Come eseguire una campagna di blogging guest migliore - 5 Cose da fare; 5 Cose da non fare

Articolo scritto da:
  • Suggerimenti per il blog
  • Aggiornato: ottobre 15, 2018

I guest blogging stanno diventando una cosa del passato? Certo che no, ma come la maggior parte delle cose con la corsa il tuo sito web, Le ultime modifiche all'algoritmo di Google stanno sicuramente cambiando il volto del blog degli ospiti. Nell'articolo di Forbes, Come eseguire una campagna di blogging ospiti di successo dopo Penguin 2.0, Jayson DeMers, proprietario di AudienceBloom.com e docente di marketing, afferma:

"Molti prevedono che alcuni dei fallout degli aggiornamenti di Penguin 2.0 di fine maggio, così come i futuri cambiamenti in Google, potrebbero riguardare i guest blogger".

Uno dei punti più importanti che DeMers fa nel suo articolo è che le campagne di blogging ospiti non sono immuni ai principi di base di buoni collegamenti. Se hai intenzione di fare un blog ospite, assicurati che i siti siano quelli con cui vuoi veramente che il tuo sito web sia associato e che Google non penalizzi a causa di problemi come:

  • Uso eccessivo di annunci
  • Messaggi di spam
  • Contenuto di bassa qualità
  • Collegamenti ad altri siti di bassa qualità

Prenditi il ​​tempo per controllare Alexa e Google classifica dei siti su cui intendi avviare la tua campagna. E leggi I consigli di Google su come non pubblicare post degli ospiti.

Suggerimenti 5 per condurre una campagna di registrazione degli ospiti di successo

Suggerimento #1: considera il pubblico di nicchia del tuo blog

Mentre potrebbe essere allettante cercare quei blog che ricevono molto traffico e che hanno un alto posizionamento nei motori di ricerca e scrivere per il maggior numero possibile di essi, questo non è necessariamente l'approccio migliore per indirizzare il traffico al tuo sito. Diciamo che vendi libri antichi e scrivi un articolo ospite per un sito di giardinaggio e un altro per un blog dedicato ai giocatori di hockey. Anche se, per miracolo, quei lettori si traducono in visitatori del tuo blog, è probabile che il tasso di conversione sia lugubre in quanto la maggior parte di loro non sarà interessata al tuo prodotto.

Cerca invece i blog correlati in qualche modo al tuo bel argomento. Tornando all'esempio dei libri antichi, avresti più successo nella ricerca di blog di alta qualità su argomenti come libri classici, autori di epoche passate, storia o anche solo blog generali rivolti a coloro che amano leggere e collezionare libri.

Suggerimento #2: Penguin 2.0 e Linkbuilding Rules of the Road

Se c'è una cosa che Penguin 2.0 ha insegnato ai blogger è che le vecchie regole non si applicano più. Ci sono alcune cose che si distinguono con ogni modifica dell'algoritmo di Google che sono buone regole del percorso da seguire quando cerchi siti su cui fare blog, perché ricorda che questi blog probabilmente ti ricollegheranno:

  • Alcune estensioni di dominio sono fonti di informazione preferite, come .org e .edu.
  • La qualità è importante Gli altri articoli sul sito sono abbastanza lunghi? Sono approfonditi sull'argomento? Gli altri blogger ospiti sono esperti nel loro campo? Il contenuto è in argomento?
  • Gli aggiornamenti attuali sono contati. Quando è stato aggiornato l'ultimo sito?
  • Ci sono molti annunci o link affiliati sul blog? Sembra spammoso? In tal caso, passare alla scelta successiva nell'elenco.

È anche una buona idea controllare il posizionamento del sito. Digitare alcune parole chiave e vedere dove si trova su Google. Vicino alla cima? Quindi, questo sito potrebbe essere una buona scelta per la tua campagna di blog. Da nessuna parte nel sito? Procedere con cautela.

Un altro modo per fare ricerche su siti di buona qualità è utilizzare strumenti come Open Site Explorer di Moz strumenti.

Con lo strumento Open Site Explorer, puoi controllare l'autorità di dominio se il sito che desideri guest blog e determinare se valga la pena considerare o meno. Alcune delle metriche fornite dallo strumento di Moz includono i suoi numeri di traffico, il valore nei collegamenti e l'autorità della pagina.

Autorità di dominio rapporto per il Content Marketing Institute

In generale, si desidera visitare siti Web con numeri più elevati (i siti di autorizzazione del dominio vengono ridimensionati da 0 a 100). Quelli con numeri più alti sono molto più affidabili e hanno una presenza online migliore.

Suggerimento #3: ricerca per l'argomento vincente

Una volta deciso su un sito Web, è il momento di scegliere l'argomento giusto e creare grandi contenuti per esso.

Prima di fare qualsiasi cosa, è una buona idea controllare il sito stesso e vedere cosa può fare per aggiungere valore ad esso (ad esempio aggiungere ulteriori informazioni su argomenti popolari, scrivere un nuovo argomento pertinente per il loro pubblico, ecc.). In questo modo aumenterai le tue possibilità di essere pubblicato con loro.

Uno dei modi in cui è possibile utilizzare per limitare l'argomento è utilizzare strumenti come Buzzsumo. L'utilizzo di strumenti come Buzzsumo è un ottimo modo per vedere quali tipi di contenuti sono attualmente più popolari su un sito Web o in generale.

Digitare l'URL del sito per cercare il contenuto più condiviso.

Una volta che hai discusso il tuo argomento, è il momento di scriverlo davvero.

Quando vuoi scrivere contenuti stellari, ci sono alcune cose che devi tenere a mente:

  • Scrivi un titolo molto bello: collega emotivamente, include parole d'azione, offre benefici ai lettori.
  • Inserisci frasi chiave pertinenti: quando un contenuto si posiziona bene nei motori di ricerca, indirizza più traffico al sito. Ricerca di frasi chiave utilizzando strumenti come Ahrefs e SEMRush.
  • Inserisci immagini: le immagini sono un ottimo modo per sottolineare i tuoi punti e aggiungere alcune interruzioni al testo.
  • Formattalo correttamente: osserva come il sito utilizza intestazioni, grassetto, elenco, ecc. Mantieni lo stile / la formattazione di scrittura il più simile possibile al sito che stai inviando per aumentare le possibilità di pubblicazione.

Suggerimento # 4: coinvolgimento dei social media del sito

Il proprietario del sito web interagisce sui social media e risponde ai commenti dei visitatori del sito? Quanto è interattivo il sito? Potrebbe sembrare una considerazione minore, ma con il ranking di Google coinvolgimento dei social media nelle loro statistiche, può significare la differenza tra un post per gli ospiti che riceve una tonnellata di traffico positivo e uno che svanisce.

Il tuo tempo è prezioso

Non hai ore indicibili da perdere per scrivere articoli che non saranno visti da più di una manciata di persone. Alcune cose da considerare quando si considera un sito:

  • Il sito è presente su Facebook, Twitter o LinkedIn (almeno uno)?
  • Questa pagina è frequentemente aggiornata con post per articoli o altre notizie?
  • I social media sono collegati sul blog? I post di Twitter vengono visualizzati nella pagina o c'è un link facile dove i visitatori possono seguire su Twitter o su Facebook?
  • Gli altri stanno parlando di questo sito? Stanno condividendo i post? Per loro è facile retwittare, per esempio, e vorrebbe?

A volte, dovrai indovinare se gli altri vorranno ritwittare, ma alcune cose che lo rendono più probabile sono tweet e post regolari e creativi da parte dei proprietari del sito. Inoltre, il sito ha una newsletter o altro modo semplice per ottenere notizie dai suoi follower? Se scrivi un messaggio ospite, lo annunciano ai loro visitatori abituali?

Suggerimento # 5: qualità rispetto alla quantità

macchina da scrivere

Quando si tratta di qualità, Google sicuramente si preoccupa e così anche i tuoi lettori. Se ti precipiti attraverso un articolo, non otterrai un pezzo buono come se prendessi il tuo tempo e guardassi tutti gli aspetti dell'argomento. Devi anche a quelle persone che ti offrono un forum sui loro blog un pezzo davvero eccezionale che è unico e copre qualcosa in modo nuovo o più approfondito.

È meglio scrivere meno articoli per gli ospiti, ma scrivere articoli di alta qualità a cui si desidera associare il proprio sito e il proprio nome. Questi tipi di articoli hanno più probabilità di essere condivisi da altri su social media e siti come Digg e Reddit. Tutti questi elementi possono aumentare il successo del tuo articolo nel promuovere te e il tuo sito.

5 Definite No No sulla campagna di guest blogging

#1: non inviare e-mail di massa a centinaia di proprietari di blog

Hai mai ricevuto una lettera nella tua casella di posta? Probabilmente sembrava qualcosa del genere:

Gentile proprietario del sito web:

Ho davvero apprezzato il tuo sito Web incredibilmente favoloso. Mi piacerebbe scrivere un post sul blog ospite su un argomento per il tuo sito. Per favore fatemi sapere quando posso inviare il post su un argomento.

Cordiali saluti,

Blogger clueless

La vaghezza di queste e-mail è quasi offensiva. È ovvio che la persona ha visitato a malapena il tuo sito e il tempo più lungo che ha trascorso è stato il tuo indirizzo e-mail per inviarti questo messaggio di massa. La maggior parte dei proprietari di blog sono stanco di tiri irrilevanti e non si preoccuperà nemmeno di rispondere a una nota così vaga. Vorresti?

Se hai fatto le tue ricerche, dovresti sapere di cosa tratta il blog. Usa tali informazioni nella tua lettera al proprietario del sito web che richiede di pubblicare sul proprio blog. Inoltre, prenditi il ​​tempo per leggere le informazioni sull'informazione e scoprire chi possiede il sito. Indirizza quella persona per nome ogni volta che è possibile. Ecco un'altra lettera che funziona molto meglio per allineare la tua campagna di blog degli ospiti:

Egregio Signor Smith:

Nella pagina della cronologia della tua azienda ho visto che hai avviato la società XYZ perché ritieni che tutti i genitori dovrebbero avere l'opportunità di lavorare da casa, se lo desiderano. Non potrei essere più d'accordo con te su questo argomento. Questo è il motivo per cui ho iniziato il mio blog Mommies at Home, che parla proprio di questo argomento.

Vedo che copri tutti i tipi di argomenti genitoriali sul tuo blog, ma non ho notato un articolo sull'attività di giocoleria quando hai una scadenza del progetto e piangi i bambini che sono pronti a mangiare ora! Mi piacerebbe scrivere un guest post per te chiamato "Juggling Dinner and Project Deadlines senza bruciare o lasciar cadere niente".

Puoi vedere esempi dei miei scritti su MommiesatHomeBlogGirl.com. Grazie per aver considerato questo post per il tuo sito. Penso che i tuoi lettori apprezzeranno l'argomento e sarà utile per loro.

Cordiali saluti,

Clued In Blogger

A quale lettera risponderebbe?

#2: non riempire il tuo post con parole chiave

Le parole chiave possono essere un potente strumento per i blogger, ma i giorni in cui si aggiungevano numerose parole chiave ovunque si poteva essere lontani. Usali indiscriminatamente ed è una ricetta sicura per un articolo che è scomodo e quindi di bassa qualità. Google ti penalizzerà anche sulla classifica se sospetta che stai tentando di battere il sistema riempiendo il tuo articolo con parole chiave specifiche.

Di tanto in tanto, Google ci fa capire cosa stanno pensando. A volte è una dichiarazione rilasciata da uno dei loro guru dell'algoritmo. Altre volte, possiamo dedurre le imminenti modifiche alla bestia Penguin guardando le azioni di Google. Di recente, Google si è sbarazzato dello strumento di parole chiave tradizionale che i webmaster hanno usato per anni per cercare parole chiave che funzioneranno bene in un determinato articolo. Potresti quasi sentire il lamento della disperazione dagli esperti SEO ovunque.

Ma questo è un segnale per i proprietari di siti Web che Google non li vuole utilizzare parole chiave specifiche? Credo che sia. Mentre le parole chiave saranno sempre piuttosto efficaci perché ci si deve concentrare su termini di ricerca specifici affinché i risultati siano validi per il browser, tali parole chiave dovrebbero apparire più naturalmente nella tua scrittura. Ad esempio, quando ho iniziato a scrivere questo articolo sul blog degli ospiti, non ho provato a implementare parole chiave specifiche, ma a coprire aspetti del blog degli ospiti che sarebbero stati di grande aiuto per il lettore. Naturalmente, alcune parole verranno utilizzate e alcune più di una volta.

la morale di questa storia? Cerca parole chiave se devi, usale se vuoi, ma non essere schiavo di quelle parole particolari.

#3: non inviare lo stesso post a blog diversi

Cosa non si deve fare nel guest blogging

Potresti essere tentato di scrivere un articolo o due e inviare l'articolo a 15 diversi siti web. Dopotutto, portare il tuo articolo a tanti siti deve essere una buona cosa, giusto? Non per i proprietari del sito e probabilmente non per te. Google riconoscerà in genere il primo sito che ha pubblicato l'articolo e gli altri verranno visti come copie.

Tuttavia, è qui che le regole di Google diventano oscure, ma sappiamo che penalizzano per contenuti che non sono unici. Se un sito web ha troppi contenuti che sembrano essere copiati, non sarà classificato come alto. Inoltre, i lettori che cercano contenuti esclusivi in ​​un argomento potrebbero sentirsi spammati da te se il tuo articolo appare su tutti i siti che visitano.

Ancora peggio, alcuni lettori potrebbero pensare che le tue parole siano state copiate senza il tuo permesso e presentare un reclamo DMCA con Google, che può chiudere un sito. Oppure, uno dei siti Web a cui hai inviato l'articolo potrebbe anche preoccuparsi che qualcuno abbia copiato il contenuto dal proprio sito e abbia presentato una di queste lamentele. Basta non farlo ad altri proprietari di siti Web. È meglio scrivere tre articoli straordinari e unici e pubblicare su tre siti piuttosto che pubblicare un articolo su siti 10.

#4: non riempire il tuo post con link

Il Web Hosting Secret Revealed ha coperto i backlink e discusso se siano o meno importanti. Il consenso tra gli esperti SEO sembra essere che sono importanti, ma devono provenire da siti di alta qualità e devono essere naturali.

Poiché i collegamenti dovrebbero essere naturali e collegarsi al tuo sito quando ha senso, non è una buona idea ricollegarsi al materiale sul tuo sito ogni altro paragrafo. Invece, guarda quali contenuti hai sul tuo sito che aggiungono o migliorano veramente l'articolo che stai scrivendo.

Diciamo che scrivi un articolo su tutto ciò che Mary Poppins. Sul tuo blog c'è un articolo sul film Disney originale e su chi ha recitato in esso. Potresti avere le parole "Il film Mary Poppins" nel tuo articolo. Collega queste parole al tuo articolo sul film Disney. Ciò presuppone che il sito Web per il quale stai guest bloggando sia ok con un link o due, ovviamente.

Questo è un collegamento naturale che ha senso. Un collegamento innaturale dovrebbe leggere così:

Leggi un articolo qui su Mary Poppins, il film.

Nix la parola "qui" dal tuo vocabolario di collegamento.

Una buona regola empirica non è più di due collegamenti al proprio sito in un post ospite, ma è possibile collegare ad altre risorse esterne come ha senso. Quindi, potresti utilizzare il link Mary Poppins e quindi un link al tuo sito nella biografia. Non c'è bisogno di eccessivo.

#5: non ignorare il blog dopo la registrazione degli ospiti

Assicurati di avere il tempo di interagire con i lettori di un sito una volta che il tuo post degli ospiti aumenta. La maggior parte dei blog ha una funzione in cui è possibile commentare e contrassegnare una casella per ricevere una notifica via e-mail quando altri pubblicano o commentano il tuo articolo. Ciò ti consentirà di essere informato su qualsiasi attività senza dover rivisitare la pagina ogni pochi giorni. Se un lettore pubblica un commento, rispondi sempre. Ecco alcuni suggerimenti per i modi migliori di rispondere.

  • Ringrazia il lettore per i suoi pensieri e aggiungi qualche ulteriore informazione. Questo ti distingue come esperto.
  • Se il lettore non è d'accordo con te, lo ringrazio ancora per i suoi pensieri e spiega con calma e cortesia perché non sei d'accordo. Fai sempre il backup dei tuoi pensieri con statistiche, fatti o esperienze personali.

La maggior parte dei proprietari di siti Web lo apprezza anche se annunci il tuo articolo sul tuo social media e nella tua newsletter. Questo dimostra all'altro blogger che non stai solo cercando di abbandonare il suo traffico ma ti preoccupi del successo del suo sito e che il tuo articolo porta i suoi visitatori. Questo potrebbe portare ad un altro concerto di blog ospite in futuro o lei potrebbe menzionarti ad altri blogger che conosce.

Un po 'di realtà

La verità è che puoi scrivere un post per gli ospiti che non porti traffico significativo o che suscita molta attenzione da parte dei lettori. Non tutte le campagne di blog degli ospiti hanno successo. Tuttavia, se segui le cose da fare e non delinei in questo articolo, avrai maggiori possibilità di avere successo in una delle cose migliori che puoi fare per raggiungere nuovi clienti: il blog degli ospiti.

Attenersi alle basi e seguire i princìpi post SEO Penguin. Come minimo, avrai alcuni articoli di alta qualità che sono legati alla tua paternità e hanno un bell'aspetto sulle pagine di ricerca di Google. D'altra parte, solo una campagna blog di successo può creare un afflusso di traffico al tuo sito e aumentare i tassi di conversione.

Immagine di credito: Fiddle Oak e Klepas via Compfight

A proposito di Lori Soard

Lori Soard ha lavorato come scrittore ed editore freelance da 1996. Ha una laurea in inglese e un dottorato in giornalismo. I suoi articoli sono apparsi su giornali, riviste, online e ha pubblicato diversi libri. Da quando 1997, ha lavorato come web designer e promoter per autori e piccole imprese. Ha anche lavorato per un breve periodo nella classifica di siti web per un motore di ricerca popolare e studiando tattiche SEO approfondite per un certo numero di clienti. Le piace ascoltare dai suoi lettori.