Le società di avvio dovrebbero esternalizzare le loro operazioni di blogging

Articolo scritto da:
  • Suggerimenti per il blog
  • Aggiornato: Dec 13, 2016

Come fondatore di una startup, i confini tra la tua vita personale e il tuo business si affievoliscono man mano che la tua attività cresce.

Dimentica l'equilibrio tra lavoro e vita privata - molti fondatori di startup lavorano ogni giorno per molte ore, con alcuni (come Elon Musk) sostenendo di lavorare 80-100 ore a settimana e consigliando agli altri di fare lo stesso se vogliono avere successo. E dimenticare gli straordinari - una media $ Salario 50,000 è tutto ciò che fanno molti fondatori di startup.

Ma non è tutto faticoso. Stai seguendo i tuoi sogni e costruendo un'azienda di successo.

E mentre sai che tutto il multitasking e le lunghe ore di lavoro non sono salutari a lungo andare, chi altro farà tutto il lavoro?

Sapete che l'outsourcing può essere un modo efficace per risparmiare tempo e lasciare un lavoro qualificato agli esperti, e forse avete già esternalizzato le vostre risorse umane, contabilità e altre attività specializzate.

Ma il tuo blog di startup è davvero un progetto che puoi esternare con successo e ottenere comunque grandi risultati? O i rischi sono troppo grandi?

Se fatto bene, i vantaggi di esternalizzare il tuo blog possono valerne la pena, anche se ci sono alcune insidie ​​che dovresti cercare.

Perché esternalizzare il tuo blog di avvio?

Potresti essere in grado di spremere la costruzione di un blog tra tutte le altre attività e progetti, ma il risultato finale potrebbe non essere quello che prevedi.

Come fondatore di startup, il tempo è la tua più grande risorsa.
Come fondatore di startup, il tempo è la tua più grande risorsa.

Avviare un blog è gratuito solo se pensi che il tuo tempo non valga nulla. Come fondatore di una startup, il tuo tempo è uguale al denaro, ed è in offerta finita. Invece di occuparti di compiti banali che altri possono fare, potresti investire il tuo tempo per far crescere la tua attività.

Potresti essere in grado di spremere più lavoro nella tua giornata, che spesso non è saggio: lunghe ore ti rendono meno produttivo. Secondo uno studio di John Pencavel della Stanford University, la produttività diminuisce drasticamente dopo una settimana lavorativa di 50 ore. Fino a 70 ore settimanali e non produci nulla in quei tempi supplementari. Anche le persone che lavorano per lunghe ore si trovano ad affrontare maggior rischio di malattia e infortunio, secondo i ricercatori del Center for Health Policy and Research dell'Università del Massachusetts. Alla fine, non vale la pena compromettere la salute per spremere più compiti solo perché è possibile.

Ma blog per la tua startup dovrebbe essere parte del tuo piano di crescita. Un blog può essere una piattaforma per connettersi e comunicare con potenziali clienti, investitori e influencer, costruendo il tuo marchioe incrementando la SEO del tuo sito web. Un blog merita sicuramente di essere investito. La domanda è: cosa puoi investire?

Benefici

Oltre all'ovvio vantaggio di risparmiare tempo, ci sono molti modi per esternalizzare il tuo blog in modo migliore di farlo da solo.

Considera le tue capacità e competenze. La maggior parte degli imprenditori è multi-talento e multi-passionale, e dato il tempo potresti essere in grado di costruire un grande blog. Ma quando stai anche cercando di avviare un'impresa, puoi davvero dedicare il tempo e l'energia necessari per farlo nel modo giusto? Quando esternalizzi, puoi concentrarti sulle tue competenze principali e dedicare il tuo tempo a far crescere la tua attività invece di preoccuparti dei dettagli.

Quando si esternalizzano alla persona giusta, si ottiene un professionista che avrà tutte le competenze necessarie e l'esperienza pratica per gestire il tuo blog. Sapranno come scrivere per raggiungere il tuo pubblico di destinazione, quali argomenti scrivere, come creare titoli che collegano un lettore e come usare il tuo blog per costruire il tuo marchio e far crescere la tua attività. L'outsourcing significa che non devi aspettare che tu o un dipendente impariate su come costruire un blog di successo: le abilità di esperti sono subito all'altezza.

Insidie

Mentre ci sono molti vantaggi nell'outsourcing del tuo blog, ci sono anche dei rischi per i quali dovresti essere preparato.

In primo luogo, può essere difficile trovare una persona qualificata che si adatti alle tue esigenze. Hai bisogno di qualcuno ...

  • ... che ha tutte le competenze e l'esperienza necessarie per costruire un blog di successo per la tua startup.
  • ... a chi importa della tua startup e vuole aiutarti ad avere successo. Anche se non sono un fondatore o un dipendente, dovrebbero essere motivati ​​ad aiutare il tuo blog ad avere successo. Assumendo qualcuno al di fuori della tua azienda, corri il rischio che non si preoccupino tanto del blog come te, e di quello che rifletterà nel loro lavoro.
  • ... il cui stile di lavoro è adatto per il tuo. Anche se c'è sempre una curva di apprendimento quando si lavora con qualcuno di nuovo, si dovrebbe sentirsi a proprio agio con la loro comunicazione e lo stile di lavoro.
  • ... le cui tasse sono in linea con il tuo budget. I buoni scrittori non sono economici e se decidete di pizzicare i penny quando esternalizzate il vostro blog, il risultato finale potrebbe fare più male che bene. In primo luogo, potresti anche finire per dedicare più tempo a sistemarlo di quanto avresti speso a farlo da solo.

Hai anche la tua voce di marca da considerare. Se il tuo marchio di startup ha già una voce forte, consolidata o è centrato sulla tua personalità, l'esternalizzazione a qualcuno che non può replicare quella voce potrebbe alienare il tuo pubblico esistente. Se è così, assicurati di cercare uno scrittore esperto nel replicare il tuo stile.

Anche dopo aver trovato la persona giusta, è importante comunicare chiaramente i tuoi obiettivi e le tue aspettative al fine di ottenere i risultati desiderati. Tuttavia, c'è un equilibrio tra l'essere espliciti nelle aspettative e il micromanaging. Se hai difficoltà a consegnare il controllo del tuo blog alla persona che assumi, l'outsourcing sarà controproducente e non ti farà risparmiare tempo.

Dovresti esternalizzare il tuo blog di avvio?

Se stai cercando una risposta definitiva, taglia unica, non ce n'è una. Dipende da te e dalla tua startup.

Tuttavia, ci sono alcune linee guida che puoi seguire per raggiungere la tua decisione. Se…

  • Non puoi ancora inserire un altro progetto nel tuo piatto.
  • Non hai esperienza nella creazione di un blog di successo.
  • Le tue capacità di scrittura sono carenti.

... quindi dovresti considerare di esternalizzare il tuo blog di avvio.

Ma se…

  • Hai un marchio affermato incentrato sulla tua voce e personalità.
  • Non hai il budget per assumere uno scrittore di qualità.
  • Sei un microlettore che ha difficoltà a delegare.

... quindi potresti voler guardare altre opzioni, o almeno essere consapevole del problema e prenderlo in considerazione quando esternalizzi il tuo blog.

Come gestisci il tuo blog?

La tua startup mantiene un blog? Lo gestisci da solo, lo assegni al tuo staff o in outsourcing? Condividi le tue esperienze e suggerimenti nei commenti qui sotto.

Informazioni su KeriLynn Engel

KeriLynn Engel è un copywriter e stratega di content marketing. Ama lavorare con le aziende B2B e B2C per pianificare e creare contenuti di alta qualità che attraggono e converte il loro pubblico di destinazione. Quando non scrivi, puoi trovarla mentre legge fiction speculativa, guarda Star Trek, o suona fantasie di flauto di Telemann a un microfono aperto locale.

Collegare: