Aumentare la velocità del sito Web con Cloudflare (Guida alla configurazione semplice)

Articolo scritto da:
  • Strumenti Web
  • Aggiornato: Lug 07, 2020

Che cos'è Cloudflare?

Cloudflare è molto noto per i suoi Rete di distribuzione dei contenuti (CDN). Ciò consente ai siti Web di ridurre la velocità di caricamento delle pagine Web. Il modo principale per farlo è tramite la memorizzazione nella cache. Tuttavia, Cloudflare integra anche diverse altre tecnologie per migliorare le prestazioni e la sicurezza complessive.

Se non conosci Cloudflare, assicurati che le impostazioni predefinite che ottieni siano abbastanza affidabili. Tuttavia, poiché tutti i siti Web tendono a essere configurati in modo diverso, alcuni perfezionamenti potrebbero ottenere risultati migliori.

Questa semplice guida ha lo scopo di aiutarti a trovare le impostazioni più ottimali per il tuo sito.

Prima che inizi

Se hai intenzione di migliorare le prestazioni del tuo sito usando Cloudflare e questa guida, fallo in modo incrementale. Ciò ti aiuterà a ripristinare più facilmente qualsiasi potenziale problema derivante dalle modifiche che potresti apportare.

TL; DR

Per coloro che non sono interessati a un'immersione profonda o hanno i piedi freddi, puoi fare solo alcune piccole modifiche. Lasciare la maggior parte delle impostazioni predefinite e controllare solo quanto segue:

  • DNS - Abilita il proxy solo per il tuo nome di dominio e record WWW. Attivare il proxy per qualcos'altro può darti errori, specialmente se il record punta a un server esterno.
  • SSL / TLS - Impostare su COMPLETO
  • Velocità - Impostare Brotli su ON

Se sei nuovo su Cloudflare, ecco qui tutto ciò che devi sapere sul prodotto.

Guida alle impostazioni di Cloudflare

Pannello di controllo di Cloudflare
La panoramica del pannello di controllo di Cloudflare. Le schede che si trovano sopra sono le diverse impostazioni che è possibile effettuare.

Dal momento che ci sono molte opzioni nel pannello di controllo di Cloudflare, mi occuperò solo di quelle che richiedono un'attenzione specifica. A meno che il tuo sito non richieda diversamente, lascia qualsiasi altra cosa sulle impostazioni predefinite.

1. DNS

Una volta passati i tuoi server dei nomi a Cloudflare, questa scheda dovrebbe auto-popolare dai tuoi record.

Normalmente non dovresti modificare le impostazioni qui. Tuttavia, ti consiglio di impostare il nome del tuo dominio e il record WWW su Proxied. Questi sono di solito i A e Record CNAME.

Per modificare lo stato del proxy, fare clic sulla nuvola grigia. Una volta inviato il proxy, l'icona della nuvola dovrebbe diventare arancione. Abilitare il proxy per questi aiuterà a mascherare le origini del tuo server.

2. SSL / TLS

Descrizione - Sebbene non sia davvero utile per aumentare le prestazioni del tuo sito, un'impostazione errata qui può avere effetti indesiderati. In particolare, a meno che non si sappia cosa si sta facendo, l'utilizzo della modalità "Completa (rigorosa)" potrebbe interrompere il funzionamento del sito. A meno che tu non abbia un motivo per non farlo, imposta questa opzione su "Completa" e lasciala così.

Certificati Edge - Abilita "Usa sempre HTTPS", "riscrittura automatica HTTPS". Quest'ultimo è particolarmente utile se ti trovi ad affrontare problemi con il tuo stato SSL a causa di errori di contenuto misto.

3. Firewall

Firewall Cloudflare
La sezione Firewall consente di visualizzare eventi e impostare regole personalizzate.

La sezione Firewall serve principalmente per personalizzare la sicurezza del tuo sito. Se si desidera utilizzare le regole del firewall, si consiglia di osservare prima il traffico Web. Mentre vai noterai presto cosa sembra sospetto o meno.

Se ritieni che determinati IP o intervalli di indirizzi IP siano sospetti, puoi provare a bloccarli aggiungendo una regola. Aggiungi l'indirizzo IP e includi un'azione da intraprendere se qualcuno dall'IP tenta di accedere al tuo sito. A meno che tu non sia sicuro che sia dannoso o un bot, imposta l'azione su "Sfida".

Leggi anche: 6 cose da fare per proteggere il tuo sito web

4. Velocità

Questa sezione sarà ovviamente di maggior interesse per la maggior parte degli utenti. Sfortunatamente, contiene alcune opzioni a pagamento. Tuttavia, alcune opzioni sono utili a seconda di come stai gestendo il tuo sito.

Se tu sei usando AMP quindi abilitare AMP Real URL. Ciò ti aiuterà a evitare di mostrare strani visitatori AMP ai tuoi visitatori mobili. AMP tende ad aggiungere alcune strane estensioni ai tuoi URL e abilitando questa correzione a quel problema.

Brotli aiuta con la compressione, quindi assicurati di abilitarlo. Caricatore a razzo d'altra parte tecnicamente suona bene, ma trovo che tende a causare problemi, soprattutto con i siti WordPress.

La minimizzazione è ovviamente fantastica ma l'utilizzo dipende da come sei già impostato sul tuo sito. Se stai già eseguendo la minificazione del codice con il tuo sito, non abilitarlo qui. La minimizzazione è buona, basta non duplicare la funzione.

Leggi anche: Suggerimenti 8 per velocizzare il tuo sito web

5. caching

La corretta memorizzazione nella cache dovrebbe funzionare "così com'è" ma qui c'è qualcosa che devi usare di volta in volta. Se apporti modifiche al tuo sito e noti che non viene ancora visualizzato online, vieni qui ed elimina la cache.

6. Rete

Per impostazione predefinita, HTTP / 2 dovrebbe essere forzato, ma se noti che non è e è spento, accendilo. HTTP / 3 è teoricamente molto meglio quindi se l'opzione è disponibile per te provalo. È più veloce e più affidabile di HTTP / 2 pur mantenendo le buone caratteristiche.

Leggi anche: 7 strumenti per stressare il tuo sito Web

7. Scrape Shield

L'unica cosa degna di nota qui sui piani gratuiti è Protezione Hotlink. Mentre in teoria sembra facile, spesso ha bisogno di un po 'di modifiche sul tuo host web prima che funzioni correttamente. Il più delle volte causerà più mal di testa di quanto valga la pena.

Invece di utilizzare questo, ti consiglio di configurare protezione hotlink a livello di server.

8. applicazioni

Questo è utile in molti casi, ma il modo più eccezionale secondo me si adatta se stai usando un sito WordPress. Questi si basano fortemente sui plugin per estendere le funzionalità, il che è fantastico, ma aumenta anche il carico del server.

Invece di eseguirli dal tuo server, utilizza invece le app di Cloudflare. Ce ne sono molti disponibili per quasi tutto, dal supporto ai pagamenti PayPal alle intere app del negozio online.

Considerazioni finali: ci vuole un po 'di tutto

Esistono diverse scuole di pensiero per quanto riguarda il miglioramento delle prestazioni del sito Web. Alcuni pongono un forte focus sul TTFB, mentre altri potrebbero cercare di ridurre l'utilizzo delle risorse o ottimizzare il sito in altri modi.

Personalmente, sento che per ottenere davvero un via libera nelle prestazioni, devi lavorare su un po 'di tutto. La maggior parte delle modifiche al miglioramento delle prestazioni offrono incrementi molto piccoli di velocità ed efficienza.

Solo combinandoli otterrai risultati davvero soddisfacenti. Tuttavia, dirò che un CDN come Cloudflare ti aiuta a fare molta strada in un singolo pacchetto. A parte questo, ciò di cui devi prestare seriamente attenzione è il tuo host web.

Questo è qualcosa che non puoi controllare dopo che ti sei registrato. Per questo motivo, fare un po 'più di ricerca può farti risparmiare molto stress quando si tratta di velocità di risposta del server o qualsiasi altra cosa per la quale fai affidamento sul tuo host web.


Disclaimer: Le informazioni presentate in questo articolo sono presentate alla migliore conoscenza dell'autore. In nessun caso l'uso di questa guida può costituire una base per rivendicazioni di responsabilità nei confronti dell'autore o dei siti su cui sono pubblicate le informazioni.

A proposito di Timothy Shim

Timothy Shim è uno scrittore, editore e appassionato di tecnologia. Iniziando la sua carriera nel campo dell'Information Technology, ha rapidamente trovato la sua strada nella stampa e da allora ha lavorato con titoli internazionali, regionali e nazionali tra cui ComputerWorld, PC.com, Business Today e The Asian Banker. La sua esperienza risiede nel campo della tecnologia dal punto di vista sia dei consumatori che delle imprese.