6 cose che devi fare per trasformare il tuo blog in un business

Aggiornato: 22 novembre 2021 / Articolo di: Gina Badalaty

Hai deciso che è ora di svoltare il tuo blog in un'impresa e ti stai chiedendo "qual è il prossimo?" Per essere presa sul serio come azienda, dovrai cambiare più della tua mentalità.

Ecco come trasformare il tuo blog in un business:

1. Definisci il tuo marchio

Le aziende devono stabilire un marchio unico in grado di attirare i clienti.

Se sei già un blogger con una certa trazione o follower, potresti avere una reputazione consolidata, buona o cattiva. È tempo di creare una persona professionale. Continua con il tuo stile e la tua voce unici, ma ripulisci le tue interazioni per creare una percezione positiva o attraente del tuo marchio per il tuo pubblico ideale. Ciò significherà fare un passo indietro e persino chiedere aiuto per stabilire come appare la tua reputazione ora e come dovresti cambiarla.

Questa estate, in un laboratorio di costruzione della marca, ospitato da Rebecca Parsons di Compass Cre8tive alla conferenza iRetreat, ho svolto esercizi pratici e approfonditi per perfezionare il mio marchio. Un passaggio fondamentale che spesso è mancato è stato dare la priorità ai miei valori personali più importanti. Includevano onestà, famiglia e speranza: una buona idea per un blog che aiuta le mamme a crescere i bambini con bisogni speciali. Questi valori dovevano essere evidenti dal mio blog e dai social media.

Invece di posizionare il mio blog come uno che risolverebbe tutte le sfide di crescere un bambino con bisogni speciali, il mio blog Abbracciando Imperfetto offre anche alle mamme un posto tutto loro, qualcosa che il mio pubblico desidera ardentemente. Parlo al mio pubblico come se fosse una donna che alleva bambini con molti interessi e il mio slogan è stato accuratamente piegato in questo:

Aiuto e speranza per le famiglie di bambini disabili e autistici

Quella frase è una semplice e breve spiegazione dei miei valori, del mio pubblico e del mio blog.

Mi è già stato detto che questa è una "nuova" nicchia, il che è una novità per me! Un piccolo brainstorming del marchio sui tuoi valori e sul tuo pubblico ti aiuterà a creare uno slogan autentico.

2. Rischio di fallimento

Anche a iRetreat 2015, speaker ospite Holly Homer, che possiede Blog di attività per bambini ed è il fondatore di Business 2 Blogger, ha condiviso che "il fallimento è il percorso più veloce per la conoscenza".

Ormai un blogger e imprenditore di successo, Holly ha condiviso con noi il suo tasso di insuccesso di 50%, ma ha rivelato che la cosa buona di gestire un blog è che non richiede quasi alcun investimento. Puoi provare diversi progetti con pochissimo capitale: tutto ciò di cui hai bisogno è un buon account di web hosting e qualche dollaro all'anno per proteggere gli URL.

Ha consigliato di iniziare con piccoli passi - "chiama e inizia da qualche parte".

Questo è stato il mio modo di fare affari per anni. Sto ancora sperimentando nuove modalità di guadagno. Ad esempio, volevo espandere il mio uso di Instagram nelle campagne sponsorizzate, quindi ne ho accettato uno che fosse adatto per il mio pubblico. Sfortunatamente, non mi sono reso conto fino a dopo aver commesso ciò che dovevo usare loro immagine pubblicitaria. Questo annuncio ha diluito il mio marchio e ho imparato ad evitare questo tipo di campagne.

Va bene fallire fintanto che impari da esso.

3. Conoscere le regole e le leggi che ti influenzano

Sponsored post verbosità per la parte superiore del post
Esempio di sponsorizzazione menzionato prima e vicino al link del prodotto. Include "#ad" nel titolo per la promozione automatizzata sui social media.

Una cosa io fatto fare correttamente con quella campagna Instagram è stata una corretta divulgazione, qualcosa con cui anche i grandi marchi lottano. Questa primavera, il rivenditore di moda Lord & Taylor ha condotto una campagna Instagram senza divulgazione e ha corso il rischio di una repressione da parte della FTC.

Poi, in estate, Kim Kardashian è stata messa sotto tiro dalla FDA per un motivo diverso. Mentre ha fatto correttamente divulgare, ha lasciato fuori che il suo prodotto non è stato clinicamente provato per ottenere i risultati che ha ottenuto.

È necessario conoscere queste regole se si intende gestire un blog professionale per evitare azioni legali:

  • Divulga sempre qualsiasi compenso, anche prodotti o sconti, ricevuto su tutti i post e le condivisioni della campagna, inclusi i link di affiliazione. Leggi il Domande e risposte di FTC per assicurarti di essere conforme (aggiornato a maggio, 2015).
  • Conosci le regole per gli omaggi sul tuo blog e sui social media, in particolare nel tuo stato. Potrebbe anche essere necessario guadagnare con i premi, anche se il tuo venditore non lo fa.
  • Comprendi quali foto puoi utilizzare gratuitamente, cosa devi acquistare e cosa costituisce il fair use per le immagini.
  • Chiedi prima di riferirti ai contenuti di qualcuno o controlla le linee guida di una pubblicazione per assicurarti di non rubare. Assegna sempre credito all'autore e copia in nient'altro che le frasi 2-3 nel tuo post.
  • Sapere quando e come utilizzare il tag "nofollow" per i link compensati e altro buone pratiche per Google.
  • Se stai promuovendo prodotti per la salute non approvati dalla FDA come oli essenziali, assicurati di dichiarare correttamente che questa è la tua opinione ei risultati non sono dimostrati o approvati dalla FDA.

4. Crea un'entità aziendale

Attualmente gestisco una ditta individuale, ma mentre cambio il marchio e riposiziono la mia attività online, sto pensando di cambiarlo.

In un seminario locale con l'avvocato e professionista delle pubbliche relazioni Danielle Liss della rete di blogger FitFluential, ha insegnato legge per i blogger. La realtà è che i blogger possono facilmente essere denunciati anche se non pensano di aver infranto alcuna legge.

Ora sto dando un budget di poche centinaia di dollari per creare una LLC, una società a responsabilità limitata, che possa proteggere i miei beni principali (come la mia casa o la mia auto) se dovessi essere citato in giudizio. La frequenza di cause frivole rende questa una scelta saggia. Prendi la decisione migliore per la tua attività.


Webinar gratuito: porta la tua attività online
Workshop gratuito ospitato da Shopify – Comprendi il pannello di amministrazione di Shopify, come configurare un negozio online ed esplora temi e app del sito Web in questo workshop di 40 minuti.
Clicca qui per guardare il webinar ora

5. Metti in ordine i tuoi account

Strumento di fatturazione gratuito su Freshbooks
Suggerimento: utilizza uno strumento di fatturazione gratuito come Freshbooks per fatturare ai tuoi clienti e tenere traccia della tua transazione commerciale.

Raccomando un semplice foglio di calcolo per tenere in ordine i tuoi account: prodotti ricevuti per revisione e date, post sponsorizzati o post freelance, date di fatturazione, date di pagamento, spese aziendali.

Fatturazione tramite PayPal è buono perché puoi scaricare file con le tue transazioni a fini contabili. Potresti anche prendere in considerazione un servizio di fatturazione online per i clienti è necessario fatturare. Molti partono da $ 10-20 al mese.

Al momento dell'imposta, è necessario assumere un contabile affidabile. Non andare solo in una di quelle famose società di contabilità o in un commercialista che non ha idea di cosa sia un "blog".

L'ultima volta che l'ho provato, la donna mi ha dato molto dolore per oltre $ 29 di reddito che ho ricevuto da un vendita di affiliazione. Quella particolare azienda lo chiamava "royalty" e il contabile mi ha chiesto in diverse occasioni quale libro avevo scritto e dove erano le mie altre vendite. Poiché non capiva il business, non riusciva a dargli un senso. Contatta altri blogger professionisti nella tua zona per una raccomandazione.

Leggi anche - Come inviare/ricevere denaro a livello internazionale online

6. Coltiva professionalità

A volte nella nostra ricerca per aiutare il nostro blog a distinguersi dalla massa, lavoriamo troppo per generare polemiche. I tuoi lettori non lo vogliono - e indovina un po '? Altri blogger ti chiameranno su di esso.

Recentemente, un articolo è andato in giro per Facebook scritto da una madre che protestava contro le allergie alle arachidi a scuola. E 'stato altamente infiammatorio e mentre ha generato un sacco di visualizzazioni di pagina, è andato in giro anche con i gruppi di blogger. L'opinione generale del suo post "click bait" era molto negativa. Abbiamo incoraggiato il nostro pubblico a non leggerlo. Considera quali marchi, inserzionisti e rivenditori penseranno anche a quel blogger. Vuoi lavorare con lei?

Che può fai per mantenere la professionalità? Potresti voler pensare al tuo blog come al tuo ufficio.

  • Se avessi un lavoro nel mondo aziendale, quale sarebbe il comportamento inappropriato?
  • Come lo traducete nella scrittura?
  • Non blog o condividi mentre intossicato.
  • Non condividere foto osé sui social media.
  • Tenerlo pulito intorno ai bambini.

Puoi anche essere professionista trattando il tuo blog come un vero lavoro. Se avessi un manager delle risorse umane, riceveresti una promozione o un avviso?

  • Tratta gli altri blogger, tutti i marchi e le persone PR con rispetto e cortesia.
  • Incontra la recensione e le scadenze della campagna.
  • Scatta le foto migliori che puoi e impara a migliorare.
  • Presta attenzione alla grammatica e allo spelling quando scrivi.
  • Partecipa agli eventi di blogger per stabilire il tuo marchio, imparare da blogger esperti e far crescere la tua attività.

Se scrivi come hobby e vuoi trasformare il tuo blog in un business, è tempo di fare sul serio e di fare questi passi per farlo decollare.

Leggi anche

A proposito di Gina Badalaty

Gina Badalaty è proprietaria di Embracing Imperfect, un blog dedicato a incoraggiare e assistere le mamme di bambini con bisogni speciali e diete con restrizioni. Gina ha scritto blog su genitori, allevare figli con disabilità e vivere senza allergie per oltre 12 anni. È un blog di Mamavation.com e ha firmato per grandi marchi come Silk e Glutino. Lavora anche come copywriter e ambasciatrice del marchio. Adora dedicarsi ai social media, viaggiare e cucinare senza glutine.

Collegare: