Come migliorare le prestazioni del tuo sito web: 10 suggerimenti per velocizzare il tuo sito

Aggiornato: 2022-04-25 / Articolo di: Jerry Low
Gli studi hanno costantemente dimostrato che una maggiore velocità di caricamento della pagina si tradurrà in un migliore tasso di conversione. Poiché l'hosting web è uno dei fattori critici per la velocità del tuo sito web aziendale, è importante selezionare un host web che aiuti il ​​tuo sito a caricarsi rapidamente.
Gli studi hanno costantemente dimostrato che una maggiore velocità di caricamento della pagina sarà migliore tasso di conversione. Poiché l'hosting web è uno dei fattori critici nella velocità del tuo sito web aziendale, è importante selezionare un host web che aiuti il ​​tuo sito a caricarsi rapidamente (fonte: CloudFlare).

Sapere quali sono i principali fattori che influenzano il tuo prestazioni del sito Web è una cosa, ma c'è anche molto che puoi fare per ottimizzare il più possibile il tuo sito. Senza passare attraverso un elenco esaustivo, ecco alcune modifiche che puoi apportare per aumentare le prestazioni del tuo sito.

1. Scegli un server di hosting migliore

Il tuo web hosting è una delle parti più vitali delle tue prestazioni web.

Se il tuo sito sta soffrendo con il tuo piano attuale, potresti semplicemente richiedere più risorse e il passaggio a un piano migliore potrebbe funzionare per te.

Ci sono host web e poi ci sono eccellente host web. Ogni host web avrà caratteristiche diverse, quindi cerca elementi chiave come tecnologie di memorizzazione nella cache proprietarie, unità a stato solido o controllo su aree critiche. L'hosting condiviso spesso ha meno in termini di risorse e se sei diventato troppo grande potrebbe essere necessario guardare entrambi Hosting VPS o Cloud.

Ci sono momenti in cui si sceglie semplicemente di farlo passare a un host web migliore potrebbe anche funzionare. Prima di impegnarti a farlo, tuttavia, dedica del tempo a fare ricerche per scoprire quali sarebbero le tue opzioni più affidabili per trasferirti.

Provider di hosting VPS consigliati

Host WebPiano di ingressoPiano di medio livelloPeriodo di provaOrdina Adesso
BlueHost€€€€ / mese€€€€ / mese30 GiorniOttieni BlueHost
HostPapa€€€€ / mese€€€€ / mese30 giorniOttieni HostPapa
InMotion Hosting€€€€ / mese€€€€ / mese90 GiorniOttieni InMotion
InterServer€€€€ / mese€€€€ / mese30 GiorniOttieni InterServer
  LiquidWeb€€€€ / mese€€€€ / mese30 giorniOttieni LiquidWeb
ScalaHosting€€€€ / mese€€€€ / mese30 GiorniOttieni ScalaHosting
TMD Hosting€€€€ / mese€€€€ / mese30 GiorniOttieni TMD Hosting

2. Utilizzare un provider DNS più veloce

Che cos'è un Domain Name System (DNS)?

Il termoprotettore Domain Name System (DNS) è la rubrica di Internet. Ogni volta che un utente inserisce il dominio di un sito Web nel proprio browser, ad esempio google.com, il DNS aiuta a individuare l'indirizzo IP del nome di dominio in modo che i browser possano caricare il sito Web.

In che modo il DNS influisce sulle prestazioni del tuo sito web?

Differenze nelle velocità di risposta DNS in base al provider. Per esempio, Cloudflare Il DNS è stato programmato a 11.68 ms nel marzo 2022; comparativamente, una ricerca DNS RackSpace ha richiesto più di 90 ms nel test (fonte: DNSPerf di PerfOps).

Il luogo in cui acquisti il ​​tuo nome di dominio è importante poiché vari servizi di nomi di dominio hanno prestazioni diverse. La risoluzione DNS richiede tempo e poiché funziona su hardware, possono esserci variazioni nelle velocità di risposta. 

Prima di deriderlo, nota che la differenza di prestazioni può essere piuttosto significativa. Ad esempio, dove Cloudflare si risolve in meno di 15 ms, alcuni provider potrebbero richiedere fino a dieci volte più tempo.

Come controllare la tua velocità DNS

Per controllare le prestazioni del tuo server dei nomi puoi utilizzare uno strumento come quello in uso Sito Web 24 × 7. Eseguilo con il tuo nome di dominio e ti farà sapere quanto tempo ha impiegato il tuo server dei nomi per rispondere a una query. Se è troppo alto, potresti prendere in considerazione la possibilità di cambiare i server dei nomi. Questo non è difficile da fare.

Cambio di server dei nomi per migliorare la velocità

Può essere molto facile cambiare gli indirizzi dei server dei nomi.
Può essere molto facile cambiare gli indirizzi dei server dei nomi.

Ci sono nameserver sia gratuiti che a pagamento tra i quali puoi scegliere. Non tutte le opzioni a pagamento sono necessariamente migliori. Prendi per esempio Cloudflare. Sono tra i più veloci nella risoluzione dei nomi di dominio con velocità elevate anche per account gratuiti.

Tuttavia, la scelta è tua. Quello che devi fare prima è registrarti con il nuovo server dei nomi di tua scelta. Questo ti darà una coppia di indirizzi Nameserver con cui devi sostituire quelli esistenti.

Per fare ciò dovrai accedere al sistema in cui hai acquistato il tuo nome di dominio. La maggior parte di questi ha una semplice dashboard con cui modificare i server dei nomi. Nell'esempio seguente, mostrerò il NameCheap sistema.

  1. Dalla dashboard del tuo account, cerca un'opzione per Gestire il tuo nome di dominio.
  2. In Server dei nomi, cerca un'opzione per aggiungere DNS personalizzato
  3. Inserisci gli indirizzi forniti dal tuo nuovo servizio Nameserver
  4. È NECESSARIO inserire entrambi gli indirizzi forniti

Una volta fatto ciò, la gestione dei record del tuo nome di dominio verrà in genere eseguita tramite la dashboard del tuo nuovo Nameserver. Dai al nuovo Nameserver il tempo di stabilirsi (da 24 a 48 ore sono buone).

Una volta terminato, puoi testare nuovamente la velocità di risoluzione DNS per vedere se ci sono miglioramenti. Se all'inizio non vedi miglioramenti, dagli un po' più di tempo.

3. Memorizza nella cache in modo aggressivo

Come funziona il Web Caching (fonte: Kinsta).

La memorizzazione nella cache ti aiuta a precaricare i file statici in modo che possano essere serviti più velocemente. Invece di caricare un file ogni volta che viene richiesto, la memorizzazione nella cache accelera il processo memorizzando alcuni file nel browser dell'utente. Questo non solo migliora le prestazioni, ma può anche aiutare a ridurre il carico di risorse sul tuo web server

Non tutti i server Web sono creati uguali e alcuni gestiscono la memorizzazione nella cache meglio di altri. Per le migliori prestazioni, opta per un host web che offre Nginx o vernice. Alcuni esempi di questi sono:

  • Cloudways, che ha il bilanciamento del carico e la memorizzazione nella cache con NGINX,
  • A2 Hosting, che ha preconfigurato Varnish con i propri piani VPS e
  • Kinsta, che gestiscono tutto nella cache del server per i loro client.

Inoltre, se stai eseguendo un WordPress siti, ci sono molti a portata di mano Plugin di memorizzazione nella cache di WordPress disponibili gratuitamente. Gli utenti con poche conoscenze tecniche possono ottimizzare il proprio sito WordPress in pochi clic con questi plugin.

4. Usa HTTP/2

HTTP/2 vs HTTP/1
HTTP/2 viene fornito con vari miglioramenti rispetto a HTTP/1, che consente una consegna più rapida dei pacchetti e una migliore esperienza utente (fonte: Imperva).

Questa è una delle funzioni utili a cui tutti i proprietari di siti Web dovrebbero prestare attenzione. HTTP/2 abilita il multiplexing, il che significa che i file possono essere inviati contemporaneamente all'utente anziché uno alla volta. Questo aiuta il processo di caricamento.

Sfortunatamente, non tutti i piani di hosting web sono abilitati HTTP/2 e alcuni host web lo offrono solo con i loro piani più costosi. Un modo per aggirare questo problema è utilizzare Cloudflare, che può abilitare HTTP/2 per tutti i siti.

5. Segui il principio KISS

Questo non è qualcosa che normalmente viene insegnato dalla maggior parte dei guru del web, ma l'ho trovato straordinariamente utile in tanti modi. KISS è l'acronimo di "Keep It Simple, Stupid". È stato coniato da qualche tipo intelligente negli anni '1960 che ha sottolineato l'efficienza dei sistemi semplici.

Come regola generale, trovo che questo si applica a quasi tutto nella vita, anche nella creazione di siti web. Evitando implementazioni e progetti eccessivamente complessi, trarrai vantaggio da un sito veloce e, cosa più importante, facile da gestire e mantenere.

Design e grafica

Mantenendo semplice il tuo design e il tuo aspetto visivo, ciò che intendo è principalmente nella forma di una riduzione dei costi generali. È probabile che un sito pesante in immagini enormi e mozzafiato e video sbalorditivi si carichi rapidamente quanto un'accidia in una brutta giornata. Tenerlo pulito e in ordine e cercare di dividere il video e il caricamento delle immagini su varie pagine.

Codice e plugin

WordPress è una cosa meravigliosa perché è altamente modulare e semplice da usare. Non importa quello che vuoi, è probabile che qualcuno lo abbia già progettato un plugin per questo.

Per quanto eccitante possa sembrare, fai attenzione a sovraccaricare il tuo sito con i plugin. Ricorda che ogni plugin è progettato da persone diverse (e probabilmente da aziende diverse). Il loro scopo è quello di raggiungere un obiettivo specifico, non di ottimizzare la velocità del tuo sito.

Se puoi, evita i plug-in per le cose che puoi gestire da solo. Prendi ad esempio un plugin che ti aiuterà a inserire le tabelle nel tuo testo. Puoi facilmente imparare alcune basi Codice HTML disegnare tabelle invece di dover usare un plugin per quello, giusto?

Alcuni singoli plug-in possono rallentare significativamente il tuo sito, quindi assicurati di eseguire un test di velocità ogni volta che installi un nuovo plug-in!

6. Abilita la compressione gzip

Sebbene le pagine Web siano in genere già piccole, comprimerle prima che vengano inviate può comunque aumentare le prestazioni del tuo sito. Se hai sentito parlare della compressione delle immagini, o forse dell'archiviazione (ZIP o RAR), probabilmente avrai familiarità con la teoria alla base della compressione gzip. Questo comprime il codice del tuo sito web, con conseguente aumento della velocità fino al 300% (i risultati variano).

Ogni tipo di server web come Apache, LiteSpeed e Nginx gestisce la compressione gzip in modo diverso. In alternativa puoi anche aggiungere il seguente codice al tuo ..htaccess file per comprimere i tuoi file web.

# Comprime HTML, CSS, JavaScript, testo, XML e caratteri AddOutputFilterByType DEFLATE application/javascript AddOutputFilterByType DEFLATE application/rss+xml AddOutputFilterByType DEFLATE application/vnd.ms-fontobject AddOutputFilterByType DEFLATE application/x-font AddOutputFilterByType DEFLATE application/x-font-opentype AddOutputFilterByType DEFLATE application/x-font-otf AddOutputFilterByType DEFLATE application/x-font-truetype AddOutputFilterByType DEFLATE application/x-font-ttf AddOutputFilterByType DEFLATE application/x-javascript AddOutputFilterByType DEFLATE application/xhtml+xml AddOutputFilterByType DEFLATE application/xml AddOutputFilterByType DEFLATE font/ opentype AddOutputFilterByType DEFLATE font/otf AddOutputFilterByType DEFLATE font/ttf AddOutputFilterByType DEFLATE image/svg+xml AddOutputFilterByType DEFLATE image/x-icon AddOutputFilterByType DEFLATE text/css AddOutputFilterByType DEFLATE text/html AddOutputFilterByType DEFLATE text/javascript AddOutputFilterByType DEF LATE testo/semplice AddOutputFilterByType DEFLATE testo/xml

7. Utilizzare una rete di distribuzione di contenuti (CDN)

Distribuzione su server singolo (a sinistra): i tuoi file web vengono serviti da un'unica posizione. D'altra parte, su una CDN (a destra) i tuoi file web vengono serviti dal server più vicino ai tuoi utenti.

Come funziona la CDN

Una rete di distribuzione dei contenuti è una rete di server che forniscono pagine Web e altri contenuti agli utenti in base alle loro posizioni geografiche. In altre parole, aiuta a ridurre il tempo impiegato dal server remoto per rispondere con i dati richiesti dagli utenti finali.

Solitamente, cattura il contenuto statico memorizzato sul server più vicino possibile alla posizione geografica dell'utente. Man mano che la distanza percorsa dai dati diminuisce, il tempo di consegna (o la velocità di caricamento) migliora.

L'utilizzo di un CDN ti aiuterà a servire le tue pagine web molto più velocemente ea migliorare la velocità di caricamento, indipendentemente da dove arrivi il tuo visitatore.

Se sei il proprietario di un piccolo sito web, allora Cloudflare ha un'opzione gratuita che puoi usare che funziona bene. Le aziende e i siti più grandi dovranno pagare per ottenere un piano migliore, ma visti i vantaggi di un CDN, ne vale la pena!

Altri servizi CDN da considerare includono: Ribalta, KeyCDN

8. Ottimizza le immagini

Sebbene in genere siano di grandi dimensioni, le immagini per l'uso sul Web possono essere ottimizzate per mantenere le loro dimensioni più gestibili. Questo di solito viene fatto regolando la qualità dell'immagine poiché spesso non è necessaria una nitidezza fantastica per le immagini web. 

Ci sono strumenti online gratuiti come Optimizilla puoi usare per farlo, oppure puoi optare per un Immagine plugin di ottimizzazione se stai usando WordPress. La maggior parte degli strumenti di ottimizzazione delle immagini ti consentirà di ottimizzare i dettagli sulla risoluzione delle tue immagini in modo da poterla attenuare gradualmente. Sembreranno più o meno gli stessi ad un occhio non allenato, ma di dimensioni molto più piccole.

Immagini ottimizzate e non ottimizzate
Esempio: vengono ingrandite aree di un'immagine HD (a sinistra). L'originale era di 2.3 MB e dopo l'ottimizzazione l'immagine è stata ridotta a 331 kb.

9. Minimizza codice

È comune che i siti Web di oggi siano pieni di file Javascript e CSS. Per perfezionare ulteriormente il tuo sito, anche il tuo codice può essere ottimizzato attraverso un processo chiamato minimizzazione. Funziona eliminando gli spazi vuoti o i caratteri non necessari dal codice esistente per ridurre le dimensioni del file al minimo.

Ancora una volta, ci sono strumenti che puoi usare per questo come minifier. Una parola di avvertimento però. La minimizzazione del codice spesso rende molto difficile la lettura per gli esseri umani, quindi se stai facendo tutto il tuo sito codifica manualmente, questo sarebbe qualcosa da tenere in considerazione.

Minimizzazione del codice per velocizzare il sito
La minificazione può far sembrare il tuo codice tutto confuso - non allarmarti! E 'normale.

10. Riduci i reindirizzamenti

Normalmente, i browser accettano varie forme di indirizzi che sono a loro volta tradotte in quelle ufficiali riconosciute dal tuo server. Prendi ad esempio www.example.com ed esempio.com. Entrambi possono andare nello stesso sito, ma è necessario che il server lo reindirizzi all'indirizzo ufficialmente riconosciuto.

Il reindirizzamento richiede tempo e risorse, pertanto il tuo obiettivo è garantire che il tuo sito sia raggiungibile attraverso non più di un reindirizzamento. Usa questo Mappatore di reindirizzamento per vedere se lo stai facendo bene

Data la complessità di fare questo giusto e il tempo richiesto su base continuativa, questa è una volta che consiglierei di usare un plugin come Reindirizzamento.

Testare la velocità del tuo sito web

C'è un'ampia gamma di modifiche che puoi apportare al tuo sito per caricarlo più velocemente. Alcuni possono essere semplici come alternare le opzioni, mentre altri sono più coinvolti. Tuttavia, se dovessi prenderli in considerazione, tutto il processo potrebbe richiedere del tempo.

È preferibile adottare un approccio lento e progressivo al miglioramento delle prestazioni anziché apportare tutte le modifiche contemporaneamente. Come per qualsiasi cosa basata sulla tecnologia, c'è la possibilità che qualcosa vada storto.

Se implementi modifiche nel tempo e documenti insieme a test, sarà più facile identificare eventuali modifiche apportate che potrebbero rendere il tuo sito non disponibile o arrestarsi in modo anomalo. Credimi, alla fine succederà.

Strumenti di test della velocità del sito web

Utilizzando un tester di velocità del sito, sarai in grado di scoprire quanto è ottimizzato il tuo sito attualmente.

Per iniziare, verifica la velocità di caricamento del tuo sito. Alcuni strumenti consigliati sono:

  • WebPageTest: Raccogli le prestazioni della pagina web da veri browser che eseguono sistemi operativi comuni.
  • Pingdom: Aiuta ad analizzare e trovare i colli di bottiglia in a prestazioni del sito Web.
  • GTmetrix: Analizza e offri informazioni utili sul modo migliore per ottimizzare la velocità di una pagina web.
  • Bitcatcha: Controlla la velocità del sito da otto paesi.

Per più scelte – dai un'occhiata a questi strumenti gratuiti per il test della velocità del sito web

Velocità del sito web: quanto è veloce abbastanza?

PageSpeed ​​Insight di Google
Google PageSpeed ​​Insight è un buon punto di riferimento su come il gigante della ricerca vede le prestazioni del tuo sito.

Oltre all'esperienza dei visitatori, la velocità del tuo sito web e le prestazioni dei tempi di attività influiscono anche sulla tua visibilità nelle classifiche di ricerca. Poiché il re della ricerca è Google, questa è la barra a cui vuoi puntare. Secondo loro, il 40% dei visitatori lascerà una pagina che impiega più di tre secondi per caricarsi (source). Gli utenti delle piattaforme di e-commerce che non sono soddisfatti delle prestazioni del sito hanno anche meno probabilità di acquistare di nuovo da quei siti. 

Sfortunatamente molti siti non soddisfano ancora questo benchmark. In effetti, ho misurato alcuni siti che incredibilmente impiegano fino a 3 o 4 minuti per caricarsi.

Considerazioni finali: siti Web più veloci rendono tutti felici

Oggi le velocità della banda larga, anche su dispositivi mobili, sono aumentate di molto e aumenteranno ancora di più. Ciò significa che i proprietari di siti Web non hanno scarse scuse per consentire ai visitatori di caricare siti con caricamento lento.

Credimi, continuerai a perdere visitatori e ad un certo punto guadagnerai una così pessima reputazione che ti chiameremo "Oh, CHE sito web". Se sei in un business online, questo rende le cose ancora peggiori dato che ucciderai la tua stessa oca d'oro.

Anche se i suggerimenti 8 che ho fornito non sono affatto l'essenza e la fine, dovrebbe darti un inizio e alcune idee su come gestire le cose un po 'meglio. Accelerare il tuo sito web oggi e mantenere i tuoi clienti o visitatori.

Non finire come CHE di LPI.

Continua a leggere...

A proposito di Jerry Low

Fondatore di WebHostingSecretRevealed.net (WHSR) - una recensione di hosting fidata e utilizzata dagli utenti di 100,000. Più di 15 anni di esperienza in web hosting, affiliate marketing e SEO. Collaboratore di ProBlogger.net, Business.com, SocialMediaToday.com e altro.