Suggerimenti 8 per velocizzare il tuo sito web

Articolo scritto da:
  • Inbound Marketing
  • Aggiornato: Nov 02, 2018

Anche se non c'è nient'altro di cui sono certo, una cosa è certa: hai già incontrato almeno un sito web dolorosamente lento nella tua vita. Se ti sembra familiare, lasciami passare alcuni suggerimenti che ho acquisito negli ultimi anni che possono aiutarti a velocizzare il tuo sito web.

Se non sei sicuro che la velocità del tuo sito web sia importante per te, ripensa a quei momenti in cui hai anche chiuso una finestra del browser mentre attendevi il caricamento di un sito. Il fatto è che 53% di persone abbandona un sito Web che richiede più di 3 secondi per essere caricato.

Le prestazioni del tuo sito web sono importanti e partecipano a influenzando il tuo posizionamento nei motori di ricerca. Ad esempio, Google preferisce i siti Web veloci e fornisce i posizionamenti più elevati nei risultati di ricerca.

Tempo medio di caricamento della pagina Web in diversi settori (source).

Metti alla prova la tua velocità del sito

Per iniziare, verifica la velocità di caricamento del tuo sito. Alcuni strumenti consigliati sono:

  • WebPageTest: Raccogli le prestazioni della pagina web da veri browser che eseguono sistemi operativi comuni.
  • Pingdom: Consente di analizzare e individuare i colli di bottiglia nel rendimento di un sito Web.
  • GTmetrix: Analizza e offri informazioni utili sul modo migliore per ottimizzare la velocità di una pagina web.
  • Bitcatcha: Controlla la velocità del sito da otto paesi.
Utilizzando un tester di velocità del sito, sarai in grado di scoprire quanto è ottimizzato il tuo sito attualmente.

Ecco i suggerimenti per velocizzare il tuo sito web ...

1. Scegli un grande Web Host

Nella mia esperienza, il web hosting è forse una delle scelte più singolarmente importanti che dovrai fare. Ci sono gli host web e poi ci sono eccellente host web. Ogni host Web avrà caratteristiche diverse, quindi cerca elementi chiave come le tecnologie proprietarie di memorizzazione nella cache, le unità a stato solido o il controllo su aree critiche come Nginx.

Non posso sottolineare abbastanza questo. La tua scelta di host web è di fondamentale importanza. Se non hai familiarità con loro, dai un'occhiata al nostro recensioni complete dei migliori host web per aiutarvi a prendere una decisione ben informata.

2. Minificazione: minore è meglio

È frequente che i siti Web siano sovraccarichi di file Javascript e CSS. Ciò genera una tonnellata di richieste HTTP durante una visita che potrebbe finire per rallentare considerevolmente il tuo sito. È qui che entra in gioco la minzione.

La minimizzazione dei file Javascript e CSS viene eseguita combinando tutti gli script in un singolo file (di ciascun tipo). Questo non è un compito facile, ma non preoccuparti, ci sono plugin WordPress in grado di gestirlo per te.

Prova uno di questi per iniziare: Autoptimize, Fast Velocity Minify or Unisci + Minuti + Aggiorna

La minificazione può far sembrare il tuo codice tutto confuso - non allarmarti! E 'normale.

3. Segui il principio KISS

Questo non è qualcosa che viene normalmente insegnato dalla maggior parte dei guru del web, ma l'ho trovato straordinariamente utile in tanti modi. KISS è l'acronimo di "Keep it simple, stupid". È stato coniato da un tizio intelligente negli 1960 che ha sottolineato l'efficienza dei sistemi semplici.

Come regola generale, trovo che questo si applica a quasi tutto nella vita, anche nella creazione di siti web. Evitando implementazioni e progetti eccessivamente complessi, trarrai vantaggio da un sito veloce e, cosa più importante, facile da gestire e mantenere.

Design e grafica

Mantenendo semplice il tuo design e il tuo aspetto visivo, ciò che intendo è principalmente nella forma di una riduzione dei costi generali. È probabile che un sito pesante in immagini enormi e mozzafiato e video sbalorditivi si carichi rapidamente quanto un'accidia in una brutta giornata. Tenerlo pulito e in ordine e cercare di dividere il video e il caricamento delle immagini su varie pagine.

Codice e plugin

WordPress è una cosa meravigliosa perché è altamente modulare e semplice da usare. Non importa quello che vuoi, è probabile che qualcuno lo abbia già progettato un plugin per questo.

Per quanto sia eccitante, fai attenzione a sovraccaricare il tuo sito con plugin. Ricorda che ogni plugin è progettato da persone diverse (e probabilmente da aziende diverse). Il loro scopo è raggiungere un obiettivo specifico, non quello di ottimizzare le prestazioni del tuo sito.

Se puoi, evita i plugin per le cose che puoi gestire da solo. Prendi ad esempio un plugin che ti aiuterà a inserire tabelle nel tuo testo. Puoi facilmente imparare qualche codice HTML di base per disegnare tabelle invece di dover usare un plugin per questo, giusto?

Alcuni singoli plug-in possono rallentare significativamente il tuo sito, quindi assicurati di eseguire un test di velocità ogni volta che installi un nuovo plug-in!

4. Fare leva sulle reti di Content Delivery

Per me, Content Delivery Networks è un dono degli dei. Aziende come Cloudflare e LimeLight Networks guadagnarsi da vivere aiutando gli altri a godere di una consegna di contenuti stabile e veloce attraverso reti di server dislocati in tutto il mondo.

L'utilizzo di un CDN ti aiuterà a servire le tue pagine web molto più velocemente ea migliorare la velocità di caricamento, indipendentemente da dove arrivi il tuo visitatore.

A parte questo, l'uso di un CDN offre anche una protezione aggiuntiva contro attacchi dannosi come Distributed Denial of Service (DDoS).

Se sei il proprietario di un piccolo sito Web, Cloudflare ha un'opzione gratuita che puoi utilizzare che funziona perfettamente. Aziende e siti più grandi dovranno pagare per ottenere un piano migliore, ma visti i vantaggi di un CND, ne vale la pena!

5. Utilizza la cache

La memorizzazione nella cache è esattamente come sembra - archiviando i file statici in modo che quando i visitatori arrivano, il tuo sito può condividere da pagine già costruite in modo da ridurre i tempi di elaborazione. Nella maggior parte dei casi, ciò che ti interessa è la memorizzazione nella cache sul lato server.

Il modo più efficiente di implementare la memorizzazione nella cache sul lato server è attraverso le impostazioni nel tuo Apache or Nginx server. Dovrai esaminare questi documenti e trovare le impostazioni corrette che ti aiuteranno a impostare la cache del tuo server.

La regola generale è che tutto ciò che ha bisogno di molto lavoro di supporto del server (elaborazione) dovrebbe essere memorizzato nella cache, se possibile.

Se diventa troppo strano per te, i plugin sono un'altra opzione, ma ancora una volta, non ti consiglio di ricorrere a questo in questo caso.

6. Immagini Hog Bandwidth, Optimize Yours!

Questo è un po 'un'estensione della mia precedente battuta contro immagini e video massicci secondo il principio KISS. Detto questo, comprendo che le immagini sono fondamentali per rendere il sito un aspetto gradevole. Dal momento che non possiamo assolutamente evitare il loro uso, assicuriamoci che le immagini che usi siano il più snelle possibili,

Il contenuto Web è per la maggior parte di base, anche quando si tratta di immagini. La maggior parte dei siti web che ho incontrato che caricano come maiali morenti sono spesso trascinati da immagini massicce che non servono a scopi reali.

Non sto dicendo che non puoi avere immagini più grandi, ma assicurati che siano ottimizzate correttamente prima di caricarle.

Ci sono due modi per farlo. Di nuovo, il primo è tramite un plugin come WP Smush. L'alternativa, o per coloro che non utilizzano WordPress, è uno strumento di ottimizzazione delle immagini di terze parti come Image Compressor or JPEG Optimizer.

La maggior parte degli strumenti di ottimizzazione delle immagini ti consente di rifinire con precisione i dettagli della risoluzione delle tue immagini in modo da poterle sfumare gradualmente. Sembreranno praticamente uguali a un occhio inesperto, ma di dimensioni molto più ridotte.

Questi sono ingranditi in aree di un'immagine HD (a sinistra). L'originale era 2.3MB e dopo l'ottimizzazione è stato ridotto a 331kb!

7. Usa la compressione gzip

Se hai sentito parlare di compressione delle immagini, o forse di archiviazione (ZIP o RAR), probabilmente avrai familiarità con la teoria alla base della compressione gzip. Questo comprime il codice del tuo sito web, con conseguente aumento della velocità fino a 300% (i risultati variano).

Anche per qualcosa di tecnico come questo, puoi andare avanti e usare un plugin come PageSpeed ​​Ninja. Tuttavia, esiste un metodo molto più efficiente che riguarda solo la modifica del file .htaccess una volta.

Aggiungi il codice qui sotto al tuo file .htaccess e sarai impostato:

<IfModule mod_deflate.c> # Comprime HTML, CSS, JavaScript, testo, XML e caratteri AddOutputFilterByType DEFLATE application / javascript AddOutputFilterByType DEFLATE application / rss + xml AddOutputFilterByType DEFLATE application / vnd.ms-fontobject AddOutputFilterByType DEFLATE application / x-font AddOutputFilterByType DEFLATE applicazione / x-font-opentype AddOutputFilterByType DEFLATE application / x-font-otf AddOutputFilterByType DEFLATE application / x-font-truetype AddOutputFilterByType DEFLATE application / x-font-ttf AddOutputFilterByType DEFLATE application / x-javascript AddOutputFilterByType DEFLATE application / xhtml + xml AddOutputFilterByType DEFLATE applicazione / xml AddOutputFilterByType DEFLATE font / OpenType AddOutputFilterByType DEFLATE / OTF AddOutputFilterByType DEFLATE / svg + immagine AddOutputFilterByType DEFLATE AddOutputFilterByType DEFLATE font / TTF immagine xml / x-icon AddOutputFilterByType DEFLATE text / css AddOutputFilterByType DEFLATE text / html AddOutputFilterByType DEFLATE text / javascript AddOutputFilterByType DEFLATE text / plain AddOutputFilterByType DEFLATE text / xml </ IfModule>

* Nota: assicurati di aggiungere questo codice SOTTO le cose che hai attualmente nel tuo file .htaccess.

8. Ridurre i reindirizzamenti

Normalmente, i browser accettano varie forme di indirizzi che sono a loro volta tradotte in quelle ufficiali riconosciute dal tuo server. Prendi ad esempio www.example.com ed esempio.com. Entrambi possono andare nello stesso sito, ma è necessario che il server lo reindirizzi all'indirizzo ufficialmente riconosciuto.

Il reindirizzamento richiede tempo e risorse, pertanto il tuo obiettivo è garantire che il tuo sito sia raggiungibile attraverso non più di un reindirizzamento. Usa questo mappatore di reindirizzamento per vedere se lo stai facendo bene

Data la complessità di fare questo giusto e il tempo richiesto su base continuativa, questa è una volta che consiglierei di usare un plugin come Reindirizzamento.

Siti Web più veloci Mantieni i visitatori (e Google) felici

Oggi le velocità della banda larga, anche su dispositivi mobili, sono aumentate di molto e aumenteranno ancora di più. Ciò significa che i proprietari di siti Web non hanno scarse scuse per consentire ai visitatori di caricare siti con caricamento lento.

Credimi, continuerai a perdere visitatori e ad un certo punto guadagnerai una così pessima reputazione che ti chiameremo "Oh, CHE sito web". Se sei in un business online, ciò lo rende ancora peggiore visto che ucciderai la tua golden oca.

Anche se i suggerimenti 8 che ho fornito non sono affatto l'essenza e la fine, dovrebbe darti un inizio e alcune idee su come gestire le cose un po 'meglio. Accelerare il tuo sito web oggi e mantenere i tuoi clienti o visitatori.

Non finire come CHE Sito web.

A proposito di Timothy Shim

Timothy Shim è uno scrittore, editore e appassionato di tecnologia. Iniziando la sua carriera nel campo dell'Information Technology, ha rapidamente trovato la sua strada nella stampa e da allora ha lavorato con titoli internazionali, regionali e nazionali tra cui ComputerWorld, PC.com, Business Today e The Asian Banker. La sua esperienza risiede nel campo della tecnologia dal punto di vista sia dei consumatori che delle imprese.