Come creare un Vlog: tutto ciò che devi sapere

Aggiornato: 2022-07-29 / Articolo di: Pui Mun Beh
Il primo vlog è stato creato nel 2000 da Adam. Il Link di YouTube è stato aggiunto più tardi nel 2008.

C'era una volta il modo migliore per creare contenuti online era scrivere un blog. Mentre i blog hanno ancora il loro posto nel cyberspazio, i vlog sono diventati la "prossima grande cosa". Imparare a creare un vlog può essere incredibilmente gratificante, personalmente e finanziariamente.

Cos'è un Vlog?

Un video blog (o vlog) è uno stile di contenuto video che consiste in una singola persona che parla alla telecamera dei propri pensieri ed esperienze. Il primo vlog è stato caricato nel 2000 da Adam Kontras. Tuttavia, il termine "vlog" è emerso solo nel 2002.

Da allora, è arrivato a significare qualsiasi tipo di video blog o diario che implichi la registrazione di filmati della tua vita quotidiana. Molti vlogger usano la narrazione personale e si presentano sui loro video mentre parlano direttamente allo spettatore attraverso la voce fuori campo o i sottotitoli. 

Altri possono scegliere di non avere una narrazione ma concentrarsi esclusivamente sulle immagini di fronte a loro, con una traccia audio in sottofondo.

I vlog combinano gli aspetti migliori di video e blog in un formato molto coinvolgente che la gente ama.

Come creare un Vlog in 5 semplici passaggi

Il vlogging può sembrare un'esperienza intimidatoria, ma con gli strumenti giusti e un po' di pianificazione, è relativamente facile aprire la mente al mondo. Indipendentemente dal motivo principale per cui stai registrando video, più puoi fare per prepararti per quel primo post sul vlog, più agevole sarà il processo.

In questo articolo ti spiego cos'è il vlogging e come farlo in 5 semplici passaggi.

  1. Pianifica la tua strategia di contenuti
  2. Scegli e prepara la tua piattaforma vlog
  3. Investi nella tua attrezzatura
  4. Filma, modifica e carica i tuoi video
  5. Commercializza il tuo vlog e guadagna

1. Pianifica la tua strategia di contenuto

Puoi utilizzare uno strumento di ricerca di parole chiave come Ahrefs per pianificare accuratamente i tuoi contenuti.
Puoi utilizzare uno strumento di ricerca di parole chiave come Ahrefs per pianificare accuratamente i tuoi contenuti.

La creazione di una strategia di contenuto può richiedere molto lavoro. Ma farlo in anticipo può aiutarti a concentrare i tuoi sforzi di creazione di contenuti e il tempo a lungo termine. Può anche aiutarti a evitare di sfornare contenuti che il tuo pubblico non trova di valore.

2. Scegli e prepara la tua piattaforma Vlog

Esempio di dashboard di YouTube Studio in cui puoi gestire facilmente i tuoi contenuti.
Esempio di dashboard di YouTube Studio in cui puoi gestire facilmente i tuoi contenuti.

Quando viene fuori la parola "Vlog", la prima piattaforma che viene in mente di solito è YouTube. Non c'è niente di sbagliato nell'avviare un vlog su YouTube, ma potrebbe avere un impatto sulle ambizioni a lungo termine. Piattaforme già pronte come questa offrono strumenti fantastici e un pubblico pronto. Tuttavia, le tue opportunità di monetizzazione potrebbero essere più limitate nel lungo periodo.

Indipendentemente dalla piattaforma scelta, dovrai anche impostare le cose e prepararla per ricevere spettatori. Ciò significa alcuni cosmetici, familiarità con l'interfaccia e altre attività di razionalizzazione.

3. Investi nella tua attrezzatura

Uno strumento di stabilizzazione decente aiuta sicuramente a stabilizzare il tuo video.
Uno strumento di stabilizzazione decente aiuta sicuramente a stabilizzare il tuo video.

La creazione di un vlog di successo richiede molto di più che semplicemente agganciare una fotocamera alla testa e premere il pulsante di registrazione. Per lo meno, dovresti assicurarti di avere le basi per creare vlog nitidi, stabili e udibili.

Ciò significa una fotocamera decente, una piattaforma stabilizzatrice (a seconda del tipo di video che desideri creare) e un microfono in grado di registrare correttamente l'audio. Infine, è necessario anche un laptop o un PC, oltre a un software di editing per gli ultimi ritocchi.

Attrezzatura necessaria per il vlogging

L'attrezzatura che usi per il vlogging dipende fortemente dal tipo di video che desideri creare e per quale piattaforma. Ad esempio, i video YouTube più lunghi andranno bene con fotocamere e sistemi audio migliori. D'altra parte, puoi produrre un video TikTok solo con un buon smartphone e microfono.

Alcuni attrezzi che potresti voler considerare includono;

Fotocamera o Smartphone

A Fotocamera DSLR potrebbe essere necessario se stai pianificando contenuti vlog di alta qualità. Puoi anche usare il tuo smartphone, ma se vuoi entrare nella produzione di livello professionale, probabilmente vorrai investire in una fotocamera di fascia alta progettata per il lavoro.

Treppiede e microfono

Per una maggiore stabilità e nitidezza dell'audio, l'uso di un treppiede aiuterà a evitare scatti tremolanti e renderà più facile per gli spettatori concentrarsi su ciò che viene detto invece di quanto sembrino a disagio le tue mani mentre sorreggono la fotocamera. 

Inoltre, prendi in considerazione l'idea di procurarti un microfono esterno, se possibile, in modo che gli spettatori possano sentire più chiaramente ciò che stai dicendo (i microfoni integrati sono spesso di dubbia qualità).

Hardware, software e cuffie

Per modificare i tuoi video, avrai bisogno di un PC desktop o laptop. Questi dovranno essere relativamente robusti poiché l'editing video è spesso impegnativo per l'hardware del sistema. Avrai anche bisogno di un software adeguato per apportare modifiche ai tuoi video prima di caricarli.

Infine, nessuna configurazione di editing è completa senza le cuffie. Durante la modifica dei tuoi video, ti consentirà di concentrarti su ogni rumore, come il traffico e altre persone. Assicurati di provarne un paio in un negozio per vedere quale ti si addice di più.

4. Filma, modifica e carica i tuoi video

Esistono molti strumenti gratuiti ea pagamento che puoi utilizzare per modificare il tuo vlog.
Esistono molti strumenti gratuiti ea pagamento che puoi utilizzare per modificare il tuo vlog.

Il panorama dei video online di oggi è molto più competitivo di prima. Di conseguenza, se vuoi che i tuoi video si distinguano, devono essere di aspetto professionale e facili da capire/seguire. Un video fantastico non deve richiedere molto tempo per essere filmato e montato.

I posti migliori per ospitare i tuoi video Vlog

Ci sono diverse opzioni per ospitare i tuoi vlog. Ecco alcuni dei luoghi più tipici per ospitare i tuoi video vlog:

Youtube.

Molto probabilmente YouTube è il primo posto a cui pensi quando vuoi ospitare un video, ma non è sempre la scelta migliore. YouTube ha regole sul tipo di contenuto che puoi condividere sulla loro piattaforma e sulla frequenza con cui puoi caricare nuovo materiale.

Questa piattaforma è eccellente per i vlogger che vogliono concentrarsi sui propri contenuti video anziché su tutto il resto. Fornisce molti strumenti pronti per l'uso e viene fornito con un vasto pubblico pronto per essere sfruttato.

Instagram

Instagram è un posto eccellente per il vlogging perché consente agli utenti di scorrere i profili di altre persone senza uscire dall'app stessa. Include anche molti filtri che consentiranno agli utenti con meno abilità artistiche di altri un campo di gioco uniforme durante la creazione di contenuti per i loro follower. Ci sono ovviamente delle limitazioni, come le limitazioni ai video verticali e principalmente ai brevi clip. 

TikTok

TikTok è famoso per i suoi brevi clip dei creatori.
TikTok è famoso per i suoi brevi clip dei creatori.

TikTok è un'altra popolare piattaforma di social media in cui molte persone amano condividere brevi clip della loro vita quotidiana divertendosi anche con gli amici! Puoi anche condividere video lunghi qui, quindi non preoccuparti se succede qualcosa di speciale in tempo reale, come guardare la TV o uscire insieme, ecc.).

Vlog auto-ospitati

Vimeo è un'opzione pratica, che offre opzioni sia gratuite che a pagamento, per coloro che si avventurano nel vlog.
Vimeo è un'opzione pratica, che offre piani sia gratuiti che a pagamento, per coloro che si avventurano nel vlog.

La maggior parte delle piattaforme di cui sopra ha ottime funzionalità e un pubblico pronto. Tuttavia, devi rispettare alcuni dei loro termini e condizioni su contenuto, formato e talvolta anche monetizzazione. 

I blog self-hosted rimuovono tutte queste restrizioni, ma devi fare molto più lavoro. Per esempio, trovare l'ospite giusto, configurare la piattaforma di vlogging e attirare gli spettatori sul tuo vlog. È una sfida piuttosto grande, ma le prospettive a lungo termine sono enormi.

Continua a leggere...

5. Commercializza il tuo Vlog e guadagna

Una volta che hai inserito alcuni contenuti, è tempo di commercializzare il tuo vlog. Le opzioni disponibili dipenderanno da dove stai ospitando il contenuto. Se vuoi ottenere il massimo dal tuo vlog, prenditi il ​​tempo necessario per costruire il canale e commercializzarti. In questo modo, puoi trarre alcuni vantaggi reali dai tuoi sforzi e sarà molto più probabile che il tuo canale cresca.

Come guadagnano i vlogger?

Infine, se perdoni il gioco di parole, siamo alla domanda da un milione di dollari. Non tutti vogliono vlog gratis; anche quelli che lo fanno non diranno di no a guadagnare qualche soldo in più. Il vlogging può essere uno sforzo enormemente gratificante.

Esistono diversi modi in cui i vlogger guadagnano:

Pubblicità

Molti vlogger hanno sponsor che li pagano per menzionare o utilizzare i loro prodotti in un video. Questi video possono essere ovunque, da una frase che menziona il prodotto su uno scaffale in background a un intero video sponsorizzato in cui parli di quanto sia eccezionale questa specifica marca di shampoo.

Sponsorizzazioni

Questo è simile alla pubblicità, tranne per il fatto che invece di essere pagato dalle piattaforme pubblicitarie, uno o più sponsor ti pagano per fare qualcosa di specifico per loro. Un esempio è la realizzazione di un video su come costruire un PC utilizzando le parti prodotte dallo sponsor.

Abbonamenti

Alcuni vlogger oggi combinano vlog aperti con attività di abbonamento. Ad esempio, potresti aprire le iscrizioni degli abbonati a contenuti video "dietro le quinte" o considerare di fare qualcosa di più unico per gli abbonati.

Affiliate Marketing

Affiliate marketing consente ai vlogger di ricevere una commissione quando qualcuno acquista qualcosa dopo aver fatto clic su un link di affiliazione. Il link può essere nelle descrizioni del tuo video o anche nel video stesso. È conveniente e facilmente rintracciabile da te e dalla società affiliata.

Altri suggerimenti e trucchi per il vlogging

Se si considera l'enorme seguito di molti vlogger popolari, è chiaro che questa nicchia è in piena espansione. C'è molto spazio per la crescita e nuovi vlogger, quindi dovrebbe esserci anche molto spazio per te. Per aiutarti a dare il via, ecco alcuni utili suggerimenti e trucchi per il vlogging;

Lavora con il tuo pubblico

L'autenticità fa molto, quindi non forzarti artificialmente a essere qualcosa che non sei. Pensa al pubblico a cui ti rivolgi. Ricordati sempre di divertirti e di leggere i commenti. 

Le persone criticheranno i tuoi video, il che può aiutarti a migliorare come YouTuber o vlogger in futuro. È così che le persone ti conoscono meglio e si affidano regolarmente a te per i contenuti. Si tratta di equilibrio: trovare il giusto equilibrio tra vita personale, passione e impegno.

Pianifica attentamente i tuoi hook di contenuti

Sia che il piano venga eseguito in modo impeccabile o che il creatore fallisca miseramente, tutti i vlogger sono emittenti "TV". In altre parole, stai facendo un lavoro davanti alla telecamera. Quando parli alla telecamera, è utile avere un gancio che costringe il tuo pubblico a guardare il tuo messaggio: potere nelle parole, energia nell'azione e un potente carisma si afferma.

Usa i sottotitoli per accedere a persone che non parlano inglese

YouTube utilizza la tecnologia di riconoscimento vocale per creare automaticamente i sottotitoli per i tuoi video.
YouTube utilizza la tecnologia di riconoscimento vocale per creare automaticamente i sottotitoli per i tuoi video.

Molti anglofoni non madrelingua visitano vlog inglesi e altre piattaforme. Tuttavia, alcuni potrebbero leggere meglio di quanto ascoltino. Questo pubblico potrebbe perdere molte informazioni che possono avvantaggiarlo e aiutarlo a comunicare con gli altri con blog senza sottotitoli. L'aggiunta di sottotitoli ai video garantisce che possano ottimizzare il loro tempo e ottenere il massimo dai loro video o post del blog.

Avere l'attrezzatura giusta

La parola chiave qui è "giusto" poiché non sempre è necessario il meglio. Conosci il tuo pubblico, i video che vuoi creare e la piattaforma che utilizzi. Queste linee guida ti aiuteranno a scegliere l'attrezzatura adatta per il lavoro. 

Fornisci valore reale

Il modo migliore per le persone di scoprire il tuo vlog è se sono sinceramente interessate a ciò che hai da dire e ti considerano un'autorità sul tuo argomento preferito. Quando qualcuno si imbatte nel tuo vlog per caso o per raccomandazione, dovrebbe volerlo condividere con i propri amici.

Differenze tra un Vlog e un blog

Il vlogging è una forma di blogging, ma è anche molto di più.

Bloggare è creare contenuti su Internet e condividerli con gli altri. Puoi farlo attraverso parole scritte o video, podcast, arte digitale, tutto ciò che rientra nell'ambito della "creazione di contenuti". 

Anche il vlogging rientra in questa categoria. Stai bloggando quando carichi un video su YouTube e racconti la tua storia davanti alla telecamera. Tuttavia, i vlog offrono una comunicazione visiva più diretta per una connessione intima con il tuo pubblico.

Leggi di più - Il blog è morto? Ecco come puoi (ancora) aprire un blog oggi

Conclusione

Si spera che i punti sopra servano come guida utile per chiunque stia pensando di avviare un vlog. C'è sicuramente molto di più per avere successo con il tuo vlog di quanto potremmo toccare qui, ma questo primer dovrebbe servire come un buon punto di partenza per coloro che vogliono iniziare da soli.

Soprattutto, divertiti con i tuoi video. Prova diverse tecniche per vedere cosa funziona meglio per te e cerca di non impegnarti troppo con il tuo primo video. È difficile prevedere quanto sarà popolare il tuo vlog o quanto spesso potrai postare. Ricorda solo che la parte essenziale è trovare qualcosa che ami davvero fare.

Continua a leggere...

A proposito di Pui Mun Beh

Pui Mun Beh è un marketer digitale di WebRevenue. Tiene d'occhio le ultime tendenze del marketing digitale e dei social media. Ama viaggiare in tutto il mondo offline e online. Salutala su LinkedIn