Che cos'è il test A / B e come può aiutare il tuo sito?

Articolo scritto da:
  • Inbound Marketing
  • Aggiornato: Jun 05, 2015

Una volta ho sentito un test A / B descritto come l'equivalente di Internet del sesso al liceo: tutti dicono che lo stanno facendo, ma pochi lo sono davvero. Il test A / B è semplicemente il processo sistematico di testare vari elementi del tuo sito web per capire come i cambiamenti sottili influenzano il comportamento degli utenti. Utilizzando strategie di test, è possibile aumentare le conversioni, migliorare i tassi di apertura sulle campagne di email marketing e indirizzare l'attenzione dei visitatori verso un'area specifica del proprio sito Web (ad esempio attirando l'attenzione sul modulo di iscrizione alla posta elettronica).

Quindi, come faccio a sapere se devo fare il test A / B?

Questa è una grande domanda e la risposta è davvero semplice: lo fai.

Lasciatemi spiegare. Se sei meno di 100% soddisfatto delle prestazioni di tutti i tuoi sforzi online, il test deve essere parte del tuo kit di strumenti. Desideri che più persone visitino il tuo sito? Hai comprato i tuoi prodotti? Aumentato il tuo profitto per cliente? Hai fatto clic sui tuoi annunci?

Certo che lo fai.

I marketer e i professionisti del web sono, per loro natura, persone creative. Scioperi e progetti di ispirazione prendono forma, i siti web sono messi su internet, i prodotti sono creati. Questa è la bellezza dello spirito imprenditoriale - la velocità con cui la vita può essere respirata in un prodotto che ha il potenziale per risolvere problemi reali, attirare i clienti e influenzare positivamente sia il mondo che il tuo conto in banca è sbalorditivo.

Ma quando la realtà inizia e le cose non si muovono come vorresti, o si stanno muovendo, ma tu vuoi aumentareab test su scrittiSe l'acquisizione di dati, entrate e attenzione, l'applicazione di strumenti più sistematici come i test A / B può accelerare notevolmente la velocità con cui raggiungi tali obiettivi.

Un primer sui test

Quindi il test A / B è semplicemente un modo per dire che stai testando una singola variabile. Lasciatemi spiegare. Quando un visitatore arriva sul tuo sito web, vede la tua casella di attivazione. È blu. In uno scenario di test A / B, quando un secondo visitatore atterra sul tuo sito, tutto è esattamente lo stesso ad eccezione del colore del tuo opt-in - ora è rosso. Utilizzando un semplice strumento software come Google Optimizer, ripeti questo esperimento nel corso di alcuni giorni e diverse centinaia di visitatori sul tuo sito.

Alla fine del test, guardi i risultati e scopri che solo 3% di visitatori si è iscritto quando il tuo opt-in era blu, ma 5% si è iscritto se era rosso. In questo momento potresti pensare, 3% - 5%. E allora? Bene, supponiamo che il tuo sito riceva visitatori 1000 al giorno. Ciò si aggiunge ad altre persone 7,300 che si uniranno alla tua mailing list quest'anno, grazie a un semplice cambiamento.

Nel corso del tempo, è possibile continuare a testare variabili aggiuntive: cosa succede se si sono testati due titoli diversi o incentivi per la registrazione? O cosa succede se hai spostato la posizione della scatola in un posto diverso sul tuo sito web? Uno di questi fattori potrebbe avere un maggiore impatto sui tassi di conversione, consentendoti di migliorarli nel tempo.

Test più sofisticati, chiamati test multivariati, consentono di testare più variabili contemporaneamente, ad esempio combinazioni diverse di colori e titoli. Ciò ti può avvicinare alle conversioni ottimali anche più rapidamente, ma è più complesso da gestire. Se hai bisogno di test multivariati, ti consiglio di assumere un esperto per condurre questo per te. Inoltre, i risultati che vedrai quando utilizzi i test per la prima volta, quei miglioramenti incrementali nella capacità di convincere i visitatori del sito web a seguire i tuoi inviti all'azione, sono spesso sufficienti. Quando si immerge un dito nel pool di test, iniziare osservando le singole variabili da migliorare.

Come faccio a sapere cosa testare?

Una domanda comune dei proprietari di siti Web è come sapere quale variabile da testare. Il seguente elenco ti consentirà di iniziare a esaminare le diverse funzionalità che potresti voler dare la priorità per migliorare rapidamente i risultati dell'effetto bottom-line.

Attiva la tua mailing list Se gestisci un sito web e stai raccogliendo e-mail, questa è una grande cosa. Una mailing list è la risorsa più preziosa, nel caso in cui il tuo sito venga deindicizzato, problemi con il tuo hosting provider o altri problemi, una mailing list ti consente di raggiungere immediatamente i tuoi clienti. Quindi, guarda le variabili che potrebbero influenzare i tuoi opt-in, come il posizionamento della scatola, il colore della scatola, quali informazioni stai richiedendo, la lingua che stai utilizzando e altro ancora.

Titoli email Se fai molto marketing via email, considera di condurre un test A / B sul tuo titolo con 10% della tua lista. Scrivi due versioni del titolo e invia quelle fuori. Quindi confronta i tassi di conversione e usa il titolo con il tasso aperto più alto sul rimanente 90% della tua lista.

Chiama alle azioni Qual è il grande invito all'azione sulla tua pagina? Ad esempio, se gestisci un sito che vende vitamine, la tua chiamata all'azione è convincere la gente ad acquistare il tuo prodotto. Quindi dai un'occhiata a tutti i modi in cui li inviti a comprare. Forse è attraverso il posizionamento di un link "negozio" nella barra dei menu. Potresti posizionarlo diversamente? Trasformalo in un colore che lo rende "pop" di più? Se stai vendendo lo stesso prodotto tramite una pagina di compressione, considera la possibilità di considerare fattori tanto semplici quanto la differenza tra "Acquista ora!" E "Fai clic qui per ordinare!" Isolare i singoli fattori che comunicano la tua chiamata alle azioni e perfezionarli al massimo conversioni.

Sono convinto - quindi come posso iniziare?

In un post futuro, esamineremo gli aspetti tecnologici del test A / B. Ma se sei pronto per tuffarti e vuoi una soluzione facile da usare ea basso costo (gratuita), Google offre uno strumento chiamato Google Optimizer e ha recentemente lanciato Google Content Experiments (vedi il video qui sotto) che puoi avviare il processo in pochi minuti.

Se sei interessato a saperne di più o se vedi specifici casi di studio di test A / B in azione, dai un'occhiata alla seguente lettura consigliata:

A proposito di Jerry Low

Fondatore di WebHostingSecretRevealed.net (WHSR) - una recensione di hosting fidata e utilizzata dagli utenti di 100,000. Più di 15 anni di esperienza in web hosting, affiliate marketing e SEO. Collaboratore di ProBlogger.net, Business.com, SocialMediaToday.com e altro.