Metodi 8 per velocizzare la scrittura e produrre messaggi di blog di qualità

Articolo scritto da:
  • Copia di scrittura
  • Aggiornato: ottobre 25, 2018

Scrivere un post sul blog non è facile, ma scrivere un post sul blog che converte è ancora più difficile.

Hai dati del pubblico da scavare attraverso, esperti per trovare e citare, dati da studi di casi e relazioni per trovare e includere per sostenere il tuo argomento. In realtà non è il processo rapido, a pochi passi che segui per scrivere un post di opinione personale.

Uno studio 2015 di HubSpot mostra che, in media, la maggior parte degli operatori di marketing in tutto il mondo prende 1-2 ore per ottenere un post sul blog di qualità 500 ben studiato e di qualità. Blogging Time Data di HubSpot

Sì, i dati sono relativi a post sul blog di 500-word.

Doppio, triplo, quadruplo quel tempo per i post lunghi (come quello che stai leggendo).

A volte puoi diluire lo sforzo di scrittura per diversi giorni, ma cosa succede quando stai scrivendo una scadenza breve, non estensibile? Forse hai un guest post da scrivere, un articolo da fare per un cliente o un post sponsorizzato da pubblicare entro una data specifica.

Tutti questi casi richiedono forti capacità di gestione del tempo e una stretta aderenza a un programma. Ma non deve essere stressante! Non devi digrignare i denti. La soluzione è lavorare in modo più intelligente, non più difficile. E lavori più intelligenti quando scrivi più velocemente e in modo più efficiente. In questo post troverai i metodi 8 per strutturare il tuo post e velocizzare la tua scrittura che uso personalmente quando lavoro sui post del mio blog. Sia che tu li usi tutti o solo alcuni, secondo il tuo processo di scrittura personale, scriverai più velocemente ed efficientemente, senza stress.

Inoltre, se tu, come me, soffri di ansia e depressione, potresti voler combinare le tecniche in questo post con le strategie di coping di 7 per scrivere un post sul blog eccezionale quando ti trovi all'interno (non ci sono lanugine, quelle sono le strategie reali di 7 Io uso per scrivere quando la mia mente non è in buona forma).

1. Ottieni analisi su quel titolo

Sei venuto con un grande titolo che sai succhiare i lettori direttamente nella copia. Ecco la cosa, però - come puoi passare rapidamente dal titolo alla versione completa?

Come puoi strutturare i tuoi contenuti in modo da offrire ciò che promette il tuo titolo?

Il metodo di analisi prende il titolo e lo suddivide per produrre una prima bozza del post del blog. Ecco come funziona il metodo:

  • Dai un'occhiata al tuo titolo. Cosa ti sta dicendo? Come puoi affrontare tutto ciò che promette nella copia?
  • Prendi un pezzo di carta e scrivi il titolo in una posizione centrale, in modo da poterlo scrivere tutto intorno
  • Lascia che la tua mente si scateni in questa fase e fai il brainstorming di quante più idee possibili

Ecco un esempio dal vivo applicato a uno dei miei post imminenti per n0tSEO.com:

Il metodo di analisi del titolo (di Luana Spinetti)
Il metodo di analisi del titolo (di Luana Spinetti)

Questa è una versione digitale quasi esatta delle note disordinate sul mio taccuino di carta. Ecco cosa ho fatto:

  1. Ho strappato il titolo e separato parole e frasi per concetto
  2. Ho analizzato ogni parola e frase per approfondire ciò di cui voglio parlare (le note indicate dalle frecce)
  3. Ho usato l'analisi per trovare una prima struttura del post in cui tocchi ogni punto menzionato nel titolo

Lo faccio con ogni post per cui scrivo WHSR, per i miei blog e quando inserisco i post degli ospiti. Rende la scrittura incredibilmente più semplice, perché allora so esattamente di cosa parlare e non devo indovinare o indovinare ciò che sto dicendo.

Per ulteriori idee, guarda anche come Terri Scott analizza il suo processo di pensiero su come creare post accattivanti dal titolo alla bozza finale in il suo post su BidSketch. Condivide anche le domande che guidano il suo processo di scrittura.

2. Registrazione vocale dei punti chiave del tuo post

Non scrivere - parlare.

Usa il telefono, il microfono del tuo computer o altri dispositivi di registrazione per registrarti mentre spieghi il tuo argomento al tuo pubblico, come se stessi tenendo una conferenza.

Ho iniziato a usare questo metodo quando sono stato costretto a letto dopo un incidente a febbraio e ho letto il post di Bryan Harris a Videofruit parlando di come ha potuto scrivere un post in 10,000 in pochi giorni registrando note vocali. Sono rimasto sbalordito da quanto semplice ed efficace fosse questo metodo e mi sono chiesto perché non ci avessi pensato prima. Mentre il post di Bryan descrive l'intero processo in dettaglio, ecco un suggerimento su come funziona:

  1. Scrivi una bozza del tuo post (usa il metodo che ho descritto in #1 per rendere il processo più veloce)
  2. Registra la tua voce mentre spieghi i punti nella tua struttura ed espandi su di loro
  3. Trascrivi le tue note vocali e regola, taglia o espandi dove necessario
  4. Fai un altro giro o due di modifica, aggiungi immagini, video e tutto il necessario per chiamare il tuo post fatto

Con questo metodo, otterrai molto più lavoro (e più idee) in breve tempo.

Un consiglio: se puoi, sii di fronte a uno specchio mentre registri i punti chiave. Sarai al contempo l'oratore e il pubblico di te stesso, e ti aiuterà a parlare con maggiore chiarezza e a registrare note migliori (inoltre, puoi usare i gesti delle mani per aiutare il tuo discorso).

Per ulteriori idee, leggi anche il post di Ginny Soskey su HubSpot hha scritto un post con la parola 1,000 in 10 minuti.

3. Organizzare i punti chiave in sezioni e sottosezioni

Non iniziare a scrivere il tuo pezzo subito.

Struttura prima.

Cosa diresti a qualcuno che chiede di cosa tratta il tuo pezzo? Certo, vorresti solo dare i punti chiave, la carne, lasciando tutto il resto. Questo è esattamente ciò che fai quando strutturi il tuo post con sottotitoli: è il nucleo del tuo post, il suo "elevator pitch", le informazioni essenziali che vuoi trasmettere. Se in questo post hai già utilizzato il metodo #1, avrai una prima bozza che potrai sviluppare ulteriormente in sezioni e sottosezioni.

Per il mio esempio sopra, quello sarà:

[Intro: come ho notato un certo uso di parole distorte di Google con i webmaster e di come influenzano la "cultura di Google" sul Web]

<h2> X parole e frasi polarizzate Google utilizza con i webmaster [elenco di parole + analisi] </ h2>

<h2> Il problema con l'applicazione delle linee guida (dovrebbero anche essere applicate?) </ h2>

<h3> Il "modo in cui deve essere il Web" di Google è un pregiudizio non universale </ h3>

<h2> Riportare le parole dove si trovano: suggerimenti per rileggere le linee guida di Google </ h2>

<h3> La prospettiva di un webmaster indipendente </ h3>

<h2> Un'ultima parola sul pericolo di "Google Culture" </ h2>

Se stai scrivendo un pezzo che non deve essere diviso in sezioni e sottosezioni, e non hai voglia di fare questo lavoro solo per motivi di struttura, puoi fare cosa David Leonhardt, presidente di THGM Writers, fa:

David Leonhardt

[I struttura] Principalmente nella mia testa, prima di iniziare a scrivere.

Un articolo che sto scrivendo ora era tutto organizzato in due sezioni. Nella prima sezione, ho avuto un'idea di come sarebbe andata l'introduzione e un elenco di tre tipi di situazioni. La seconda sezione era una lista di suggerimenti. Quando si trattava di scrivere, ero praticamente in grado di sfrecciare attraverso la prima sezione, poi ho scritto la lista dei suggerimenti, facendo un po 'di ricerca per approfondire la questione.

Una volta che ho avuto la struttura per quella sezione, ho iniziato a scrivere.

4. Aggiungi ricerca e statistiche Prima scrittura

Le statistiche e le quotazioni degli esperti non solo ti guidano nella giusta direzione e ti aiutano ad evitare ipotesi distorte, ma danno anche autorità al tuo post e semplificano il resto della scrittura, perché hai numeri, fatti ed esperti per supportare il tuo argomento e tu non mi sento come se stessimo costruendo un peluche.

In altre parole, la ricerca e le statistiche gettano le fondamenta del tuo post sul blog e rendono il resto della tua scrittura facile come costruire su punti di forza.

Ecco alcuni suggerimenti di Pankaj Narang, fondatore di Socialert, che possono aiutarti a ricercare il tuo argomento in modo approfondito.

  1. Utilizza uno strumento di terze parti come Buzzsumo, ContentStudio o SocialAnimal per conoscere gli argomenti di tendenza relativi al tuo dominio.
  2. Reddit, Quora e altri popolari portali di domande e risposte possono aiutarti a conoscere meglio il tuo pubblico (le loro preoccupazioni, i tuoi commenti e le tue domande generali).
  3. Utilizza uno strumento di ascolto dei social media per sapere come sta comunicando il tuo pubblico. UN Strumento di monitoraggio di Twitter può aiutarti a ottenere informazioni preziose in poco tempo.
  4. Quando stai cercando qualcosa su Google, ordinalo per il momento della pubblicazione. Cerca di non citare statistiche o esempi di articoli obsoleti.
  5. Ci sono anche siti web dedicati (come statista o statisticbrain) da cui è possibile ottenere statistiche recenti e rapporti disponibili ben studiati.

La ricerca può davvero guidare la tua scrittura. Ecco cosa Anna Fox da Hire Bloggers fa prima che lei scrive:

Prima ancora di provare a scrivere un articolo, utilizzo Google per cercare:

  • Parola chiave stats
  • Parola chiave le tendenze

Per molti argomenti (cibo, fai-da-te, maternità) ha senso anche cercare Pinterest perché finisco sempre per trovare qualche infografica che cambierebbe l'angolo del mio articolo complessivo. Con MyBlogU in atto ora, creo anche un progetto di brainstorming perché quei suggerimenti forniti dagli utenti possono cambiare anche l'angolo del futuro articolo. Finalmente, io uso Rispondi al pubblico per vedere quali domande esistono su quell'argomento: questo potrebbe orientare anche la mia scrittura. Comincio a scrivere solo quando faccio tutto ciò e mi sento eccitato per l'angolazione ristretta su cui ho deciso di concentrarmi.

David Leonhardt legge anche le sue informazioni prima di scrivere:

A volte raccolgo link e note in WordPress in anticipo. Poi quando sono pronto a scrivere, ho tutte le informazioni proprio lì. Questo di solito accade quando leggo qualcosa di interessante e mi dico "Oooh, voglio scrivere su questo!"

Ecco come gestisco la ricerca e la scrittura per i miei post sul blog:

  1. Dopo aver trovato un titolo e un contorno, inizio a ricercare altri articoli di autorità sul mio argomento e ne assegno alcuni alle sezioni e sottosezioni del mio post (a volte potrei creare una nuova sottosezione sulla base di un articolo che ho appena letto che mi ha dato una nuova idea di cui parlare)
  2. Dico ad altri blogger ed esperti che sto scrivendo un nuovo post sul blog su un determinato argomento e li invito a contribuire con un preventivo
  3. Scrivo la mia prima bozza e resto lontano da ulteriori ricerche. In questa fase, mi baso solo su ciò che ho imparato, sulle fonti che ho e su ciò che so già scrivere. Aggiungerò segnaposti come [trova informazioni sull'ABC qui ...] ogni qualvolta ritengo che alcuni punti necessitino di ulteriori ricerche
  4. Includo le citazioni degli esperti e cerco di riempire i segnaposto che ho lasciato nella mia copia o di espandere i miei punti un po 'ogni volta che sento che il lettore potrebbe aver bisogno di ulteriori informazioni
  5. Eseguo una o due sessioni di editing e rivedo tutte le fonti e i collegamenti che ho incluso

A volte farò il numero 4 prima del numero 3 in questa lista ma, in generale, questo è il mio flusso di lavoro.

5. Sviluppa ogni sottosezione come se fosse una posta autonoma

Questa tecnica funziona come un incantesimo, specialmente se ti senti stanco e sopraffatto, hai ansia o sei occuparsi del blocco dello scrittore, perché limita il tuo obiettivo e fa sembrare lo sforzo più piccolo. Come diceva il mio professore di programmazione all'università, "puoi affrontare un grosso problema meglio se lo dividi in problemi più piccoli e ti concentri su un piccolo problema alla volta".

Ci sono due modi in cui puoi fare questo:

  1. Concentrati sulla sottosezione di scelta nel tuo post draft
  2. Copia la sottosezione in un file nuovo di zecca e scrivilo lì

Uso entrambi i metodi, ma tendo a preferire il secondo perché mi aiuta a concentrarmi rapidamente e non consente alle altre sottosezioni di distrarmi o di lavorare contro il mio tentativo di tenere a bada l'ansia. Sviluppare sottosezioni come post autonomi ti mette anche nella mentalità giusta per sviluppare guide più grandi, tutorial ed ebook, che è esattamente ciò che fa Casey Miller di TheBestofFitness.com (aggiornamento: il sito non esiste più):

Ho creato i miei post in ciascuna sottosezione e poi ho inserito tutte le mie sottosezioni come se fosse un libro.

Ho scoperto che, così facendo, posso creare più contenuti intorno a un argomento intero e dare al lettore più valore di un semplice post di parole 200.

Ad esempio, il mio post "Che cos'è Crossfit: Impara subito con questa guida definitiva", ho i capitoli 18 e un totale di parole 5000. Ho creato collegamenti a ciascuna sezione in modo che qualcuno possa saltarci direttamente se volesse. Quando creo post come questo, in genere creo solo 1 al mese poiché è necessario del tempo per trovare contenuti / creare per ciascuna sezione e per mettere insieme il layout.

Sebbene la parte interessante sia, devo solo creare un post al mese e un post di queste dimensioni può facilmente portare visitatori 25,000 plus a causa del contenuto e delle parole chiave utilizzate.

6. Scrivi le sottosezioni a partire dall'ultima

Potrebbe sembrare controintuitivo, ma sviluppare i tuoi punti in ordine inverso ti aiuterà a scrivere in modo più efficiente perché migliorerà la concentrazione, ridurrà lo stress e l'ansia e renderà la tua mente più attenta ai dettagli che potresti trascurare mentre vai con il flusso, incluso grammatica e errori di battitura. È come cambiare le posizioni a letto per rendere il tuo corpo più rilassato - l'ordine di commutazione ti darà nuova energia e ti rilasserà allo stesso tempo, come se avessi avuto un buon riposo prima di iniziare un nuovo progetto.

Il motivo è che cambiando l'ordine si interrompe il flusso e si azzerano le aspettative, costringendosi a vedere le cose da una nuova angolazione. Ovviamente, questo funziona meglio quando le sottosezioni sono indipendenti (vedi #5) e non sequenziali. Se sono sequenziali, ti consiglio di delinearli tutti prima di usare questa tecnica.

7. Utilizzare l'auto-dettatura per ridurre errori di ortografia e grammatica e migliorare l'attenzione

Ho iniziato a farlo recentemente e mi piace farlo, soprattutto quando scrivo post di blog grandi e difficili.

Mi dà fiducia in come discuto il mio argomento. Con la spinta verso l'autostima, affilo anche i miei occhi per cogliere errori di battitura e grammatica. Parla mentre scrivi, come se stessi dettando il tuo post a qualcun altro. Questo metodo ti aiuta a mantenere la concentrazione, allevia lo stress e non ti lascia vagare la mente, perché in effetti stai liberando la tua mente dal peso aggiunto di dover tenere il passo con una "voce interiore".

Se hai saltato da un paragrafo all'altro mentre scrivevi come sarebbe successo se hai seguito #5 e #6 in questo post, la tua sicurezza di scrittore trarrà vantaggio anche dalla lettura ad alta voce perché il tuo post assumerà una forma finita nel tuo mente, come se stessi leggendo il lavoro di qualcun altro.

8. Lasciare collegamenti o citazioni secondarie come ultimo passaggio prima della modifica

Questo è importante per non interrompere l'attenzione mentre scrivi. Potresti non rendertene conto, ma quando apri una nuova scheda per cercare una risorsa o una citazione da includere nel testo, il tuo obiettivo è passare alla nuova attività e tornare al flusso della scrittura sarà più difficile. Andare avanti e indietro ti rallenta e, se sei uno scrittore ansioso o hai difficoltà a riprendere fiato, peggiora le tue condizioni.

Se hai seguito #4 in questo post, sai che è meglio fare la maggior parte delle tue ricerche prima inizi a scrivere il post. Puoi sempre aggiungere più tardi, ma dopo hai scritto la tua bozza, non mentre scrivi. L'aggiunta di nuovi collegamenti e citazioni fa parte della fase di modifica. Come dice David Leonhardt:

I collegamenti di cui ho bisogno per la ricerca, per ottenere i dati, li trovo prima di scrivere. Quindi, come parte della mia prima modifica, prendo nota di tutto ciò che potrebbe richiedere ulteriori spiegazioni, chiarimenti o esempi, e cerco un link per questo.

Suggerimento BONUS: inizia il tuo post con "Gentile {insert audience here} ..."

Quando ho iniziato a scrivere questo post, le mie prime parole sono state:

"Caro blogger ..."

Che tu sia proprietario di un'azienda, che tu scriva come parte delle tue attività di marketing o che tu stia blog in una nicchia, sei ancora un blogger. Tu sei il mio pubblico.

Scrivo per te

Questo umile inizio ha un grande potere sul tuo processo mentale mentre scrivi: cambia la tua mentalità, così che non sei più una persona seduta a una scrivania che digita su una tastiera per riempire uno schermo vuoto di parole, ma diventi un oratore che parla a un pubblico, e il pubblico è di fronte a te, e tu ti preoccupi profondamente di loro e del loro futuro. Il cambio di mentalità attiva la tua antenna empatica e hai meno probabilità di scrivere fluff, perché sai che le persone che ti ascoltano stanno aspettando le parole che faranno la differenza.

Puoi modificare quel "Caro blogger ..." prima di pubblicare il tuo pezzo, ma ti invito a tenerlo lì in cima al tuo post fino alla fine, perché imposta il tono e la qualità del tuo post e ti aiuterà molto nel processo di editing, quando leggi di nuovo il tuo post.

Sì, suonerà come una lettera personale; questo è ciò che lo farà funzionare.

Takeaway

Scrivere più velocemente e in modo più efficiente è una questione di hackerare le tue abitudini di scrittura per scoprire cosa funziona meglio per te, quando sei più concentrato durante il giorno e come gestire le tue energie e il tuo processo di pensiero per mantenere la tua mente attiva e produttiva dall'inizio alla fine.

I metodi 8 descritti in questo post sono tutti hack che funzionano, ma non limitarti a un'applicazione cieca: studia le tue abitudini, i tuoi ritmi quotidiani e il modo in cui la tua mente lavora per costruire un discorso attorno a un argomento. Quindi, trova la combinazione giusta che funziona per te. Sei unico! Ciò che conta è che:

  • Puoi gestire i tuoi blocchi psicologici per minimizzare i loro effetti sulla tua scrittura
  • Puoi abbattere i tuoi processi mentali in modo tale che scrivere in modo efficiente diventi semplicemente una questione di seguire un piano

Potresti non essere il blogger più veloce o più efficiente del mondo, ma non importa - finché puoi portare a termine il tuo lavoro e che il lavoro porta risultati, tu impianti completi per la produzione di prodotti da forno un buon blogger Per citare lo studio HubSpot di cui ho parlato all'inizio di questo articolo:

Alcuni post rapidi potrebbero richiedere meno di un'ora per scrivere; altri potrebbero richiedere diverse ore se richiedono di approfondire veramente.

Puoi anche leggere il post di Jerry Low al Blogging Wizard, Blog in modo efficiente e produttivo: come blog più in meno tempo per scrivere abitudini, strumenti e suggerimenti per la gestione dei blog.

A proposito di Luana Spinetti

Luana Spinetti è una scrittrice e artista freelance con base in Italia e una studentessa di informatica. Ha conseguito un diploma di scuola superiore in psicologia e pedagogia e ha frequentato un corso annuale 3 in Comic Book Art, da cui si è laureata su 2008. Come una persona sfaccettata come lei, ha sviluppato un grande interesse per SEO / SEM e Web Marketing, con una particolare inclinazione ai Social Media, e sta lavorando a tre romanzi nella sua lingua madre (italiano), che spera di pubblicare indie presto.