A 5-Stages Guida alla creazione di post sui blog Longeve (Vernon's Lifecycle Theory)

Articolo scritto da:
  • Suggerimenti per il blog
  • Aggiornato: Feb 02, 2017

TL; DR: I post di Longeve possono aiutare con il posizionamento nei motori di ricerca e dare ai tuoi lettori qualcosa di più scarso da approfondire. Studia come le cinque fasi della teoria del ciclo di vita di Vernon possono essere applicate alla creazione di post più lunghi.


Può essere difficile prevedere esattamente cosa succederà al tuo post quando premi il pulsante "Pubblica".

Sarai sicuramente in grado di generare almeno alcune condivisioni sociali, occhi più curiosi e feedback per i tuoi contenuti se implementerai un'intelligente strategia di gestione dei social media e di pubblicazione degli ospiti.

Puoi anche guadagnare il tuo post la possibilità di diventare un grande successo se tu raggiungere le persone giuste.

Ma cosa succede dopo che il tuo post non è più il popolare pezzo del momento? Cosa succede quando l'ondata di successo diminuisce e il tuo "vecchio ma buono" non ottiene alcuna trazione aggiuntiva perché la base di utenti è diventata più interessata alle novità?

Come ogni prodotto umano, un post sul blog ha il suo ciclo di vita

Hai un'idea, la metti in pratica, guadagna un seguito per questo, goditi il ​​tuo successo, e poi ... vedi il declino del coinvolgimento finché la tua creazione non genera più interesse o ronzio.

Il post che stai leggendo viene dalla mia ricerca di un modello guida che possa aiutare te, me e gli altri blogger come noi, a tenere traccia delle varie fasi della vita dei tuoi post, dall'idea alla pubblicazione, dalla promozione al successo.

Ma la domanda più importante a cui questa guida vuole rispondere è:

Come puoi rendere i tuoi post il più lunghi possibile, sfidando il passare del tempo?

Il modello che userò qui è ispirato alla teoria del ciclo di vita del prodotto di Raymond Vernon, che ho leggermente modificato per adattarsi al caso dei post sul blog.

Cosa dice la teoria di Vernon?

Raymond Vernon, un economista americano, ha creato un modello teorico in 1966 per cercare di spiegare le fasi e gli elementi del commercio internazionale - il teoria del ciclo di vita del prodotto.

Il suo modello divide il processo in più fasi o fasi, dall'idea iniziale ("ideazione") all'introduzione di un prodotto sul mercato al suo declino e alla perdita di valore commerciabile.

Questo è un grafico del modello di Vernon:

Ciclo di vita del prodotto Vernon
Ciclo di vita dei prodotti Vernon

Il modello funziona in questo modo: un'idea per un nuovo prodotto viene sviluppata e introdotta sul mercato; allora assisteremo ad una crescita del prodotto sul mercato, con molta domanda, fino a raggiungere un punto di maturità. Dopo la maturità, il valore e la domanda del prodotto inizieranno a diminuire fino a quando il prodotto stesso non sarà considerato obsoleto e non più commercializzabile nei paesi sviluppati.

Mentre studiavo questo modello, mi sono reso conto che l'ideazione, la pubblicazione e la commercializzazione di un post sul blog riflettono le fasi di Vernon, quindi ho ricreato quelle fasi per il caso specifico del blog e ho incluso passaggi attuabili per ogni fase.

Questa è la versione post sul blog del grafico di Vernon:

Il modello di Vernon applicato ai post sul blog
Il modello di Vernon applicato ai post sul blog

La buona notizia è che puoi utilizzare efficacemente il modello del ciclo di vita di Vernon per creare post sul blog di Longeve.

Per ogni fase, ho invitato due blogger esperti - Christopher J. Benitez di ChristopherJanB.com e Ann Smarty di MyBlogU - per condividere i loro suggerimenti.

Dall'idea alla pubblicazione (fasi 1 e 2)

La fase introduttiva del modello originale di Vernon prevede la sperimentazione, la ricerca, i prezzi e lo sviluppo di un budget pubblicitario.

Per i post del blog, questa fase prevede ricerche per il backup della tua idea, test A / B per vedere se la tua idea funzionerà, budget pubblicitario per promuovere i tuoi contenuti e anche budget per social media e promozione della comunità (perché il tempo è denaro, giusto? ).

Inoltre, devi contare nel tempo di scrittura per ottenere il post fatto, modificato e pubblicato.

In altre parole, le prime due fasi riguardano esclusivamente te: l'analisi del pubblico, le tue ricerche, i tuoi brainstorm e esperimenti, le tue interviste con esperti.

Svilupperai la tua grande idea per un post sul blog che soddisfi le esigenze del tuo pubblico e poi lo redigerai, includendo ricerche e citazioni di esperti con esso.

Avrai anche pronto un budget per la promozione se utilizzerai i media a pagamento (ad es. Annunci di Facebook e pubblicità sui blog) o imposterai un piano di marketing in entrata per ottenere il tuo post di fronte a quanti più occhi (mirati) possibili.

Inoltre, vuoi assicurarti, da Stage 1, che il tuo post sul blog sarà in grado di resistere al passare del tempo e rimanere utile anche negli anni successivi.

Esempi di post del blog vecchi ma ancora utili:

È interessante notare come questi vecchi post sul blog si posizionino tutti nella pagina #1 di Google per le rispettive parole chiave.

Suggerimenti attuabili

Innanzitutto, prendi un pezzo di carta o il tuo software di note e fai brainstorming di idee che ritieni possano rispondere alle domande e ai problemi dei lettori attuali e futuri.

Puoi eseguire una ricerca per parole chiave nella tua nicchia per scoprire quali argomenti sono stati discussi più e più volte dai primi 2000 a oggi - è probabile che continuino a trattare argomenti anche in futuro.

Un'altra idea è quella di raccogliere dati dal tuo software di social analytics e web per creare un elenco di parole chiave da utilizzare quando idee per il blog di brainstorming.

Successivamente, svilupperai la tua idea vincente basata su analisi del comportamento del pubblico e delle sue esigenze.

Assicurati di includere uno o più CTA nella tua bozza, perché il tuo post finale non dovrà solo essere utile, ma anche convertire a lungo termine, sia che si tratti di un'iscrizione alla newsletter o di un prodotto per l'acquisto che farà appello al tuo pubblico di nicchia per gli anni a venire e da cui puoi continuare a trarne i benefici.

Dovrai anche leggere queste fantastiche guide degli altri bloggers di WHSR:

Ecco come lo fa Christopher Jan Benitez:

Analizzare le esigenze del pubblico comporta il brainstorming di un grande argomento, che è praticamente coperto da Kristi Hines in questo post. Per quanto riguarda la mia tattica preferita, vado su Google Keyword Planner e cerco una parola chiave all'interno del mio argomento che abbia un volume di ricerca ragionevolmente alto. Quindi cerco le parole chiave su Google e analizzo il contenuto delle pagine con le migliori prestazioni nel risultato. Esamino il contenuto e capisco i punti migliori che hanno fatto in modo da poterli includere nel mio post. Trovo anche aree di debolezza o parti nel contenuto che non sono state spiegate correttamente, così posso elaborarle nel post che sto scrivendo.

Una volta completato il processo di brainstorming, scrivi l'articolo utilizzando diversi strumenti (Grammarly, Hemingway, Trello, Nois.li, Pomodoro Technique) in modo da poter produrre un articolo di qualità in meno tempo. Grammarly Premium è il mio preferito e rimuove le congetture dal processo di editing, quindi mi concentro su altre cose. Nois.li e Trello sono strumenti di grande produttività per mantenere la mia ricerca e il mio profilo per i contenuti organizzati, oltre a concentrarmi sul lavoro da svolgere.

Ann Smarty spiega anche come passa dal brainstorming all'editing finale prima della pubblicazione:

Il modo migliore per capire che cosa il tuo pubblico vuole sapere è quello di ricercare quali domande le persone chiedono. Ho fatto un articolo dettagliato su questo: Come trovare domande di nicchia che possono ispirare la tua scrittura

Fondamentalmente, i passaggi sono:

  • Inizia con la ricerca
  • Inizia a scrivere un articolo quando [stai ancora facendo le tue ricerche (a seconda di quanto sei bravo a fare le tue ricerche, puoi effettivamente scrivere alcuni articoli alla volta mentre stai ancora facendo delle ricerche)
  • Modifica e abbellisci (che include anche l'aggiunta di immagini [e] video)

Promozione (Stage 3)

Questa fase del modello di Vernon corrisponde a una produzione su vasta scala, in modo che il prezzo del prodotto possa scendere e portare a una maggiore concorrenza. Inoltre, questa fase prevede il raggiungimento di mercati esteri.

Per i post del blog, parliamo di promozione dopo la pubblicazione. Forse, anche per una promozione su vasta scala: diventare virali significa che devi fare meno sforzi per promuovere il tuo post, perché gli altri lo faranno per te.

In questa fase, osserva i concorrenti e le loro reazioni e cerca il contatto con altri blogger e nicchie.

Il tuo obiettivo di promozione è quello di acquisire abbonati o converti i tuoi contatti in acquirenti (se stai scrivendo per vendere).

Suggerimenti attuabili

Stai per aiutare il tuo post a diventare virale.

La promozione sui social media è il tuo primo passo, specialmente se hai un grande seguito. Le community di nicchia come Inbound.org e Threadwatch possono anche offrirti un traffico considerevole e ottenere il tuo post davanti agli occhi di un influencer.

Syndication e guest posting sono il passo successivo. In realtà, non cerchi solo voti positivi, Mi piace, condivisioni e commenti sociali: vuoi un coinvolgimento della comunità. Syndication e guest posting forniscono esattamente questo.

Se hai una lista, coinvolgi gli abbonati per aiutare a diffondere i tuoi contenuti, che possono essere sotto forma di un concorso, una festa di collegamento, un invito a discutere il contenuto su una determinata piattaforma (canale social, forum, commenti sul blog) e molto altro .

Christopher J. Benitez diversifica la strategia di promozione in base al canale:

Identifica i migliori canali di promozione che massimizzano la tua copertura con il tuo pubblico. Esempi di canali diversi includono social media (Facebook, Twitter, Pinterest), community online / gruppi di nicchia (LinkedIn Group, Reddit, Facebook Groups), social bookmarking (BizSugar, Inbound.org, AmplifyBlog, Klinkk) e altre fonti di traffico (Scoop .it, Curata). Una volta stabilito quali siti targetizzare, sviluppare una strategia che ti consenta di promuovere su questi canali senza soluzione di continuità, ad esempio per i social media, utilizzare strumenti come Hootsuite o Buffer per effettuare la condivisione collettiva.

Ann Smarty entra nel dettaglio con il suo processo di promozione. Ecco cosa fa lei:

  • Condividi su Twitter, Facebook, Linkedin, Google Plus (assicurandoti che tutti gli strumenti e le persone menzionati nell'articolo siano taggati in ciascuna di quelle condivisioni sui social media: genererò alcune ricondivisioni potenti da quel tagging)
  • Pianifica 3-5 più tweet giorni e settimane in anticipo utilizzando fasce orarie e termini diversi
  • Pianifica un altro aggiornamento per le pagine di Facebook (utilizzando MavSocial). Di norma, cerco di cercare tweet e condivisioni nei fine settimana
  • Aggiungi il progetto a ViralContentBuzz (con almeno crediti 100 e categorie 3). Questo è il modo più potente per generare azioni e traffico!

Non ho davvero il tempo di monitorare le conversioni (variano da articolo a articolo). Per lo più, seguo i numeri di traffico e frequenza di rimbalzo (forse anche il tempo sulla pagina) per stimare in qualche modo il risultato.

Leggi cosa gente BuzzSumo ha scoperto di diventare virale dopo aver analizzato 100 milioni di articoli.

Conversion Peak (Stage 4)

Questa fase corrisponde alla fase di maturità del prodotto nel ciclo di vita originale di Vernon, quando il prodotto è accessibile ovunque ed è ben noto sul mercato.

Per il post sul blog, tutto ciò si traduce in picchi di conversione: un post che converte molto è un post sul blog maturo, che tutti amano e che tutti trovano utile e accessibile. Quando il tuo post sul blog raggiunge questa fase, sei generalmente avvantaggiato rispetto ai concorrenti e ai loro post sullo stesso argomento.

La fase Maturità si verifica anche quando il traffico raggiunge numeri superiori alla media e fornisce dati utili e interessanti per analizzare il coinvolgimento e utilizzarlo come base per il successo futuro.

Suggerimenti attuabili

Osserva l'andamento del traffico giornaliero e quando / dove i tuoi lettori hanno iniziato a trasformarsi in abbonati o acquirenti. Puoi eseguire un'analisi dei fattori che hanno portato al picco del traffico e delle conversioni:

  • Quale azione ha causato il cambiamento?
  • Quali sorgenti di traffico hanno apportato il maggior numero di segnalazioni e quali sono state convertite di più?
  • Quali sono stati i fattori vincenti di questo post sul blog?

Combina i dati della ricerca e dell'analisi sociale con quelli del marketing: come puoi mantenere il periodo di picco in vita per il tempo più lungo e mantenere i lettori interessati al post?

Puoi prendere in considerazione le seguenti strategie:

  • Remarketing tramite social media e / o annunci di ricerca
  • Spargi più discussioni attorno al tuo post sul blog (comunità web, gruppi di Facebook, ecc.)
  • Ospite distacco
  • Partecipare a marketing collaborativo e brainstorming, offrendo il tuo post sul blog come fonte (ad es. brainstorm di MyBlogU e altre piattaforme basate sulla collaborazione)
  • Sfrutta le tue attuali relazioni con altri blogger per trovare altri modi per mantenere il tuo post (e il tuo blog in generale) di fronte al pubblico giusto

Infatti, Christopher J. Benitez consiglia di concentrarsi sulle relazioni e quindi analizzare i fattori vincenti:

Una volta che il tuo articolo ottiene la trazione da questi canali, utilizzalo come un'opportunità per sfruttare le tue relazioni con utenti diversi. Rispondi ai commenti del blog e segui e ripeti i contenuti degli utenti dei social media che hanno condiviso e / o hanno reagito al tuo post, a seconda dei fattori che stai misurando.

Tuttavia, costruendo una relazione con ciascuno di essi, puoi coinvolgerli per diventare fedeli follower del tuo blog e fornire loro valore per aiutare ulteriormente le metriche di conversione del tuo blog, sia che si tratti di aumentare i tuoi abbonati e-mail o aumentare le tue vendite.

Inoltre, sarebbe una buona idea scrivere post per gli ospiti su diversi siti che rimandano al tuo post sul blog. I post degli ospiti ti consentono di toccare il pubblico di un sito correlato in modo da suscitare maggiore interesse per il tuo post da un pubblico pertinente.

Da qui, è anche possibile rivedere le variabili coinvolte durante l'intero processo. Gli strumenti di scrittura che hai usato ti aiutano a raggiungere i tuoi obiettivi? Quali canali di social media hanno fatto più traffico e coinvolgimento? Esaminando questi fattori utilizzando la tua scelta di strumenti di analisi (Google Analytics, Clicky, Crazy Egg, SumoMe Content Optimization e Heat Maps), puoi determinare le variabili che hanno funzionato a tuo favore in modo da poterli riutilizzare nel tuo prossimo post.

Ann Smarty spiega come combina Google Analytics, annunci social e altri fattori per mantenere il traffico in arrivo:

Ho impostato la mia dashboard di Google Analytics per inviarmi un'e-mail ogni giorno e se vedo picchi di traffico, è allora che vedo che uno dei miei articoli sta riprendendo. Non capita a tutti gli articoli che scrivo ea volte capita anche ad articoli più vecchi.

Il primo passo è analizzare da dove proviene il traffico. Se si tratta di Facebook o Twitter, compro alcuni annunci per mantenerlo. Se è StumbleUpon (questo accade spesso a causa di ViralContentBuzz), compro anche una promozione SU.

Posso modificare un articolo per aggiungere alcune informazioni che ritengo più pertinenti a quella particolare fonte di traffico. Guardo anche i commenti da vicino (quelli che devono essere affrontati rapidamente per continuare la discussione).

Sto anche usando Monitority che mi invia avvisi tramite email, testo e tweet ogni volta che il mio sito va giù.

monitority.com

Se non hai avuto il tuo server inattivo a causa del picco di traffico, non sei mai diventato veramente virale!

E questo è il principale ostacolo alla conversione: quando arrivano le persone ma il tuo sito non funziona, quindi tieni d'occhio [per quello]!

Se il tuo traffico sta aumentando di picchi, ma i tuoi numeri di vendita o di abbonati sono ancora bassi, potresti volerlo leggi il post di Jacob McMillen su CrazyEgg sul perché questo sta accadendo e cosa fare al riguardo.

Rifiuta (Stage 5)

Rifiuta il graficoNel ciclo di vita del prodotto Vernon, la fase di declino si verifica quando il prodotto diventa obsoleto e non è più commercializzabile nei paesi sviluppati.

Anche i post dei blog sono soggetti a obsolescenza quando il contenuto, il CTA o il contesto non attraggono più conversioni, lettori o traffico. Questo è quando il post inizia a essere visto come obsoleto e non più utile.

Tuttavia, come accade con alcuni prodotti fisici, c'è ancora spazio per le vendite dopo la fase di declino - pensa ai vecchi giocattoli e al modo in cui trovano ancora un pubblico tra i collezionisti e gli acquirenti di nostalgia. Questi prodotti possono anche essere reintrodotti sul mercato sotto forme diverse come bonus o altre configurazioni di packaging.

Il caso dei post di blog è ancora più semplice da gestire, poiché i post possono essere riproposti come case study, diapositive o e-book. Inoltre, un post sul blog può essere così sempreverde che un piccolo aggiornamento sarà sufficiente per dargli nuova vita, oppure puoi rimettere il post davanti agli occhi dei tuoi lettori in un momento in cui ha senso - pensa alle idee di decorazioni per la casa di Natale e come il tuo post di 2011 potrebbe ancora essere applicato al Natale di quest'anno.

Suggerimenti attuabili

Come puoi mantenere vivo il tuo post anche se non è più nel suo periodo di punta?

Esistono molti modi per "ravvivare" un vecchio post:

  • Utilizza il software di pianificazione dei social media come Jarvis, Klout o Buffer. Se gestisci un blog WordPress, Revive Old Post è il plugin di scelta
  • Invia per email tutti gli abbonati alla tua lista con un messaggio stimolante e aggiungi un link al tuo post sul blog per saperne di più
  • Cerca su Twitter e Quora per domande a cui sai che il tuo post risponde e aggiungi l'URL del post alla tua risposta
  • Scrivi un post riassuntivo e includi anche i tuoi "vecchi ma buoni" nel mix (e chiedi ai tuoi lettori perché)
  • Condividi il post nei link del blog e nei gruppi di coinvolgimento del blog (se disponibile per la tua nicchia)

Per ulteriori strategie di riciclaggio dei contenuti, Jerry Low ha scritto questo favoloso articolo su 2014 sul riciclaggio del contenuto del blog. (Sì un 2014 articolo! Mi dispiace per il gioco di parole, è stato quasi non voluto.)

Christopher J. Benitez incoraggia il riutilizzo e l'aggiornamento dei contenuti:

Puoi continuare a sviluppare una strategia di blogging ospite che ti permetta di attirare il tuo pubblico da diversi siti [per] mantenere il tuo blog pubblicato là fuori. Un'altra strategia consiste nell'utilizzare il riutilizzo del contenuto, che è un processo che ti consente di ricreare il tuo post e convertirlo in diversi formati (video, infografica, podcast). Diversificando i tipi di contenuto dello stesso post, puoi raggiungere più persone che elaborano le informazioni in modo molto più efficace attraverso video o immagini. Infine, puoi aggiornare il tuo post se sono state apportate modifiche rilevanti che rendono il tuo post obsoleto. Modificando il tuo post per affrontare le diverse modifiche, puoi mantenerlo rilevante nel tempo.

Ann Smarty utilizza le ricondivisioni social, il riconfezionamento e gli hack del traffico di ricerca:

A questo punto, aumenterò il progetto su ViralContentBuzz per ottenere alcune nuove azioni, probabilmente condividerlo di nuovo. VCB è bravo a mantenere le azioni in arrivo perché non ci sono limiti ai progetti live, quindi puoi tenerli sospesi lì per anni affinché possano continuare a ottenere nuove azioni.

Se ho tempo, passerò a una tattica di riconfezionamento e trasformerò quel vecchio articolo in un caricamento di Slideshare o in un video (Slideshare consente collegamenti cliccabili all'interno delle sue presentazioni, così come YouTube consente di collegarsi al tuo sito dall'interno dei video in modo che questo possa portare più traffico).

Guarderò il traffico dei motori di ricerca e vedrò se devo modificare un po 'il titolo per migliorare il traffico dei motori di ricerca.

L'agosto 2015, IZEA ha condotto uno studio per esplorare la durata di un post sul blog e il suo valore a lungo termine nella blogosfera. I risultati chiave di questo studio indicano che un post riceve 99% delle sue impressioni totali nei suoi primi 700 giorni prima che entri in una fase di declino, ed è importante tenere presente questa durata di vita se si desidera massimizzare le entrate e la conversione dal proprio blog post.

Lo studio introduce anche un interessante modello di ciclo di vita per post di blog diviso in tre fasi denominate "Shout", "Echo" e "Riverbero" che corrispondono, rispettivamente, al primo 50% di impressioni post del blog, 72% e quindi il rimanente 28% .

Ecco uno screenshot del rapporto:

Studio IZEA sul blog Life Lifecycle
Ciclo di vita dei post sul blog di IZEA e fasi 3

È possibile utilizzare questo modello del ciclo di vita per integrare quello basato sulla teoria di Vernon come esplorato in questo post.

Contenuto Longeve? Dipende anche dalla tua nicchia

"Come posso rendere il mio contenuto il più longevo possibile?"

Questa è davvero la domanda che questo post e il modello che introduce ha provato a rispondere.

Il modello stesso e le azioni che intraprendi in ogni fase prolungano davvero la durata dei tuoi post, ma c'è di più.

Ann Smarty afferma che "il traffico costante è più una questione di fortuna (...) che una strategia", il che è vero se tu, come lei, scrivi in ​​una nicchia che richiede di rivedere il software e pubblicare molti screenshot e case study.

Ann condivide i suoi segreti per mantenere questo tipo di contenuto vivo e vegeto, indipendentemente dal fatto che non sarà mai sempreverde:

Queste fonti tendono a funzionare bene offrendo traffico rilevante a lungo termine:

  • quora
  • Motori di ricerca
  • Traffico di riferimento da altri articoli popolari (uno dei miei link che ho aggiunto a un'intervista di esperti a cui ho partecipato continua a presentare iscrizioni tre anni più tardi)
  • Udemy
  • Goodreads e Amazon (per scrittori)
  • StumbleUpon (se inizia a fornire traffico, continuerà per anni). Alcuni dicono che Pinterest è buono anche in questo, ma devo ancora ottenere questo effetto con Pinterest

Christopher J. Benitez, d'altra parte, parte dalle fondamenta del successo dei blog: l'idea alla base dell'argomento e quanto corrisponde a una domanda di informazioni esistente. Cioè, non importa quanto breve o sempreverde l'argomento potrebbe essere:

Credo che scegliere un argomento che viene chiesto un sacco di volte nel vostro mercato, alla ricerca della migliore parola chiave (s) per ottimizzare, scrivere contenuti in forma estesa piena di informazioni utili e suggerimenti utili, e condividerli al massimo I canali online appropriati in cui si trova il tuo pubblico sono fattori che considero quando sviluppi contenuti sempreverdi. Tecnica del grattacielo di Brian Dean è un grande esempio di prendere il progetto di contenuti sempreverdi nel contesto del SEO.

Takeaway

Come accade con i prodotti fisici, l'analisi del ciclo di vita può aiutarti a prendere decisioni informate sulla strategia a lungo termine dei contenuti del blog, tenere traccia della durata di vita di un post di blog e della sua attrattiva in termini di traffico e conversioni - e per quanto tempo, dandoti dati su come il tuo pubblico le preferenze e gli interessi cambiano nel tempo e il modo in cui i tuoi lettori rispondono a un'offerta di contenuto specifica in un determinato momento e contesto.

Inoltre, avere un modello da seguire può aiutarti a segmentare gli argomenti nella tua nicchia che sono più favorevoli al traffico e ai profitti.

A proposito di Luana Spinetti

Luana Spinetti è una scrittrice e artista freelance con base in Italia e una studentessa di informatica. Ha conseguito un diploma di scuola superiore in psicologia e pedagogia e ha frequentato un corso annuale 3 in Comic Book Art, da cui si è laureata su 2008. Come una persona sfaccettata come lei, ha sviluppato un grande interesse per SEO / SEM e Web Marketing, con una particolare inclinazione ai Social Media, e sta lavorando a tre romanzi nella sua lingua madre (italiano), che spera di pubblicare indie presto.