Dove vendere i tuoi prodotti online (e come?)

Aggiornato: 17 dicembre 2021 / Articolo di: Timothy Shim

Siamo in un'era sempre più digitale. Pertanto, avrebbe senso per i venditori sfruttare i molti modi in cui puoi vendere online. Dopotutto, così facendo, puoi godere di una copertura più ampia in termini di pubblico e raggiungere anche nuove tasche di clienti.

Ognuna delle piattaforme online disponibili ha molto da offrire. Alcuni sono più adatti a forme di presentazione o prodotti specifici. Altri, come Shopify, presentano un approccio più unificato e coprono tutto.

Se stai cercando di decidere cosa funziona meglio per te, ecco i dettagli dei luoghi più popolari per vendere i tuoi prodotti online;

1. Costruisci un negozio online con Shopify

Shopify è una delle migliori piattaforme per creare il tuo negozio online; affermano che oltre 1.7 milioni di aziende in 175 paesi in tutto il mondo hanno realizzato vendite per oltre $ 200 miliardi utilizzando Shopify (visita online).

Fondato nel 2006, Shopify è un costruttore di siti Web di e-commerce dedicato che ti aiuta a costruire il tuo negozio online da zero. La cosa grandiosa di Shopify è che non è necessario avere competenze di codifica precedenti e scavare a fondo nelle tasche per avere un negozio online. Puoi avere il tuo negozio online attivo e funzionante in breve tempo a un prezzo accessibile: è così buono!

Perché Shopify?

Shopify viene fornito con molti modelli e design. Tutto quello che devi fare è selezionare e installare un tema che formerà la struttura del tuo negozio online. Questi sono principalmente mobile responsive, che è essenziale in questo tempo ed età; i tuoi clienti possono visualizzare comodamente il tuo negozio online tramite dispositivi mobili.

I prezzi di Shopify per i negozi online partono da $29/mese. Questo prezzo ti consente di creare un negozio web a tutti gli effetti con un numero illimitato di prodotti. Tuttavia, se hai bisogno di più funzionalità, dovrai optare per i loro piani di livello superiore. 

Tieni presente che, sebbene non ci siano costi di installazione iniziale, dovrai sostenere costi aggiuntivi se non utilizzi il sistema di pagamento nativo di Shopify. 

Leggi la nostra recensione di Shopify per saperne di più.

Shopify fornisce anche decenti opzioni di ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) e di ottimizzazione della velocità di base. C'è supporto 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX, insieme al Centro assistenza Shopify, alla Community di Shopify e a molti forum attivi per aiutarti in caso di problemi. 

Forse il vantaggio più cruciale di Shopify è che puoi integrare il tuo negozio con più mercati online come Amazon o eBay. Puoi personalizzare il tuo design, creare un elenco di prodotti, impostare prezzi, metodi di pagamento, tasse e includere funzionalità extra tramite estensioni installabili.

2. eBay

eBay esiste dal 1995. Attualmente, eBay vanta circa 1.5 miliardi di elenchi di prodotti, 159 milioni di acquirenti attivi in ​​tutto il mondo e 19 milioni di venditori. In quanto tale, eBay è uno dei migliori siti per vendere online grazie al suo enorme pubblico esistente. 

Perché eBay?

Non si può negare il potere della vendita su eBay; può costituire un eccellente canale di vendita aggiuntivo per il tuo negozio online. Puoi vendere quasi tutto su eBay. Tuttavia, fai attenzione al loro commissioni di vendita. Ci sono due commissioni principali: una commissione di inserzione quando crei un'inserzione e una commissione sul valore finale quando il tuo articolo viene venduto.

Il prezzo dell'oggetto, il formato e la categoria che scegli per la tua inserzione, eventuali aggiornamenti opzionali dell'inserzione che aggiungi e la condotta e le prestazioni del venditore determinano le commissioni finali che devi pagare a eBay. 

Se hai più di 250 articoli al mese, inizierai a pagare una commissione di inserzione di $ 0.35 per inserzione. Quando il tuo oggetto viene venduto, eBay trattiene una parte della vendita; questa commissione sul valore finale per la maggior parte delle categorie è pari o inferiore al 12.55% del prezzo di vendita più $ 0.30 per ordine.

Se eBay gestisce i tuoi pagamenti, questa commissione viene calcolata come percentuale dell'importo totale della vendita, più $ 0.30 per ordine. Il loro taglio è piuttosto ripido e nemmeno i clienti devono pagare immediatamente, quindi l'aspetto dell'offerta può essere frustrante. 

3. Amazon

Fondato nel 1994, Amazon è un sito Web affidabile e di riferimento per chiunque desideri acquistare qualsiasi cosa. Amazon afferma che dal 2019 le piccole e medie imprese vendono oltre 4,000 articoli al minuto solo negli Stati Uniti. 

Inoltre, le persone si sono fidate di Amazon e fanno acquisti comodamente, confidando nelle cose che acquistano sul suo mercato. Amazon è noto per controllare i venditori e rimuovere i prodotti contraffatti. Possono anche consegnare gli articoli velocemente, in appena un giorno (in determinate aree) tramite Amazon Prime. 

Perché Amazon

Hanno più di 200 milioni di membri nel suo programma di abbonamento Prime in tutto il mondo, un enorme aumento rispetto ai 150 milioni di gennaio 2020. Non c'è da meravigliarsi se Amazon è la piattaforma preferita per i venditori; ci sono tanti vantaggi.

Avendo un vasto pubblico attivo e integrato, i venditori possono attingere immediatamente a questo mercato già esistente. Tuttavia, questo ha un prezzo più alto. 

Ci sono due tipi di piani di vendita: il piano "Individuale" che costa $ 0.99 per unità venduta e il piano "Professionale" che costa $ 39.99 al mese, indipendentemente dal numero di unità vendute. Il piano Professional ti qualifica per il miglior posizionamento nelle pagine dei dettagli del prodotto e altre funzionalità avanzate.

C'è anche una commissione di riferimento addebitata per ogni articolo venduto e l'importo dipende dalla categoria del prodotto; la maggior parte sono tra l'8% e il 15%. Il costo per spedire i tuoi ordini dipende dalla tua scelta adempi i tuoi ordini oppure utilizza Logistica di Amazon (FBA). Potrebbero esserci anche costi aggiuntivi che dovrai esplorare ulteriormente con Amazon.

4 Etsy

Etsy è nel settore dal 2005. S ha confermato che ci sono stati più di 4.3 milioni di venditori nel 2020. È una cifra solida che non può essere annusata e la rende una piattaforma redditizia per la vendita online. Etsy tende a un mercato di nicchia rispetto a eBay o Amazon. 

Perché Etsy?

Commissioni del venditore sono abbastanza ragionevoli; Etsy addebita $ 0.20 per ogni articolo che pubblichi. Tutti gli annunci scadranno dopo quattro mesi. In caso di vendita riuscita, Etsy addebiterà una commissione di transazione pari al 5% del prezzo dell'inserzione più l'importo addebitato per la consegna e la confezione regalo. Si prega di verificare eventuali costi aggiuntivi.

Etsy è fantastico per le start-up che vendono prodotti di nicchia. Avrai anche accesso a una base di acquirenti attivi e strumenti per aiutarti a commercializzare la tua attività sulla piattaforma. Tuttavia, dovrai comunque condividere una parte del tuo profitto con loro.

Perché vendere online?

La vendita online ha cambiato il modo in cui affrontiamo un'attività. Entro il 2021, oltre due miliardi di persone faranno acquisti online. Il mercato è enorme e le opportunità disponibili per un venditore online sono mature per essere colte.

Se l'eCommerce ti è estraneo, è comprensibile che tu sia titubante. Tuttavia, i vantaggi della vendita online sono numerosi:

  • Risparmia in termini di installazione fisica e costi operativi.
  • Aiuta a ridurre i costi di elaborazione degli ordini: gli ordini entrano direttamente nel database degli ordini.
  • Raggiungimento più facile, aumento delle opportunità di vendita.
  • Orario lavorativo esteso - 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX.
  • Migliora la tua attività e le tue offerte: analisi dei dati ottenuta tramite il monitoraggio degli acquisti dei clienti.

Quindi, se hai un negozio fisico e stai pensando di esplorare l'eCommerce o hai già una presenza online ma desideri espanderti, sei nel posto giusto perché c'è sempre un canale di vendita là fuori che si adatta perfettamente per te.

Il grande elenco di idee di business online per iniziare.

Come vendere online?

In generale, ci sono due modi per vendere online:

1. Costruire un negozio online

Questo metodo è simile all'avere una casa propria; sei tu a decidere come vuoi che sia la tua casa e quando vuoi ampliarla. In poche parole, hai il controllo assoluto su tutto poiché stai costruendo tu stesso un negozio online. 

Detto questo, sei responsabile di apportare i miglioramenti necessari e riparare tutto ciò che si rompe. È un po' impegnativo, ma tutti gli strumenti e le tecniche per farlo sono disponibili pubblicamente.

Pro di un negozio online

Hai il controllo completo sul tuo modello di business e sulla tua strategia di prezzo. In quanto tale, il profitto è tuo. Non dovresti pagare commissioni su ogni vendita ed essere limitato da altre regole tranne le tue. Inoltre, puoi decidere il design e il layout del tuo negozio online.

Se sei preoccupato di costruire il tuo negozio di e-commerce da zero (nessuna conoscenza tecnica precedente), puoi stare tranquillo ora perché sono disponibili molti strumenti per aiutarti in questo. Shopify è la scelta consigliata in quanto semplifica notevolmente la configurazione del tuo negozio online.

Contro di un negozio online

La creazione di un sito Web da soli può essere costosa; questo dipende dalle tue esigenze, però. Tuttavia, il più grande svantaggio è che dovrai commercializzarlo da solo per indirizzare più traffico al tuo negozio online. Costruire il marchio e la reputazione del tuo negozio di e-commerce richiederà tempo. 

All'inizio potresti avere difficoltà, specialmente quando il tuo marchio è nuovo. A differenza dei mercati online in cui i numeri sono già disponibili, il tuo negozio online è sconosciuto. Dovrai lavorare sodo per aumentare la tua portata investendo in varie strategie di marketing digitale.

Ecco la guida passo passo per creare un negozio online utilizzando Shopify.

2. Mercato online

Un marketplace online è un servizio di terze parti che consente alle aziende di molti venditori diversi di vendere i propri prodotti online. Alcuni consentono di vendere prodotti di tutte le categorie, mentre altri sono più di nicchia e si concentrano solo su settori specifici come la moda. 

Ci sono tonnellate di mercati online disponibili e la parte migliore è che non devi attenerti a uno solo. Tuttavia, non è necessario affermarsi su tutti loro. Vendi in modo intelligente e scegline alcuni che si adattino al tuo marchio. Alcune scelte popolari sono Amazon ed eBay.

Pro di Marketplace

Con l'avvento di così tanti mercati di eCommerce, la concorrenza è dura, poiché fanno di tutto per soddisfare i propri clienti; rendono facile per i marchi commercializzare, vendere e soddisfare. Questa competizione, a sua volta, offre una migliore esperienza di acquisto per gli acquirenti.

Andare sui mercati online può aiutarti a entrare rapidamente in azione poiché tutto è a posto. Tutto quello che devi fare è registrarti, caricare le descrizioni dei tuoi prodotti e iniziare a vendere. Ora hai un canale aggiuntivo per vendere i tuoi prodotti.

Un altro enorme vantaggio è che i mercati online più affermati sono dotati di programmi di marketing digitale che ti aiutano a ottenere maggiore visibilità per i clienti giusti e nei tempi giusti. Ottieni anche migliori opzioni di consegna per soddisfare le aspettative dei clienti. 

La maggior parte dei mercati online ha già un vasto pubblico che fa acquisti regolarmente lì. È un pubblico già pronto immediatamente disponibile per quando inizi a vendere. Potrai anche cavalcare la reputazione e la fiducia che il pubblico ha nel mercato.

Contro di Marketplace

Nessuno ti permetterebbe di utilizzare i loro servizi gratuitamente. I marketplace online addebitano una commissione su ogni vendita effettuata; tali commissioni variano da un mercato all'altro. Pertanto, fai sempre la dovuta diligenza prima di iscriverti a qualsiasi mercato. Assicurati di comprendere appieno le loro strutture di prezzo, commissioni, termini e condizioni e qualsiasi altra cosa che possa influire sulle tue entrate.

Inoltre, i concorrenti sono al tuo fianco, quindi sarai sempre confrontato con altri venditori. Si aggiunge alla pressione già esistente nella gestione della tua attività. I clienti non se la prenderanno, perché ci sono sempre così tante opzioni diverse tra cui scegliere.

Ricorda, i clienti ottenuti tramite tali piattaforme potrebbero non essere i tuoi clienti fedeli. Potrebbero non essere correlati al tuo marchio poiché ricorderanno solo il marchio del mercato come punto di riferimento principale e torneranno lì per fare acquisti. 

Negozio online vs. mercato online

La maggior parte dei mercati online può farti salire a bordo velocemente, con zero costi di installazione poiché si addebitano in base alle vendite effettuate. Tuttavia, come venditore, potresti sentirti limitato quando vuoi vedere i risultati desiderati a lungo termine.

D'altra parte, un negozio online richiede maggiori investimenti e potrebbe richiedere più tempo per la configurazione. Tuttavia, questo dipende dalla piattaforma di costruzione che utilizzi. Shopify offre tariffe ragionevoli e puoi rimuovere eventuali commissioni di pagamento aggiuntive se utilizzi Shopify Payments (disponibile in alcuni paesi). 

Avere un negozio online come punto centralizzato aiuta moltissimo a controllare l'inventario e standardizzare l'esperienza di acquisto dei clienti. Detto questo, generare lead e convertirli in vendite richiede molto tempo e impegno. 

La cosa migliore è adottare un approccio ibrido. La vendita sui mercati online è un modo eccellente per generare entrate e costruire il tuo marchio mentre lavori per indirizzare il traffico verso il tuo negozio online. È possibile aumentare gradualmente il numero di clienti. 

Fai in modo che i clienti del tuo marketplace online visitino il tuo negozio online tramite referral e codici sconto. Promuovi il tuo negozio online ai clienti del tuo mercato online per stabilire una base di clienti fedeli e indirizzare il traffico al tuo negozio. 

Tieni presente che non è una domanda "o o" quando si tratta di negozi online e mercati online; si tratta sempre di gestire sia aumentare le vendite che i profitti a vantaggio della tua attività.

Conclusione

In qualità di proprietario di un'attività online, dovresti esplorare diversi mercati online. Sia che tu voglia espandere la tua portata per il tuo negozio web o che tu stia cercando di entrare nella scena dell'e-commerce, sei sicuro di trovare una piattaforma in questo elenco che funzioni per te. 

La realizzazione più cruciale, tuttavia, è che molti canali di vendita online non si escludono a vicenda. Puoi vendere su più piattaforme e in vari modi: devi solo trovare la giusta combinazione.

Leggi di più:

A proposito di Timothy Shim

Timothy Shim è uno scrittore, editore e appassionato di tecnologia. Iniziando la sua carriera nel campo dell'Information Technology, ha rapidamente trovato la sua strada nella stampa e da allora ha lavorato con titoli internazionali, regionali e nazionali tra cui ComputerWorld, PC.com, Business Today e The Asian Banker. La sua esperienza risiede nel campo della tecnologia dal punto di vista sia dei consumatori che delle imprese.