Guida SEO locale: fattori di classificazione che potrebbero essere utili per il tuo business

Articolo scritto da:
  • Search Engine Optimization
  • Aggiornato: Lug 02, 2019

Nel mondo del marketing digitale, il successo della tua azienda si basa sul traffico ricevuto dal tuo sito web e da altre risorse online. Simile al mondo reale, il traffico verso il tuo sito web si riduce a luogo, posizione, posizione ... ma invece di posizione fisica, il tuo traffico è influenzato in modo significativo da dove si trova la tua azienda nei risultati del motore di ricerca.

In poche parole, più in alto appari alla pagina per una parola chiave rilevante, più traffico riceverai.

Perché il traffico è importante?

Semplice. Più persone arrivi al tuo sito o vedi le tue informazioni online, più opportunità hai di completare una vendita. Se sei più in basso nella lista, significa che i tuoi concorrenti potrebbero catturare più mindshare e perdere. Quindi, ottenere un alto rango è fondamentale.

Quindi quali sono alcuni fattori che aiuteranno la tua azienda a mostrarsi più in alto nei risultati di ricerca?

Guida al SEO locale per le imprese

1- Risposte alle domande dei ricercatori

Parliamo un po 'di più come funziona il motore di ricerca di Google.

Un tempo si trattava di ritroso (quanti siti collegano al tuo sito) e di segnali sociali (di quanto il tuo sito è parlato sui social media). Questi sono ancora importanti, ma c'è un nuovo giocatore in città che sta cambiando i risultati della ricerca.

Google AI (RankBrain) ha cambiato la faccia della ricerca. Questo programma è costantemente al lavoro per saperne di più sulle intenzioni dietro le ricerche. Ad esempio, può indicare la differenza tra la ricerca di ingredienti per la pizza tradizionale e la pizza disponibile nella tua zona e modifica i risultati di conseguenza. Ciò consente agli utenti di effettuare ricerche in linguaggio naturale e ottenere una risposta ragionevole per ottenere la risposta giusta da Google.

Ciò significa che semplicemente avere una parola chiave non è sufficiente. Il tuo sito web deve rispondere a domande pertinenti che i ricercatori potrebbero avere per aiutarli. Devi dimostrare attraverso la tua presenza sul web (che include link, la tua pagina web e (sempre più) i tuoi canali di social media) che hai le risposte.

Di recente potresti aver fatto una ricerca per una domanda e poi avere una casella in alto con una risposta e un link a una pagina. Questa è una nuova funzionalità chiamata rich snippet. Se l'IA di Google crede che una piccola sezione di una pagina del tuo sito web possa rispondere direttamente a una domanda, questa può spararti fino in cima a tutto il resto. Domande simili possono finire in una sezione appena sotto per domande correlate. Questi sono tutti posti eccellenti per puntare a un piazzamento. Il modo per farlo è che le tue pagine anticipino le domande che i tuoi clienti target chiedono, quindi rispondono.

Esempio di risposta Google.

Ecco alcune cose che vuoi essere sicuro siano presenti sulle tue pagine quando facendo ottimizzazione dei motori di ricerca.

Combina queste con buone domande e sezioni di risposta e potresti vedere una delle tue pagine saltare sopra i risultati di ricerca organici:

  • Parole chiave nei titoli delle pagine.
  • Parole chiave nelle meta descrizioni.
  • Tutte le immagini sono contrassegnate con parole chiave pertinenti.
  • Contenuti che non sono sottili (basso numero di parole) o riempimenti di parole chiave.
  • Buon uso delle intestazioni per dividere il contenuto.
  • Utilizzo di intestazioni per definire le domande che i tuoi clienti potrebbero cercare.

Questi sono i fattori che sono facili da controllare, ma non tutti SEO i fattori possono essere controllati.

Ad esempio, la maggior parte delle pagine principali di una ricerca su Google esiste da alcuni anni. L'età è un fattore importante nel posizionamento nei motori di ricerca. Anche se non sei in grado di controllare prontamente l'età del tuo dominio, hai il controllo sugli altri aspetti menzionati sopra. Se non sei chiaro su come ottenere davvero il massimo valore SEO dal tuo sito web, contatta un professionista SEO e dovrebbero essere in grado di aiutarti - sono esperti di visibilità.

2- Google My Business

Google My Business - Prendi il controllo di ciò che le persone vedono quando cercano la tua attività.

Un'altra cosa che potresti aver notato nelle tue ricerche è un blocco di informazioni su un'azienda nella parte destra. Potresti aver visto anche mappe che mostrano luoghi locali correlati alla tua ricerca sopra i risultati della ricerca. Ottenere un posto in questi richiede che la tua azienda si iscriva per un servizio chiamato Google My Business.

Google si fida delle aziende che si sono registrate con Google in misura maggiore rispetto alle aziende che non lo hanno fatto. Ha senso che darebbe maggiore precedenza a quelli che si sono iscritti per giocare secondo le loro regole sul loro campo di gioco. Fortunatamente, iscriversi a Google My Business è relativamente facile.

È gratuito e tutto ciò che devi fare è inserire le informazioni sulla tua posizione, verificarlo e aggiungere alcune immagini del tuo edificio al tuo profilo. Più accurato sei con le informazioni che fornisci, più facile sarà Google in grado di aiutare le persone che stanno cercando la tua offerta. Ancora una volta, Google sta cercando rilevanza nelle ricerche oltre la corrispondenza di una parola chiave. Più è facile per gli utenti di Google ... più ti premiano con classifiche più elevate.

Per le piccole imprese con una presenza fisica che cerca di decollare, questo è il primo modo per farsi notare. Potrebbe essere necessario un po 'di tempo prima che il tuo sito web salga le classifiche di ricerca ma a Account Google My Business puoi farti mettere subito sulla mappa.

3- Business Directory

Google My Business non è l'unico gioco in città quando si tratta di classificare la tua attività nella parte superiore dei motori di ricerca.

Aggiungendo il tuo posto ad altre directory come Guaire, foursquare e Citysearch anche contribuire al tuo posizionamento perché i motori di ricerca considerano questi siti affidabili.

Anche l'inserimento in una directory può avere un ruolo nella classifica perché la directory stessa potrebbe avere un ranking più alto del tuo sito. In altre parole, stai sfruttando il loro team di marketing per lavorare a tuo nome e ampliare la tua portata nel processo.

Quando esegui la quotazione con Google My Business e le altre directory, assicurati che tutte le voci statiche siano le stesse. Ciò elimina la possibilità che Google o le altre directory ritengano di essere un'azienda separata. Ogni volta che la voce (o la citazione) è diversa e viene trattata come diversa, l'influenza della tua marca è diluita un po '.

4- Facebook e segnali sociali

Usare le directory e gli indici è buono, ma questo è solo un pezzo del puzzle. C'è il braccio social media della tua azienda, dove, se sei un'azienda B2C, è estremamente utile avere una presenza.

Segnali sociali (come se si parlasse di Facebook, Twitter, o altri canali social) sono presi in considerazione dai motori di ricerca. Fondamentalmente, ogni volta che qualcuno parla della tua azienda (sia nel bene che nel male), questo aggiunge una goccia nel fondo della legittimità e della presenza online della tua azienda ... qualcosa che adora Google.

Incoraggia le persone che entrano nel tuo business a parlare del tuo servizio agli altri. Meglio ancora, crea un'esperienza eccezionale o straordinaria e ne parleranno con gli altri senza che tu debba dire una parola.

Il ranking dei motori di ricerca che ricevi è semplicemente il risultato finale di un lungo processo, come uno squisito stufato.

Gli ingredienti, tra cui lo sviluppo di SEO on-page, la ricerca di rich snippet placement, l'utilizzo di Google My Business, il miglioramento delle citazioni locali e dei segnali sociali e altri fattori di posizionamento sono gli ingredienti che entrano nel mix. Sperimenta con questi fattori e potresti trovare l'ingrediente segreto di cui hai bisogno per essere notato.


Circa l'autore

Chris Hickman è il fondatore e CEO di Adficient con 15 anni di esperienza nel search marketing e nell'ottimizzazione della conversione. Da quando 2006, ha fondato GetBackonGoogle.com, aiutando le aziende e i siti Web sospesi in Adwords a tornare su Google

Informazioni su WHSR Guest

Questo articolo è stato scritto da un collaboratore ospite. Le viste dell'autore di seguito sono interamente sue e potrebbero non riflettere le opinioni di WHSR.