Cose che puoi fare per migliorare il tuo blog

Aggiornato: 2022-04-28 / Articolo di: Jerry Low

Per rimanere rilevante e vincere nel gioco del blog, devi migliorare attivamente e fai crescere il tuo blog.

Ci sono molti fattori che contribuiscono alla creazione di un blog di successo. L'utilizzo del giusto set di dati, la creazione del contenuto giusto, l'applicazione delle giuste tattiche di traffico e la scelta degli strumenti migliori, tutto ha un impatto sul successo del tuo blog.

In questa guida, esamineremo una serie di cose che puoi fare per migliorare e far crescere costantemente il tuo blog.


Quindi vuoi possedere un blog di successo?

Questa è la parte 3 di 5 della mia guida al blog 101. Se sei nuovo al blogging, controlla anche:

Come avviare un blog da zero
Trovare la nicchia giusta per il tuo blog
Come aumentare il traffico del tuo blog
Modi pratici per monetizzare e fare soldi con il blog

Il mio approccio alla crescita di un blog è simile a "Kaizen” – un termine che di solito si riferisce al processo statistico che migliora la qualità in ogni aspetto di un'operazione aziendale (originariamente, manifatturiera). Ci concentreremo sull'utilizzo di dati/metriche web specifiche per definire le nostre azioni.

Alcuni dei suggerimenti che ho citato richiedono uno sforzo minimo e possono creare risultati positivi immediati; mentre altri richiedono più tempo e abilità per essere completati. È come giocare ai videogiochi RPG: alcuni livelli sono facili mentre altri richiedono più tempo / impegno per padroneggiare le abilità e le scoperte necessarie.

I dati sono tuoi amici, ma quale?

I dati sono fondamentali per misurare i progressi del tuo blog e favorire i miglioramenti.

Ma che tipo di dati dovresti guardare?

Se tu non utilizzare le metriche web corrette per tenere traccia dell'avanzamento e mettere a punto il tuo sito, potresti fare due passi indietro invece di un passo in avanti.

A seconda della natura della tua nicchia e del livello di comprensione, potresti esaminare diversi tipi di dati statistici.

A prima vista, il rapporto di Google Analytics può essere schiacciante. Così tanti numeri! E potresti non avere familiarità con alcune metriche o concetti.

Beh, non temere perché ...

  1. I numeri / concetti non sono così complicati, e
  2. Onestamente, non credo che i blogger debbano dedicare troppo tempo alla macinazione dei rapporti di Google Analytic.

Vai semplice. Il tuo obiettivo è creare un blog migliore per i tuoi utenti, non trascorrendo ore e ore a studiare i dettagli tecnici dei numeri di Google Analytic.

Quindi, sto suggerendo solo quattro numeri di Google Analytics da monitorare. Ed ecco le tre statistiche vitali su Google Analytics che ogni blogger, indipendentemente dalle dimensioni del tuo blog o dalla nicchia in cui ti trovi, dovrebbe capire e tenere d'occhio.

Google Analytics

1. Utenti/Nuovi Utenti

Per ottenere informazioni sull'acquisizione degli utenti, accedi a Google Analytics > Report > Acquisizione > Acquisizione utenti.

Tenere traccia di quanti nuovi utenti visitano il tuo blog è un modo per misurare la crescita. Se il tuo blog sta acquisendo più sessioni questo mese rispetto a prima, allora sicuramente stai facendo qualcosa di giusto.

2. Acquisizioni di traffico

Per ottenere informazioni sull'acquisizione del traffico, accedi a Google Analytics > Rapporti > Acquisizione > Acquisizione del traffico.

Il nuovo Google Analytics 4 (GA4) raggruppa le sorgenti di traffico in più canali: Ricerca organica, Diretto, Referral, Non assegnato, Social organico. Questi numeri mostrano da dove proviene il tuo traffico. Il tuo blog riceve traffico di ricerca organico? Quali altri siti inviano il tuo traffico? Puoi investire le tue risorse in queste sorgenti di traffico in modo da poter ottenere più traffico da esse il mese prossimo?

3. Tempo medio di ingaggio

Per ottenere informazioni sul tempo medio di coinvolgimento, accedi a Google Analytics > Rapporti > Coinvolgimento > Pagine e schermate.

Il tempo medio di coinvolgimento è una buona misura della qualità dei tuoi contenuti o del traffico:

  • Stai servendo il giusto contenuto al tuo pubblico?
  • Stai mirando al pubblico giusto con i tuoi contenuti?

Un tempo di impegno basso non è necessario una brutta cosa. Può significare che i tuoi lettori ottengono ciò che vogliono in modo rapido e lasciano il tuo blog dopo aver ottenuto ciò che stavano cercando.

Quindi il "tempo medio di coinvolgimento" è una metrica importante che fa scattare la "domanda perché".

Perché c'è un improvviso aumento (o calo) nel tempo medio di coinvolgimento del tuo blog? Il caricamento del blog è lento? il layout del blog è rotto dopo un aggiornamento? Il blog riceve nuovi tipi di utenti da diverse fonti di traffico?

Cose che puoi fare per migliorare il tuo blog

Una volta che hai compreso i diversi tipi di dati disponibili per il tuo blog, ecco alcune delle cose pratiche che puoi fare per migliorare il tuo blog.

1. Concentrati sui vincitori

La prima cosa da fare è capire cosa funziona e cosa non lo è per il tuo blog.

C'è un particolare tipo di contenuto che funziona molto bene per te? Il traffico proveniente dai social media sta convertendo meglio? La tua campagna di link dell'ultimo mese ti porta utenti extra dalle ricerche organiche?

Identifica le tattiche di crescita che funzionano bene per il tuo blog e raddoppia quelle tattiche.

Ecco un esempio personale.

Eseguiamo controlli periodici sulle prestazioni dei nostri contenuti presso WHSR. Per gli articoli che registravano un tempo di coinvolgimento medio lungo, espanderemo e miglioreremo questi contenuti in vari modi, inclusa l'aggiunta di interviste di esperti, numeri statistici più recenti, nuove immagini in primo piano e screenshot; oltre a convertire il contenuto in contenuto video.

La chiave è concentrarsi sui vincitori e trarne il meglio.

2. Coprire le basi

I blog sono come grandi macchine che funzionano su più piccole parti. Un modo semplice per migliorare un blog è prendersi cura di queste minuscole parti. Queste attività di base che puoi svolgere in pochi minuti al giorno possono avere un grande impatto sul successo generale del tuo blog.

Queste attività di base includono:

  1. Configura un profilo di social media specifico per il tuo blog
  2. Usa IFTTT per pubblicare automaticamente i tuoi ultimi post sul blog sui social network
  3. Crea una pagina di contatto in modo che i visitatori del sito sappiano come raggiungerti
  4. Crea un media kit in modo che i potenziali inserzionisti possano saperne di più sul tuo blog
  5. Installa un sistema di commenti di terze parti, come Disqus, per migliorare il tasso di coinvolgimento degli utenti
  6. Scrivi una pagina di disclaimer per migliorare l'affidabilità del tuo blog
  7. Crea una pagina "Inizia da qui" per accogliere e servire i tuoi nuovi visitatori
  8. Controllo di routine per errori di ortografia, errori grammaticali e refusi sul tuo blog
  9. Pianifica i backup in modo da non perdere l'intero blog a causa di una catastrofica fusione del sito.
  10. Identifica e correggi i collegamenti interrotti sul tuo blog
  11. Collega i tuoi post del blog rilevanti per migliorare la SEO
  12. Crea un calendario editoriale
  13. Segui altri blog nella tua nicchia e connettiti con quei proprietari di blog
  14. Commenta altri blog e aggiungi pensieri preziosi
  15. Crea raccolte che presentano alcuni dei tuoi migliori contenuti
  16. Aggiungi alt-tag descrittivi a tutte le immagini
  17. Rettifica tutto Errori 404 sul tuo blog
  18. Aggiungi breadcrumb e mappa del sito per aiutare Google a comprendere la struttura del tuo blog
  19. Aggiungi un sommario al tuo post sul blog
  20. Ottimizza il tuo blog utilizzando intestazioni, sottotitoli, elenchi puntati o numerati. Questo aiuta i tuoi contenuti ad apparire più organizzati
  21. Suddividi il contenuto del tuo blog in sezioni o paragrafi
  22. Evita di usare caratteri stravaganti. Usa font sicuri per il web come Arial, Georgia, Times, ecc

3. Raccogli le email dei visitatori

Le persone che visitano il tuo sito sono approdate lì perché sono interessate all'argomento che trattate. Questo è il target di un pubblico che puoi incontrare. È importante raccogliere le informazioni di contatto in modo da poter continuare a commercializzare queste persone.

I social media sono sovraffollati, ma con la posta elettronica invii i tuoi materiali a un pubblico molto specifico che ha già deciso di essere interessato a ciò che hai da dire.

91% di persone controlla la propria casella di posta elettronica ogni singolo giorno. Confrontalo con siti come Facebook, dove il tuo post potrebbe essere spinto verso il basso nel feed delle notizie da tutto il rumore.

Fortunatamente, ci sono strumenti di email marketing che può aiutarti a raccogliere e rimanere organizzato con l'email marketing.

Inoltre, ti consigliamo di utilizzare un modulo di opt-in progettato professionalmente, quindi non c'è dubbio che l'utente abbia effettuato l'iscrizione alla mailing list. L'ultima cosa che vuoi è essere accusato di spamming quelli nella tua mailing list. Alcuni degli strumenti dell'elenco e-mail sopra menzionati hanno moduli di opt-in o plug-in integrati che si sincronizzano con il tuo blog.

Come scegliere come target e far crescere la tua e-mail: suggerimenti di Adam Connell

Adam Connell

Una delle mie tecniche preferite per la [creazione di elenchi] sta usando "opt-in mirati per categoria".

È un'idea simile agli aggiornamenti dei contenuti, ma è molto più facile da gestire.

L'idea è che usi i moduli opt-in per offrire contenuti esclusivi pertinenti a un argomento che qualcuno sta leggendo in quel momento.

Ad esempio, se stai pubblicando un blog sul cibo, ne offrirei un altro 'portare magnete'alle persone che leggono la categoria delle ricette dei pasti rispetto a quelle che visualizzano la categoria delle ricette della colazione.

È quello che abbiamo usato in UK Linkology per aumentare le iscrizioni via email di oltre 300%:

Ecco una breve descrizione del processo che abbiamo utilizzato:

  1. Riorganizza e condensa le nostre categorie di blog sugli argomenti principali di 4-5
  2. Creato un magnete guida per ogni argomento principale
  3. Installato il plugin WordPress di Thrive Leads che può indirizzare i moduli opt-in a categorie specifiche
  4. Impostare moduli di attivazione per promuovere ciascun lead magnete (ci siamo concentrati su moduli side-in, content-in e pop-in opt-in)
  5. Targeting di categoria attivato per garantire che ogni modulo di attivazione venga visualizzato nella categoria corretta

La chiave qui è di offrire un magnete principale che è strettamente correlato a ciò che qualcuno sta leggendo in quel momento.

In questo modo, è molto più probabile che tu ti iscriva.

- Adam Connell, Adam Connell mi punisce.

4. Rafforza la tua pagina Informazioni

Una pagina Informazioni davvero sorprendente deve avere qualcosa di più dei semplici fatti sulla tua azienda. Dovrebbe essere la storia di te e di come hai fatto crescere la tua attività, quali sono le tue convinzioni fondamentali e cosa ti rende diverso dai tuoi concorrenti.

Ecco alcune idee da provare:

Gancio di apertura

Leaf Amache Giallo afferra il lettore con questa riga sulla loro pagina about: "IN AGGIUNTA al cambiamento sociale sostenibile, crediamo appassionatamente nei viaggi, nei pisolini, nel buon cibo, grandi amici, lunghe chiacchierate, orizzonti allargati + spirito d'avventura." Come hai potuto aiutare ma continuare a leggere?

Mantienilo personale

Otto ore è un esempio di un sito web che lo fa bene. Inizia semplicemente con "Ciao! Siamo Nathan Strandberg e Katie Kirk… ”Il tono forte e colloquiale attira il lettore.

Condividi la tua storia.

Brian Clark su Copyblogger inizia la sua pagina About parlando della storia dell'azienda.

La tua pagina Informazioni dovrebbe essere un riflesso della tua affermazione aziendale e della tua personalità. Rendilo interessante e i lettori si sentiranno come se ti conoscessero a livello personale.

5. Aggiungi/Migliora elementi visivi

Ci vuole la persona media 0.05 secondi per esprimere un giudizio sul tuo sito web. Questo si traduce in millisecondi 50 per fare una buona prima impressione sul tuo visitatore. Nei millisecondi 50, è dubbio che la persona abbia il tempo di leggere gran parte del testo. Cosa significa? Ciò significa che la prima impressione della maggior parte delle persone sul tuo sito Web è basata sul design e sulle immagini, che il cervello elabora più velocemente del testo.

In generale, ecco cosa suggerisco con gli elementi visivi del tuo blog:

Do

  • Utilizza schermate e grafici pertinenti e chiari per aggiungere valore al tuo post
  • Usa l'infografica per riassumere i tuoi punti

Non:

  • Usa foto d'archivio irrilevanti e brutte che non fanno nulla per far sembrare il tuo marchio distintivo
  • Usa foto con modelli mal posti

Crea le tue immagini

Con così tante risorse gratuite e applicazioni web su Internet, è semplicissimo creare immagini straordinarie da solo, anche se non sei un grafico di professione.

Vuoi una grafica originale per il tuo prossimo post sul blog? Crealo tu stesso seguendo questi passaggi:

  1. Scatta foto usando il tuo telefono
  2. Trova icone e arti vettoriali gratis a Icona Finder or Freepik
  3. Unisci e modifica questi elementi usando un editor grafico come canva

Oppure puoi registrare il tuo schermo e trasformarlo in immagini GIF usando ScreenToGif (Windows) e Kap (Mac).

Esempio: immagine GIF che ho creato posto di raccolta personale del sito Web usando ScreenToGif.

6. Leggi i tuoi scritti

La lunghezza ideale di un titolo è compresa tra 16 e 18 parole: considera di riscrivere i titoli se sono troppo lunghi (source).

Prenditi il ​​tempo per lavorare sui vecchi post del blog e leggili regolarmente. Trova e correggi gli errori grammaticali. Anche i pezzi che hanno subito più modifiche possono contenere errori di battitura.

Prendi in considerazione la possibilità di riscrivere i titoli e i titoli per un migliore flusso di contenuti e coinvolgimento degli utenti. Grandi conversioni di copia: questo è il mantra che tutti i blogger devono mantenere per tutta la vita. 

Genera nuove idee e contenuti dai tuoi vecchi post. Ad esempio, puoi:

  • Ospita una chat di Twitter che utilizza alcuni dei tuoi vecchi post per avviare una discussione
  • Riutilizza i vecchi contenuti e presentali in un modo nuovo e interessante, come una presentazione o un video
  • Crea raccolte dei tuoi post migliori incentrati su un argomento particolare

7. Conosci meglio il tuo pubblico

Chi è il tuo pubblico, davvero? Qual è la loro età generale? Che livello di istruzione hanno? Qualche specifica culturale? Perché sono nel tuo sito?

Questi ti portano alla domanda più importante: come puoi fare di meglio per servire il pubblico del tuo blog?

Se non sai chi sono i tuoi lettori di blog, stai girando al buio.

Interview le persone nella tua zona di lettura

Inizia con persone che conosci, quindi espandi i nomi nella tua nicchia. Raccogli informazioni, crea statistiche e grafici. Come blogger, puoi trovare sondaggi e sondaggi utili strumenti a portata di mano. Sondare il pubblico del tuo blog aiuta a determinare i dati demografici.

Utilizza Modulo Google, Indagine Scimmiao anche Sondaggi Twitter per scoprire chi sta leggendo e chi potrebbe leggere: età, sesso, occupazione, interessi, percorsi di vita, ecc. Invitali a contattarti e presentarsi e parlare di ciò che gli piace del tuo blog. Perché hanno scelto di seguirti? Che tipo di post sono i loro preferiti? Che cos'è di te e dei tuoi contenuti che ti dà credibilità ai loro occhi?

Durante i miei bei vecchi tempi con la newsletter WHSR, invito sempre gli abbonati WHSR a premere "rispondi" nella newsletter in modo da avere la possibilità di connettermi. Dovresti fare lo stesso.

Visita i forum rilevanti per il tuo blog

I forum sono buoni per vedere cosa bolle nel tuo campo e cosa il tuo pubblico sta trovando interessante e pertinente in un dato momento.

Mondo dei webmaster e Talk di Web Hosting sono due esempi tipici di come un forum di nicchia può fornire una quantità incredibile di input per capire di cosa si preoccupa la gente del mio settore.

Un avvertimento prima di salire a bordo però: non lasciare che il rumore ti distragga dai tuoi obiettivi. I forum ospitano la mela buona e la mela cattiva della base di utenti, quindi assicurati di filtrare eventuali discussioni irrilevanti e concentrarti solo su ciò che conta, in particolare argomenti che sono fondamentalmente richieste di aiuto, in quanto ti forniscono materiale di base per scrivere una risposta.

Impara da altri blogger/creatori di contenuti

Lasciati ispirare dai contenuti rilevanti e popolari su Podcast, Canali YouTube e SlideShare. Questa è una finestra su ciò di cui le persone nella tua nicchia vogliono saperne di più. C'è una ragione per cui alcuni contenuti sono più popolari in un dato momento.

Ad esempio, iTunes consente agli utenti di esplorare i podcast in base alla popolarità. Prendi nota dell'argomento e del modo in cui viene presentato al pubblico.

Usa YouTube per vedere cosa stanno facendo i vlog nella tua nicchia. Scopri quali video sono più popolari nei loro canali. Trasforma questi video popolari in idee per i contenuti dei blog.

Su SlideShare, puoi andare su La pagina più popolare per scoprire quali diapositive stanno catturando l'interesse dei visitatori del sito.

Usare i podcast per trovare idee per i contenuti e comprendere le esigenze del tuo pubblico.
Esempio di vita reale: podcast Planet Money, classificati in base alla popolarità.

8. Crea pagine hub

Dai un'occhiata alle diverse categorie sul tuo sito web. Mancano delle categorie? Puoi creare una pagina hub (alcuni la chiamano "pagina nastro") e presentare i tuoi migliori contenuti in quella categoria? O forse vuoi semplicemente evidenziare un argomento specifico rispetto ad altri perché la tua analisi dei dati ha dimostrato che i visitatori del tuo sito sono più interessati a XYZ.

Puoi creare grafici che si legano agli argomenti, raggruppare elementi in un grafico di base e aggiungere colore e interesse al tuo sito.

Alcuni dei tipi di contenuti che potresti voler includere sarebbero:

  • Guide pratiche su un argomento particolare
  • Casi di studio
  • Argomenti avanzati
  • Argomenti più popolari in una categoria specifica
  • Argomenti che sono di tendenza al momento
Esempio: su HideandSeek.online, trasformiamo le pagine delle categorie in pagine hub in modo che i lettori possano navigare facilmente verso i contenuti pertinenti (vedi pagina reale).

9. Carica il tuo blog più velocemente

Far caricare il tuo blog più velocemente richiede che tu esamini molti elementi diversi. Ovviamente la semplice compressione delle immagini non è sufficiente. Tenere conto:

  • Utilizzo di un server con capacità maggiore
  • Comprimere tutte le tue immagini
  • Utilizzo della CDN per fornire i tuoi contenuti statici
  • La scelta di un tema blog minimalista

Impara dal Pro: Daren Low

Sono necessari test approfonditi per ottimizzare la velocità di caricamento del tuo sito web. Si tratta di una messa a punto di giorno per giorno per ottenere i migliori risultati, ma il tuo investimento in termini di tempo pagherà in termini di ottimizzazione avanzata del motore di ricerca e del tasso di conversione.

L'unica cosa che ritengo più importante è la compressione GZIP per il tuo sito web. Questo è un metodo per comprimere la pagina Web in file di dati di caricamento piccoli, più facili e veloci.

Fortunatamente, questo è facile da realizzare con WordPress, tramite un numero qualsiasi di plugin specializzati. Quello che uso (a Bitcatcha, InMotion Hosting) è W3 Total Cache, che memorizza nella cache anche le tue pagine oltre alla compressione GZIP.

- Daren Low, Bitcatcha

Abbiamo trattato ampiamente sui problemi di velocità del sito Web nel nostro articolo, per saperne di più leggi: Come migliorare la tua velocità.

10. Aumenta le tue operazioni di blogging

Alcuni anni fa abbiamo chiesto ai blogger affermati se assumono freelance per le loro attività di blogging. Con nostra sorpresa, più di 2/3 dei nostri ospiti dell'intervista hanno detto "sì". Nel caso ti chiedi dove trovare i freelance, la maggior parte dei blogger con cui abbiamo parlato usa Upwork (31.3%), Fiverr (18.8%) e Freelancer.com e Peopleperhour (entrambi con il 12.5% rispettivamente).

Quindi - Man mano che il tuo blog cresce, dovrebbe anche il tuo team (a proposito, questo è il Team WHSR). Cerca persone affidabili e che offrano un lavoro di alta qualità per la tua squadra. Una volta formati, queste persone dovrebbero essere in grado di completare le attività con una minima direzione da parte tua. Ciò ti consente di espandere i tuoi sforzi promozionali e di contenuto quasi come se stessi clonando te stesso. L'obiettivo sarebbe per te eventualmente gestire la squadra e lasciare il lavoro effettivo a loro.

Con il team giusto e lo sforzo continuo, il tuo blog dovrebbe continuare ad espandere la sua portata. Nel tempo, otterrai un seguito fedele e nuovo traffico regolare da altri sforzi.

Considerazioni finali: goditi il ​​tuo viaggio nel blog

Migliorare il tuo blog non è uno sforzo una tantum. Devi continuare a migliorare il tuo blog settimana dopo settimana se vuoi avere successo.

Leggi anche

Questo articolo fa parte della mia serie Blogging 101. Se desideri bloggare meglio, dai un'occhiata anche alla mia altra guida:

A proposito di Jerry Low

Fondatore di WebHostingSecretRevealed.net (WHSR) - una recensione di hosting fidata e utilizzata dagli utenti di 100,000. Più di 15 anni di esperienza in web hosting, affiliate marketing e SEO. Collaboratore di ProBlogger.net, Business.com, SocialMediaToday.com e altro.