15 Esempi di piattaforme popolari come servizio (PaaS)

Aggiornato: 25 marzo 2021 / Articolo di: Timothy Shim

Cos'è PaaS?

PaaS consente agli sviluppatori di creare le proprie app senza dover mantenere l'infrastruttura. (source).

Platform-as-a-service (PaaS) si adatta al profilo del business moderno: veloce e altamente agile. Offre alle aziende la possibilità di costruire rapidamente soluzioni personalizzate con l'ausilio di strumenti avanzati. Un grande vantaggio risiede nella teoria di evitare la reinvenzione della ruota.

Invece di codificare tutto da zero, i provider PaaS spesso dispongono di blocchi predefiniti che gli sviluppatori possono semplicemente collegare e riprodurre per creare rapidamente app migliori.

La scalabilità del Cloud significa anche che non c'è molto bisogno di auto-provisioning, e tutto questo a prezzi inferiori.

anche a leggere

1. SAP Cloud

SAP Cloud - esempio paas

SAP è un'azienda davvero grande, tanto che la sua offerta abbraccia più modelli di servizio. Tra questi c'è il loro Cloud PaaS che è una piattaforma aziendale aperta. È stato progettato per aiutare gli sviluppatori a creare applicazioni più facilmente, offrendo ampiezza e profondità di servizio.

La piattaforma apre anche la possibilità di integrare app Cloud e on-premise e fornisce molti servizi di supporto. Parte di questo è grazie all'immenso ecosistema di partner di SAP che offre una straordinaria libreria di oltre 1,300 app costruite sulla stessa piattaforma.

2. Microsoft Azure

Microsoft Azure - example of PaaS

Microsoft Azure è un ambiente di distribuzione e sviluppo che utilizza il concetto PaaS. Per sua natura, Azure è in grado di supportare l'intero ciclo di vita dello sviluppo di app Web, dalla compilazione alla distribuzione e successivamente.

Azure supporta anche un'ampia gamma di strumenti, linguaggi e framework. Gli sviluppatori che lo utilizzano possono accedere a oltre un centinaio di servizi associati a un servizio di cloud computing di Microsoft. A causa delle enormi dimensioni di Azure, comprende tutti e tre i modelli Cloud: SaaS, PaaS e IaaS.

3. Heroku

Heroku belongs to Salesforce and is PaaS based.

Heroku ora appartiene a Salesforce ed è un esempio di PaaS basato sul concetto di contenitore gestito. Come con molti ambienti PaaS, è altamente autonomo e integra servizi dati e un proprio ecosistema completo.

A causa della sua centralità sulle app, Heroku si è guadagnata la reputazione di una soluzione meno aziendale. Invece, ha guadagnato un seguito tra la folla di appassionati e sviluppatori di produzione. Aiuta anche il fatto che Heroku sia abbastanza user-friendly, permettendogli di offrire un'esperienza più snella. 

Per coloro che desiderano costruire su Heroku, ho visto app costruite su questa piattaforma che sono riuscite a ottenere prezzi rispettabili. Per esempio, Il normale, costruito per vendere cibo e bevande, viene quotato su Flippa per circa $ 25,000.

4. AWS Lambda

AWS Lambda is a part of Amazon cloud

AWS Lambda, parte di Amazon Cloud, è destinato a funzionare come parte del tutto. In sostanza, ha lo scopo di supportare la gestione efficiente delle risorse AWS. Ciò significa che gli utenti possono eseguire codice senza la necessità di eseguire il provisioning delle risorse o della gestione del server.

La natura di Lambda lo rende adatto a qualsiasi tipo di sviluppo: l'ambiente è compatibile con più codici poiché questi sono predisposti. Gli utenti lo hanno lodato per la sua architettura serverless e la capacità di gestire facilmente l'architettura di micro-servizi.

5. Google App Engine

5. Google App Engine - esempio PaaS

Google offre il proprio App Engine come parte dell'ecosistema Google Cloud. È concepito per essere un PaaS serverless altamente scalabile utilizzato per una rapida distribuzione. Google, essendo il gigante che è, può fornire server altamente capaci in grado di far fronte a quasi tutti i volumi di query.

Tuttavia, sono stati sollevati alcuni problemi dagli sviluppatori riguardo al servizio. Questi includono una leggera mancanza di supporto su alcuni ambienti linguistici, carenza di strumenti di sviluppo, incapacità di plug-and-play di alcune applicazioni, oltre a un blocco a Google come fornitore.

6. Dokku

Dokku - Esempio PaaS

Lodandosi come la "più piccola implementazione PaaS che tu abbia mai visto", Dokku - un esempio PaaS che non è così capace come i grandi giocatori come AWS. Ciò che manca in profondità, tuttavia, compensa i costi: Dokku è open source e completamente gratuito. 

Basato sulla tecnologia container di Docker, questo minuto PaaS ti consente essenzialmente di distribuire su qualsiasi infrastruttura. Il serio vantaggio di questo è che c'è una probabilità molto più bassa di vincolo del fornitore, quindi sarai in grado di portare il tuo modello di business nella direzione che desideri.

7. Apprenda Cloud Platform

Apprenda Cloud Platform

Apprenda si considera più verso la scala aziendale del settore della creazione e distribuzione di applicazioni cloud. La sua piattaforma è basata su Kubernetes e sfrutta le tecnologie open source. Una delle sue caratteristiche distintive è la capacità di supportare gli utenti nello spostamento di applicazioni legacy dot net in un ambiente PaaS.

Sfortunatamente, sono stati sollevati problemi tra gli utenti di Apprenda che ne sfumano leggermente le capacità. Ad esempio, alcuni utenti hanno segnalato ambienti che non sono ben ottimizzati in termini di efficienza nell'utilizzo della memoria.

8. Pivotal Cloud Foundry

Pivotal Cloud Foundry (PCF) è la distribuzione open source della piattaforma Cloud Foundry. È leggermente migliorato per questo scopo, rendendolo un po 'più user-friendly e include più funzionalità. PCF può essere distribuito su piattaforme IaaS come vSphere.

Come molte distribuzioni PaaS, può essere utilizzato per la distribuzione e la manutenzione rapide delle applicazioni. È anche in grado di semplificare gli aggiornamenti delle app. Una parte forte del suo fascino risiede nell'automazione e nella facilità d'uso in quasi tutte le basi cloud.

9. Salesforce Lightning

Il fulmine è ciò che Salesforce considera come la prossima generazione della propria piattaforma. È separato da Salesforce Classic (che è SaaS) e sarà l'obiettivo di tutti i futuri sviluppi di Salesforce in futuro.

Lightning offre un'interfaccia utente molto migliorata e ha miglioramenti che miglioreranno l'esperienza sia degli utenti aziendali che del team IT. Una parte importante della funzione di sviluppo rapido è l'inclusione di elementi costitutivi riutilizzabili e un nuovo sistema di consegna.

10. IBM Cloud Foundry

IBM Cloud Foundry è una piattaforma PaaS basata

Con la maggior parte dei principali fornitori IT che dispongono delle proprie piattaforme PaaS, non sorprende che anche IBM abbia la propria versione. Sorprendentemente, IBM Cloud ha optato per una versione open source del proprio PaaS che ha dimostrato di essere potente e agile.

Nonostante ciò, non è stata in grado di resistere alla pubblicità della piattaforma come un modo per le aziende di risolvere problemi complessi, che è più una campagna pubblicitaria di marketing che realtà. Tuttavia, è stato testato con un'ampia varietà di applicazioni e, nonostante una leggera sottoperformance con distribuzioni di grandi dimensioni, è ancora in espansione.

11. Red Hat OpenShift

OpenShift è la piattaforma di cloud computing as a Service (PaaS) di Red Hat

OpenShift è in un certo senso simile a Cloudways e offre agli utenti un modo più semplice per creare e distribuire applicazioni su. Ha anche un ampio supporto API, quindi non sei limitato solo a ciò che la piattaforma ha da offrire.

Proveniente da Red Hat, OpenShift è anche noto per essere incredibilmente sicuro. Esistono più protezioni integrate nell'ambiente che entreranno in vigore nel caso in cui gli utenti tentassero di eseguire azioni impreviste (come il tentativo di eseguire contenitori con autorizzazioni errate).

12. Oracle Cloud Platform

Oracle Cloud Platform è la piattaforma Oracle Platform-as-a-Service (PaaS)

Oracle è un altro dei big del settore che ha un dito in tutti gli aspetti del cloud. La loro offerta PaaS è una delle quattro linee di prodotti Cloud pilastro. È stato progettato per funzionare principalmente con le applicazioni Oracle SaaS, ma funziona anche con altre.

Detto questo, ad oggi ha ricevuto recensioni un po 'contrastanti, con gli utenti che trovano che sembra esserci un equilibrio di pro e contro a seconda di ciò per cui lo usano. Tra le questioni sollevate a livello più generico vi sono le inadeguatezze del pannello di controllo, la complessità e il tempo impiegato per il provisioning delle istanze.

13. Zoho Creator

Rispetto a molte piattaforme PaaS su scala aziendale, Zoho Creator è un'incredibile e semplice offerta in stile building block. Funziona essenzialmente come un generatore di app turbocompresso che consente agli utenti di trascinare semplicemente i contenitori riutilizzabili per creare funzionalità. È anche in grado di costruire per più obiettivi di distribuzione.

Il costo di ingresso molto basso lo rende una scelta forte per le organizzazioni più piccole che desiderano creare e fornire. In alternativa, anche le aziende più grandi possono prenderlo come un trampolino di lancio verso la digitalizzazione. Gli utenti hanno commentato che usarlo può essere semplice come imparare da un video di Youtube.

14. Wasabi

Wasabi potrebbe non avere le dimensioni di Google, Amazon o Oracle, ma è uno dei più grandi fornitori indipendenti di PaaS sul mercato. Il loro prezzo davvero impressionante li ha resi popolari per una varietà molto più ampia di casi d'uso come Cloud Storage

Ha un'interfaccia semplice ed è anche facile da usare e da configurare. Questo lo rende una buona scelta sia per uso personale che per piccole e medie imprese. La comodità in queste situazioni compensa coloro che hanno un accesso più limitato a forti team di supporto tecnico.

15. CloudWays

Cloudways è forse unico in questo elenco perché è estremamente radicato in settore del web hosting. Sebbene sia proprio come molte altre piattaforme PaaS e offra agli utenti un'elevata configurabilità per una rapida implementazione, molti l'hanno utilizzata per creare server virtuali personalizzati per l'hosting.

Parte del motivo è la fornitura di hosting gestito, che combina la potenza del Cloud PaaS senza la parte eccessivamente tecnica della gestione dell'ambiente. Anche i modelli di prezzo sono trasparenti come molti altri.

Puoi anche saperne di più su Cloudways nella recensione di Jerry.

A proposito di Timothy Shim

Timothy Shim è uno scrittore, editore e appassionato di tecnologia. Iniziando la sua carriera nel campo dell'Information Technology, ha rapidamente trovato la sua strada nella stampa e da allora ha lavorato con titoli internazionali, regionali e nazionali tra cui ComputerWorld, PC.com, Business Today e The Asian Banker. La sua esperienza risiede nel campo della tecnologia dal punto di vista sia dei consumatori che delle imprese.