6 Passi per iniziare le iniziative di marketing collaborativo

Articolo scritto da:
  • Inbound Marketing
  • Aggiornato: maggio 09, 2019

Secondo eMarketer, in 2012, la pubblicità online ha raggiunto e superato il segno $ 100 miliardi. Si prevede che gli annunci online rappresentino "un quarto di tutte le spese pubblicitarie di 2016". Come molti proprietari di piccole imprese sanno, non c'è mai abbastanza denaro nel budget per la pubblicità e la pubblicità è costosa. Inserisci iniziative di marketing collaborativo.

Quando le aziende si uniscono con un pubblico comune, o un obiettivo, o una missione o un interesse comune, possono unirsi in un numero qualsiasi di modi per creare un'influenza e una presenza che è maggiore della somma delle sue parti. L'esposizione a Internet per lo sforzo congiunto può creare una leva che porta a classifiche Google più alte e SEO più forte per tutte le società coinvolte. Le aziende non hanno nemmeno bisogno di un pubblico comune per beneficiare del marketing collaborativo, anche se è particolarmente utile quando lo fanno. - David K. Williams, Forbes

Cos'è il marketing collaborativo?

Marketing collaborativo

Il marketing collaborativo consiste semplicemente nel collaborare con persone affini e nella condivisione di risorse finanziarie e temporali per creare più interesse e interesse di quanto si possa generare da soli. Alcune iniziative di marketing collaborativo sono un evento di una volta e altre iniziative sono aziende affini che si uniscono per un lungo periodo di tempo.

Anche Christian Flea presso Successful Office descrive queste collaborazioni come Strategic Alliances (SA). Il concetto di SA funziona in particolare per i nuovi imprenditori. Supponiamo che tu abbia appena avviato un'azienda online che vende software che aiuta le persone a organizzare i propri armadi. Hai verificato la concorrenza e sai a cosa stanno vendendo il loro software e perché il tuo software non solo funziona meglio ma ha un valore migliore. Tuttavia, non hai idea di come raggiungerai le persone per vendere effettivamente questo software quando il tuo budget pubblicitario è molto limitato.

In una SA, contatteresti diversi proprietari di siti Web che hanno attività commerciali gratuite che non sono in concorrenza con te. Supponiamo che tu abbia una rete locale e abbia incontrato un uomo che possiede un sito Web che vende appendiabiti speciali. Hai anche fatto rete sui social media e fatto collegamenti con una donna che gestisce un blog di consigli per le pulizie e una coppia che offre seminari su come liberarsi del disordine nella tua vita.

Il tuo prossimo passo è contattare queste persone e chiedere loro se sarebbero disposti a presentare il tuo nuovo software ai loro clienti. Potresti anche voler fornire loro una lettera da spedire. In cambio, una volta che la tua attività è attiva e funzionante e la tua newsletter è in piena forza, invierai una lettera simile per ciascuno di loro che dice ai tuoi clienti del loro meraviglioso prodotto o servizio.

Questo tipo di alleanza funziona perché l'altra azienda ha già clienti che si fidano e il tuo prodotto si complimenta con ciò che fanno, quindi i clienti saranno interessati. È una pubblicità molto mirata e gratuita per la tua attività.

I miei primi esperimenti con collaborative venture

Tornato in 1997, mi sono ramificato rispetto agli altri miei scritti e ho aperto un sito web dedicato ai romanzieri Museo delle parole. Il sito era rivolto a scrittori che non erano bestseller del New York Times, quindi avevano un budget limitato, ma volevano comunque promuovere i loro romanzi. L'idea del sito era quella di mettere in comune le nostre risorse finanziarie e ottenere visibilità per tutti i soggetti coinvolti nel sito.

museo delle parole

Nel corso degli anni, mi sono ramificato nel marketing collaborativo per altre iniziative imprenditoriali, ma attraverso ogni campagna o alleanza strategica, ho imparato nuove cose sulle collaborazioni. Ecco le cose principali che ho imparato negli ultimi anni di 17 che potrebbero aiutarti se dovessi decidere di provare una collaborazione di marketing:

  • Metti l'accordo per iscritto ed essere dettagliato. Se l'accordo per la collaborazione è in forma scritta, non vi è alcuna confusione sui ruoli che ciascuna persona interpreterà nel progetto o su cosa utilizzeranno esattamente le risorse raggruppate.
  • Assicurati che tutti abbiano la stessa voce. Se stai collaborando con più di una persona per creare una serie di annunci per un evento, assicurati che tutti ricevano uguale spazio o esposizione nella pubblicità.
  • Allo stesso modo, assicurati che tutti mettano in parità di fondi e / o tempo. Ad esempio, ho creato una collaborazione per alcune aziende locali che prevedevano una caccia al tesoro online. Poiché le altre aziende non avevano le conoscenze tecniche per mettere insieme questo evento, abbiamo convenuto che avrebbero messo fondi per le pubblicità, ma non lo farei dato che mi dedicherei tutto il tempo alla creazione del progetto.
  • Avere un piano di backup. Le cose andranno male. Gli annunci non verranno pubblicati in tempo. Qualcuno tornerà all'ultimo minuto o non sarà soddisfatto di una parte della campagna. Avere un piano di backup e sapere quali annunci verranno tagliati se le persone escono e non pagano la loro parte, ecc.
  • Crea pagine di destinazione. Ogni azienda dovrebbe avere una landing page per la campagna pubblicitaria in modo da poter monitorare il successo degli annunci diversi. Se hai intenzione di ripetere le collaborazioni in futuro, ti consigliamo di modificare ogni campagna per sbarazzarti degli annunci che non funzionano e aggiungerne di nuovi che potrebbero farti guadagnare più visibilità come gruppo.
  • Continua le tue promozioni individuali. Sebbene le collaborazioni di gruppo e le alleanze strategiche siano un ottimo modo per raggiungere nuovi clienti e molto efficaci in termini di costi, si desidera anche continuare gli altri sforzi di marketing per raggiungere i clienti come azienda individuale. Ricorda che le piccole cose che non costano denaro possono fare una grande differenza, come ad esempio essere coinvolti su Wikipedia or guest blogging.

Christina Richardson, specialista in marketing aziendale, ha scritto su Marketing Donut:

I marchi stanno iniziando a pensare in modo più creativo quando si tratta di trovare nuovi clienti. Ci sono marchi là fuori che hanno già un numero enorme di persone che potresti voler raggiungere - ovviamente non marchi concorrenti, ma quelli con cui puoi collaborare. La probabilità è che se vuoi parlare con i loro clienti, probabilmente vorranno parlare anche con i tuoi. La collaborazione di marketing ti aiuta a raggiungere nuovi clienti, indipendentemente dal fatto che tu abbia o meno un budget di marketing.

Una guida alla tua prima collaborazione

Quel primo esperimento di marketing in cui collabori con altre aziende può essere una sfida. Tuttavia, se segui i passaggi seguenti, sarà molto più facile navigare nel tuo primo tentativo di co-marketing.

Passo 1 - Imposta un obiettivo

Cosa vuoi ottenere da questa collaborazione? Il tuo obiettivo è acquisire nuovi clienti? Vendi più prodotti? Colleziona i nomi per la tua newsletter? Basta avere il tuo marchio di fronte a persone in modo semplice Regola della campagna di saturazione 7?

Passo 2 - Scegli un tema

Prima di invitare altri ad unirsi a te, è importante elaborare un piano. Una volta che hai un obiettivo in mente, avrai una migliore comprensione se desideri semplicemente pubblicare annunci su vari siti Web o se desideri un evento online, come un blog tour. La predisposizione di un piano semplifica la presentazione della proposta a un collega imprenditore. Ecco alcune idee per temi di marketing:

  • Evento chat online con omaggi premiati. Ogni imprenditore presenta una parte dell'evento e offre un premio. Tutti i fondi del pool pubblicizzano l'evento nel suo insieme su siti / newsletter concordati.
  • Teleconferenza su un argomento relativo a tutte le attività. I clienti attuali sono invitati e hanno la possibilità di invitare un amico.
  • Caccia al tesoro online dove i visitatori del sito visitano ciascuno dei siti coinvolti, trova un indizio e partecipa per vincere un premio importante.
  • Inviare lettere reciprocamente per promuovere i servizi delle altre imprese.

Passo 3 - Identifica i co-marketer

Il tuo prossimo passo è scegliere i migliori co-marketer per lavorare con te su questo progetto. Vuoi aziende che non sono concorrenza ma che riguardano la tua attività. Ad esempio, se gestisci un'attività di pianificazione del matrimonio, puoi collaborare con un fioraio, un panificio e un DJ. Non collaborerai con un altro wedding planner nella tua zona.

Passo 4 - Ospita una riunione

Una volta identificati i tuoi co-marketer, organizza una riunione. Se tutti sono locali, puoi incontrarli di persona e designare una persona per prendere appunti, scriverli e inviarli a tutti. Tuttavia, se il tuo gruppo di collaboratori è globale, che è sempre più spesso il caso in questa economia globale, allora puoi usare un servizio come Chiamata in conferenza libera. Ogni persona telefona alla sessione ad un'ora prestabilita e puoi persino registrare la riunione per riferimento futuro. Brainstorming, rimbalzare sulle idee, accettare i termini. Potresti anche incontrarti in una chat room online e registrare la chat o la chat tramite un loop di posta elettronica o una message board privata. Indipendentemente dal metodo utilizzato, è importante avere la possibilità di registrare la riunione in modo da poterla consultare in un secondo momento.

Passo 5 - Scrivi un accordo

È importante mettere tutto per iscritto in modo da non creare confusione in seguito. L'ultima cosa che vuoi fare è creare animosità con altri proprietari di imprese che possono aiutare (o danneggiare) la tua attività, in particolare con i propri clienti. Utilizzando le note dell'incontro, scrivi un piano e i termini. Sii molto specifico e copri:

  • Chi è coinvolto nel progetto
  • Quanto tempo / denaro ogni azienda inserisce
  • L'esposizione esatta che ogni azienda riceve
  • La pubblicità / eventi esatti che il progetto coinvolgerà
  • Che cos'è il piano di emergenza se qualcosa va storto
  • Quando il denaro è dovuto
  • Quando il progetto sarà completato, anche se si tratta di una data stimata

Mentre ci sono momenti in cui semplicemente non puoi evitare i conflitti, pianificare in anticipo e mettere tutto per iscritto riduce al minimo le possibilità di un malinteso.

Passo 6: un'alleanza di successo

Il tuo ultimo passo è quello di mettere in pratica i termini dell'alleanza come descritto sopra. Tuttavia, devi anche tenere appunti, ottenere feedback dagli altri partecipanti sulle loro statistiche sulla pagina di destinazione e incontrarti per un ultimo momento per decidere come fare diversamente nella prossima collaborazione.

Come abbiamo parlato nei nostri articoli L'algoritmo di Google cambia, che sono in corso, Internet è una bestia che cambia su base settimanale. L'impresa di marketing che ha funzionato ieri potrebbe non funzionare oggi. Devi essere pronto a pensare fuori dagli schemi e cambiare le tue collaborazioni secondo necessità per adattarle ai modelli di marketing di oggi.

Il futuro del marketing

Sebbene il marketing con gli altri sia importante, in futuro, di pari importanza collaboreremo con il consumatore anziché con il marketing "al" consumatore.

Nel white paper "The Collaborative Marketing Future: come la co-creazione e l'advocacy guideranno le aziende vincitrici", Tocca la folla spiega che servizi come il loro consentono alle aziende di fornire ai consumatori "un posto al tavolo con i loro marchi preferiti ... I consumatori genereranno una scorta infinita di idee, idee e contenuti per conto dei marchi. Forse ancora più importante, questi clienti fungeranno da canale multimediale principale per trasmettere il messaggio di un marchio a un pubblico pertinente ".

A proposito di Lori Soard

Lori Soard ha lavorato come scrittore ed editore freelance da 1996. Ha una laurea in inglese e un dottorato in giornalismo. I suoi articoli sono apparsi su giornali, riviste, online e ha pubblicato diversi libri. Da quando 1997, ha lavorato come web designer e promoter per autori e piccole imprese. Ha anche lavorato per un breve periodo nella classifica di siti web per un motore di ricerca popolare e studiando tattiche SEO approfondite per un certo numero di clienti. Le piace ascoltare dai suoi lettori.