Cose che desideriamo Abbiamo saputo prima di iniziare un blog

Articolo scritto da:
  • Suggerimenti per il blog
  • Aggiornato: maggio 23, 2019

Note sull'aggiornamento: articolo originariamente pubblicato in maggio 2014. I collegamenti ai siti verificati e scaduti sono stati rimossi su 2019 di maggio.


Se potessi tornare indietro nel tempo, quali sono le cose che ti insegneresti prima iniziare un blog? La domanda continuava a infastidirmi quando stavo scrivendo un post sul mio errore nei blog.

Curioso. Ho fatto un sondaggio e ho chiesto ai blogger quali sono le cose che desiderano sapere prima di iniziare il loro primo blog. La risposta che ho avuto è stata travolgente. E ho avuto un'enorme varietà di risposte - alcune sono molto comuni, e alcune sono totalmente fuori dalla mia immaginazione. Tutto sommato, il sondaggio è stato un progetto interessante e ho imparato molto dall'esperienza degli altri.

In questo post - parlerò dell'unica cosa che vorrei sapere prima di iniziare Web Hosting Secret Revealed (WHSR). Un errore che mi ha quasi fatto uscire dal business dei blog in 2012. Successivamente, condividerò con te alcune delle migliori risposte che ho ricevuto dal sondaggio.

errori

Il mio più grande errore: non costruire una mailing list

L'unica cosa che vorrei sapere prima di iniziare questo blog è ... (rullo di tamburi per favore) La lista delle email è importante.

Non mi sono mai preoccupato di avviare un programma di newsletter o una campagna di email marketing o qualsiasi altra cosa negli ultimi anni 6. Pensavo che l'email fosse per i venditori di MLM; noi geek incidono la crescita tramite SEO e tattiche SMM intelligenti.

Chiamami arrogante. O pigro. O ingenuo. O tutti e tre insieme. L'email non sarebbe stata la mia cosa.

(L'email non è ancora la mia cosa a questo punto di scrittura, ma almeno sto imparando e provando oggigiorno.)

Ma amico, ho sbagliato.

Morto sbagliato.

Ad aprile 2012, Google ha lanciato il suo primo aggiornamento dell'algoritmo Penguin. Questo sito, Web Hosting Secret Revealed, è stato ferito gravemente. I traffici e le entrate del sito sono diminuiti di oltre 70% durante la notte. Il giorno prima dell'aggiornamento di Penguin stavo gestendo un blog con più di visitatori 80,000 al mese. E i numeri sono scesi a meno di 600 / giorno all'improvviso.

A quel punto, stavo pagando gli scrittori $ 70 - $ 100 / post. E ho avuto più di 10 co-blogger e scrittori nel mio team.

A peggiorare le cose, le persone hanno smesso di usare i lettori di feed nel tempo. Referral RSS si dirigeva a sud da 2011 e I lettori di Google sono stati chiusi a luglio 2013.

WebHostingSecretRevealed.com (il vecchio sito) è passato da 30,000 + a 800,000 su Alexa Ranking gradualmente. Alla fine, ho dovuto licenziare tutti tranne uno dei miei scrittori.

Ora immagina se avessi una mailing list.

Una grande e grossa lista di e-mail che avrei costruito durante i buoni 2,500-visitatori-per-giorno.

Le cose potrebbero rivelarsi molto diverse. Avrei un gruppo di lettori fedeli e disponibili a leggere e condividere gli articoli. Avrei un pubblico per promuovere le offerte esclusive Ho ricevuto da un nuovo fornitore di hosting. Avrei disegnato sufficienti traffici e guadagnato abbastanza denaro per mantenere le cose in movimento. E, avrei mantenuto la maggior parte del lavoro dei miei scrittori.

SE.

Sorgente Infografica: posizione 2
L'email funziona con B2B - 55% delle aziende prevede un aumento delle spese per l'e-mail (fonte: Posiziona 2).

L'email è di gran lunga il modo più efficace per far crescere direttamente la tua attività

La verità è che i social media e le classifiche dei motori di ricerca possono andare e venire. A meno che tu non abbia un modo per raggiungere e comunicare direttamente con il tuo pubblico (e-mail!), Il tuo blog non avrà mai un flusso costante di traffici (e di entrate).

C'è una ragione per cui la prima domanda di marketing che Jeff Goins ha ricevuto dal suo editore è stata "Quanto è grande la tua mailing list?“. Perché l'email è ancora il modo più efficace per raggiungere il tuo pubblico online.

L'email marketing ha un problema, non è così lucido e sexy come i social media.

Fortunatamente, questo è l'unico problema perché quando si tratta di confrontarli come veicoli di marketing e ritorno sull'investimento, l'e-mail è di gran lunga il modo più efficace per incidere direttamente sui profitti e effettivamente far crescere la tua attività.

- Francisco Rosales, SocialMouths.com

E io non sono solo.

Secondo il mio sondaggio, la raccolta di e-mail sembra essere un errore di blog molto comune.

Non abbiamo raccolto l'e-mail dei visitatori del nostro blog, un grosso errore - Ashli

Ci sono stati alcuni errori chiave che ho fatto quando ho iniziato a creare blog per la mia prima azienda.

Per uno, non abbiamo raccolto l'email dei visitatori del nostro blog.

Non posso dirvi quanto sta facendo meglio il nostro blog ora che abbiamo effettivamente abbonati al blog. Ogni volta che scrivo un post invece di essere rilasciato a nessun lettore, ha immediatamente un pubblico pronto e pronto a divertirsi e condividere il post. Ciò ha aumentato le nostre conversioni e aumentato il traffico sul nostro sito. Inoltre, i nostri abbonati al blog sono più coinvolti con il nostro marchio rispetto ai visitatori tipici del blog.

- Ashli, Joppar.com

Creare una mailing list dovrebbe essere una delle prime cose che fai quando inizi un blog.

Il mio errore di blogging #1: non costruire una mailing list fin dal giorno 1

Penso che l'errore di #1 sul blogging che ho fatto fin dall'inizio sia stato quello di non creare una mailing list fin dal giorno 1.

Voglio dire, passi tutto il tempo e gli sforzi per perfezionare i post del tuo blog, essere social sui social media e commercializzare il tuo blog, ma cosa succede dopo aver collegato un nuovo lettore? Di solito, leggeranno alcuni dei tuoi post e se ne andranno. La creazione di un elenco di e-mail aiuta a fidelizzare gli utenti, consentendoti di interagire continuamente con i lettori interessati e interessati.

Il modo in cui utilizzo l'email marketing su top10zen.com è aggiornando costantemente i miei lettori sui nuovi contenuti sul sito web. Mi assicuro di non inviare troppe email e solo quando so che saranno interessate.

Oggi il traffico e-mail costituisce circa il 15% del traffico complessivo sul sito web. È stato davvero spettacolare.

A proposito, io uso Mailchimp per l'email marketing. La loro versione gratuita è valida per gli abbonati 2000.

- Edan Barak, Top 10 Zen

Quindi come inizi a costruire la tua mailing list?

Non sono un guru nell'e-mail marketing, ma ecco quello che ho fatto finora. Se tu fossi appena agli inizi, ho pensato che potresti sfruttare la mia esperienza.

1. Registrati su un buon servizio di posta elettronica

Sto usando GetResponse MailChimp proprio adesso. Non è perfetto ma è finora uno dei migliori che ho provato. Puoi confrontare MailChimp con Constant Contact (un altro servizio che mi piace) in L'articolo di Timothy qui.

2. Scrivi una bella e-mail di benvenuto

La prima impressione è sempre importante: lavora duro per redigere il tuo primo messaggio.

3. Crea un fantastico modulo di registrazione e pubblicalo sul tuo blog

Vedi quel modulo in cima alla mia barra laterale - che è stato creato su GetResponse. C'è un editor di moduli WYSIWYG (molti modelli, nessuna codifica necessaria) forniti quando ti iscrivi a GetResponse - Semplicemente faccio uso di quello strumento e copia-incolla il javascript generato sul mio template WP. In alternativa puoi compilare questo modulo su un servizio di terze parti (o semplicemente codificarlo tu stesso) e metterlo ovunque ti piaccia sul blog. Il mio amico, Adam Connell, continua una grande raccolta di plugin per WordPress per la costruzione di liste - controlla se stai cercando alternative.

E hola, sei pronto per iniziare a raccogliere e-mail.

Ci sono, naturalmente, altre cose da fare nell'e-mail marketing, come creare e offrire un incentivo per attirare più iscrizioni. Ma per iniziare a raccogliere e-mail, questi passaggi 3 sono sufficienti.

Altri errori di blogging che vorremmo evitare

Andando avanti, è il momento di dare un'occhiata ad alcune delle migliori risposte che ho ricevuto dal mio sondaggio. Ho selezionato 12 a mano - uno è stato menzionato sopra (quello di Edan) e qui ce n'è un altro 11. C'è oro sepolto in quelle parole quindi assicurati di scavare abbastanza in profondità e imparare da queste parole.

A tutti quelli che hanno partecipato a questo sondaggio: Un enorme, enorme GRAZIE! Grazie per il tuo tempo e impegno nel riscrivere. E mi dispiace non aver potuto pubblicare ogni risposta ricevuta - ce ne sono troppe (e molte erano abbastanza simili).

Sii coerente, non fare tutto da solo e aiuta gli altri - Devesh Sharma

Devesh

Ce ne sono una dozzina, ma qui ci sono 3 le cose più importanti che vorrei sapere prima di iniziare a scrivere sul blog:

1. Coerenza

Quando ho iniziato a scrivere sul blog, non ho seguito un programma di blog. A volte, scrivevo un post ogni mese, mentre altre volte scrivevo da cinque a dieci post di blog a settimana. Non mi rendevo conto di quanto fosse importante fino a quando non ha cancellato 50% del mio traffico.

Se vuoi diventare un blogger di successo, devi essere originale e coerente con la tua routine di blogging.

2. l'outsourcing

Con il mio primo sito (Technshare.com), ho fatto un sacco di cose per renderlo successo. Ma non ho mai speso soldi per il contenuto e il design del sito web, ho fatto tutto il lavoro da solo. Ma ora che guardo indietro, penso che avrei guadagnato molti più soldi, se avessi speso solo il 20% di quello che stavo guadagnando sul sito.

Con WPKube, ho speso almeno la metà di ciò che guadagno dal sito per ottenere contenuti di qualità. Man mano che il sito cresce, spenderò anche soldi per il rilascio di omaggi come temi e plugin.

Un altro punto che vorrei aggiungere è che è sempre bene concentrarsi sui propri punti di forza, invece di cercare di fare tutto da soli, si dovrebbe concentrarsi sul fare ciò in cui si è bravi.

3. Aiutare le altre persone

I blog non sono solo soldi, quando ho iniziato a concentrarmi sulla generazione di traffico e denaro.

In questi giorni, mi concentro maggiormente sulla generazione di contenuti di qualità e sull'aiuto alle altre persone. Cerco anche di rispondere ad ogni singolo commento ed email che ottengo attraverso wpkube.

- Devesh Sharma, WP Kube

La perfezione è la migliore amica dei blogger e il peggior nemico: Adam Connell

Adam Connell del Blogging Wizard

La perfezione è la migliore amica dei blogger e il peggior nemico - Sono un perfezionista per natura, è così che sono sempre stato e ci sono elementi di ciò che può essere una risorsa straordinaria.

Può fornire un percorso per creare un blog rivoluzionario, ma il lato negativo è che può anche paralizzarti e impedirti di progredire del tutto. In passato, infatti, ho trascorso mesi a pianificare un lancio solo per finire semplicemente mettendo un blog in diretta e ignorando la maggior parte del mio piano solo per impedirmi di analizzare ogni piccolo dettaglio. C'è un equilibrio da avere perché se ignori il piano che hai messo in atto allora tu può ostacolare la crescita del tuo blog.

Trovare l'equilibrio è la chiave.

- Adam Connell, Blogging Wizard

P / S: Adam ha appena pubblicato un post simile recentemente - 15 cose che avrei voluto conoscere prima di iniziare a scrivere sul blog - una lettura molto buona secondo me. Vai a dare un'occhiata.

Vorrei che avrei fatto marketing inbound come se Google non esistesse - Jonathan Bentz

Jonathan

Mi piacerebbe avere la lungimiranza di costruire una community per il mio blog e non basarmi semplicemente su Google per il traffico in entrata. Sono proprietario di una rete di blog sportivi dei siti 9 e collettivamente i nostri siti hanno una media di circa 35,000 visite al mese negli ultimi 6 anni. Senza una comunità sviluppata di lettori regolari, tuttavia, i nostri siti non sono stati in grado di resistere a molti dei principali aggiustamenti dell'algoritmo di Google. Invece di cavalcare l'ondata di Google e dipendere da Google per quasi tutto il nostro traffico, avremmo dovuto investire più tempo nella creazione di una community di lettori che desideravano davvero consumare i nostri contenuti.

Fondamentalmente, avremmo dovuto fare il marketing in entrata sul nostro blog come se Google non esistesse, e avremmo dovuto partecipare più attivamente ai siti della comunità (forum, altri blog, ecc.) Per contribuire a rafforzare il riconoscimento del marchio. In questo modo, se / quando la nostra 'bolla' di Google esplodesse, avremmo comunque avuto una base di traffico regolare da ricostruire.

- Jonathan Bentz, Netrepid

Sii coerente e concentrato - Heidi Nazarudin

heidi

1. Ci vuole un po 'prima che qualcuno legga o commenta il tuo blog. È solo la natura di Internet che meno di 0.5 fa commenti. L'importante è continuare a postare contenuti di qualità.

2. prima di ogni altra cosa, devi davvero pensare a quali sono i tuoi obiettivi nei blog, a chi stai scrivendo e a quali argomenti coprirai. Annota la tua linea guida per i contenuti e le linee guida e tienilo a portata di mano. Dovrai fare riferimento a questo per assicurarti di avere un tono coerente e concentrato nel tempo.

- Heidi Nazarudin, The Successful Style

Avrei dovuto essere più concentrato e coerente - Jasmine Powers

gelsomino

I miei più grandi errori quando ho iniziato il mio blog sono stati:

Blogging su cose a cui il mio pubblico non importava. Blogging sulle cose dai problemi di relazione che avrebbero dovuto rimanere privati, agli affari quando nessuno nel mio pubblico immediato si preoccupava di entrambi.

Scegliere un nome di dominio non comune, difficile da ricordare o incantesimo. È stato brutto per far crescere un pubblico.

Cambiare spesso i titoli e gli argomenti dei blog. Non riuscivo a capirlo, e nemmeno quelli che cercavano di tenere il passo.

Nessun programma di blog marketing coerente. Ho scritto e condiviso i collegamenti nella linea di firma delle mie e-mail e inviato una o due e-mail utilizzando un servizio di elenco. I social non esistevano ancora, quindi mi è stato lasciato solo per dire casualmente alla gente del blog, inserendo articoli su altri siti e facendo affidamento sul mio pratico footer per l'email.

Queste sono le poche cose che non sapevo davvero che stavo sbagliando e in questo frangente, mentre blog, design, navigazione, categorizzazione, tagging, SEO e tante altre cose possono essere migliorate, ma ho fatto bene a crescere i lettori e indirizzando il traffico alla mia attività.

- Jasmine Powers, Ambitious Diva Lifestyle

Meno è di più - Chris Loney

Quello che vorrei mi è stato detto quando ho iniziato a bloggare è meno è di più. È più facile aumentare nel tempo che dover diminuire i tuoi post.

Quando ho iniziato a scrivere sul blog, volevo postare blog ogni giorno. E 'diventato travolgente e poi abbiamo cercato di ridurre la frequenza, ma sembrava che il nostro numero soffrisse. Siamo risaliti a cinque volte alla settimana e ci siamo ripresi.

Il mio consiglio: Inizia a postare una o due volte a settimana e puoi sempre aumentare quando necessario. Ci sono molti blog di successo che pubblicano solo una volta alla settimana e poi ci sono quelli che pubblicano 3 su 5. Devi trovare che frequenza funziona per te. È tutto basato sulla coerenza.

- Chris Loney, The Besty List

Ospita il tuo blog tu stesso - Amber Sawaya

Sawaya

L'errore più grande che vedo le persone fare non è usare una piattaforma di blogging che può essere trasferita a qualcosa di più grande in seguito. Se tutti i tuoi contenuti sono bloccati in una piattaforma di blog proprietaria e il tuo sito cresce, dovrai affrontare lo spostamento manuale di tutti i tuoi contenuti o pagare una migrazione costosa. Se inizi su WordPress o anche su Blogger puoi spostarti facilmente su un blog WordPress più grande - con tutti gli annunci, e-commerce, reattivi, campane e fischietti a cui puoi pensare e pubblicare automaticamente i tuoi post sul tuo nuovo sito.

Dovresti anche assicurarti di acquistare il tuo nome di dominio e ospitare il tuo blog da te (invece di impostare qualcosa su WordPress.com o Tumblr). Di nuovo, se il tuo blog decolla davvero e vuoi passare al livello successivo, ma devi cambiare il tuo indirizzo web, puoi perdere un sacco di dati storici e storici.

Il mio punto di vista proviene da una società di progettazione e sviluppo web che ha aiutato molti clienti a passare da altri sistemi a WordPress - non solo blog di hobby, ma blog aziendali fino a società nazionali e internazionali.

- Amber Sawaya, Sawaya Consulting

Raccogli indirizzi email, concentrati sulla conversione, sii coerente - Ashli ​​N

Ci sono stati alcuni errori chiave che ho fatto quando ho iniziato a creare blog per la mia prima azienda. Eccone alcuni:

* Non abbiamo raccolto l'email dei visitatori del nostro blog. *

Non posso dirvi quanto sta facendo meglio il nostro blog ora che abbiamo effettivamente abbonati al blog. Ogni volta che scrivo un post invece di essere rilasciato a nessun lettore, ha immediatamente un pubblico pronto e pronto a divertirsi e condividere il post. Ciò ha aumentato le nostre conversioni e aumentato il traffico sul nostro sito. Inoltre, i nostri abbonati al blog sono più coinvolti con il nostro marchio rispetto ai visitatori tipici del blog.

* Non ci siamo concentrati sulle conversioni durante i blog. *

Quando ho usato per scrivere per il nostro vecchio blog di lavoro, ho appena scritto ciò che mi piaceva. Qualunque cosa avessi voglia di parlare di quel giorno, l'ho scritto. Le cose sono cambiate. Faccio ricerche prima di scrivere qualsiasi cosa. Faccio ricerche su ciò che il mio pubblico di destinazione vuole sapere e scriverlo. Cerco anche di concentrarmi su argomenti che possono effettivamente convertire, non solo portare traffico. Dal momento che facciamo blog per affari, non dipendiamo esclusivamente dai visitatori (anche questo aiuta ad aumentare le conversioni). Abbiamo bisogno del traffico di persone che possono essere clienti.

* Non abbiamo avuto coerenza. *

Se hai seguito il blog della nostra vecchia attività, non sapevi quando sarebbe arrivato il prossimo post. Potrebbe essere il giorno dopo o un mese dopo. Era dappertutto e non ci ha aiutato a ottenere visitatori abituali. Ora, inviamo post una volta alla settimana, in genere il martedì e i nostri abbonati al blog lo sanno (e lo amano).

- Ashli, Joppar.com

Il mio più grande errore di blog mai: nutrire il troll - Stacy Lynn Harp

Sorgente Infografica: posizione 2

Sono stato sul blog da 2005 e la risposta alla tua domanda è semplice.

ALIMENTARE I TROLLI - Il più grande errore di sempre.

Sul mio blog gli attivisti omosessuali si avvicinano e lasciano insulti, minacce di morte, commenti beffardi perché ho semplicemente scritto un post sul blog chiedendo a qualcuno di pregare per qualcuno che ha lottato con l'attrazione dello stesso sesso.

La mia carriera è stata minacciata come terapeuta e questi stessi attivisti omosessuali hanno presentato false relazioni al Board of Behavioral Sciences semplicemente perché ritengo che gli omosessuali possano cambiare.

I fatti non contano su questa folla di trolling e, di conseguenza, ho finito per mettere da parte la mia carriera per cui ho lavorato per gli anni 15, perché questa folla ha fatto il prepotente con i leader nel campo della consulenza per la salute mentale per non includere quelli di noi chi sa che gli omosessuali possono cambiare.

Non ho più quel blog perché è stato violato da questi stessi tipi di esseri umani distruttivi, in gran parte dalla comunità di attivisti omosessuali.

- Stacy Lynn Harp, Coaching with Heart

Trova una nicchia di cui sei veramente appassionato - Anthony Tran

anthony

Ho commesso un sacco di errori quando ho iniziato a scrivere su 5 anni fa, ma ho imparato da loro e ora condivido la mia esperienza con altri. Il mio primo sito web che ho creato riguardava l'eReader Kindle. Ho scelto questa nicchia a causa del potenziale di traffico (nel momento in cui stava ricevendo oltre 2 milioni di ricerche al mese su Google). Ho pensato di poter creare un blog e inviare traffico al sito web e provare a guadagnare alcune commissioni di affiliazione. Il motivo per cui questo progetto è fallito è perché non ero un esperto in questa nicchia. Non possedevo un Kindle, e non sapevo nulla di loro. Pertanto, è stato molto difficile condividere le mie esperienze e recensioni sul prodotto. Il mio secondo errore è stato che non ero appassionato all'argomento degli eReader. Quindi, non avevo alcun desiderio di prendermi il tempo per imparare
su questo prodotto.

Da allora, ho imparato a trovare un argomento o una nicchia che sono veramente appassionato di apprendimento, scrittura e condivisione con altre persone.

- Anthony Tran, Pass di accesso al marketing

Evita gli errori dei principianti in tecnicismi - Romain Damery

romain

Alcuni degli errori di blogging più comuni che riscontriamo sono problemi tecnici relativi ai sistemi di gestione dei contenuti, ma anche il processo di selezione e formulazione di argomenti per i blog.

Con WordPress, di solito vediamo un sacco di problemi di contenuto duplicati che in genere accadono quando un post del blog è accessibile da diversi URL. Le pagine di contenuto duplicate competono tra loro per classificare, rendendo più difficile persino competere con gli altri.

Prendi in considerazione la possibilità di impedire ai motori di ricerca di eseguire la scansione e l'indicizzazione di contenuti duplicati eliminando le cartelle o utilizzando i robot META per pagine / cartelle come / tag /, / archive /, / author /, / page /, ecc. E scegli l'URL migliore più adatto per essere indicizzato dai motori di ricerca.

Un'altra insidie ​​del blogging è produrre contenuti che non sono né richiesti né formulati in modo tale da attrarre il massimo traffico di ricerca. Questo è il motivo per cui è anche importante quando fai brainstorming su titoli e intestazioni di post di blog per eseguire una breve ricerca di parole chiave con strumenti come Google e Bing's Keyword Planners per valutare il volume di ricerca per argomenti specifici e quali parole chiave hanno maggiori probabilità di indirizzare traffico al tuo post.

- Romain Damery, Percorso interattivo

Quali sono stati i tuoi più grandi errori di blog?

Ora, oltre a te.

Hai un blog? Quali sono le cose che desideri sapere prima di iniziare il tuo primo blog? E cosa hai imparato dai tuoi errori? Diteci su Twitter!

Articolo di Jerry Low

Papà geek, drogato di dati SEO, investitore e fondatore di Web Hosting Secret Revealed. Jerry ha creato risorse Internet e guadagna online sin da 2004. Ama scribacchiare senza cervello e provare il nuovo cibo.