opzione per raggruppare i tuoi contatti in categorie, etichette o elenchi personalizzati, assicurati di trarre grande vantaggio da questa possibilità.

Come

Puoi organizzare i tuoi contatti seguiti e follower in Liste e inviare tweets mirati o la tua guida al content marketing solo ai membri e non a un altro.

Su Facebook, hai il permesso di aggiungere i tuoi amici agli elenchi personalizzati - un esempio è qui sotto, dove ti mostro come ho aggiunto Lori Soard di WHSR alla mia lista di lavoro:

Si applica a:

Facebook, Twitter

Regola #18. #Hashtags e parole chiave

A volte gli hashtag e le parole chiave si sovrappongono, nel senso che puoi hashtag le parole chiave più importanti nel corpo del testo. Usali strategicamente - trend e hashtag ad alto traffico - ed evita l'uso eccessivo.

Come

Twitter offre un modo creativo per utilizzare gli hashtag - le chat di Twitter - che puoi utilizzare per interagire con gli utenti attivi di Twitter nella tua stessa nicchia, generare contenuti di qualità per i tuoi blog e sondare le persone su una determinata tendenza del settore. WHSR ne ha uno in #WHSRnetChat e è stato un successo finora.

Puoi anche avviare un meme hashtag o unirti a uno attualmente attivo nella tua nicchia o nell'industria. Ciò che è importante è che tu coinvolga la tua comunità. Se gestisci un gruppo su Facebook o partecipi attivamente a uno che consente l'uso di hashtag, assicurati di diffondere la parola sul tuo meme personalizzato. Lo stesso vale per Tavole Pinterest, anche se gli hashtag non saranno selezionabili a bordo delle descrizioni.

Gli hashtag fanno sicuramente parte delle community on-platform facili da unire e molti esistono per i blogger: #mondayblogs, #bloggerslife, #problogging, #businessbloggers, #bloggingbootcamp e così via.

Ma gli hashtag svolgono anche un ruolo centrale su Instagram: puoi aggiungere 30 nei tuoi post per massimizzare l'esposizione e anche la ricerca su Instagram è interamente basata su hashtag (è così che trovi influencer nella tua nicchia su Instagram), quindi ora sai di sicuro che non c'è marketing su Instagram senza hashtag.

Un consiglio: interagire con altri Instagrammers utilizzando un hashtag prima di pubblicare il post che lo utilizza: funzionerà meglio per trovare e creare connessioni.

Inoltre, cerca di evitare hashtag generici (#travel, #food, #cats, ecc.), Hashtag non correlati (a chi importa se sono popolari se non riguardano il tuo brand?) E hashtag particolarmente affollati, proprio come eviterai parole chiave ad alta concorrenza per SEO - È improbabile che ti faccia notare tra la folla. Basta inserire un hashtag nel campo di ricerca di Instagram e la piattaforma ti mostrerà quanti post esistono per quell'hashtag / parola chiave. Scegli hashtag con non meno di 1,000 post, ma anche non più di 10K, e assicurati di sapere che cosa pubblicano le persone in questo modo, in modo che anche i tuoi post possano adattarsi.

Come regola generale, prova gli hashtag popolari rilevanti per il business prima di crearne uno personale - riservalo per quando il tuo seguito è cresciuto in numero e coinvolgimento, o almeno includi il tuo con altri hashtag che ti aiuteranno a raggiungere l'esposizione.

Si applica a:

Facebook, Instagram, Pinterest, Twitter

Regola #19. @ menzioni

Quasi tutti i principali social network consentono @mentions in commenti, tweet e post, e renderanno la tua rete notificata e coinvolta nei tuoi contenuti quasi senza sforzo.

Quello che @mentions fa è quasi "chiamare" gli utenti al tuo post e invitarli a partecipare.

Come

Su Facebook e LinkedIn puoi "chiamare" entrambi i profili e le pagine aziendali in commenti, aggiornamenti e discussioni, ma non in messaggi Pulse (che puoi aggirare con un commento sul tuo post Pulse in cui menzioni le fonti citate nel pezzo) .

Su Twitter, puoi iniziare un nuovo tweet con un @nomeutente e trasmetterlo all'intera rete, il che aiuta a costruire una discussione che coinvolge più del tuo interlocutore. Tuttavia, @mention risposte sono ancora mostrati solo a coloro che sono stati coinvolti nella conversazione, quindi devi prestare attenzione ad iniziare un nuovo tweet e non premere "risposta" sotto il tweet dell'altro utente.

Si applica a:

Facebook, Instagram, LinkedIn, Twitter

Regola #20. Condivisione di contenuti già popolari

Ripeti le immagini più popolari, condividi i post di Facebook con centinaia o migliaia di commenti e Mi piace, retweet tweets memorabili, condividi contenuti famosi e di qualità sul tuo streaming di aggiornamenti di LinkedIn.

In altre parole, unisciti alla discussione e rendila pertinente.

Cerca nei social network parole chiave correlate alla tua nicchia e scegli i contenuti più interessanti e altamente coinvolti.

Regola di social media Regola #20 - Condivisione di contenuti già popolari
Esempio di post popolare di Neil Patel, con visualizzazioni 31K, reazioni 1.1K e condivisioni 221.

Inoltre, aggiungi un commento al contenuto che condividi: darà una ragione ai tuoi contatti Perché hai scelto questo specifico contenuto e perché pensi che valga la pena condividere con loro.

Ultimo ma non meno importante, un consiglio di "vantarsi": fai buon uso dell'opzione di Twitter su retweet i tuoi tweet. Da quando 2016, Twitter ha reso più facile il remarketing di vecchi ma comunque buoni contenuti e dandogli nuova vita con "ego-retweet" - e dato che puoi aggiungere commenti, puoi usare un CTA extra per guidare il coinvolgimento e le iscrizioni.

Si applica a:

Facebook, LinkedIn, Pinterest, Twitter

Regola #21. Essere amichevole e utile, non commerciale

La chiamata a freddo non funziona sui social media, perché non è a questo che servono gli utenti. Se diventi commesso, perderai fiducia e opportunità.

Al contrario, un contenuto genuino e amichevole, che è anche utile e stimolante oltre che divertente, è una vittoria.

Metti a dare ai tuoi utenti ciò di cui hanno bisogno e vuoi vedere prima, e l'auto-promozione come seconda. Concentrati sulla creazione di conversazioni pertinenti nella tua nicchia e coinvolgi la comunità, toccando argomenti e punti di contatto che si collegano con il nucleo del tuo blog o dei tuoi messaggi e contenuti aziendali.

Inoltre, non aver paura di "espandersi" un po 'con i tuoi contenuti: se il tuo sito o il tuo marchio riguarda giocattoli educativi in ​​età prescolare, puoi sicuramente condividere contenuti su materiali artistici e artigianali rispettosi dell'ambiente, perché questo è ancora rilevante per il tuo target di riferimento e si adatta anche alla filosofia del tuo marchio.

Puoi promuovere i tuoi servizi, ovviamente, ma fallo con parsimonia. Anche qui ho scritto ciò che ho scritto sui link affiliati.

Si applica a:

Facebook, Instagram, LinkedIn, Pinterest, SnapChat, Twitter

Regola #22. Social media analytics

Regola di social media marketing #22 - Social media analytics
Analisi di Twitter per l'account Twitter di WHSR (seguirci).

Ho scritto un articolo approfondito su Nov 2016 su come analizzare i tuoi sforzi sociali, ma tieni presente che puoi fare un buon lavoro con gli strumenti di analisi che i social network ti forniscono gratuitamente.

  • Facebook Insights - incluso nella tua pagina Facebook (es. Https://www.facebook.com/PAGENAME/insights/), ti consente di accedere a tutti i dati sul traffico e sul coinvolgimento dei tuoi post e di estrarre statistiche che possono aiutarti a migliorare i tuoi contenuti e le tue campagne condivise
  • Analisi della pagina della società di LinkedIn - incluso nella pagina della società e puoi vedere le statistiche come amministratore della pagina
  • Analisi di Pinterest - puoi tenere traccia della crescita dei follower, delle impressioni, del contenuto più spillato e di come il tuo canale sta navigando su Pinterest, nel complesso
  • Analisi di Twitter - per misurare le prestazioni e l'impatto del tuo profilo su Twitter. È disponibile su https://analytics.twitter.com/user/USERNAME/home

Inoltre, il buon vecchio Google Analytics è sempre tuo amico.

Il modo più semplice per misurare il successo di Instagram è iscriversi per un account gratuito su WEBSTA, una suite completa di analisi di Instagram per aiutarti a capire la tua community e trovare nuove persone con cui confrontarti; in alternativa, puoi utilizzare SimplyMeasured per ottenere un rapporto immediato delle prestazioni dell'account di Instagram (e di altri social media).

Per SnapChat, mentre non è possibile raccogliere dati sulla piattaforma, è possibile farlo sul proprio sito Web: assegnare un ID o un codice a ciascuna campagna Snapchat affinché la propria suite di analisi tenga traccia e restituisca i dati che è possibile utilizzare, ad esempio il numero di clic e la loro distribuzione nel corso della giornata.

Se vedi che il tuo conteggio dei follower e i tassi di coinvolgimento non crescono dopo 3-6 mesi da quando hai iniziato a lavorare sulla tua strategia sui social media, non ti arrendere: è probabile che tu stia ancora lavorando per sviluppare la tua voce e pubblicare in modo più coerente, quindi continua a coinvolgere il tuo pubblico, partecipa a chat e webinar e trova "tribù" a cui sei disposto a contribuire (o creane uno tuo).

Su SnapChat, in particolare, il conteggio dei follower è un prezioso dato di marketing da tenere in considerazione quando si valuta la performance del marchio sulla piattaforma. Questo perché gli utenti hanno bisogno di un codice QR o di un nome utente per seguire un marchio, quindi ogni follower è, in effetti, intenzionale e non qualcuno che ha deciso di seguire casualmente. Raccontare storie fantastiche aiuta a guadagnare nuovi follower su SnapChat.

Si applica a:

Facebook, Instagram, LinkedIn, Pinterest, SnapChat, Twitter

Regola #23. Pulsanti di social media

I social network, oltre a numerosi plug-in per WordPress e altre suite CMS, forniscono codici pulsante e badge che gli utenti possono aggiungere ai propri siti web, che i visitatori possono utilizzare per seguirli o promuovere / promuovere i loro contenuti con un clic sul sito .

I piccoli pulsanti a portata di mano aiutano sicuramente a promuovere i tuoi contenuti senza sforzo!

Tuttavia, fai attenzione quando chiedi promozioni e Mi piace, soprattutto su Facebook - infatti, la rete ha implementato regole più severe in 2014 per combattere lo spam (e le truffe) e potrebbe penalizzare il tuo profilo o pagina se ti cattura chiedendo apertamente Mi piace , sia che lo facciate direttamente sulla piattaforma o sul vostro sito web.

Il modo più sicuro per farlo (con Facebook e con ogni rete) è di ricordare gentilmente ai tuoi utenti che non ti importa un gesto di apprezzamento.

Si applica a:

Facebook, Instagram, LinkedIn, Pinterest, Twitter

Regola #24. Pubblicità e promozione

Se non è possibile allocare troppo tempo e risorse marketing inboundoppure desideri raggiungere utenti al di fuori delle tue cerchie e comunità, puoi sempre scegliere la pubblicità.

Questo è ancora più vero per SnapChat, una piattaforma che richiede più tempo e risorse da utilizzare come risorsa di marketing, quindi la pubblicità è una soluzione molto più semplice per generare vendite e traffico.

Utilizzare i geofilters sulle campagne pubblicitarie SnapChat è sicuramente una buona idea, soprattutto se si desidera partecipare a eventi locali o cause sociali in una determinata settimana, che aiutano a sviluppare il riconoscimento del marchio e l'intrigo del prodotto. Rispetto alla sponsorizzazione di un evento, i geofiltri sono economici, e loro ha portato Alex Kehr sulle visualizzazioni mirate di 200k con solo $ 15.33.

Su Pinterest puoi utilizzare i Pin promossi (scelti come target per gruppo di annunci) e LinkedIn ti offre annunci basati su interessi, dati demografici e categorie di lavoro.

Inizia con un ristretto pubblico pubblicitario e aumenta la tua portata mentre metti alla prova il successo dei tuoi annunci: questo è un buon modo per gestire il tuo budget, dal momento che la pubblicità non è mai a buon mercato. Inoltre, aumentare la potenza del traffico dei tuoi post già forti è un'idea migliore che provare a creare engagement su post nuovi di zecca, che comportano il rischio di un ROI basso o pari a zero.

Su Facebook e LinkedIn, puoi anche acquistare post sponsorizzati e potenziare i tuoi post su Facebook già impegnati per ottenere maggiore trazione e percentuali di click-through più elevate. Punteggio di rilevanza degli annunci di Facebook ti aiuterà a misurare l'efficacia di un annuncio in termini di coinvolgimento degli utenti (Mi piace, commenti, visualizzazioni, ecc.), in modo da poter preventivare in modo efficace tempo e denaro speso per le campagne.

Approfitta dell'opportunità di condividere i post della tua pagina Facebook sul tuo profilo per dare loro una spinta extra gratuita - aumenterai la copertura e il feedback, perché i post del tuo profilo vengono mostrati più spesso nei feed e sui follower dei tuoi amici rispetto alle pagine di business (e puoi taggare anche i tuoi amici).

Un'altra forma di promozione è la raccomandazione di LinkedIn: queste sono essenzialmente recensioni della tua professionalità e delle tue prestazioni che ti aiuteranno a metterti in buona luce sia con i potenziali clienti che con i colleghi professionisti. Tuttavia, le raccomandazioni funzionano solo se sono autentiche (sì, qualcuno potrebbe effettivamente andare e controllare se ciò che viene detto è vero).

Su Instagram, prima di decidere di spendere soldi per la pubblicità standard, esci e trova gli account Instagram su cui fare pubblicità per aumentare il tuo traffico e aumentare i tuoi sforzi di branding. Ti consigliamo di metterti in contatto con influencer e account minori con un seguito fedele e attivo, in modo da ottenere un ROI (obiettivo mirato).

Si applica a:

Facebook, Instagram, LinkedIn, Pinterest, SnapChat, Twitter

Social Media Toolbox

Non devi fare tutto manualmente! Ecco alcuni strumenti che troverai utili nel social media marketing.

Buzzsumo

Ti aiuta a trovare argomenti per il marketing di Facebook sulla base di ciò che funziona per la tua nicchia sulla rete. Per utilizzarlo, è sufficiente inserire le parole chiave e vedere quali contenuti hanno ottenuto risultati migliori negli ultimi mesi o anni.

Hootsuite, Buffer, Klout

Pianifica facilmente i tuoi post e dai uno sguardo alle statistiche social, in modo da sapere quando è il momento giusto per pubblicare nuovi contenuti e a quale segmento del tuo pubblico.

Pixabay

Trovare la giusta immagine di dominio pubblico per i tuoi post social può essere complicata ... quindi ecco un bel sito che fornisce solo immagini CC0.

Conclusioni

Il social media marketing è un gioco di costante sforzo per raggiungere i cambiamenti dei social media, proprio come i SEO devono aggiornarsi con gli aggiornamenti degli algoritmi dei motori di ricerca e cambiare le migliori pratiche.

Costruire relazioni, coinvolgere il tuo pubblico e produrre contenuti freschi, divertenti e amichevoli sono sempre i tuoi grandi vincitori ovunque, in ogni momento - sono aspetti del web che non sono mai cambiati nel corso degli anni. E sempre, aggiungi sempre valore alla conversazione.

Ho scritto un articolo su come aumentare il traffico del tuo blog con gruppi di Facebook e similianche, se vuoi controllare. Tuttavia, ecco una raccomandazione dal profondo del mio cuore: non affidarti mai ai singoli social network per il tuo traffico, come non lo faresti su Google: è troppo facile cadere a pezzi quando le regole cambiano, le funzionalità muoiono e vengono rimpiazzate e i modelli di business crescono in qualcos'altro (come il vecchio MySpace e Friendster).

Ricorda che i social media sono un kit di strumenti: le tue risorse migliori sono i tuoi media: la tua mailing list, il tuo blog e (se ne hai uno) la tua community self-hosted.