Come spostare il tuo sito web su un altro host web (e sapere quando cambiare)

Aggiornato: 19 marzo 2021 / Articolo di: Jerry Low

Introduzione: come trasferire il tuo sito web

In un mondo ideale, non dovremmo mai preoccuparci di cambiare host web: il nostro sito rimarrebbe felicemente ospitato presso l'attuale struttura del provider di hosting con tempi di caricamento eccezionali, costi accessibili e uptime del 100%.

Sfortunatamente, il mondo non è l'ideale e questo scenario perfetto raramente, se non mai, esiste.

Se il tuo attuale host web non dà ciò di cui hai bisogno, potrebbe essere il momento di passare a uno migliore (parleremo di sapere quando è il momento di cambiare nel più avanti in questo articolo). Il trasferimento del tuo sito su un nuovo host web non deve essere faticoso come il trasferimento in una nuova casa. In realtà può essere abbastanza facile se fai i passi giusti.

Due modi per migrare un sito web

Quando si sposta un sito Web su un host web diverso, è necessario:

  1. Acquista e attiva un nuovo account di hosting,
  2. Spostare tutti i file del sito Web, inclusi database e account di posta elettronica,
  3. Installa e configura la tua applicazione (versione PHP, WordPress, ecc.) Sul nuovo host,
  4. Controlla il nuovo sito su staging / URL temporaneo,
  5. Risolvi eventuali errori,
  6. Punta i record DNS del tuo dominio sul nuovo host web

È possibile affidare queste attività alla tua nuova società di hosting (molti lo faranno gratuitamente) o puoi farlo trasferisci i tuoi siti manualmente o usando un plugin.

Ci immergeremo in entrambe le opzioni in questo articolo.


Opzione #1: esternalizzare lo spostamento del sito (gratuitamente)

Diagramma di flusso - Migrazione del sito mediante l'opzione #1 - Passaggio 1 - Registrazione
Step 1- Iscriviti

Diagramma di flusso: migrazione del sito mediante l'opzione #2 - Richiesta file
Passaggio 2: richiesta di migrazione

Diagramma di flusso: migrazione del sito mediante l'opzione #1 - Passaggio 3 - Attendere
Passaggio 3: attendere

Scegliere un host web che offre un servizio di migrazione gratuito è il migliore opzione per i principianti e gli imprenditori impegnati.

Il web hosting è un settore competitivo: le società di hosting stanno facendo tutto il possibile per acquisire nuovi clienti. Molte società di hosting, comprese alcune fantastiche che raccomando, forniscono un servizio gratuito di migrazione del sito web ai nuovi clienti. Tutto quello che devi fare è richiedere una migrazione dopo esserti registrato con il nuovo provider e il loro team di supporto si occuperà del lavoro pesante.

Nella maggior parte dei casi, questo è il modo preferito in modo da poter risparmiare tempo e concentrarsi su altri lavori cruciali con il tuo sito Web.

Ecco cosa devi fare se stai andando con questa opzione:

1. Iscriviti con un host web che offre la migrazione gratuita del sito

Perché sudare sulla migrazione del sito? Alcune società di hosting offrono un servizio gratuito di migrazione del sito e aiuteranno i nuovi utenti a trasferire gratuitamente il loro sito web. Esempio nello screenshot sopra - Hostinger (Clicca qui per maggiori dettagli).

Ecco le società di hosting consigliate che vengono fornite con la migrazione gratuita del sito:

  • Hostinger - Ben noto per i suoi prezzi competitivi e la soluzione di hosting one-stop, il piano condiviso per un singolo sito web parte da $ 0.99 / mese.
  • InMotion Hosting - Ottimo host web con oltre 15 anni di esperienza.
  • GreenGeeks - Host web ecologico, enorme miglioramento nelle prestazioni di hosting recenti.
  • InterServer - Host web veloce e affidabile con sede nel New Jersey: il piano condiviso parte da $ 2.50 / mese.
  • TMD Hosting - Prestazioni eccellenti e ottimo prezzo: l'hosting condiviso parte da $ 2.95 / mese.

* Divulgazione: se ordini tramite questi link, guadagnerò una commissione senza costi aggiuntivi.

2. Richiedi la migrazione del sito e fornisci i dettagli del sito web

Invia una richiesta di migrazione con il tuo nuovo host web. Di solito è sufficiente fornire i dati di accesso al vecchio host: nome host, accesso al pannello di controllo e accesso FTP, ecc .; e il tuo nuovo host web si occuperà del resto.

Esempio: InMotion Hosting

InMotion Hosting Website Tranfer
Per avviare un trasferimento del sito su InMotion Hosting, accedi alla dashboard AMP> Operazioni account> Richiesta di trasferimento sito web. Clicca qui per avviare la migrazione gratuita di InMotion.

Esempio: GreenGeeks

Puoi richiedere il servizio di migrazione del sito GreenGeeks dopo l'acquisto. Per avviare la migrazione, accedi al tuo account manager GreenGeeks> Supporto> Richiesta di migrazione del sito> Seleziona un servizio> Fornisci informazioni di base sull'account (sul tuo vecchio host) come l'URL del pannello di controllo, le credenziali dell'account. Nota: il servizio di migrazione del sito GreenGeeks include non solo il trasferimento cPanel, ma anche la migrazione dalla piattaforma Plesk.

3. Torna indietro e rilassati

Sì, è tutto ciò che devi fare.

Nessun problema di risoluzione dei problemi del database. Nessuna migrazione degli account e-mail. Facile come una torta.

Opzione #2: trasferimento manuale del sito Web

1. Acquista un nuovo host web

È necessario un nuovo host Web in atto prima di poter avviare una migrazione host.

Esistono diverse soluzioni di hosting là fuori, ognuna con la propria configurazione e offerta. Dovrai valutare e confrontare ciò che è giusto per te in base a una serie di fattori, come il costo, lo spazio richiesto e la configurazione del server, per citarne alcuni.

Inoltre, idealmente dovresti informare i tuoi visitatori e / o clienti che stai passando a un nuovo host web, insieme alle informazioni sulle ore in cui stai effettuando il passaggio. È una buona pratica di PR fare periodicamente aggiornamenti di stato sui social media per tenere informati i tuoi clienti. Inoltre, valuta la possibilità di chiedere ai tuoi utenti di non visitare il tuo sito Web durante la migrazione per ridurre al minimo il carico di sistema e prevenire ulteriori problemi al servizio clienti.

Suggerimenti:

2. Spostare i file del sito Web e gli account di posta elettronica

Per coloro che gestiscono un sito Web statico (sito senza database), tutto ciò che devi fare è scaricare tutto (file .html, .jpg, .mov) dal tuo server di hosting esistente e caricarli sul tuo nuovo host secondo il vecchio struttura delle cartelle. Lo spostamento può essere eseguito rapidamente utilizzando un agente FTP / sFTP. Raccomando di usare fileZilla se ne stai cercando uno.

Lo spostamento di un sito dinamico (con database) richiede un po 'di lavoro extra.

Spostamento del database

Per un sito dinamico che gira su database (es. MySQL), dovrai esportare il tuo database dal tuo vecchio host web e importarlo nel tuo nuovo host web. Se sei su cPanel, questo passaggio può essere eseguito facilmente utilizzando phpMyAdmin.

Exporting and transferring databases using phpMyAdmin
Accedi a cPanel> Database> phpMyAdmin> Esporta.

Se utilizzi un sistema di gestione dei contenuti (es. WordPress, Joomla), dovrai installare le applicazioni sul nuovo host web prima di importare il database. Alcuni CMS forniscono funzionalità di trasferimento semplice (ad es. Funzioni di importazione / esportazione di WordPress): è possibile utilizzare tale funzione per trasferire i file di dati direttamente utilizzando la piattaforma CMS.

Spostamento di un sito WordPress

Spostare WordPress da cPanel a cPanel

Per i siti WordPress su hosting cPanel (la configurazione più comune), il modo più veloce per spostare il tuo sito è comprimere tutto nella cartella "public_html" o "www", caricare la cartella sul tuo nuovo host web e aggiungere le seguenti due righe nella tua configurazione WP:

define ('WP_SITEURL', 'http: //'. $ _SERVER ['HTTP_HOST']); define ('WP_HOME', WP_SITEURL);

Spostare WordPress usando plugin comuni

wordpress migrator plugin
La migrazione all-in-one WP aiuta a esportare il tuo sito Web WordPress tra cui database, file multimediali, plug-in e temi senza alcuna conoscenza tecnica richiesta

In alternativa, ci sono molti buoni plugin per la migrazione per coloro che stanno spostando il sito WordPress su un nuovo host web. mi piace Duplicatore - Plugin per la migrazione di WordPress e Migrazione WP all-in-one per la loro semplicità. Questi plugin ti aiuteranno a spostare, migrare o persino clonare un sito WordPress su un nuovo host web senza alcuna conoscenza tecnica richiesta.

Spostare WordPress usando plugin appositamente creati

siteground migrator
SiteGround Migrator automatizza il trasferimento di un sito WordPress su un account di hosting SiteGround.
wpengine migration plugin
WP motore non offre servizi gratuiti di trasferimento del sito ma hanno un plug-in di migrazione WordPress appositamente creato per gli utenti che effettuano l'accesso.

Alcune società di web hosting forniscono il proprio plugin di migrazione per WordPress. Per esempio Migrazione automatizzata del motore WP e SiteGround Migrator - si tratta di plugin speciali sviluppati per trasferire i siti WordPress a un host web designato. Dovresti utilizzare i plugin interni quando passi a quelle particolari aziende.

Spostamento di account e-mail

Forse una delle parti più difficili del cambio del tuo host web è il trasferimento della tua email. Fondamentalmente ti imbatterai in uno di questi tre scenari:

Scenario #1: l'email è attualmente ospitata su un registrar di domini (come GoDaddy)

Questa configurazione e-mail è la più facile da spostare. Accedi al tuo registrar di domini (dove ospiterai la tua email), cambia il tuo indirizzo email di hosting A (o @) sull'indirizzo IP del nuovo host web.

Scenario #2: gli account di posta elettronica sono ospitati da una terza parte (come Microsoft 365)

Assicurati che i tuoi record MX, insieme a tutti gli altri record richiesti dal tuo provider di servizi di posta elettronica, siano aggiornati nel tuo DNS.

Scenario #3: gli account di posta elettronica sono ospitati con il vecchio host web

Se stai trasferendo un account completo da cPanel a cPanel, non devi trasferire manualmente i tuoi account di posta elettronica. In alternativa, puoi scaricare tutti i tuoi account di posta elettronica (e tutti i file all'interno) da cPanel File Manager e caricarli sul tuo nuovo host web. Il processo è semplice: ecco una guida passo-passo nel caso abbiate bisogno di aiuto).

Nella peggiore delle ipotesi (trasferimento da un pannello di controllo di hosting meno user-friendly), sarà necessario ricreare manualmente tutti gli account di posta elettronica esistenti nel nuovo host web. Il processo può essere un po 'noioso, soprattutto se utilizzi molti indirizzi email.

Aggiunta di un account e-mail tramite cPanel (schermata: InMotion Hosting).

3. Controllo finale e risoluzione dei problemi

Dopo aver caricato i file sulla nuova configurazione di hosting, controlla che tutto funzioni correttamente sul tuo sito web

Alcune società di hosting forniscono una piattaforma di gestione temporanea dello sviluppo (es. SiteGround) in modo da poter visualizzare in anteprima in modo semplice e fluido il tuo sito prima di portarlo dal vivo nel nuovo ambiente, consentendoti di risolvere eventuali problemi dietro le quinte.

Riparazione degli errori di navigazione del sito e dei collegamenti mancanti

Quando si trasferiscono le risorse del proprio sito dall'ambiente di hosting precedente, è possibile che le risorse, come la grafica, vengano smarrite o che alcuni file vengano lasciati indietro. Se ciò accade, è probabile che i tuoi visitatori riscontrino errori 404. Tieni d'occhio il registro 404 durante e dopo lo switch: questo log ti avviserà di eventuali collegamenti o risorse non funzionanti che dovrai rimediare per ripristinare il tuo sito pienamente funzionante.

Nella maggior parte dei casi, è possibile utilizzare .htaccess redirectMatch e reindirizzare per indirizzare i percorsi di file vecchi a quelli nuovi. Di seguito sono riportati alcuni codici di esempio che è possibile utilizzare.

Definisci la tua pagina 404

Per ridurre al minimo il danno causato da collegamenti interrotti, dove move.html è la pagina che desideri mostrare ai tuoi visitatori quando si verifica un errore 404.

ErrorDocument 404 /moved.html

Trasferimento di una pagina in una nuova posizione

Reindirizza 301 /previous-page.html http://www.example.com/new-page.html

Trasferimento dell'intera directory in una nuova posizione

redirectMatch 301 ^ / category /? $ http://www.example.net/new-category/

Reindirizzamento di pagine dinamiche in una nuova posizione

E, nel caso in cui cambi la struttura del tuo sito nel nuovo host,

RewriteEngine su RewriteCond% {QUERY_STRING} ^ id = 13 $ RewriteRule ^ / page.php $ http://www.mywebsite.com/newname.htm? [L, R = 301]

Risoluzione degli errori del database

C'è il rischio che il tuo database possa essere danneggiato durante lo switch. Userò WordPress come esempio perché è quello che mi è più familiare.

Nel caso in cui sia ancora possibile accedere alla dashboard di WP, provare prima a disabilitare tutti i plug-in e vedere se il database viene visualizzato correttamente. Quindi, riattivali uno alla volta, controllando ogni volta la home page per assicurarti che venga visualizzata correttamente.

Le cose diventerebbero un po 'più complicate se non puoi accedere alla tua dashboard. Prova questi diversi semplici passaggi per vedere se uno funziona:

  • Carica nuovamente il tuo database, scrivendo sul nuovo database.
  • Controlla da dove proviene l'errore di corruzione e prova a ricaricare il file dal vecchio sito a quello nuovo.
  • Apri il file e controlla che sia puntato sul tuo nuovo server.

Soluzione #1: riparazione automatica del database WordPress

Se questi passaggi non funzionano, potresti dover fare un po 'di codifica, ma ti illustrerò.

Innanzitutto, apri il nuovo sito in FTP e vai al tuo file wp-config.php. Il file deve trovarsi nella cartella principale in cui si trova il blog. Esegui il backup di questo file prima di apportare eventuali modifiche.

Cerca questa formulazione:

/ ** Percorso assoluto alla directory di WordPress. * /

Appena sopra quella linea, aggiungi questa dicitura:

define ( 'WP_ALLOW_REPAIR', true);

Salva le tue modifiche e lascia il tuo programma FTP aperto per ora. Apri il tuo browser web preferito. Vai al seguente indirizzo per il rappresentante

http://yourwebsitename.com/wp-admin/maint/repair.php
repair screen
Entrambi i pulsanti funzioneranno per riparare il database, ma seleziona "Ripara e ottimizza".
repaired database
Quando il processo è completato, vedrai una schermata che sembra quella sotto. Ti ricorderà anche di rimuovere quella linea di riparazione dal tuo file di configurazione.

Soluzione #2: phpMyAdmin

Se i metodi di cui sopra non funzionano, il passaggio successivo è passare al database.

Questo può essere scoraggiante se non sei sicuro di come funzionano i database, ma i passaggi sono abbastanza semplici. Anche se distruggi completamente il database, dovresti essere in grado di scaricare nuovamente dal vecchio server e caricare di nuovo. Non c'è davvero bisogno di avere paura finché si esegue il backup del database.

Accedi a phpMyAdmin dal tuo nuovo host web. Scegli il tuo database WordPress. Questo in genere è intitolato yoursite_wrdp1.

Tuttavia, questo può variare. Probabilmente vedrai "WP" da qualche parte nel titolo, però (vedi immagine sotto). Puoi anche trovare il nome del tuo database elencato nel file wp-config.php che avevi aperto nel passaggio precedente. Fare clic sul nome del database in phpMyAdmin per aprirlo.

choose database
cPanel> Accedi a phpMyAdmin> Fai clic sul nome del database per aprirlo.
check all
Una volta caricato il database, selezionare il pulsante che dice "Controlla tutto / Controlla tabelle con sovraccarico".
repair-table
Scegli "Ripara tabella nella casella a discesa a destra di dove hai appena selezionato la casella.
successful repair
Ti verrà dato uno stato sul fatto che le tabelle siano state riparate e la parte superiore dello schermo dovrebbe dire "la tua query SQL è stata eseguita correttamente".

4. Puntare il DNS del dominio al nuovo host web

godaddy dns record

Successivamente, dovrai cambiare il record DNS del tuo sito Web (A, AAAA, CNAME, MX) con i server del nuovo host web presso il tuo registrar.

Il tuo record DNS è un elenco di "istruzioni" che specifica dove inviare l'utente; lo spostamento del record DNS sui nuovi server garantisce che i visitatori troveranno il tuo sito come previsto, invece di ricevere un errore o un indirizzo errato. Questo è un passaggio fondamentale: assicurati di ottenere le informazioni DNS corrette dal tuo nuovo host web.

Ecco le istruzioni dettagliate su come modificare il DNS del tuo sito web all'indirizzo Godaddy, Nome economico e Domain.com.

Consiglio

Se il tuo dominio è attualmente registrato sul tuo vecchio host web, prendi in considerazione il trasferimento del dominio a una terza parte in modo che nel caso in cui tu abbia mai bisogno di cambiare host di nuovo, il tuo dominio può venire con te più facilmente e senza potenziali complicazioni.

5. Verifica la propagazione DNS

Dopo aver richiesto di spostare il record DNS, il passaggio può richiedere da alcune ore a un giorno intero per essere pubblicato.

Una volta attivato lo switch, avvisa la tua ex società di hosting in merito alla cancellazione. Monitora attentamente l'uptime del tuo sito per almeno una settimana circa per garantire che tutto nel nuovo host web funzioni correttamente.

Suggerimento: Usa Qual è il mio DNS per eseguire una ricerca DNS per controllare i nomi di dominio, l'indirizzo IP corrente e le informazioni sui record DNS da più server dei nomi nelle posizioni 18. Questo ti permette di controllare l'ultimo stato di propagazione del DNS.
Mappa DNS è un altro strumento di ricerca DNS gratuito per controllare lo stato di propagazione del DNS da posizioni 20.

Sapere quando è il momento di cambiare il tuo host web

Il passaggio a un nuovo host web può essere un momento stressante, motivo per cui molti proprietari di siti preferiscono non cambiare host web a meno che non sia necessario. Dopo tutto, perché sprecare tempo ed energia quando tutto funziona correttamente?

Quindi quando è il momento giusto per farlo inizia a cercare un nuovo host? Come fai a sapere che il tuo host web è la causa principale del problema del tuo sito web?

Ecco alcuni suggerimenti:

  1. Il tuo sito è in continua diminuzione
  2. Il tuo sito è troppo lento
  3. Il servizio clienti non è utile
  4. Puoi trovare più spazio, funzionalità o altre risorse
  5. Stai pagando troppo
  6. Sei stato hackerato più di una volta
  7. Hai sentito parlare di un ottimo servizio altrove

Un buon host web = dormire meglio di notte

Quando sono passato a InMotion Hosting anni fa - il supporto tecnico è stato così utile e ha cambiato il mio sito in modo sicuro e silenzioso mentre dormivo. Mi sono svegliato con un sito Web che funzionava in modo rapido e affidabile senza un singolo problema tecnico nel servizio.

Se non senti quel livello di comfort o sei preoccupato dei rapporti negativi che hai visto sul tuo host web, potrebbe essere il momento di cambiare.

Domande frequenti sul cambio di host web

Che cos'è una migrazione di siti Web?

Il termine migrazione del sito Web si riferisce a due scenari: 1, il processo di migrazione di un sito Web da un dominio a un altro, in genere modificando le posizioni del sito, la piattaforma di hosting e il design; e 2, il processo di migrazione di un sito Web da un host web a un altro host web.

Usiamo il termine liberamente in questo articolo e lo rimandiamo al secondo scenario.

Quanto costa trasferire un sito Web su un nuovo host web?

Gratis fino a circa $ 100 in base alla complessità del tuo sito web. Molti host web, come accennato in questo articolo, fornire servizi gratuiti di migrazione del sito ai nuovi clienti.

Posso spostare il mio sito Web da GoDaddy a un altro host?

Sì. Spostare un sito Web da un host a un altro può essere difficile, se non l'hai mai fatto prima. Se possibile, chiedi al tuo nuovo host web se è disposto ad assisterti con la migrazione gratuita del sito web - questo lo farà per te senza stress.

Società di hosting come A2 Hosting, GreenGeeks e InMotion Hosting fornire servizi gratuiti di migrazione del sito ai nuovi clienti.

Puoi trasferire un nome di dominio su un altro sito di hosting?

I nomi di dominio non devono essere registrati con il tuo provider di hosting. In effetti, puoi ospitare il tuo nome di dominio con un fornitore di servizi e collegarlo all'hosting fornito da un altro.

La modifica dell'host web influisce sulla SEO?

Generalmente no: la modifica degli host web non influirà sulla SEO del tuo sito web, assumendo che tu mantenga la struttura e il contenuto del tuo sito. Tuttavia, la qualità del tuo hosting (tempo di attività, velocità, ecc.) Influisce sul tuo posizionamento nelle ricerche a lungo termine, motivo per cui consiglio vivamente di scegli il miglior host web dalla nostra lista.

Possiamo ospitare un sito Web gratuitamente?

Sì, è del tutto possibile ospitare un sito Web a costo zero. Tuttavia, questi siti sono spesso limitati in qualsiasi modo, come ad esempio avere pochissime risorse e applicare il marchio host. Probabilmente sarai anche costretto a utilizzare un sottodominio dell'host gratuito in cui ti trovi, poiché i nomi di dominio reali costeranno denaro.

Come trasferisco il mio sito Web a un altro proprietario?

Tecnicamente, questo può essere fatto trasferendo risorse come web hosting, nome di dominio, oltre all'accesso a plugin e applicazioni di terze parti. Tuttavia, se stai pensando di farlo, è meglio assicurarsi che le eventuali finanze coinvolte siano conservate in garanzia per la tua protezione.

Leggi anche -

A proposito di Jerry Low

Fondatore di WebHostingSecretRevealed.net (WHSR) - una recensione di hosting fidata e utilizzata dagli utenti di 100,000. Più di 15 anni di esperienza in web hosting, affiliate marketing e SEO. Collaboratore di ProBlogger.net, Business.com, SocialMediaToday.com e altro.