Che cos'è il marketing a goccia? Una guida alle campagne di gocciolamento

Aggiornato: 12 agosto 2021 / Articolo di: Owen Baker

L'email marketing è uno dei modi più efficaci per costruire relazioni con potenziali clienti e trasformarli in clienti o clienti. È anche incredibilmente versatile. Puoi eseguire campagne di email marketing per gli abbonati che si sono uniti al tuo elenco di email o eseguire campagne per potenziali clienti come parte di una campagna di vendita o di marketing.

Attraverso le email a goccia, puoi automatizzare la comunicazione nei punti chiave del percorso del cliente. Continua a leggere per saperne di più sul marketing a goccia e su come utilizzarli per aumentare le conversioni.

Che cos'è il marketing a goccia?

Il marketing a goccia è il processo di consegna di una sequenza di messaggi automatici agli abbonati o ai lead. Puoi inviare questi messaggi tramite e-mail o un altro canale di messaggistica. Ad esempio, potresti eseguire una campagna di marketing a goccia tramite LinkedIn Messenger.

Che cos'è il marketing a goccia?
Fonte: Zapier

Il marketing a goccia consente alle aziende di comunicare con gli abbonati durante eventi o date significativi in ​​modo personalizzato e su misura. Invierai quei messaggi in base al comportamento del pubblico o a un'altra strategia di automazione strategica.

Ad esempio, potresti inviare un'e-mail iniziale e un serie di email di follow-up a un potenziale cliente. L'obiettivo di una campagna e-mail di follow-up potrebbe essere quello di garantire un incontro di vendita con un potenziale cliente che non hai mai incontrato.

Una campagna di marketing a goccia conterrà in genere da qualche parte tra due e sette messaggi distribuiti in un periodo di tempo. Il numero di messaggi che invii dipenderà dalla tua campagna e dall'obiettivo che vuoi raggiungere.

Prima di avviare qualsiasi campagna, è meglio verificare gli indirizzi e-mail utilizzando un sito online strumento di verifica della posta elettronica per assicurarti di inviare l'e-mail alla persona giusta.  

Perché dovresti usare le campagne drip? 

Anche con la crescente popolarità dei social media, i marketer digitali si affidano ancora alle campagne di gocciolamento e-mail perché si sono dimostrate così efficaci. Di seguito sono riportati alcuni motivi per cui le persone utilizzano il marketing a goccia per interagire con abbonati e potenziali clienti:

  • Sviluppa una relazione: Puoi utilizzare le campagne di gocciolamento e-mail per condividere informazioni sulla tua azienda e/o offerta. Ogni email ti offre la possibilità di coinvolgere il potenziale cliente. 
  • Incentivare l'azione: Quando invii una serie di email ponderate a una persona, aumenti la possibilità di intraprendere qualche forma di azione. Quell'azione potrebbe rispondere alla tua richiesta e-mail, fare clic su un collegamento, ecc.
  • Ti fa risparmiare tempo: le e-mail automatizzate sono un enorme risparmio di tempo. Hai impostato la campagna e verrà eseguita con il pilota automatico.
  • Coltivare il piombo: La conversione di nuovi abbonati in clienti richiede pazienza da parte dell'azienda. Devi fornire un bene esperienza del cliente. Ciò significa condividere informazioni pertinenti con un potenziale cliente quando è probabile che trovi utili tali informazioni. Il marketing a goccia ti consente di raggiungere questo obiettivo.

Questi sono solo alcuni dei numerosi vantaggi del marketing a goccia. Si spera che tu abbia un'idea del motivo per cui dovresti utilizzare il marketing a goccia nelle tue operazioni aziendali. Con questo in mente, passiamo alla parte centrale di questa guida.

Come iniziare con le campagne di e-mail drip? 

L'esecuzione di una campagna di marketing a goccia è semplice. Per le migliori possibilità di successo, segui il piano in quattro punti illustrato di seguito.

1. Ricerca il tuo pubblico

Se vuoi che la tua campagna di marketing a goccia abbia successo, devi comprendere gli obiettivi, i punti deboli e le motivazioni del tuo pubblico di destinazione. Un modo per ricercare il tuo pubblico è la creazione di un personaggio cliente.

Una persona del cliente è una rappresentazione semi-fittizia della tua base di clienti. Include una combinazione di informazioni demografiche e di altro tipo sul cliente.

Ecco un bell'esempio di una persona cliente di seguito.

La persona del cliente è un'importante fonte di informazioni a cui puoi fare riferimento quando elabori la tua campagna di marketing. Dovresti anche impostarne un po' Obiettivi SMART. Gli obiettivi SMART ti daranno un punto di riferimento per valutare il successo della tua campagna di drip marketing.

2. Progetta la tua campagna

Suggerimento: puoi risparmiare tempo e ottenere risultati migliori con un buon strumento di email marketing. Omnisend, ad esempio, ti consente di analizzare la tua canalizzazione e progettare sequenze di email con un flusso di lavoro predefinito. Se invii meno di 15,000 e-mail al mese, puoi utilizzare Omnisend gratuitamente: Clicca qui per registrarti.

La fase successiva di una campagna di marketing a goccia è decidere cosa vuoi condividere e i tempi che utilizzerai per il tuo sequenza e-mail. Il numero di email nella tua sequenza e la frequenza con cui invii tali email sarà determinato dal tipo di campagna.

Tuttavia, ecco alcune cose generali da tenere a mente.

Ciascuna delle email nella tua sequenza deve fornire qualcosa di valore al destinatario. Quindi, ad esempio, con una sequenza di email di benvenuto per i destinatari che si sono appena iscritti al tuo lista e-mail, potresti inviare la seguente sequenza:

  1. Email di benvenuto in cui condividi alcune informazioni e fornisci l'aggiornamento dei contenuti.
  2. Stabilisci le aspettative con l'abbonato e condividi un paio di esempi dei tuoi migliori contenuti.
  3. Condividi una storia personale che un nuovo iscritto potrebbe trovare coinvolgente.

Ognuna di queste tre e-mail nella sequenza ha uno scopo specifico. Il destinatario dovrebbe acquisire una migliore comprensione dell'azienda/persona che invia le e-mail.

L'obiettivo è quello di favorire una relazione con il destinatario.

La seconda considerazione è quando inviare quelle email?

La tua campagna di marketing a goccia deve coinvolgere l'abbonato. Non vuoi infastidirli inondando la loro casella di posta con messaggi. Sarebbe controproducente.

Indipendentemente dalla campagna di marketing a goccia che stai eseguendo, quelle considerazioni che ho menzionato sono fondamentali. Devi pensare a quanti messaggi inviare, cosa vuoi condividere e con quale frequenza inviare quei messaggi.

Preparati a sperimentare. Probabilmente non riuscirai a fare tutto bene la prima volta.

3. Scrivi la tua copia

Una volta che hai progettato la tua campagna a goccia, devi scrivere la tua copia. Dovresti usare un misto di intuizione e best practice per creare i messaggi per la tua campagna. Per quanto riguarda le migliori pratiche, cerca di mantenere il tuo messaggio conciso e concentrati su un obiettivo principale.

Ad esempio, se dovessi inviare una sequenza di vendita, potresti utilizzare quanto segue:

  1. Spiega perché ti stai contattando e perché dovrebbero avere un incontro
  2. Condividi prove sociali ed esempi di risultati precedenti per altri clienti
  3. Invia un follow-up finale in cui condividi la tua disponibilità

Puoi vedere che ognuno di questi messaggi ha uno scopo specifico. Mantenere ogni messaggio concentrato rende più facile per un destinatario capire cosa vuoi da loro. In secondo luogo, puoi affrontare un problema specifico da varie prospettive.

Dopotutto, persone diverse hanno conducenti diversi. 

4. Prova e modifica

Le campagne drip sono fantastiche perché puoi lasciarle con il pilota automatico. Tuttavia, dovresti lasciare che una campagna venga eseguita con il pilota automatico solo dopo aver fatto tutto il possibile per ottimizzare la campagna.

Le metriche che utilizzerai per valutare il successo varieranno in base agli obiettivi della tua campagna. Ad esempio, se il tuo obiettivo è generazione di piombo, l'indicatore chiave di prestazione definitivo potrebbe essere il numero di riunioni che hai assicurato. D'altra parte, per una sequenza di e-mail di benvenuto, potresti tenere traccia di una metrica come il tasso di apertura delle e-mail.

L'obiettivo a breve termine dei tuoi sforzi di monitoraggio dovrebbe essere quello di ottimizzare le conversioni. Un obiettivo a lungo termine è garantire che il tasso di conversione non diminuisca nel tempo. Se si verifica un calo nel tempo, potrebbe essere necessario rivedere la copia.

Esempi di campagne drip che puoi creare

Abbiamo esaminato alcuni dei fondamenti di ciò che rende efficace una campagna di gocciolamento e-mail. Ora mettiamoci al lavoro analizzando alcuni dei tipi di email più popolari.

1. Mail di benvenuto

Fare un'ottima prima impressione può fare la differenza tra un marketing via email campagna e uno che sottoperforma. 

Con le gocce di benvenuto, puoi dire a un nuovo arrivato tutto ciò che deve sapere sulla tua attività. Puoi anche dare ai tuoi nuovi iscritti un'idea delle cose che possono aspettarsi da te. L'e-mail di benvenuto di Birchbox di seguito è un buon esempio:

Esempio di email di benvenuto
Fonte: Mailerlite

Un'e-mail di benvenuto è un ottimo modo per suscitare interesse nel tuo marchio, aumentare l'attesa per e-mail ed eventi futuri e invitare i tuoi iscritti a esplorare il tuo sito e i tuoi contenuti. 

2. Reimpegno

Coinvolgimento degli utenti è una forte indicazione di quanto sia probabile che un abbonato si trasformi in un acquirente o se sia sull'orlo dell'abbandono. Le e-mail a goccia ti consentono di adottare misure costruttive per coinvolgere i tuoi abbonati e riportare gli utenti inattivi sul tuo sito. E-mail periodiche, aggiornamenti di qualità, siti Web e altri metodi per mantenere gli abbonati interessati sono opzioni eccellenti.

Fonte: HubSpot

Se un cliente non ha intrapreso alcuna azione, puoi avviare una campagna di gocciolamento per incoraggiarlo a tornare e provare il prodotto. Inviare loro e-mail che illustrano le caratteristiche del prodotto e come possono essere utilizzate può aiutarli a convincerli a fare un altro tentativo.

3. Carrello abbandonato

Gli acquirenti online spesso aggiungono articoli ai loro carrelli della spesa e poi abbandonano la transazione. Questo comportamento, noto come abbandono del carrello, costa alle aziende miliardi di dollari di mancati guadagni ogni anno.

Fonte: Shopify:

Le persone stanno solo esplorando o non sono ancora pronte per l'acquisto, quindi i carrelli abbandonati sono prevalenti in tutti i settori. Tuttavia, ci vuole tempo e fatica per effettuare un acquisto. Una goccia di e-mail del carrello abbandonata ti aiuterà a convertire i tuoi clienti. 

La tua email di gocciolamento può ricordare a un cliente che i suoi prodotti sono già nel carrello. Puoi quindi utilizzare un'offerta a tempo limitato per creare un senso di urgenza e ridurre la resistenza all'acquisto.

4. Feedback dei clienti

Gli e-mail marketer utilizzano campagne di e-mail a goccia per chiedere ai clienti il ​​loro feedback su un prodotto, servizio o evento. 

Fonte: Blog eDesk

In genere, la prima e-mail in una campagna di gocciolamento di feedback dei clienti viene inviata immediatamente dopo l'ordine. Le email successive, invece, vengono inviate automaticamente se il cliente non ha ancora lasciato il proprio feedback, anche se è trascorso un certo lasso di tempo dalla prima richiesta.

5. Lancio di un nuovo prodotto

Una campagna e-mail per il lancio di un prodotto è più di una singola e-mail inviata il giorno prima che il prodotto venga messo in vendita. Invece, è una raccolta di e-mail che invii per entusiasmare le persone per i prossimi eventi. Pertanto, deve essere meticolosamente preparato e cronometrato.

Esistono cinque tipi di e-mail di lancio del prodotto:

  • E-mail di rilascio del prodotto
  • E-mail di annuncio delle prossime funzionalità
  • E-mail di pre-ordine
  • Evento – e-mail di invito al webinar
  • Email di vendita future

Ecco una semplice flebo che puoi seguire:

  • Invia un "misterioso messaggio" due settimane prima del lancio del prodotto.
  • Invialo una settimana prima del lancio per annunciare il nuovo prodotto.
  • Rilascia il prodotto e invia il messaggio il primo giorno del rilascio del prodotto.
Fonte: Mittente

Ogni e-mail che invii ha il potenziale per crearti o distruggerti, quindi devi adattarle di conseguenza.

Linea di fondo 

Il drip marketing è un ottimo modo per coinvolgere il pubblico, sviluppare lead e generare vendite. Questa guida ha esaminato i diversi elementi del marketing a goccia. La prima parte di questa guida ha definito il marketing a goccia e ha esaminato come utilizzare le campagne di marketing a goccia per la tua attività.

La seconda metà della guida ha esaminato alcuni esempi di campagne di marketing a goccia.

Se hai intenzione di utilizzare il marketing a goccia, le campagne di cui abbiamo discusso in questo articolo dovrebbero aiutarti. Ricorda, il marketing è una maratona, non uno sprint. Sarai ricompensato dedicando più tempo a sviluppare una relazione con il tuo pubblico con tassi di conversione più elevati.

Leggi di più:

Informazioni su Owen Baker

Owen Baker è un marketer di contenuti per Voila Norbert, uno strumento di verifica e-mail online. Ha trascorso la maggior parte dell'ultimo decennio lavorando online per una serie di società di marketing. Quando non è impegnato a scrivere, puoi trovarlo in cucina a padroneggiare nuovi piatti.

Collegare: