Top 9 "Must Do" Miti dei blog

Articolo scritto da:
  • Suggerimenti per il blog
  • Aggiornato: Dec 10, 2016

C'è una grande quantità di informazioni disponibili su come diventare un blogger migliore, ma queste idee sono davvero efficaci? I consigli "provati e veri" sono sempre corretti oppure a volte hanno torto?

Ecco 9 "must do" miti del blog:

Mito 1: scrivi quello che sai

Sei un esperto nella nicchia del tuo blog ma se tu - esclusivamente. scrivi sull'argomento in cui sei bravo, non aumenterai mai le tue capacità di scrittura o la tua base di clienti.

Do:

  • Scrivi di un argomento che ti è estraneo. Diversi anni fa, un amico mi ha chiesto di scrivere per i suoi clienti che erano venditori di automobili. Odio guidare e non mi importa delle macchine, ma dopo averle detto sinceramente la mia mancanza di esperienza, ho dato un colpo. È stata una delle cose più difficili che abbia mai fatto professionalmente, ma l'esperienza mi ha fatto crescere, e questo mi ha permesso di avere più clienti.
  • Scrivi argomenti che non sembrano interessanti. In effetti, la mia amica è rimasta così colpita che mi ha assunto per scrivere di un argomento che non piace a nessuno - la tassa sulle vendite. Soggetto noioso, vero, ma quegli argomenti pagano molto bene!

Lezione: non puoi allungare le tue abilità a meno che non scrivi ciò che non sai.

Mito 2: scrivi sempre la tua passione

Mentre dovresti scrivere su questi argomenti, la passione non può che portarti a termine - e ogni post sul blog dovrebbe non essere una causa o una chiamata all'azione.

Do:

  • Trasforma la tua passione nel tuo lavoro. È bello ascoltare la storia di qualcuno e il motivo per cui stanno facendo quello che stanno facendo, ma nessuno vuole essere costantemente sopraffatto, specialmente se stai scrivendo dalla rabbia o dal vetriolo.
  • Prendi forti emozioni e reindirizzali in qualcosa di utile. Ad esempio, se la tua passione sta combattendo per l'etichettatura degli OGM, è grandioso - ma ci sono organizzazioni no profit dedicate esclusivamente a questo. Invece, chiedi ai tuoi lettori quali sono i marchi che usi, ciò che cucini e la realtà di vivere senza OGM. Quel contenuto utile darà al tuo lettore la ragione di tornare di più.

Lezione: bilancia i tuoi post di azione / passione con informazioni utili.

Mito 3: scrivi come parli

Hai mai letto un libro in cui l'autore ha deciso di scrivere l'accento di tutti, come un Southern drawl? Può essere doloroso. La conversazione e la scrittura non sono la stessa cosa.

Do:

  • Affina la tua "voce" in modo che sembri una conversazione nella mente del lettore. Esercitati a scrivere più spesso che puoi.
  • Usa la grammatica corretta. Ovviamente puoi spargere qui e là la grammatica, per fare un punto, ma non esagerare.
  • Se vuoi dare alla tua scrittura quella sensazione del Sud, usa la descrizione per dare al lettore un assaggio del sud - il posto, la persona, ecc. Se fai acquisti al Piggly Wiggly, per esempio, molto probabilmente ti penso ' già nel sud.

Lezione: imposta il tono e l'umore del tuo post con descrizione, impostazioni e voce.

Mito 4: Profanity Is Edgy

La volgarità può farti perdere i lettori. Può infastidire le persone e ci sono molti marchi che non funzionano con te, specialmente nello spazio bambino / famiglia. Come scrittore, so che a volte usare parolacce è corretto nel contesto.

Do:

  • Usa profanità nel contesto. Se sei un critico della cultura pop che scrive di "I Soprano", arriveranno delle parolacce. Se hai lasciato cadere qualcosa sul tuo piede e una parola cattiva è uscita davanti a tua nonna, stai bene.
  • Usalo con parsimonia. Quando le persone lanciano costantemente la parola "F" e altre parolacce nella loro scrittura per fare un punto, perde il suo valore shock e suona come una scrittura noiosa. Se devi usarlo, tieni presente che alcune marche non funzionano con te e lo usano raramente.
  • Usa altre tattiche per essere spigoloso. Se vuoi essere davvero spigoloso, scrivi da un punto di vista che gli altri non stanno abbracciando. Prova a farlo senza profanità o, meglio ancora, prendi un punto di vista che ti opponi e scrivi senza negatività. Questo ti renderà uno scrittore migliore.

Lezione: impara ad essere nervoso senza parolacce.

Mito 5: racconta la tua storia

Ho visto i blogger mancare il bersaglio e semplicemente divagare: "Oggi sono andato al supermercato. Ma in realtà stavo andando al negozio di auto, ma poi mi sono ricordato che avevo finito il latte ... ecc ... "La maggior parte dei lettori ha cliccato fuori dalla pagina prima della parola" auto ".

Do:

  • Sii conciso. Dovresti condividere parte della tua storia, ma assicurati che sia una buona scrittura. Puoi creare un racconto potente della tua esperienza presso il negozio di alimentari: più breve è, meglio è. Sarà anche più potente.
  • Modifica i dettagli noiosi. Sii selettivo quando costruisci la tua storia personale e assicurati che sia coinvolgente. Non abbiamo bisogno di ogni dettaglio e puoi esagerare solo un pochino - se è compatibile con la tua voce.
  • Evitare di vagare nel tentativo di essere precisi.

Lezione: scrivi un post coinvolgente e non divagare.

Mito 6: fine di una domanda ai commenti di Garner

I commenti non creano una vera conversazione e quando le persone vedono una domanda, sanno già che è un espediente per farle commentare. Inoltre, i commenti attraggono lo spam o l'auto-promozione, quindi, a meno che tu non sia su una lista di commenti o qualcuno abbia qualcosa di veramente pressante da dire, i commenti sono morti.

Do:

  • Porta la conversazione sui social media.
  • Togli quella domanda dal tuo post sul blog e mettila su Facebook o altri social media. Questo è un buon modo per aumentare la tua influenza e indirizzare il traffico al tuo blog.

Lezione: salva la domanda finale per i tuoi social media.

Mito 7: usa la tua ricerca

Lo cambierei a do la tua ricerca, quindi usala con parsimonia - o per niente, se si tratta di un blog personale.

Ammettiamolo, a meno che non si stia scrivendo per un giornale politico, finanziario, medico, economico o legale, nessuno vuole leggere molti dati noiosi. Anche in alcune di queste pubblicazioni, i dati sono conditi, inseriti brevemente e collegati in fondo o con un titolo controverso.

Quindi assicurati di avere la ricerca per eseguire il backup di eventuali affermazioni che fai su determinati argomenti, come problemi di salute, credito e collegare la ricerca ma non andare avanti e avanti su di esso o rischi di perdere i tuoi lettori.

Lezione: fai la tua ricerca ma usala con parsimonia.

Myth 8: Make it Long / Short / Opzione SEO del momento

Al momento della stesura di questo manuale, si raccomanda che gli articoli ottimizzati per i motori di ricerca siano parole 1500 lunghe e che la "regola" possa cambiare. Stai scrivendo parole preziose 1500 o parole SEO 1500? Qualcuno sta scorrendo il tuo intero post? Non mi piacciono i consigli come questo perché promuove la cattiva scrittura, come al liceo quando il tuo insegnante ti ha fatto scrivere un saggio sulla parola 1000 sulla natura di un nome proprio come una "punizione" di classe.

Do:

  • Crea i tuoi post esattamente quanto devono essere per comunicare il tuo punto - non di meno, non di più. Alcuni saranno 1500, alcuni 500 e alcuni in mezzo. Questa è una buona pratica in realtà.
  • Rendi conto di ogni parola. Non solo dovresti omettere dettagli noiosi, arrivare al punto, essere descrittivi, farci ridere o piangere e imparare come tessere quello attraverso un post sponsorizzato dal marchio. Questo richiede tempo e pratica per imparare, ma ci arriverete!

Lezione: fai in modo che il tuo post sia abbastanza lungo da raggiungere il tuo obiettivo e i tuoi obiettivi.

Mito 9: scrivi con questi "Must Do's"

La verità è che ci sono tonnellate di "devi fare questo per scrivere in modo efficace". Possono essere preziosi - o no. Come si può determinare quale consiglio usare o evitare?

Do:

  • La scrittura di qualità trionfa sempre sulla formula. Dovresti prestare attenzione a gran parte dei consigli degli esperti che hai letto, ma non sacrificare mai la qualità di una scrittura valida ed efficace da inserire in un "modello" che un esperto ti ha insegnato.
  • Rimani aggiornato. Resta al passo con i tempi e migliora il tuo mestiere, ricordando che a un certo punto sarai in grado di infrangere le "regole". Niente è stato risolto per iscritto.
  • Credi in te stesso. La buona scrittura è qualcosa che saprai quando la leggerai.
  • Pratica. Più pubblichi e modifichi, più vedrai miglioramenti nel tuo lavoro. Se sei nervoso, leggi qualcosa ad alta voce da modificare e chiedi a un amico di controllare se ottiene i tuoi punti.

Lezione: non sacrificare la tua voce per adattarla a un modello.

Questi miti del blogging 10 possono ostacolare il grande blogging, se lo si lascia fare. Usa i consigli che vedi là fuori per generare una scrittura migliore, non solo per seguire la folla o fare ciò che funziona per qualcun altro. Non esiste una formula per una buona scrittura. Se vuoi distinguerti come un blogger popolare, devi creare la tua voce autentica, affinare le tue capacità e scrivere con competenza.

Articolo di Gina Badalaty

Gina Badalaty è proprietaria di Embracing Imperfect, un blog dedicato a incoraggiare e assistere le mamme di bambini con bisogni speciali e diete con restrizioni. Gina ha scritto blog su genitori, allevare figli con disabilità e vivere senza allergie per oltre 12 anni. È un blog di Mamavation.com e ha firmato per grandi marchi come Silk e Glutino. Lavora anche come copywriter e ambasciatrice del marchio. Adora dedicarsi ai social media, viaggiare e cucinare senza glutine.

Collegarsi: