Marketing via email per i nuovi blogger

Articolo scritto da:
  • Suggerimenti per il blog
  • Aggiornato: Lug 12, 2017

Una delle domande più comuni che sento dai nuovi blogger è: "Come posso iniziare l'email marketing?"

Creare una newsletter per il tuo blog è facile e può essere a ottimo modo per guidare traffico e income. In effetti, i blogger più di successo finanziario so che lo devono alla loro "lista". Ecco cosa devi sapere per iniziare.

Inizia la tua newsletter

All'inizio, la tua lista è generalmente abbastanza piccola per un servizio di email marketing gratuito oa basso costo, ma tieni presente che man mano che la tua lista cresce, dovrai pagare per il servizio. Un servizio ti aiuterà a evitare di essere contrassegnato come spam, semplificare l'intero processo e automatizzare la consegna. Le opzioni includono MailChimp, Aweber, MailGet, così come altri servizi di newsletter via email. Dovresti provarli gratuitamente per vedere cosa soddisfa i tuoi bisogni.

MailGet offre un modo facile e conveniente per iniziare la tua campagna e-mail. Il loro piano di ingresso costa $ 24 / mo e consente agli utenti di inviare e-mail illimitate a un massimo di abbonati 10,000 (vedi piani tariffari).
MailChimp è uno strumento di email marketing molto popolare che non ha bisogno di presentazioni. Se non hai più di 2,000 abbonati e non invii più posta di 12,000 al mese, Mail Chimp è gratuito per te (maggiori dettagli).

Il modo più semplice per impostare le tue newsletter è vicino creando un modello e quindi aggiungendo un feed RSS dei post del tuo blog, che li attira nella tua newsletter. Tuttavia, nessuno leggerà le tue newsletter a meno che non contengano qualcosa di molto più convincente di un elenco di titoli. Considera di offrire ai lettori di newsletter qualcosa che i lettori del tuo blog non ottengono. Ad esempio, i miei abbonati ricevono una funzione di notizie sulla salute e eventi imminenti. Oltre al contenuto unico, puoi anche aggiungere:

  • Giveaways da tutto il web che si adattano alla tua nicchia
  • Suggerimenti settimanali "veloci", che possono provenire da post precedenti
  • Vecchi post riutilizzati per la stagione o gli eventi in corso

Attrarre gli abbonati

Uno dei modi migliori per invogliare le persone a iscriversi è offrire loro un "omaggio" relativo alla tua nicchia che viene inviato o attivato una volta iscritto. Le idee includono:

  • Un foglio di suggerimento, white paper o tutorial ("Come disintossicare la tua casa")
  • Una guida al prodotto ("Regali per le feste per single mamme")
  • Stampabili ("Traccia le spese")
  • Ebook gratuito dai tuoi contenuti esistenti
  • Mini-corso di formazione

La chiave è promuovere questa offerta ovunque e per assicurarsi che corrisponda al tuo pubblico. Puoi usare canva per creare un bel documento, specialmente se stai scrivendo un foglio di suggerimento.

Un'altra idea è quella di eseguire un omaggio relativo alla nicchia e rendere la tua iscrizione via email la voce obbligatoria.

Frequenza e tempo

La frequenza della newsletter deve corrispondere alla frequenza con cui si fa il blog, quindi se si scrivono post 3-7 a settimana, settimanalmente è appropriato. Tuttavia, se si blog solo una volta alla settimana, mensile farà. Puoi anche fare drop speciali per le newsletter se hai un evento o un prodotto in uscita, come lanciare un nuovo ebook.

Raccomando di testare diversi tempi di consegna. Il lunedì tende ad essere una sfida dal momento che le persone sono inondate di e-mail di "inizio della settimana", mentre i venerdì sono stati tradizionalmente considerati i migliori tempi di consegna. Tuttavia, questo sarà determinato dalle abitudini del pubblico in modo da considerarli quando si seleziona un tempo di consegna.

Creazione di un impegno di elenco

Il buon inserimento delle liste crea una solida reputazione per il mittente della newsletter. Alcuni modi per creare un ottimo coinvolgimento tra i sottoscrittori includono:

  • Un messaggio di benvenuto per i nuovi abbonati che stabilisce le loro aspettative, come quello che possono aspettarsi nella vostra newsletter e un promemoria di dove si sono iscritti.
  • Una linea tematica chiara e unica che li attirerà ad aprirla.
  • Personalizzare la newsletter con il proprio nome e una voce "noi" amichevole nel corpo.
  • Una linea in alto con contenuti accattivanti (diversi dal soggetto) piuttosto che il tipico messaggio "se non vedi le immagini".

Secondo Elysa Zeitz di Aweber, la vita media di un indirizzo di posta elettronica di solito è solo di 6 mesi, quindi è a vostro vantaggio eseguire campagne di re-engagement ogni pochi mesi circa. Invia messaggi di promemoria a quegli abbonati che non hanno aperto una newsletter in un istante. Per riaccendere il loro interesse, dovresti inviare i tuoi abbonati inattivi offerte di "ultima opportunità" e seguire in seguito.

Tariffe di rimbalzo

Il coinvolgimento in una lista non consiste solo nel chiedere ai visitatori di aprire le tue e-mail o fare clic sui tuoi link. Zeitz afferma che l'impegno è fondamentale perché influisce sulla reputazione e sulla deliverability del mittente. I rimbalzi si verificano quando la posta in arrivo di qualcuno è eccessiva o se il suo account di posta elettronica è chiuso. Le tariffe di rimbalzo devono essere basse o il tuo ISP può bloccarti se tenti continuamente di consegnare agli abbonati chiusi.

Come si riducono i tassi di rimbalzo? Devi eliminare le email che rimbalzano in modo coerente. Ad Aweber, un rimbalzo morbido ha probabilità 3 e quindi viene contrassegnato come rimbalzo difficile e rimosso. I buoni servizi di newsletter eseguiranno automaticamente questa funzione per te.

Tariffe aperte e tariffe clic

Due cose molto importanti da tenere traccia della tua newsletter sono tariffe aperte e clic. Le tariffe aperte indicano quante delle email consegnate sono state effettivamente aperte dai sottoscrittori, mentre le percentuali di clic misurano quando un abbonato fa clic su un collegamento. Entrambi sono calcolati come percentuali di tutte le e-mail che vengono consegnate con successo.

Tariffe aperte

Le percentuali aperte sono solitamente tracciate da un pixel dell'immagine invisibile che viene aggiunto all'intestazione. Non sono accurati 100%, quindi il tuo provider aggiusterà spesso tali percentuali tenendo conto di un margine di errore.

Dovresti cercare un tasso aperto di 10% o migliore. Dipende dal tuo settore, ma recentemente mi è stato detto che le percentuali di apertura del mio 14% erano "inaudite". Raccomando di tenere traccia del tuo tasso aperto nel tempo per migliorarlo. Esamino le email che hanno avuto alti tassi di apertura per capire perché e ripetere quella formula. Linee tematiche interessanti e un miglior coinvolgimento possono aumentare i tassi di apertura, tuttavia, possono anche essere migliorati con:

  • Migliore layout e scansione
  • Immagini
  • Tempi di invio ottimali
  • contenuti unici

Quando ho cambiato la mia consegna da lunedì pomeriggio a venerdì a 9 PM EST, ho visto un aumento delle percentuali aperte di 2% per cento, ma tieni presente che la prima o le due settimane sono state irregolari mentre i miei lettori si sono adattati ai nuovi tempi di consegna . La coerenza è importante quindi non superare i test, ma provare una modifica alla volta.

Clicca Tariffe

Le percentuali di clic vengono tracciate quando il provider di posta elettronica aggiunge le informazioni di tracciamento all'URL e, pertanto, potrebbe essere più preciso. Se non inserisci molti link nelle tue email, naturalmente, questo sarà più basso. Ovviamente, desideri aumentare le percentuali di clic in modo che le tue newsletter indirizzino il traffico al tuo sito. Ecco alcuni modi per migliorare le percentuali di clic:

  • Assicurati che i tuoi collegamenti siano corretti. L'invio di un collegamento errato può impedire all'utente di fare clic sui collegamenti in futuro.
  • Evita di usare "clicca qui" e metti il ​​titolo.
  • Offri qualcosa di attraente, come un giveaway o un tutorial sul tuo sito, che è un ottimo modo per attirare traffico.
  • Piqué l'interesse di un lettore con un titolo fuori dall'ordinario. Fai attenzione a non fuorviare i tuoi lettori.

Monetizzare la tua newsletter

1215-affiliatelinks
Collegamenti di affiliazione nella tua newsletter

Una volta che inizi a creare il tuo elenco, puoi ora monetizzarlo o Trasforma i tuoi abbonati in clienti. Ecco alcune idee per iniziare. Ricordati di tenere a mente le linee guida del servizio di newsletter e di offrire la divulgazione completa come faresti per qualsiasi post sul blog che stai scrivendo.

  • Usando link di affiliazione.
    Come al solito, tienili pertinenti. Promuovo offerte coupon settimanali utilizzando i link di affiliazione strettamente nella mia newsletter e scrivere le migliori offerte di risparmio per la mia nicchia. Poi mi collego a una pagina con più offerte incentrate sulla nicchia.
  • Vendi o promuovi un ebook, prodotto o corso.
    Scrivi un ebook o corso su contenuti esistenti. È possibile utilizzare una piccola sezione di quel lavoro come "omaggio" e quindi inviare al cliente il prodotto completo. Impara come crea il tuo primo workshop online.
  • Reindirizza a contenuti meno recenti con link di affiliazione.
    Invece di ripubblicare un vecchio post, puoi reindirizzare gli iscritti alla newsletter lì, assicurandoti che il post abbia link affiliati o i tuoi prodotti all'interno del contenuto. Ad esempio, durante le mie vacanze invernali, aggiorno e aggiungo tutte le mie precedenti guide regalo alla mia newsletter ogni settimana.

L'email marketing non è solo per i blogger esperti, ma anche per i nuovi blogger. È facile iniziare e saltare dentro, anche se la tua lista è ancora molto piccola, e può generare una grande quantità di entrate una volta che la tua lista cresce.

A proposito di Gina Badalaty

Gina Badalaty è proprietaria di Embracing Imperfect, un blog dedicato a incoraggiare e assistere le mamme di bambini con bisogni speciali e diete con restrizioni. Gina ha scritto blog su genitori, allevare figli con disabilità e vivere senza allergie per oltre 12 anni. È un blog di Mamavation.com e ha firmato per grandi marchi come Silk e Glutino. Lavora anche come copywriter e ambasciatrice del marchio. Adora dedicarsi ai social media, viaggiare e cucinare senza glutine.

Collegare: