Come pubblicare autonomamente il tuo libro #1: pubblicazione tradizionale vs. pubblicazione per i blogger

Articolo scritto da:
  • Suggerimenti per il blog
  • Aggiornato: maggio 15, 2017

Nota dell'editore

I libri sono uno straordinario strumento di marketing. Possono essere utilizzati per convertire i lettori in abbonati e-mail (dando via un ebook gratuito in cambio di un'e-mail), oppure possono essere utilizzati come un'altra fonte di entrate per le attività online. Questa serie di articoli sull'autoproduzione di un libro ti insegnerà tutto ciò che devi sapere per ottenere il tuo primo libro e renderlo un successo.

Il primo articolo di una serie incisiva sull'autopubblicazione. Una descrizione delle nozioni di base, come varie opzioni per la pubblicazione e la sequenza temporale che puoi aspettarti di seguire dall'inizio alla fine. Imparerai anche come pianificare il tuo libro.

Ecco il link alla serie 5 su come pubblicare automaticamente la guida del tuo libro

  1. Tradizionali vs auto-pubblicazione per i blogger
  2. Impostazione della cronologia e del budget
  3. 5 Modi per vendere il tuo libro auto-pubblicato
  4. Progettare e formattare il tuo libro
  5. 11 modi per commercializzare il tuo libro


Fino a poco tempo fa, avevi una scelta se vuoi avere il tuo libro nelle mani dei lettori: l'editoria tradizionale.

Ma oggi gli editori tradizionali non sono più i soli custodi. Hai un sacco di opzioni quando si tratta di pubblicare il tuo libro. Ti chiedi se valga la pena seguire un accordo con un editore tradizionale o se dovresti prendere in mano la situazione e iniziare il tuo percorso editoriale?

Nel primo post della nostra serie di auto-pubblicazione, peseremo i pro e i contro di ciascuna parte in modo da poter prendere una decisione informata.

Traditional vs. Self Publishing: come funzionano?

Editoria tradizionale

No. Non questa pubblicazione di libri tradizionale.

Gli autori più famosi (si pensi a Judy Blume e Stephen King) sono tradizionalmente pubblicati (a volte chiamati "trad pub" in breve).

Con la pubblicazione tradizionale, il tuo libro deve essere scelto da una casa editrice tra migliaia di manoscritti.

Di solito questo comporta che un agente pubblichi il tuo libro per le case editrici per te. In passato, gli autori inviano il loro libro alle case editrici più e più volte, ricevendo una polizza di rifiuto dopo il rifiuto fino a quando il loro libro non è stato finalmente scelto. Autori determinati non hanno lasciato che il rifiuto ripetuto arrivasse a loro:

"All'età di quattordici anni, il chiodo nella mia parete non avrebbe più sostenuto il peso degli scarti di rifiuto impalati su di esso. Ho sostituito l'unghia con un chiodo e ho continuato a scrivere ".

- Stephen King, On Writing: Un Memoriale dell'Arte

Molti autori di best-seller, Agatha Christie, JK Rowling, Louis L'Amour, Dr Seuss, CS Lewis, Judy Blume e molti altri, hanno ricevuto centinaia di rifiuti per molti anni prima che i loro libri venissero alla luce. (Mi chiedo quanti libri stupendi ci stiamo perdendo perché sono stati rifiutati da editori miopi, e gli autori hanno rinunciato?)

Ottenere un agente può essere d'aiuto - ma ancora una volta, devi incaricare gli agenti fino a quando uno si degna di lavorare con te. Gli agenti letterari negoziano con le case editrici per tuo conto e in genere lavorano per una percentuale dei profitti totali dei libri. La maggior parte degli agenti letterari addebita il 15% di tutte le entrate lorde per l'intera durata del reddito del libro.

Quando si tratta di scegliere una casa editrice, puoi scegliere tra i principali editori "Big 5".

... oppure puoi scegliere di lavorare con una piccola casa editrice indipendente.

Con queste aziende, gli autori in genere non hanno bisogno di un agente letterario. Di solito accettano invii da parte di chiunque, compresi gli autori della prima ora.

Alcuni esempi di case editrici indipendenti sono:

Auto-pubblicazione

Il self publishing (chiamato anche "self pub" o "indie publishing") è il segmento in più rapida crescita nel settore dell'editoria.

Con la pubblicazione autonoma, gli autori hanno il pieno controllo del processo creativo e di vendita tutto in mezzo.

Gli autori sono responsabili per l'intero costo di produzione, marketing e distribuzione. Le copie completate più tutti i diritti d'autore e sussidiari sono esclusivamente tue. A differenza della pubblicazione tradizionale, il processo è piuttosto semplice. Basta creare il tuo libro, progettare la copertina e caricare i file in una società di distribuzione. Le case editrici offrono servizi come la stampa di libri on-demand e la distribuzione di libri elettronici.

Alcune famose aziende di auto-pubblicazione (chiamate anche "vanity presses") includono:

  • Kindle Direct Publishing (KDP) di Amazon e CreateSpace
  • Smashwords
  • Lulu
  • Xlibris
  • AuthorHouse
  • Infinity Publishing
  • Wheatmark

Gli autori che vendono una combinazione di libri pubblicati e pubblicati da soli sono chiamati "autori ibridi".

Keith Ogorek, direttore marketing di Author Solutions, una delle più grandi e autorevoli case editrici al mondo, ci dà le sue idee su Traditional vs. Self Publishing,

Piuttosto che darti un solo pensiero. Sto condividendo un link al whitepaper che ho scritto sull'attuale panorama editoriale chiamato I quattro percorsi alla pubblicazione. Penso che sia il momento migliore della storia per essere un autore perché c'è più scelta e opportunità che in qualsiasi altro momento della storia. La chiave è che un autore sia chiaro sui propri obiettivi, sul budget, sul tempo e sul talento che possono apportare al progetto. Se sono chiari su coloro che prenderanno una buona decisione su un'opzione di pubblicazione.

Traditional vs. Self Publishing: Advances

Con un editore tradizionale, in passato ricevevi spesso un anticipo sui diritti d'autore per il tuo libro.

È fondamentalmente un bonus di firma che viene pagato contro i guadagni futuri dal tuo libro. Gli anticipi possono variare da $ 500 a milioni, a seconda del libro, dell'autore e della casa editrice.

Ma i progressi non sono così comuni o grandi oggi come prima.

Ho ottenuto un anticipo $ 10,000 per il mio primo libro. Non è orribile per un autore nuovo di zecca, ma neanche $ 100K. L'autore medio non ha un enorme anticipo come quello.

Molte case editrici li hanno eliminati o eliminati del tutto, perché 7 dai libri di 10 non ha mai recuperato le loro anticipazioni. Gli avanzamenti tendono ad essere più comuni con le grandi case editrici - le piccole case editrici potrebbero non avere i mezzi per fornirle affatto. D'altra parte, gli autori pubblicati da soli non possono fare affidamento su pagamenti anticipati. Devono pagare i costi della pubblicazione in anticipo e guadagnano solo quando vendono i loro libri.

Traditional vs. Self Publishing: royalties

La differenza tra i diritti d'autore tra editoria tradizionale e autoeditoria è enorme!

Oltre alla facilità di pubblicazione, questo è uno dei maggiori fattori che gli autori decidono di pubblicare autonomamente. Gli autori che lavorano con le case editrici tradizionali in genere si aspettano di ricevere 10-15% in royalties su ogni vendita. (Inoltre, come accennato in precedenza, gli autori che lavorano con grandi case editrici dovranno anche prendere in considerazione la percentuale dell'agente letterario, in modo che guadagnino di meno). Le royalties di self publishing dipenderanno dalla compagnia con cui l'autore sceglie di lavorare.

Ad esempio, se un autore sceglie di pubblicare un e-book su Amazon KDP, in genere guadagni 70% di ogni vendita purché il tuo libro soddisfi determinati requisiti di base. Se non soddisfa i requisiti, guadagni 35%.

Pubblicazione tradizionale vs. pubblicazione autonoma: reputazione

Una volta l'editoria tradizionale era considerata l'unico modo stimabile per pubblicare un libro, tuttavia, gli autori stanno distruggendo lo stigma e ottenendo il pieno controllo dei loro libri tramite la pubblicazione autonoma. Di seguito sono riportati solo alcuni dei tanti autori di auto-pubblicazione di successo fino ad oggi:

  • E. L James-50 Sfumature di grigio
  • Hugh Howey-Wool Trilogy
  • Amanda Hocking - Trilogia trilogia
  • Lisa Genova-Ancora Alice

L'autrice ibrida Rachel Aaron, che è stata da entrambe le parti, spiega in un recente colloquio:

"Quando sono entrato nel business del libro, l'auto-pubblicazione era ancora vista come l'ultima risorsa dei disperati. Tutti i blog degli autori e la rubrica dei consigli di scrittura ci urlavano costantemente per non pensare nemmeno all'autopubblicazione, quindi ... non l'ho fatto. Ma quando ha colpito il mare dei primi 2010, ho iniziato a cantare una melodia diversa. All'improvviso, la pubblicazione di sé non era più così marginale. Stavo incontrando molti autori autoprodotti a convegni che non solo stavano guadagnando bene, ma avevano buoni libri e stavano prendendo le loro decisioni economiche! Questo è stato davvero ciò che ha deciso per me. Sono un maniaco del controllo gigante e adoro gestire un'impresa ".

Traditional vs. Self Publishing: pubblicità

Se non sei già una famosa celebrità, magnate o atleta professionista, dovresti aspettarti di fare una grossa parte del marketing anche quando lavori con una casa editrice tradizionale.

In generale, le case editrici stanno cercando di lavorare con persone che già lo fanno avere un grande seguito per cominciare.

La pubblicazione tradizionale di solito creerà a cartella stampa per gli autori di approcciare i media con. I tradizionali tour di libri stanno diventando un ricordo del passato, ma un lancio ufficiale di libri e alcune apparizioni potrebbero essere inclusi nel piano di marketing dell'editoria tradizionale.

Gli autori autoprodotti sono responsabili della commercializzazione dei loro libri stessi. Aiuta se hai qualche tipo di seguito prima della pubblicazione del libro. In caso contrario, ottenere il riconoscimento e le vendite richiederà un po 'di tempo e dedizione. (Resta sintonizzato su questa serie per maggiori informazioni su come commercializzare il tuo libro!)

Pubblicazione tradizionale vs. pubblicazione autonoma: controllo

Quando si tratta di editoria tradizionale, una volta firmato un contratto con la casa editrice, si perde il controllo sul prodotto finale.

L'editore controllerà la modifica, il design della copertina, i diritti legali e così via. Il tuo contratto darà quasi sempre alla casa editrice il diritto di distribuire il libro, sia in formato cartaceo che elettronico, nella lingua inglese negli Stati Uniti, compresi i suoi territori.

Alle case editrici possono anche essere concessi alcuni "sub-diritti", come il diritto di vendere il tuo libro per uno spettacolo cinematografico o televisivo e il diritto di vendere il libro in tutto il mondo. L'accordo contrattuale sarà diverso per ogni autore, ma in generale perdi molti dei tuoi diritti (anche se puoi provare a negoziare i dettagli). La pubblicazione autonoma differisce notevolmente dal tradizionale quando si tratta di controllo. Quando si auto-pubblichi, si mantengono tutti i diritti e si ha il controllo completo sul prodotto finale.

Tradizionale vs auto-pubblicazione: cronologia

Pubblicare con una casa editrice tradizionale può essere un processo lungo e la tempistica varia da azienda a azienda. Ecco un esempio di una timeline di pubblicazione tradizionale:

  • Dall'idea alla proposta di libri al tuo agente letterario: 1-3 mesi
  • Dall'agente all'editore e all'offerta di contratto di libri: 2-5 mesi
  • Dall'offerta contrattuale alla prima busta paga: 2-3 mesi
  • Dal contratto alla consegna del manoscritto all'editore: 3-9 mesi (a volte più lunghi)
  • Dalla consegna del manoscritto all'editore che effettivamente ci lavora: 2-5 mesi
  • Dall'editore alla pubblicazione: 9-12 mesi

Tempo totale dall'idea alla stampa: circa 2 anni, ancora una volta, la tempistica varia a seconda delle case editrici e degli autori.

Ancora una volta, gli autori hanno il pieno controllo della loro cronologia quando scelgono di pubblicare autonomamente. Invece di aspettare la tua casa editrice per ogni passaggio, hai tutto sotto controllo. Le scadenze per i libri autopubblicati possono variare notevolmente a seconda dell'autore. Un libro può richiedere un anno per produrlo mentre un altro è progettato e stampato in tre settimane. Da tre a sei mesi è una stima ragionevole.

Pronto per iniziare a pianificare il tuo libro?

Ancora lacerato tra editoria tradizionale o self publishing? Dai un'occhiata al prossimo post della serie che si espanderà su budget e tempistica.

Informazioni su KeriLynn Engel

KeriLynn Engel è un copywriter e stratega di content marketing. Ama lavorare con le aziende B2B e B2C per pianificare e creare contenuti di alta qualità che attraggono e converte il loro pubblico di destinazione. Quando non scrivi, puoi trovarla mentre legge fiction speculativa, guarda Star Trek, o suona fantasie di flauto di Telemann a un microfono aperto locale.

Collegare: