Come accelerare il tuo sito web per migliori risultati di ricerca

Articolo scritto da:
  • Search Engine Optimization
  • Aggiornato: Apr 24, 2018

* Nota: questo post è stato pubblicato per la prima volta in marzo 2013. Alcuni degli strumenti che ho menzionato qui potrebbero essere obsoleti.

Non è un segreto che Google stia utilizzando la velocità del sito come uno dei fattori di ranking. Google Webmaster Central Blog ha fatto un annuncio ufficiale su questo alcuni anni fa:

Potresti aver sentito che qui su Google siamo ossessionati dalla velocità, dai nostri prodotti e dal Web. Come parte di questo sforzo, oggi includiamo un nuovo segnale nei nostri algoritmi di ranking della ricerca: velocità del sito. La velocità del sito riflette la velocità con cui un sito Web risponde alle richieste Web ...

E, Matt Cutts ha più volte menzionato l'importanza dell'ottimizzazione della velocità del suo sito web dei video e blog.

Durante la ricerca e la lettura di più su questo argomento, mi sono imbattuto in diversi casi di studio che confermano su questo - In uno articolo su Search Engine Watch, Work Coach Cafe ha acquisito un extra di traffico organico 40% dopo aver pulito i suoi codici e link non funzionanti; su un altro caso di studio, CEO di SmartFurniture.com ha confermato che il sito ha fatto un vantaggio quantico nei ranking dei motori di ricerca semplicemente aumentando le prestazioni del suo sito.

Anche il tempo di caricamento della pagina più veloce equivale a una migliore conversione

Ma aspetta, ci sono più motivi per cui dovresti prendere tempo per accelerare il tuo sito web.

In uno studio sugli utenti dei siti di viaggio, ho appreso che 57% degli utenti del sito Web aspetterà solo tre secondi o meno prima di abbandonare un sito.

Il sito ricerca popolare su Tagman, mostra che un aumento di un secondo nel tempo di caricamento della pagina può causare una perdita di quasi 7% nelle conversioni dei clienti.

In un altro caso di studio su Cloud Living, il coinvolgimento dei visitatori del sito è migliorato del 19% (durata media della sessione, vedere l'immagine) dopo l'ottimizzazione della velocità del sito.

Sito più veloce = più visite alla pagina per sessione e durata della sessione più lunga. Fonte: Tung Tran, CloudLiving.com.

In breve, il tempo di caricamento della pagina influisce non solo sui ranking della ricerca, ma ha anche un impatto notevole sul tasso di conversione e sui visitatori. Per statistiche più simili, assicurati di visitare Mashable per questo bella infografica.

Semplici modi per migliorare la velocità del tuo sito web

Quando ho saputo per la prima volta di questi due anni fa, ero tipo "Wow, ci sono così tanti vantaggi in questo!". Ciò che viene dopo è inevitabilmente la domanda "come". Come velocizzare i nostri siti Web? Come misuriamo la velocità del nostro sito Web e confrontiamo con gli altri? Come possiamo fare le cose senza entrare in troppi dettagli tecnici?

Ian Lurie ha scritto 29 Modi per velocizzare il tuo sito web a marzo 2011 ed è un vero gioiello. Se sei seriamente intenzionato a modificare la velocità del tuo sito Web, dovresti seguire ogni singolo consiglio condiviso nell'articolo.

Tuttavia, molte di queste soluzioni potrebbero essere al di là delle competenze tecniche dei proprietari di siti web e dei blog di tutti i giorni.

Quindi ho pensato di rivisitare questo argomento e cercare modi semplici e quindi gli utenti non tecnici possono implementare senza sprecare troppo tempo ed energia.

1. Dimagrisci il tuo sito

In molte occasioni in cui il tempo di caricamento della pagina è lento, significa semplicemente che la pagina è sovrappesata.

La soluzione è semplice: vai a dieta!

Fai un controllo approfondito sul tuo sito web e poniti queste domande:

  • Stai mantenendo troppi CSS inutilizzati nel server? Cancellali!
  • Le tue immagini sono troppo grandi? Ottimizzali con Photoshop, Fireworks o Smush It se non hai un software grafico installato sul tuo PC.
  • Stai avendo intestazioni HTTP eccessive? Rimuovili!
  • Stai tenendo troppi commenti spam? I commenti non eliminati nella casella di spam rallenteranno semplicemente il tempo di risposta del database. Rimuovili appena possibile!
  • Stai usando troppi plugin sul tuo CMS? Stai usando plugin e script obsoleti sul tuo sito? Bene, allora è il momento di fare un lavoro di pulizia e aggiornamento.
  • Il tuo JavaScript è troppo pesante? Minimizza e comprimila!

Mentre questi suggerimenti sembrano piuttosto semplici, non sarò sorpreso di vedere webmaster esperti o web designer che non riescono a tenere il passo.

Qualche anno fa ero incurante e non ero consapevole del fatto che il tema WordPress che sto usando ha un <? Php wp_get_archives ('tipo = mensile'); ?> incorporato nel file header.php.

Inutile dire che la funzione genera decine di righe non necessarie nei file HTML con il passare del tempo. È un errore sciocco che può essere risolto in pochi secondi, ma poi mi ci sono voluti più di 2 anni per realizzarlo perché non stavo guardando il mio codice sorgente.

2. Evita 300 HTTP non necessari, 400 e 500

HTTP 300 si riferisce ai reindirizzamenti del server, HTTP 400 si riferisce ai problemi di autenticazione e HTTP 500 si riferisce agli errori del server: tutti questi risultati per le richieste HTTP causano inutili round trip * non necessari per i browser. Mentre alcuni 300 HTTP sono inevitabili (come il reindirizzamento 301 su una nuova posizione della pagina), dovresti esaminare tutti gli errori HTTP 400 e 500 e provare a risolverli tutti.

* Che cos'è un tempo di andata e ritorno?

Parlando in generale, una pagina web pesa approssimativamente 1,100KB in dimensioni e consiste di circa oggetti 100 (source); un browser Web può richiedere solo oggetti 2 - 6 alla volta, dipende dalla configurazione dell'utente. Round Trip Times è il numero di round trip necessari affinché un browser apra completamente una pagina. Ad esempio, per caricare una pagina Web con oggetti 100, un browser configurato per trasportare richieste 5 alla volta impiegherà 20 round trip per caricare la pagina Web. Poiché minori sono i tempi di andata e ritorno, tanto più veloce viene caricata una pagina Web; dovremmo ridurre al minimo il numero di oggetti disponibili su una pagina.

3. Usa CSS Sprites

CSS Sprites fa riferimento alla tecnica in cui più immagini sono state combinate in un unico file immagine e ne sono state mostrate parti agli utenti alla volta. L'uso di CSS Sprites riduce il numero di round trip del browser e quindi velocizza il caricamento delle pagine web.

Ora aspetta, so che questo potrebbe sembrare un po 'troppo per alcuni di voi a cui non piace bagnarsi le mani sui CSS ma credetemi, il concetto è molto più semplice di quanto sembri. E, soprattutto, ci sono strumenti online gratuiti che possono fare le cose senza toccare i codici CSS. Check-out Sprite Me e Sprite Pad - Le cose possono essere fatte in pochi drag-and-drop e clic.

Sprite Pad

Sprite Pad

Sprite Me

Sprite Me

Inoltre, per ulteriori letture ed esempi di CSS Sprites, visita Questo e Questo tutorial.

4. Evitare l'uso di CSS @import

La funzione CSS @import consente di caricare un foglio di stile esterno sulla tua pagina web. La cosa negativa è che aggiunge semplicemente tempi di andata e ritorno del browser aggiuntivi e aumenta il tempo di caricamento della pagina web. Per risolvere questo, usa semplicemente un tag <link>.

Se sei un blogger occasionale e non hai idea di cosa sto parlando, dai un'occhiata al tuo header.php (se stai usando WordPress), ctrl + F e cerca '@import', sposta i file .css allo stesso server, se necessario, sostituire invece le righe @import con <link>.

Esempio, sostituire

@import url ("../ style1.css"); @import url ("../ style2.css")

a

<link rel = "stylesheet" href = "style1.css"> <link rel = "stylesheet" href = "style2.css">

5. Aggiorna il tuo CMS

Bene, questo è un gioco da ragazzi, giusto? Gli aggiornamenti hanno lo scopo di aumentare le prestazioni e la sicurezza e il minimo che puoi fare per i tuoi visitatori è di tenerli su una piattaforma CMS aggiornata.

6. Cache All You Can Cache

In questi giorni nella maggior parte dei casi mi affido a un plug-in di terze parti per la memorizzazione nella cache. Per uno, sono troppo pigro per guardarci dentro; secondo, ci sono professionisti che possono fare le cose molto meglio di me, perché sprecare la mia energia in questo? Se sei su WordPress, prova WP Super Cache: è una delle cache più popolari Plugin WP in questo momento di scrittura. Nel caso tu sia Joomla, dai un'occhiata Cache Cleaner.

In breve, questi plugin aiutano a memorizzare nella cache l'ultima versione della tua pagina web e riducono le esigenze di generazione di contenuti dinamici durante una visita di ripetizione.

Ci sono molti dettagli tecnici per crunch in questo argomento, sentitevi liberi di leggere di più a qui e qui.

7. Ottieni una rete di Content Delivery (CDN)

Una CDN memorizza i tuoi file statici su server in tutto il mondo e serve le tue pagine web da server diversi in base alla posizione dell'utente. Ad esempio, quando un utente dalla Malesia accede al tuo sito Web, la rete CDN fornirà i tuoi contenuti web (principalmente file statici come immagini e file HTML) dal server situato in Asia, ad esempio Singapore; d'altra parte se l'utente si trova in Messico, la rete sceglierà di consegnare il contenuto da una posizione del server più vicina, ad esempio gli Stati Uniti.

Esistono diverse marche di CDN disponibili, ma in generale la CDN può essere raggruppata in due categorie: Pull CDN e Push CDN. Per ulteriori dettagli, ti suggerisco di dare un'occhiata ad alcuni dei servizi CDN affidabili come MaxCDN e CloudFlare.

8. Considera un Web Host migliore

Se sei seriamente intenzionato a modificare il tuo sito più velocemente, prendi in considerazione scegliere un hosting migliore.

Circa un anno fa ho scambiato uno dei miei siti web da un account di hosting condiviso su Hostgator WP motore (un hosting basato su cloud). Le cose sono cambiate radicalmente da quando mi sono trasferito, la velocità media di caricamento della pagina è passata da oltre 900ms a 500ms - un miglioramento quasi 100% (vedi grafico sotto).

Velocità di caricamento della pagina WHSR

Lezione imparata: a volte non puoi fare affidamento su cose economiche. Se stai pagando meno di $ 5 al mese, non aspettarti di trarre vantaggio da questo gioco di velocità. Se vuoi che il tuo sito web carichi rapidamente l'illuminazione, forse il modo più semplice per farlo è spostare il tuo sito Web in un host web migliore.

9. Ottimizza il tuo database

Se sei su MySQL, le cose possono essere fatte facilmente su phpMyAdmin. E se sei su WordPress, le cose possono essere fatte ancora più facilmente con il plugin giusto. WP Optimize, ad esempio, ti consente di pulire il tuo database in pochi clic.

10. Posiziona i tuoi script a piè di pagina ogni volta che è possibile

Un modo semplice per migliorare il tempo di caricamento della pagina nella visualizzazione dei visitatori consiste nel posizionare codici e script (ad esempio, Google Analytics) al piè di pagina ogni volta che è possibile. Anche se ritengo che aiuti a malapena in termini di SEO, fare ciò farà sì che i visitatori del tuo sito web sentano che la pagina si sta caricando in modo più veloce - in quanto ciò consente il caricamento di contenuti critici prima che i browser eseguano gli script.

Altri suggerimenti su accelerare il tuo sito web

Ecco, ora hai i miei suggerimenti rapidi su 10 su come migliorare la velocità del sito.

Sono sicuro che ci sono molti altri metodi per portare a termine il lavoro, perché non dirci i tuoi - Quali sono i tuoi consigli #1 per i non-tecnici per velocizzare i loro siti Web?

A proposito di Jerry Low

Fondatore di WebHostingSecretRevealed.net (WHSR) - una recensione di hosting fidata e utilizzata dagli utenti di 100,000. Più di 15 anni di esperienza in web hosting, affiliate marketing e SEO. Collaboratore di ProBlogger.net, Business.com, SocialMediaToday.com e altro.