Prezzi e Pitching Sponsored Posts

Articolo scritto da:
  • Social media marketing
  • Aggiornato: Apr 24, 2017

Una delle strategie di monetizzare il tuo blog quello che paga meglio è creare post sponsorizzati per i marchi con cui lavori. Mentre molti aziende influencer, come Clever Girls e MassiveSway, mettiti in contatto con le opportunità per le quali ti sei qualificato. Cosa succede se vuoi lavorare con un'azienda che si adatta alla tua nicchia ma non offre opportunità attraverso le tue partnership esistenti?

Questa settimana ho avuto l'opportunità di intervistare la blogger esperta Claudia Krusch di TrendyLatina.com su come lanciare marchi. Ha lavorato come creatrice di contenuti e influencer con molti marchi famosi, come Michael Kors ed è direttore della società di gestione dei social media Coercizione sociale. La filosofia di Claudia? "Credo nel duro e onesto lavoro per guadagnare soldi".

Marchi Pitching Intervista a Claudia Krusch

Ciao Claudia, grazie per il tuo tempo oggi. Che consiglio puoi dare ai blogger che vogliono lanciare marchi con cui non hanno ancora lavorato?

Claudia:

Pitching, o meglio ancora, co-pitching con altri blogger, un marchio inizia molto prima di raggiungere loro. È necessario rendere il flusso dei social media desiderabile. I marchi stanno ora guardando indietro 2 ai mesi 3 nel tuo flusso di social media. Almeno un mese prima di avvicinarsi a un marchio, è necessario iniziare a condividere i contenuti che sono in sincronia con il loro marchio e anche a seguirli. Non condividere solo a caso. Imposta una strategia di social media e quindi riempila con contenuti organici che ti rappresentano.

Cerca di trovare marchi in cui spendere soldi in ogni caso, non qualcosa di nuovo, in modo che sia organico per il tuo stile di vita. Una volta impostata la strategia, raggiungi i marchi sui social media. Preferisco i marchi di messaggi privati ​​su Twitter. Poi, dico loro che mi piacerebbe inviare loro un kit di media e discutere una partnership. Se non ti seguono, commenta il loro feed. Non ho ottenuto un "no" finora nel pitching!

Molti blogger sono incerti su come quotarsi e lavorare in cambio di un prodotto a basso prezzo o di costi molto bassi. Che consiglio puoi dare loro?

Claudia:

Devi valutare te stesso! Questo è lavoro - non gli stai facendo un favore. Hai bisogno di aumentare i tuoi punti di forza. Ad esempio, sono molto bravo con Instagram, quindi la maggior parte del mio lavoro ora è in quel mezzo. Mi pagano la stessa percentuale di lavoro sponsorizzato, che richiede molto più tempo e sforzi per me rispetto ai social media, il che è il mio punto di forza.

Inoltre, una volta che sei pronto a raggiungere e inviare il tuo kit multimediale, offri a 2 o 3 altri potenziali partner di blogger e opzioni su ciò che farai per loro. Lavoro principalmente con i social media ma offro opzioni per post di blog. Ai brand piace avere tutto questo definito per loro in anticipo. Se stai configurando la campagna, è più facile per loro accettare la tua presentazione.

Dare anche loro le opzioni su ciò che vorresti in cambio. Di 'loro: "Questo è quello che faccio, possiamo lavorare insieme?" Se hai fatto il lavoro giusto, sono sicuro che avrai un sì.

Ci sono potenziali problemi che i blogger possono affrontare per aiutarli ad apparire più favorevoli ai marchi?

Claudia

Sì! Di recente ho dato qualche consiglio a un nuovo blogger che stava lottando per far sì che i brand lavorassero con lei. Ho dato un'occhiata al suo stream e non c'era una strategia per i suoi social media. Non c'era nessuna rima o ragione per il suo post.

Come le ho detto, devi definire il tuo marchio. Questo è il punto di partenza: senza farlo, non puoi impostare una strategia. Devi essere in sintonia con il tuo marchio e rimanere fedele ad esso. Questo blogger ha seguito il mio consiglio e poi ha avuto il coraggio di raggiungere i marchi. Ha atterrato la sua prima recensione e sta andando avanti.

Per avere successo, hai bisogno di tutti questi elementi per essere legati: il tuo marchio, il tuo flusso, tu. I tuoi follower devono trovare questi elementi nella tua vita di tutti i giorni. Ad esempio, i miei follower sanno quello che mi piace e che trasporta attraverso la mia vita e il mio flusso. Non è falso, è chi sono io.

Qualche errore dovrebbero evitare?

Claudia:

Molti blogger cercano "cose". Vogliono ottenere qualcosa o essere compensati. Questo non dovrebbe essere il tuo obiettivo finale. Il risarcimento arriva perché stai facendo qualcosa a cui sei veramente interessato.

Pensa più a fondo quando lo fai come un business. L'interesse per il brand verrà quando condividi ciò che ti interessa davvero. Quindi devi trovare il modo migliore per fondere tutto insieme.

Key Takeaway per Pitching Brands:

  1. Assicurati di creare prima il tuo marchio.
  2. Sviluppa una strategia di social media che sia in linea con il tuo marchio e tieniti stretto per almeno 2 mesi prima di raggiungere un brand.
  3. Pubblica una campagna completa con opzioni per ciò che puoi fare per loro e cosa ti aspetti in cambio. Recluta altri blogger quando possibile.
  4. Quando si fissano i prezzi o si richiede un prodotto, ricordare che questo è lavoro. Valuta te stesso!
  5. Non farlo per "roba" o per compenso. Lavora su cose che ti piacciono e che ti interessano.

Cosa addebitare per un post sponsorizzato

Come diceva Claudia, devi valutare te stesso. Sue Ann Dunlevie di SuccessfulBlogging.com ha un interessante articolo su cosa addebitare per il blogging. Anche se le tue visualizzazioni di pagina sono visualizzazioni uniche 5,000 al mese su Google Analytics, puoi molto probabilmente addebitare $ 50-100 per post. Altrimenti, scopri come ottenere le prime visualizzazioni di pagina 1000. Inoltre, il consiglio di Claudia mostra l'importanza di un forte seguito dei social media. Impara come far crescere i tuoi follower.

Una volta impostata una tariffa per il tuo blog, puoi addebitare un importo leggermente inferiore per postare sul blog di qualcun altro. Dico meno perché quando è il tuo blog, ti stai addebitando per lavoro più pubblicità. Ricorda che un post sponsorizzato è pubblicità che non lascia mai il tuo blog! Questo è il motivo per cui gli annunci non costano tanto quanto i messaggi sponsorizzati. Gli annunci stanno ruotando le tasse che possono essere rinnovate e scadono, e in quanto tali, sarà una tassa molto più bassa.

Non dimenticare il tuo kit multimediale

Come puoi vedere, è fondamentale disporre di un kit multimediale per il pitching. Progetta uno il più presto possibile. Questo non deve essere una procedura dolorosa! Puoi farlo nel tuo software di elaborazione testi. È necessario includere i seguenti elementi:

  • La tua foto (quella che usi sul tuo blog e come avatar, che dovrebbe essere coerente), il nome del blog e il logo.
  • Le tue informazioni di contatto, tra cui e-mail e telefono.
  • La missione del tuo blog e il pubblico di destinazione. Dì loro qual è il tuo marchio.
  • Qualsiasi risultato relativo a ciò che offrirai ai marchi. Questi possono essere messaggi virali, premi, workshop, ebook che hai scritto, risultati di influencer, ecc.
  • Cosa puoi offrire a un marchio, ad esempio: messaggi sponsorizzati, gestione di party su Twitter, rappresentanti della conferenza, ecc. Assicurati che i tuoi risultati siano in linea con questo.
  • Marchi con cui hai lavorato in passato.

Ti lascerò con la mia storia recente. Ho lavorato nello spazio di cibo biologico / salute naturale per oltre un anno. Durante questo periodo, la mia famiglia ha lavorato con un omeopata che è anche proprietario di un negozio. Mi ha gentilmente dato un buono regalo per un regalo lo scorso inverno. Dopo ciò, abbiamo iniziato a discutere su come potrei scrivere per lei. Abbiamo parlato questa settimana e lei è entusiasta di lavorare con me in una capacità ancora maggiore per gli sforzi di networking e le conferenze. Questo sarà il mio più grande progetto fino ad oggi e tutto è nato in modo organico.

Quindi fai un brainstorming del tuo marchio, ripulisci il tuo flusso multimediale, sii autentico, valuta te stesso e inizia in modo creativo considerando cosa puoi offrire a un marchio. Non hai nulla da perdere.

A proposito di Gina Badalaty

Gina Badalaty è proprietaria di Embracing Imperfect, un blog dedicato a incoraggiare e assistere le mamme di bambini con bisogni speciali e diete con restrizioni. Gina ha scritto blog su genitori, allevare figli con disabilità e vivere senza allergie per oltre 12 anni. È un blog di Mamavation.com e ha firmato per grandi marchi come Silk e Glutino. Lavora anche come copywriter e ambasciatrice del marchio. Adora dedicarsi ai social media, viaggiare e cucinare senza glutine.

Collegare: