Come funzionano i Super Blogger: diventa efficiente con un programma del blog

Articolo scritto da:
  • Suggerimenti per il blog
  • Aggiornato: maggio 09, 2019

Gestire un blog non è un lavoro facile, soprattutto se ti sforzi di pubblicare post di qualità che piacciono ai tuoi lettori, mentre devi anche dedicare del tempo per sviluppare altri prodotti, gestire la tua newsletter e i canali social, e possibilmente anche pubblica alcuni post per gli ospiti.

Se hai appena iniziato con i blog o devi lasciare il tuo blog in grado di gestire se stesso per un po ', tutto questo può sembrare ancora più scoraggiante.

Questo post viene in tuo soccorso: che tu sia un principiante o un blogger veterano, ti guiderà attraverso le basi della pianificazione del blog per integrare con successo i post degli ospiti e il social media marketing nel tuo calendario del blog.

Perché - cerchiamo di essere sinceri: gestire un blog di successo senza un'attenta pianificazione è impossibile.

Nozioni di base sulla pianificazione del blog

Il primo passo è ottenere un calendario o un diario (virtuale o cartaceo) per definire il tuo piano.

Se non vuoi spendere soldi in più su questo materiale, ci sono tantissime app gratuite che puoi scaricare sul tuo telefono o computer, calendari basati su PHP che puoi installare sul tuo sito web ospitato o calendari stampabili gratuiti che puoi stampare fuori e compilare a mano.

Una volta ottenuto il materiale, puoi iniziare a pianificare.

Questa guida è strutturata come segue:

  • Pianificazione del tuo calendario
  • Rimanere produttivi
  • Rimanere coerente
  • Integrazione dei post degli ospiti nel tuo programma
  • Integrazione del social media marketing nel tuo programma
  • Risoluzione dei problemi (quando le cose non vanno come previsto)

Dopo le nozioni di base, leggerai come includere i post stagionali nella tua pianificazione e gli strumenti di pianificazione che possono aiutarti a creare un piano con cui ti trovi a tuo agio.

Perché la pianificazione del blog è così importante?

Ray Addison da RayAddisonLive.com è un nuovo blogger che si è chiesto come organizzarsi e essere produttivo con il suo blog. Dopo aver cercato consigli sulla gestione dei blog, ha deciso di scrivere settimanalmente sul blog e cercare di attenersi a tale piano, usando anche il suo "blog quotidiano come ispirazione per altri scritti che faccio".

Addison ha appreso quanto sia vitale "programmare titoli sul mio blog in modo da avere una scadenza su cui lavorare e spostare le cose mentre la mia ispirazione cambia. Mi piace la libertà di editing offline e invisibile. Mi piace anche il fatto che la necessità di continuare a postare significa che devo andare avanti. "

Questo è il potere della pianificazione del blog.

Diventa un super blogger con questa guida alla pianificazione del blog
SÌ, la guida che stai leggendo parla di diventare un super blogger :-) Bene, eh?

1. Pianificazione del tuo calendario

Prendi il tuo calendario e blocca tutti gli appuntamenti, i giorni liberi e altri compiti importanti che devi dare priorità alla tua settimana o al mese.

Il secondo passo è quello di bloccare i tempi del tuo blog, perché dovrai attenervisi nel miglior modo possibile.

Il mio consiglio come blogger con diversi problemi di salute è quello di darti una scadenza morbida e una dura:

  • A scadenza morbida è una scadenza ideale, un momento e un giorno in cui vuoi davvero avere i tuoi contenuti pronti. Se non ti senti a tuo agio, puoi facilmente spostare questa scadenza.
  • A termine difficile è uno che non è più possibile posticipare, perché la sua mancanza ostacolerà l'intero piano
Un blogger intelligente che utilizza scadenze morbide e rigide per i post
Diventa un blogger intelligente e fissa scadenze morbide e difficili per i tuoi post!

Lavorare con scadenze morbide e rigide ti darà abbastanza flessibilità per riprendere la ricerca, la scrittura e la modifica in caso di vita o di altre attività commerciali intralciare il tuo programma. In altre parole, ti aiuta a rimanere in pista.

Elizabeth Carter, capo stratega di Clariant Creative Agency, ha iniziato a bloggare nei primi 2000. Gli anni di esperienza le hanno insegnato che "non avere un programma del blog garantisce che non si blog su una base coerente".

La pianificazione può avvenire settimanalmente, mensilmente, trimestralmente, ogni sei mesi o una volta all'anno. Carter di solito ottiene i migliori risultati quando pianifica il suo calendario per trimestre, ma "A volte mi sono rifilato a un calendario mensile" e "Non riesco a immaginare una programmazione per qualcosa di meno che mensile. La vita accade, e nonostante le nostre migliori intenzioni, ci diamo da fare e scrivendo quel post sul blog finisce per cadere sul ciglio della strada. Il semplice atto di avere pianificato il blog rimuove gran parte dell'onere di scrivere il post effettivo, dal momento che la parte difficile - venire fuori con l'idea - è già stata fatta. "

Carter aggiunge:

L'impostazione di un calendario di blog trimestrale ti consente di tornare indietro e vedere l'immagine grande del tuo blog. Molto probabilmente, stai sollecitando più di un tipo di lettore. Pertanto, è necessario assicurarsi di bilanciare i post del blog per rispondere alle preoccupazioni di ciascuno dei segmenti di pubblico. È difficile da fare in un breve programma di blog, ma è molto più semplice quando guardi i post di tre mesi.

Ciò sarà ancora più semplice se puoi trovare argomenti 4 o 5 nella tua nicchia che puoi trasformare in una serie di post, in modo da poter effettuare ricerche e interviste in anticipo e aumentare la tua produttività.

Stan Kimer, presidente di Consulenza di coinvolgimento totale, ha iniziato la propria attività di consulenza nel campo della diversità e della carriera in 2010. Usa i blog per dimostrare la sua conoscenza della materia. "Costruire un corpo di lavoro è molto critico. Pertanto, sono stato estremamente regolare nei blog sin dalla 2010 - con la maggior parte dei blog 2 o 3 al mese e raramente mi manca un mese ".

E non si tratta solo del blog: c'è anche una newsletter che deve occuparsi di lui. "Invio una newsletter mensile che indirizza il traffico verso il sito Web", afferma Kimer, "quindi pubblichiamo raramente un blog nella stessa settimana del mese in cui invio una newsletter. Raramente pubblico più di un blog alla settimana a meno che non abbia una circostanza speciale. "

Inizia in piccolo, ma cerca sempre di "sembrare vivo"

Autore e speaker Joyce Kyles trovato migliore blog settimanale. Il suo consiglio ai nuovi blogger è di "fare ciò che mi è stato insegnato come Power 90. Prendi 90 minuti al giorno e concentrati unicamente su un particolare progetto. Quindi, due volte a settimana, sto spendendo 90 minuti semplicemente scrivendo i miei blog, e se stai usando WordPress, puoi effettivamente selezionare una data di pubblicazione. "

Kyles aggiunge alcuni suggerimenti utili:

  • Esegui una ricerca sul Web per "generatori di blog che ti consentono di collegare due o tre parole e creare argomenti per blog fino a un anno gratis" - e abbiamo anche molto in WHSR! Dai un'occhiata ai nostri avviatori e generatori di idee nella lista degli strumenti di pianificazione alla fine di questa guida.
  • Utilizza gli scheduler come Hootsuite per pianificare i tuoi post.
  • Pianifica i post sulle pagine di Facebook (e altri social media).

Matthew Gates, proprietario di Confessioni delle professioni, ti consiglia di iniziare in piccolo e mirare ai post 1-2 a settimana se sei appena agli inizi. "Una volta che si inizia a diventare più popolari", dice, "e se si desidera continuare a guadagnare popolarità, si dovrebbe mirare a pubblicare in conformità con un programma di lavoro settimanale 5-day (MF). La cosa migliore da fare davvero è scrivere una tonnellata di articoli in anticipo, quindi non preoccuparti di pubblicarli affatto. Scrivi almeno 10. Inizia a pubblicare 1-2 [post] a settimana, ma continua a scrivere almeno 1-2 a settimana. "

Quanto tempo dedicare al blogging dipende anche dalla lunghezza e dal dettaglio dei tuoi articoli, giusto? Gates ha qualche consiglio per i blogger di lunga durata:

"Se tendi a scrivere articoli lunghi che sono parole 2,000 o più, allora puoi probabilmente farla postare [meno] giorni alla settimana. Se scrivi post del blog più brevi, tra le parole 500-1000, probabilmente è meglio pubblicare alcune volte alla settimana. Non c'è davvero giusto o sbagliato, ma se stai postando solo una volta alla settimana o una volta al mese, il tuo blog sembrerà morto e probabilmente i visitatori non torneranno più. "

L'opinione di Gates è che un blog dovrebbe apparire il più “vivo” possibile, quindi pubblicare alcune volte alla settimana sarebbe un'opzione migliore (se si dispone delle risorse) rispetto a una sola volta alla settimana. "Ma ancora una volta, nel prepararsi a quelle situazioni di emergenza, è meglio scrivere in anticipo sugli articoli 10 e avere sempre almeno 3 per il backup, nel caso in cui si ottenga un blocco di uno scrittore e non si riesca a scrivere per qualche giorno o pochi settimane “.

Usa un calendario editoriale

Diamo un'occhiata un po 'di più all'efficacia dell'utilizzo di un calendario editoriale.

Per Julie Ewald, pro blogger e content strategist presso Soluzioni Impressa, un calendario editoriale può trasformare la pianificazione di un blog in un successo e non hai nemmeno bisogno di un software sofisticato, perché "può essere realizzato in modo molto semplice con un foglio di calcolo (io uso Smartsheet) o in un calendario di Google".

Ewald ti suggerisce di "guardare almeno due mesi in futuro. In questo modo puoi ottenere una buona panoramica del numero di post che devi creare in un determinato periodo di tempo e pianificare (e lavorare in anticipo) post con contenuti stagionali o messaggi che promuovono altri sforzi di marketing. Altrimenti, potresti trovarti a scappare per produrre post in tempo, o non avere nulla da mettere da parte se ti sei preoccupato di qualcosa o hai avuto un'emergenza ".

Troverai un elenco di app per il calendario editoriale e altri strumenti alla fine di questo post.

2. Restare produttivo

Una tazza di tè, qualche pausa, un po 'di esercizio fisico, musica soft e, soprattutto, una mentalità positiva possono aiutarti a entrare, e se lotti con l'ansia, ci sono alcuni hack che puoi provare per aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi di blog.

Devi divertirti con il blogging aziendale come se fosse un diario personale per riempire bene la tua idea e andare avanti.

Ma non è tutto sulla produttività. Hai bisogno anche di stimoli esterni.

Blogger zonizzazione in

"Segui quanti più blog correlati puoi."

Dave Hermansen, 13 + anno veterano di e-commerce e coach a Store Coach, Inc., pensa che il modo migliore per mantenere un flusso costante di idee che scorre e non rimanere mai a corto di idee sui blog è:

Segui quanti più blog correlati puoi. Possono essere una straordinaria fonte di ispirazione. Iscriviti ai feed RSS di tutti i blog relativi alla tua nicchia. Condividi i tuoi riepiloghi di alcuni degli articoli migliori anche liberamente correlati alla tua nicchia. Usali come ispirazione per alcune delle cose di cui potresti scrivere. Condividi la maggior parte dei buoni articoli che trovi sui tuoi social network, ma salva un paio qua e là come idee per cose che puoi scrivere da solo.

Prendere vecchi argomenti e visualizzarli da una nuova prospettiva, e rimandare i vecchi post o i post degli ospiti sono tutte pratiche ben note nel giornalismo che funzionano come un fascino anche con i blog.

Segui la tua "musa"

La pianificazione è vitale, ma lascia almeno un paio di giorni alla settimana in cui puoi semplicemente "seguire il flusso" e letteralmente divertirti con il tuo blog. Scrivere quando ti senti ispirato dalla tua "musa" ti assicurerà di evitare il burnout e di aiutarti a produrre più idee per i blog in futuro.

Leggi come la strategia di produttività di Stan Kimer trae vantaggio dalla "musa":

Quando mi sento estremamente creativo e mi piace scrivere, posso scrivere i blog 2 o 3 in una sola seduta, quindi di solito ne ho alcuni pronti per essere pronti. A volte ho un'idea per un blog che sarà troppo lungo, quindi farò una serie di 2 o 3.

Se presento una conferenza o un incontro molto interessante nelle mie aree di consulenza, scriverò un blog o due su di esso. Per esempio, [quando] sono andato alla North Carolina SHRM (Society of Human Resource Conference), [poi nel] fine settimana ho redatto due blog su due dei discorsi che pubblicherò più avanti [nel] mese.

Inoltre, se lavoro in rete con una persona o un'attività interessante, questo mi darà un'idea per un blog, [e] se avrò qualche idea per un blog, ne prenderò nota, quindi non dimenticherò.

3. Rimanere coerente

Avere un piano e un calendario può aiutarti a rimanere coerente in termini di qualità e quantità.

Danny Garcia concorda sul fatto che "è importante avere un piano di contenuti e attenersi ad esso. Uno dei punti chiave del consiglio che tutti danno ai blogger è di rimanere coerenti. Non importa quanto spesso pubblichi, a condizione che i tuoi lettori sappiano con che frequenza pubblichi e ti attieni. Direi che la frequenza non è importante quanto un lavoro di qualità, ma avere almeno un programma di pubblicazione bimestrale è buono. "

Il calendario del blog aiuta a rimanere coerente

Garcia osserva come sia la qualità rispetto alla quantità quando si tratta di blog, non importa quante volte alla settimana o al mese pubblichi. Indica alcuni esempi popolari:

Ci sono blogger che blog ogni giorno (come Neil Patel, o Seth Godin) e altri che blog circa due volte al mese (come Mark Manson o Ryan Holiday). Tutti hanno un pubblico gigantesco, non basato sulla frequenza dei loro post, ma a causa della qualità dei loro post.

Stan Kimer cerca di "mantenere i blog 2 o 3 in anticipo in modalità bozza", così può "avere qualcosa di pronto se mi trovo in un momento particolarmente impegnativo o in un momento di difficoltà personale (o addirittura in vacanza!)".

Per quanto riguarda il tipo di post da aggiungere al calendario e quanti, Julie Ewald suggerisce di "esaminare i tuoi obiettivi, il tuo pubblico e la quantità di tempo (o denaro) che puoi dedicare al tuo blog. Ci dovrebbe essere un post ogni mese che parla personalmente a ogni pubblico e mira a soddisfare ciascuno dei tuoi obiettivi o cose che stai attualmente vendendo. Sì, qui dovrebbero esserci sovrapposizioni. "

Ewald ti suggerisce di pubblicare post 4-to-6 al mese, o 2 a settimana, come minimo, ma alla fine puoi andare con qualsiasi numero fino a quando non rimani coerente nella tua pianificazione dei post.

4. Integrazione dei messaggi degli ospiti nel tuo programma

Fai spazio per i post degli ospiti sul tuo calendario - non sono meno importanti dei tuoi post e aiutano a promuovere il tuo blog e le tue competenze.

Ciò che devi garantire, tuttavia, è che non trascuri il tuo blog per la pubblicazione degli ospiti e che non si esaurisca nel tentativo di fare entrambi alla massima capacità.

Danny Garcia, marketing operations manager presso Stacklist.com, afferma che "la pubblicazione degli ospiti ti espone a un nuovo pubblico e fornisce al tuo sito preziosi backlink, quindi per evitare di esaurirsi, se dai la priorità alla pubblicazione degli ospiti o fissa le scadenze per te stesso (se non ti sono state date) che dovrebbero aiutarti “.

Garcia trova anche: “Avere un programma di scrittura coerente funziona davvero bene. Trovo di essere il più creativo quando mi sveglio la mattina e scrivo per 2 ore prima che una qualsiasi distrazione si frapponga. Quando c'è molto da scrivere, la scrittura diventa più un lavoro a testa in giù, che di solito è ciò che provoca l'esaurimento. "

Organizzazione dei blog e degli ospiti

Un altro trucco che gli intervistati in questo post hanno menzionato - e che uso io stesso - è considerare il tuo stile di vita e la tua produttività.

Cioè:

Quanti post del blog puoi scrivere realisticamente in un mese?

Prendi quel numero e crea 2 per i post degli ospiti. È una buona regola empirica bilanciare i tuoi sforzi per evitare negligenza o esaurimento.

Ad esempio, la mia frequenza di blogging e il numero di post degli ospiti che posso idealmente scrivere in un mese devono corrispondere al limite di scrittura giornaliero delle parole 1,000 - 1,500. Cercare di fare di più danneggerebbe la mia salute mentale e cancellerei l'intero programma, quindi l'integrazione dei post degli ospiti deve essere intelligente e ben ponderata.

Mys Palmer ricorda che "la pubblicazione degli ospiti è parte integrante della crescita di un pubblico". Dice che questo è vero soprattutto per i nuovi blogger e ti consiglia di "pubblicare nuovi contenuti su [il tuo blog] una volta alla settimana. Poi guest post una volta alla settimana. "

5. Integrazione del social media marketing nel tuo programma

Non vuoi perdere tempo a dedicarti al social media marketing, poiché non vuoi che il tempo di scrivere sia troppo lungo.

Devi avere tempo per gestire i tuoi canali di social media e promuovere i tuoi contenuti, nonché per partecipare alle domande e ai feedback dei follower.

Puoi compire questo in 30 minuti a settimana o menooppure puoi seguire la strategia di Mys Palmer:

Per assicurarti che il marketing sui social media e il post marketing sul blog non siano tutti di consumo, iscriviti a Hootsuite. È gratuito e favoloso. Ora, come per il programma, [il rapporto è] 70% -20% -10%:

  • 70% delle tue azioni dovrebbe essere curato - sto parlando di retweet, ricondivisioni di foto / video e citazioni fantastiche che aggiungi anche un po 'di qualcosa.
  • 20% dei tuoi post può essere [contenuto] che hai creato: i post del tuo blog e le funzionalità per gli ospiti.
  • 10% (e ​​solo 10%) possono essere i tuoi lanci diretti di vendita - Link alla tua offerta, un concorso a cui hai bisogno di supporto, un corso o kindle appena lanciato, webinar, ecc.

I segmenti di pubblico crescono solo quando i contenuti vengono commercializzati. Pesantemente.

Per ottimizzare i tuoi sforzi di social marketing, leggi il nostro essenziale guida di marketing sui social media per sapere cosa funziona davvero sulle principali piattaforme social e concentrarsi su questo.

6. Risoluzione dei problemi (quando le cose non vanno come pianificato)

Cosa puoi fare quando hai un'emergenza in un giorno pianificato? E come mantieni l'idea "bene" sempre piena quando i tuoi succhi creativi sembrano essersi esauriti?

Avere una scadenza morbida e rigida aiuta già se ti ammali o hai un'emergenza, ma la comunicazione con i tuoi lettori è la chiave - se non riesci a mantenere una promessa, devi farglielo sapere o li deluderai e il tuo traffico diminuirà .

Comunicare i problemi con i lettori

È quello che Danny Garcia chiama controllo del danno.

Potrebbe essere semplice come informare i tuoi lettori sui tuoi canali di social media, [in modo che] siano ancora informati. Per mantenere l'idea sempre piena, devi leggere più di quanto scrivi. Le cose che scriviamo sono influenzate dalle cose che leggiamo. Hai anche bisogno di una varietà di fonti diverse per tutti i tuoi articoli.

Puoi passare una settimana a leggere un libro solo per ricavarne alcune frasi dai tuoi scritti, ecco perché è importante leggere molto. Hai bisogno di molte fonti diverse per informazioni / ispirazione. Sulla carta, non sembra valerne la pena, ma la lettura è una fonte di conoscenza e ispira la creatività.

A volte potresti notare che il tuo calendario è troppo pieno per la tua vita personale attuale. In tal caso, considera la possibilità di creare una pianificazione più piccola che risolva tale problema o una pianificazione di "backup" che puoi utilizzare durante un periodo difficile della vita.

Raelyn Tan ti suggerisce di pianificare mensilmente e suddividere il programma in una puntata settimanale:

Ogni mese, mi siedo e tracciamo ciò che voglio raggiungere per il mese. Ad esempio, posso impostare un obiettivo per scrivere il numero X di post sul blog e il numero X di post per gli ospiti o avviare un nuovo corso. In seguito, li romperò in ciò che dovrebbe essere fatto per ogni settimana.

Quando scatta un'emergenza, sono in grado di adattarla al mio programma di blog senza stressarsi. So esattamente cosa devo fare per la settimana, quindi se torno indietro per qualche giorno, so che devo recuperare più tardi.

Allo stesso modo, se sono particolarmente improduttivo durante una certa settimana, posso utilizzare le altre settimane e stare in carreggiata perché so esattamente cosa deve essere raggiunto durante il mese.

Se pianifico esattamente cosa fare per ogni giorno, divento troppo stressato cercando di "essere sempre produttivo". Ho scoperto che è molto difficile completare un programma giornaliero pianificato in modo coerente, perché ci saranno sempre emergenze imprevedibili che accadranno, quindi ho impostato le cose da fare settimanali e mensili.

Mys Palmer, CEO di MysPalmer.com, sa che la vita accade e non puoi evitarlo quando lo fa, quindi “pianificare i tuoi contenuti con una settimana di anticipo se ne occupa. Non ha bisogno di essere sofisticato. Accedi a Hootsuite e utilizza l'editore per visualizzare la prossima settimana. Fai clic su un'ora, scegli la rete e pianifica ".

Comunque, non devi stressarti. "Se finisci per perdere un post per una ragione o per l'altra, non sudare", dice Julie Ewald. “Spingilo al più presto possibile. Se hai fatto qualsiasi tipo di sforzo SEO, vedrai un calo nel traffico e nelle classifiche se salti del tutto la pubblicazione. "

Se hai assunto un blogger

Nick Brennan, fondatore e CEO di Guarda i social media, dice: "Ci sono tre chiavi per rimanere organizzati e in pista quando si parla di blog" e tu hai qualcun altro che fa il lavoro per te:

1. Un calendario di contenuti di alto livello in cui definisci il tipo di contenuto che desideri pubblicare ogni settimana: forma lunga / forma breve, contenuti orientati a un pubblico piuttosto che a un altro, ecc.

2. Un repository di idee che puoi attingere per riempire quel calendario.

3. Un chiaro processo di approvazione.

"Finché hai uno scrittore forte e questi elementi sul posto", aggiunge Brennan, "la tua squadra non dovrebbe avere problemi a pubblicare contenuti di qualità con regolarità".

Abbiamo qui una guida WHSR sull'assunzione di scrittori che potresti voler leggere: "Da Blogger a Managing Editor: assumendo scrittori per il tuo blog".

Come affrontare post stagionali

È una buona idea pianificare in anticipo questi post, anche con alcuni mesi di anticipo, perché potrebbero portare a un boom del traffico e quindi potresti volerli gestire con più attenzione.

Idealmente, pianifichi post stagionali all'inizio dell'anno e blocchi i giorni di calendario per scriverli, oltre alle scadenze. Datti tempo sufficiente per fare le cose, perché non saprai che cosa potrebbe accadere tra molti mesi: un calendario libero è ancora meglio di nessun calendario.

Inoltre, hai più tempo per pensare ai tuoi post e connetterli attentamente al tuo marchio, oltre a dedicare tempo extra alla ricerca e alla ricerca di fonti da intervistare a lungo in anticipo, qualcosa che andrà a vantaggio sia te che le tue fonti, come puoi riprogrammare l'intervista in caso di emergenza.

Danny Garcia spiega:

Sarebbe bello avere il post pronto per l'uso il giorno della [pubblicazione] o il giorno prima. La tempestività è importante, ma è ancora più importante il modo in cui si distorce il post delle vacanze per riflettere il proprio marchio.

Questa strategia funziona con tutti i post che prevedi di pubblicare, quindi assicurati di pianificare la maggior parte del tuo calendario all'inizio dell'anno, o ogni mese 6, o almeno, come suggerisce Mys Palmer, "Prova a guardare il mese successivo entro la metà del precedente. Pianifica i posti stagionali di novembre entro il 15 di ottobre. "

Strumenti (gratuiti e a pagamento) per la pianificazione di blog e social media

Strumenti di pianificazione del blog

La pianificazione è essenziale, ma non devi fare tutto manualmente! Esistono strumenti gratuiti e a pagamento che puoi utilizzare in modo efficace per velocizzare la produttività del tuo blog e tenere tutto sotto controllo, senza stress.

CoSchedule

CoSchedule è un calendario editoriale basato sul web creato appositamente per il content marketing.

Chris Brantner, proprietario di CutCableToday.com, condivide la sua esperienza con lo strumento:

Qualche tempo fa, sono passato a CoSchedule per gestire il mio blog ed è la cosa migliore che avrei mai potuto fare. Non solo mi aiuta a gestire facilmente i compiti con più autori e redattori, ma mi permette di prendere un'idea dall'inizio alla pubblicazione sui social media, tutto da un pannello integrato con WordPress.

Danny Garcia raccomanda anche questo strumento per la pianificazione dei contenuti, e Lori Soard lo elenca come uno dei 10 strumenti di gestione del tempo per i blogger.

Pianificazione di plugin per WordPress

Vishnu ha scritto un post dettagliato su come migliorare il flusso di lavoro editoriale con i plugin di pianificazione. L'articolo è per i blog multi-autore, ma la guida può essere facilmente applicata anche ai blog di autori singoli.

I plugin editoriali più votati per WordPress includono:

Danny Garcia raccomanda anche "strumenti e integrazioni (...) che renderanno più semplice il processo di blogging", come Orbis e Task manager.

Airtable

Airtable è una soluzione software basata sul Web per la pianificazione del calendario editoriale che utilizza un formato di foglio di calcolo.

Elizabeth Carter raccomanda questo software. "È un semplice strumento per fogli di calcolo basato su cloud che semplifica il riferimento incrociato dei campi di dati in una serie di fogli di calcolo. Ad esempio, posso avere il mio calendario principale in un foglio di calcolo e collegarlo a fogli di calcolo separati che tengono traccia delle parole chiave, degli autori, delle persone acquirente e così via. È molto visivo, facile da condividere con il mio team ed è semplicemente divertente da usare. ”

HootSuite

Nelle parole di Garcia, HootSuite è uno "strumento di gestione dei social media che ti consente di pianificare post su Facebook e Twitter in modo che il social media marketing non finisca per perdere molto tempo".

Lori Soard ha elencato Hootsuite tra i Strumenti indispensabili per 20 ogni blogger e business online dovrebbe tenere a portata di mano.

Starter e generatori di idee

I principianti di idee sono elenchi di istruzioni per blog per iniziare a scrivere ed evitare il blocco dello scrittore quando non riesci a trovare un argomento o un'angolazione di cui scrivere.

Lori Soard ha condiviso gli antipasti 20 nel suo post e ho raccolto Generatori di idee per blog 15 per ottenere una selezione dall'equazione e iniziare appena senza ulteriori riflessioni.

Trello

Tra i consigli di Danny Garcia per gli strumenti di blog, Trello guadagna il suo posto come organizzatore di compiti e idee. Sottolinea come "è importante scriverli o altrimenti li dimenticherai e ti terrà organizzato."

Inoltre, Trello è gratuito.

Smartsheet

Questo è lo strumento di pianificazione dei contenuti utilizzato da Julie Ewald. Smartsheet è una piattaforma di gestione del lavoro collaborativa simile a un foglio di calcolo che è user-friendly e facile da usare.

Lo strumento può essere provato gratuitamente ei prezzi partono da $ 14 / utente / mese.

Buzzsumo

Questo noto sito Web "è un ottimo modo per vedere ciò che è di tendenza", afferma Danny Garcia, "[e] è anche un ottimo strumento per trovare persone che potrebbero essere interessate al tuo blog".

Ottimo strumento per tenerti a portata di mano quando sei a corto di idee sui contenuti.

asana

asana è un calendario collaborativo basato sul web e una suite di gestione dei progetti per singoli e team.

È gratuito utilizzare fino a 15 membri del team, quindi i prezzi partono da $ 8.33 / utente / mese.

PHP-Calendario

Se preferisci una soluzione basata su PHP, self-hosted per il tuo calendario, PHP-Calendario è un bel calendario open source che puoi scaricare e installare sul tuo server con requisiti minimi.

Calendari e liste di controllo per blog stampabili

Ce ne sono molte disponibili online gratuitamente, create da blogger come te che volevano migliorare la propria vita (e quella dei loro visitatori).

Ecco alcune risorse:

E, Pinterest ha migliaia di pianificatori di blog scegliere da!

Takeaway

In sostanza, puoi creare un programma di blog che funzioni se sei consapevole di:

  1. I tuoi obiettivi di blog
  2. Il tuo stile di vita e le condizioni di salute
  3. Quanti post puoi realisticamente scrivere in un mese
  4. Quanto puoi automatizzare

I suggerimenti sulla programmazione intelligente che hai letto in questa guida sono venuti dai blogger e dai marketer che ho intervistato, e alcuni dall'esperienza personale. Alcuni potrebbero adattarsi alla tua situazione, altri no, ma dal momento che la pianificazione del blog è una di quelle pratiche che impari per tentativi ed errori, ti invito comunque a provarne il maggior numero possibile per aiutarti a capire che cosa funziona per te e inventarti i tuoi hack di pianificazione.

Posso solo lasciarti con due risorse utili qui a WHSR:

Al tuo successo, collega blogger!

A proposito di Luana Spinetti

Luana Spinetti è una scrittrice e artista freelance con base in Italia e una studentessa di informatica. Ha conseguito un diploma di scuola superiore in psicologia e pedagogia e ha frequentato un corso annuale 3 in Comic Book Art, da cui si è laureata su 2008. Come una persona sfaccettata come lei, ha sviluppato un grande interesse per SEO / SEM e Web Marketing, con una particolare inclinazione ai Social Media, e sta lavorando a tre romanzi nella sua lingua madre (italiano), che spera di pubblicare indie presto.