Come sbloccare qualsiasi sito Web online

Aggiornato: 2022-07-29 / Articolo di: Timothy Shim

Ti sei mai imbattuto in un sito a cui devi accedere con impazienza ma scopri che non puoi? È probabile che lo avresti sperimentato numerose volte nella tua vita. Avresti ragione a sentirti frustrato, persino irritato. Dopotutto, c'è la libertà di Internet, giusto?

Se devi sbloccare qualsiasi sito web online, ci sono buone e cattive notizie. La buona notizia è che è possibile. Il male è che potrebbe essere necessario sperimentare vari metodi.

Per qualsiasi motivo potresti dover accedere a un sito bloccato, ricorda di rimanere vigile e di fare attenzione. Sebbene sia possibile accedere a contenuti bloccati, potrebbe anche essere illegale. Detto questo, ecco diversi modi che puoi esplorare per aiutarti ad accedere ai siti Web bloccati.

Tieni presente che la percentuale di successo di ciascun metodo varia. Molto dipende da come viene implementato il blocco.

Metodo 1: utilizzo di una rete privata virtuale per sbloccare un sito Web

A Virtual Private Network (VPN) è forse il metodo più comune e più semplice che puoi utilizzare per ottenere l'accesso a un sito bloccato. Nasconde il tuo IP effettivo con quello dell'IP del server VPN. In quanto tale, il sito bloccato "vedrà" il tuo arrivo da un'altra posizione che dispone dei diritti di accesso ad esso.  

Il processo di usando una VPN sbloccare un sito web è semplice;

  1. Acquista un piano VPN
  2. Scarica e installa l'app VPN
  3. Avvia l'app e connettiti a un server
  4. Avvia il tuo browser e accedi al sito Web bloccato

Come Beh funziona?

Molte persone usano le VPN per accedere a contenuti con restrizioni geografiche. Inoltre, possono aiutare a superare la censura online imposta dalle autorità. Ho usato le VPN innumerevoli volte per accedere a siti bloccati. Per me, hanno funzionato tutto il tempo. Quindi, ogni volta che mi imbatto in un sito Web bloccato, accendo semplicemente la mia VPN e ci sono dentro. È così facile.

Ricorda che le VPN variano in modo significativo in termini di velocità, sicurezza e capacità complessive. Se ne hai bisogno, lo consiglio volentieri NordVPN or Surfshark.

Leggi di più - Come può essere utile una VPN

Metodo 2: utilizzare un proxy Web

Simile a una VPN, i proxy web proteggono il tuo IP effettivo; il sito a cui vuoi accedere penserà che stai arrivando da altrove. Pertanto, i siti Web solitamente bloccati diventano disponibili per te. La maggior parte dei proxy web sono gratuiti e semplici da usare. Non hanno bisogno che tu scarichi e installi nulla. Basta visitare il sito proxy Web e digitare l'URL del sito bloccato.

Ecco cosa devi fare per sbloccare un sito Web con un proxy Web;

  1. Vai a un sito Web proxy (ad esempio, Nascondimi)
  2. Digitare l'URL del sito bloccato
  3. Seleziona la posizione del proxy
  4. Seleziona qualsiasi opzione extra
  5. Fai clic su "Vai"

Come Beh funziona?

I proxy Web vengono utilizzati principalmente in situazioni in cui è necessario sbloccare rapidamente un sito Web bloccato su un dispositivo pubblico in cui non si ha la libertà di installa una VPN. Sebbene sia facile da usare, devi sempre passare attraverso il proxy web ogni volta che fai clic su qualsiasi cosa sul sito. 

Pertanto, un proxy Web può essere di disturbo quando è necessario navigare e cercare qualcosa sul sito bloccato. Inoltre, i proxy Web non sono sicuri come le VPN. Pertanto, uso raramente i proxy Web per sbloccare un sito Web online. Ma quando lo faccio, funzionano. Tuttavia, in generale, tendo invece a propendere per l'utilizzo di una VPN. 

Leggi di più - Come modificare il tuo indirizzo IP utilizzando un server proxy

Metodo 3: usa Tor Browser

Se sei un fanatico della sicurezza, è probabile che ti sia imbattuto in Tor (The Onion Router). La rete Tor è nota per i suoi numerosi livelli di crittografia utilizzato, rendendo Tor un modo altamente sicuro per navigare in Internet in modo anonimo. È anche un modo noto per superare la censura online e ottenere l'accesso siti Web oscuri (siti .onion).  

A causa dei suoi numerosi livelli di crittografia, le velocità di connessione potrebbero essere lente. Inoltre, dovrai installare il Browser Tor, che è uno strumento open source, per accedere alla rete Tor. Viaggiare attraverso l'enorme numero di server nella rete Tor nasconde il tuo IP effettivo. In quanto tale, il sito bloccato non conoscerà la tua posizione reale e crederà che stai arrivando da un altro luogo.

Ecco come usi Tor per sbloccare un sito web;

  1. Passo 1. Scarica e installa Tor Browser
  2. Passaggio 2. Avvia Tor Browser
  3. Passaggio 3. Cerca il nome del sito bloccato

Come Beh funziona?

Se non hai familiarità con l'uso di Tor, può essere piuttosto scoraggiante, soprattutto per un principiante. Detto questo, Tor è utile per accedere a siti bloccati. Inoltre, le velocità di connessione possono essere lente. In quanto tale, uso raramente Tor per accedere a siti bloccati. 

Leggi di più - Guida alla navigazione nel dark web utilizzando il browser Tor

Metodo 4: configura le impostazioni in Chrome per i siti bloccati

La configurazione delle impostazioni del browser Chrome è un metodo semplice per accedere ai siti bloccati. La tua azienda o scuola a volte può preconfigurare le impostazioni di Chrome per controllare il tuo accesso al web. Puoi controllare le impostazioni di Chrome per confermarlo. 

  1. Avvia Chrome
  2. Fai clic su "Impostazioni sito"

Come Beh funziona?

La configurazione delle impostazioni di Chrome non ha sempre esito positivo, poiché ciò dipende fortemente dal metodo utilizzato dal sito bloccato per limitare l'accesso. Ma puoi provare poiché i passaggi sono abbastanza semplici. Tuttavia, uso raramente questo metodo poiché la percentuale di successo non è così alta.

Metodo 5: utilizzare l'indirizzo IP, non l'URL del sito bloccato

Come sai, sotto ogni URL di qualsiasi sito web c'è l'indirizzo IP. Le autorità potrebbero aver memorizzato l'URL anziché l'indirizzo IP del sito Web bloccato, il che significa che cercheranno l'URL di detto sito anziché l'indirizzo IP. 

Può essere utile utilizzare l'indirizzo IP invece dell'URL del sito bloccato.

  1. Avvia il prompt dei comandi
  2. Digita "ping" e aggiungi l'URL del sito Web bloccato
  3. Immettere l'indirizzo IP del sito Web bloccato nel browser

Questo processo è relativamente semplice. La sfida qui è trovare l'indirizzo IP del sito bloccato. Se sei su Mac, puoi andare su Network Utility, quindi fare clic su "Traceroute" in alto. Immettere l'URL del sito Web bloccato per trovare il suo indirizzo IP. Se ci sei Linux, usa "dig websitename.com" nel terminale e puoi ottenere il suo indirizzo IP. 

Come Beh funziona?

Sfortunatamente, l'utilizzo dell'IP al posto dell'URL non va sempre a buon fine, poiché ciò dipende dal fatto che le autorità ti blocchino in base all'IP o all'URL. Ho provato questo metodo diverse volte e, purtroppo, la maggior parte delle volte non ho avuto successo.

Perché alcuni siti Web sono bloccati?

Simile al tuo indirizzo di casa fisico, il tuo indirizzo IP è in genere il tuo indirizzo di casa "digitale". Un indirizzo IP ti identifica. Quando provi ad accedere a un sito Web, il sito Web ti riconoscerà dal tuo indirizzo IP. Esistono vari motivi per cui un sito Web è bloccato:

Blocco geografico

Sebbene ci siano diversi motivi per cui un sito Web è bloccato, il più comune sarebbe l'accesso a contenuti con restrizioni geografiche; alcuni contenuti sono disponibili solo per regioni specifiche. Questo fenomeno è dovuto a diversi diritti di distribuzione dei diritti d'autore in diverse aree. In quanto tale, scoprirai che puoi accedere a contenuti diversi dai tuoi amici in altri paesi.  

Censura

Potresti essere sorpreso di apprendere che la censura è ancora diffusa. I governi a volte hanno politiche che possono limitare l'accesso al web. Queste restrizioni vengono quindi applicate dalla tecnologia per aiutare a regolare l'accesso a Internet delle loro persone. 

Cina, ad esempio, è noto come il più noto di tutti con la sua implementazione del Grande Firewall. I suoi cittadini sono essenzialmente bloccati da quasi tutte le piattaforme e servizi internazionali popolari come Google, Facebook, Twitter, solo per citarne alcuni.

Politiche lavoro/scuola 

In genere, gli istituti di istruzione e gli uffici impongono restrizioni sui siti che consentono l'accesso. Di solito bloccano l'accesso a siti che contengono contenuti immorali, inappropriati e non etici. Tuttavia, alcuni hanno bloccato l'accesso anche a siti innocui per risparmiare larghezza di banda, ridurre le distrazioni e migliorare la produttività. 

È legale sbloccare un sito web?

Affrontare la prospettiva della legalità dell'accesso a un sito Web sbloccato è discutibile. Dovrai riflettere sul metodo che stai utilizzando per farlo. E, anche se il processo può essere considerato legale, ottenere finalmente l'accesso a un sito bloccato va ancora contro le politiche stabilite dal tuo posto di lavoro, dall'istituto di istruzione e anche dai termini di utilizzo del sito. 

Inoltre, dipende dal paese in cui risiedi poiché i paesi differiscono nelle leggi e nei regolamenti stabiliti. Pertanto, prima di tuffarti a capofitto nello sbloccare qualsiasi sito Web, fai prima la due diligence.  

Conclusione

Ci saranno sempre alcuni siti Web bloccati ogni volta che eseguiamo la nostra navigazione quotidiana. E sebbene ci siano molte ragioni che "giustificano" le autorità che lo fanno, aver colpito spesso i siti bloccati può essere frustrante.

Tuttavia, non preoccuparti perché ci sono modi per aggirare questo. Sentiti libero di seguire i modi sopra elencati per sbloccare qualsiasi sito Web online. Una parola di cautela, per favore sii sempre vigile ogni volta che lo fai. 

Leggi di più: 

A proposito di Timothy Shim

Timothy Shim è uno scrittore, editore e appassionato di tecnologia. Iniziando la sua carriera nel campo dell'Information Technology, ha rapidamente trovato la sua strada nella stampa e da allora ha lavorato con titoli internazionali, regionali e nazionali tra cui ComputerWorld, PC.com, Business Today e The Asian Banker. La sua esperienza risiede nel campo della tecnologia dal punto di vista sia dei consumatori che delle imprese.